Il Tribunale civile di Roma ha respinto il reclamo presentato da Facebook contro l’ordinanza cautelare che ordinava la riattivazione della pagina principale di CasaPound Italia: L‘udienza in cui Facebook presentava il reclamo si era tenuta il 14 febbraio scorso. Oggi la comunicazione da parte del Tribunale che il reclamo è stato respinto e che la pagina resta attiva. Facebook viene inoltre condannato al pagamento delle spese legali per 12 mila euro.

A questo giudizio seguirà la causa civile per il risarcimento del danno, per il quale CasaPound chiederà una congrua somma a ristoro del grave danno subito.

Lascia un commento

  • (not be published)