Cancellata anche la pagina dell’associazione disabili ‘Impavidi Destini’

Roma, 11 settembre – CasaPound diffida Facebook a riattivare immediatamente l’account ufficiale del movimento o, annuncia, trascorse invano 48 ore dalla diffida partirà un’azione legale, anche per ottenere il risarcimento dei danni subiti. La disattivazione della pagina dell’Associazione è stata “improvvisa e ingiustificata” , sostiene il movimento nella diffida, nella quale sottolinea anche che l’account ufficiale di CasaPound Italia “è sempre stato utilizzato nel rispetto delle ‘condizioni d’uso’ di Facebook e delle leggi in materia” e non ha mai violato questi principi né ha mai diffuso odio. Per questo motivo, secondo Cpi, la condotta di Facebook costituisce una “grave violazione” che “impedisce senza alcuna giustificazione l’esercizio di diritti fondamentali”, oltre a integrare una “violazione delle disposizioni in materia di privacy e di proprietà intellettuale” che priva il movimento “della disponibilità di contenuti che sono di nostra esclusiva proprietà”.

“Ci hanno cancellato tutte le pagine Facebook, a cominciare da quella CasaPound Italia con 280mila iscritti e proseguendo con quelle di tutte le realtà a noi collegate: Blocco Studentesco, Solid, addirittura quella dell’associazione disabili ‘Impavidi Destini’. E’ stato disabilitato il nostro account su Instagram e centinaia di profili di militanti, simpatizzanti, iscritti. Si tratta di un gravissimo atto discriminatorio commesso nei nostri confronti – sottolinea CasaPound, un gesto che dovrebbe far riflettere chiunque abbia ancora a cuore la libertà di espressione nel nostro paese”.

12 Comments to: Cpi diffida Facebook, ‘riattivazione immediata o azione legale e causa per danni’

  1. Gianluca

    Settembre 11th, 2019

    Facciamo una class action contro questo abuso, #iononmiarrendo

    Rispondi
    • Mauro Emiliano

      Settembre 11th, 2019

      Una vergogna !!! Sostengo qualsiasi azione
      Legale contro quest’abuso scandaloso!
      Viva l’Italia onore a CPI

      Rispondi
  2. ODIFREDDI PAOLO

    Settembre 11th, 2019

    Non sono un vostro elettore, ma massima solidarietà in merito alla faccenda di Facebook.

    Rispondi
  3. Andrea Cristofaro

    Settembre 12th, 2019

    E’ un precedente pericolosissimo, chi plaude è già schiavo, ma chi adesso si mostra indifferente domani ne subirà le conseguenze!

    Rispondi
  4. roberto

    Settembre 12th, 2019

    Di cosa vi stupite ….NON E ‘BASTATO VEDERE COME I COMUNISTI SI SONO RIAPPROPRIATI DEI SEGGIOLINI…..COME I SIGNORI COMUNISTI , SIGNORI PER MODO DI DIRE, DISFINO SUBITO TUTTO CIO’ CHE PUO’ DANNEGGIARLI ALLA CORSA AL POTERE???SI STAVA GIA’ PARLANDO DI CASAPOUND E SALVINI FASCISTI DOVEVANO ESSERE ESSI A TESTA IN GIU’ IN PIAZZALE LORETO NON VEDEVANO L’ORA CHE IL SERVO CONTE GLI FACESSE UN’AUTOSTRADA PER IL POTERE E IL COMPAGNO DI MERENDE MATTARELLA COMPLETASSE IL PICNIC DELLE SCHIFOSE ZECCHE

    Rispondi
  5. Daniela Cesolini

    Settembre 13th, 2019

    La libertà di espressione e di pensiero.., avanti tutta senza riserve! Sono con voi…

    Rispondi
  6. cristiano

    Settembre 13th, 2019

    io me la prendo con voi che ancora ci tenete a stare in quello schifo di social comunista dove ti bloccano per una foto contro stalin

    Rispondi
  7. Claudio

    Settembre 14th, 2019

    Come molti mi sono trovato il mio account cancellato solo per il fatto di condividere e essere simpatizzante di casapound, preferisco non avere Facebook e diventare militante e dare un contributo alla mia nazione prima di rifare un account su quel social network

    Rispondi
  8. Enrico

    Settembre 25th, 2019

    Bannato da Facebook per 2 mesi, orgoglioso di ciò e non mi fermerò.

    Rispondi
  9. Settembre 25th, 2019

    Non ho mai votato il vostro movimeto ma vi esprimo tutta la mia solidarietà. Mi sembra evidente che ci sia una strisciante censura in corso. O si è globalisti, internazionalisti, no border, e ci si esprime secondo i dettami del politically correct o si viene espulsi dalla Rete. Qualcosa non funziona. Personalmente sono per la massima libertà di espressione, di pensiero e di critica. Tra l’altro, mi sembra che la censura sia alquanto asimmetrica. Lo Chef Rubio può permettersi impunemente di dire che per salvare la terra si devono eliminare fisicamente i sovranisti… ah già, ma lui può… robe da matti.

    Rispondi
  10. Lorella Presotto

    Ottobre 2nd, 2019

    Intanto però per ripristinare la visibilità, in attesa di quel che accadrà in sede legale, non sarebbe il caso di aprire pagine di casapound su VK Italia? Leggo tanta confusione nell’elettorato e spostamento verso partiti che non mi piacciono affatto. Essere assenti dai social non è buona cosa.

    Rispondi
    • cpi2018

      Ottobre 5th, 2019

      Aperta due giorni fa 🙂

      Rispondi

Lascia un commento

  • (not be published)