5x1000 co

Codice 0930 138 1001

Sovranità

Fuori l'Italia dall'Euro e dall'Unione Europea

giovedì 18 aprile 2019

Europee: CasaPound ci sarà, liste ammesse in tutte le circoscrizioni. Di Stefano capolista: "L’unica cosa che dobbiamo dire a Bruxelles è addio"

Europee: CasaPound ci sarà, liste ammesse in tutte le circoscrizioni
Di Stefano capolista: "L’unica cosa che dobbiamo dire a Bruxelles è addio"
Roma, 18 aprile - Via libera alle liste di CasaPound-Destre Unite per le Europee del 26 maggio. Accanto al segretario del movimento Simone Di Stefano, capolista in tutte e cinque le circoscrizioni, l'avvocato e scrittore sovranista Marco Mori (candidato sia a Nord Ovest che a Nord Est), l'ex magistrato Augusto Sinagra (Centro), l'economista Giampiero Joime (Centro), il Generale della Folgore Sergio Fucito (Centro), i consiglieri comunali di Cpi a Bolzano Andrea Bonazza e Mauro Puglisi Ghizzi (Nord Est), tre donne di primo piano nel movimento, Angela De Rosa (Nord Ovest), Carlotta Chiaraluce (Centro) ed Emmanuela Florino (Sud). CasaPound correrà nel partito Alleanza europea dei movimenti Nazionalisti (Aemn), collegata con Bela Kovacs di Jobbik.
"CasaPound sarà presente in tutte le circoscrizioni alle Europee: è una bellissima notizia e un'altra battaglia vinta che darà la possibilità a tutti gli italiani di votare per la libertà e l'indipendenza della nostra nazione, alla faccia di chi pensa che questa Unione europea abbia ancora possibilità di riscatto. L’unica cosa che dobbiamo dire a Bruxelles è addio. Ridateci i nostri soldi, il nostro oro e tenetevi immigrati, direttive gender e austerità", commenta Di Stefano, che lancia già un hashtag per la campagna elettorale: #italexit.

LA LISTA COMPLETA DEI CANDIDATI
Nord Ovest
Simone Di Stefano
Angela De Rosa
Massimiliano Panero
Elisabetta Berta
Ronni Bottazzi
Lorenzo Cafarchio
Sergio Carù
Cristina Cassarin
Allegra Cavalli
Paolo Cianalino
Giuseppe Lauria
Patrizia Liberale
Adriana Mantoan
Marco Mori
Morena Pollini
Marco Racca
Stefano Scopacasa
Lucia Siciliano
Giulia Zenesin
Nord Est
Simone Di Stefano
Elisabetta Uccello
Andrea Bonazza
Roberto Bussinello
Carlo Cardone
Francesco Clun
Rosa De Nunzio
Claudia Gagliano
Stefania Marcante
Pier Paolo Mora
Marco Mori
Giulia Pilloni
Catia Portaro
Maurizio Puglisi Ghizzi
Monica Tess
Centro
Simone Di Stefano
Carlotta Chiaraluce
Sara Benigni
Piergiorgio Bonomi
Sergio Fucito
Elisa Gasparroni
Arianna Grandinetti
Cristina Iacovacci
Giampiero Joime
Giuseppe Lavalle
Nunziata Provitina
Chiara Ambra Romano
Michele Sgariglia
Augusto Sinagra
Claudio Taglia
Sud
Simone Di Stefano
Emmanuela Florino
Luigi Catalano
Laura Cavaliero
Cira De Falco
Pierfrancesco Di Salvo
Vincenzo Iorio
Antonio Laveglia
Felce Lecciso
Claudia Pagliariccio
Lucia Picicci
Antonio Pocchia
Raffaella Tandoi
Giuseppina Tesoriero
Isole
Simone Di Stefano
Rosa Maria Volcan
Francesca Caria
Giusi Morello
Giuliana Pinna
Pierluigi Reale
Vittorio Susinno
Luca Virdis

domenica 7 aprile 2019

Europee, CasaPound presenta simbolo al Viminale. Di Stefano, fuori da Euro e Ue

Europee, CasaPound presenta simbolo al Viminale. Di Stefano, fuori da Euro e Ue
Roma, 7 aprile - Il segretario nazionale Simone Di Stefano ha presentato al Viminale questa mattina il simbolo con cui CasaPound Italia intende correre alle prossime elezioni europee.
"Non dovremo raccogliere le firme anche se ci eravamo già organizzati per questa eventualità - ha spiegato Di Stefano - perché nel simbolo che abbiamo presentato c'è il richiamo all'Alleanza Europea Movimenti Nazionali (Aemn), che fa capo all'europarlamentare ungherese Bela Kovacs".
"Vogliamo andare a Bruxelles - ha continuato Di Stefano - per portare quei temi abbandonati da Salvini e Di Maio. A partire dall'uscita dall'euro e dalla Ue, che riteniamo l'unico modo per riprenderci la nostra sovranità. Fuori da questa Ue che è una prigione c'è un mondo, l'Italia potrà essere il Giappone d'Europa".
CasaPound si presenta in alleanza con Destre Unite, scritta presente nel simbolo depositato questa mattina.

mercoledì 3 aprile 2019