Vai al contenuto
Home » Notizie » Trento, blitz di CasaPound negli uffici ITEA per lanciare la proposta “Case popolari agli italiani”

Trento, blitz di CasaPound negli uffici ITEA per lanciare la proposta “Case popolari agli italiani”

Questa mattina alcuni militanti di CasaPound‬ sono entrati negli uffici ITEA‬ per lanciare la proposta “Case popolari agli italiani” mirata a dare precedenza ai cittadini italiani nell’assegnazione degli alloggi popolari.

Una regolamentazione in percentuali, quella prevista dalla proposta di legge, che destina gli alloggi popolari per almeno il 70% ai cittadini italiani e per la restante quota ai cittadini extracomunitari e comunitari con almeno 6 anni di residenza nel territorio provinciale.
“Quella di regolamentare l’assegnazione degli alloggi popolari è diventata ormai un’urgenza – dichiara in una nota CasaPound – e ci troviamo purtroppo a vivere in una società che ci chiama a difesa dei nostri stessi diritti, dove nemmeno un luogo in cui vivere è più da dare per scontato. In un momento in cui le istituzioni aprono le nostre città all’accoglienza incontrollata, i requisiti per entrare nelle graduatorie degli alloggi popolari devono necessariamente essere rivisti, per garantire la precedenza ai cittadini italiani nell’assegnazione degli stessi” .
La nostra proposta di legge – conclude la nota – nasce dalla necessità di combattere la mancanza di tutela di quelli che dovrebbero essere i diritti fondamentali per ogni italiano, come quello ad una casa nel quale crescere i propri figli. Invitando i trentini a firmare la nostra proposta di legge porteremo avanti una battaglia per i cittadini e con i cittadini dei nostri quartieri, una battaglia mirata a mettere al primo posto gli italiani“.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *