5x1000 co

Codice 0930 138 1001

Sovranità

Fuori l'Italia dall'Euro e dall'Unione Europea

martedì 5 febbraio 2019

Foibe, CasaPound ricorda i martiri in decine di città italiane

Foibe, CasaPound ricorda i martiri in decine di città italiane
Roma, 5 febbraio - Con manifestazioni e cortei in tutta Italia che si svolgeranno tra il 7 e il 10 febbraio, anche quest’anno CasaPound ricorda i connazionali trucidati dai partigiani titini alla fine della seconda guerra mondiale.
“Essere italiani era l’unica ‘colpa’ delle vittime del genocidio messo in atto da Tito - spiega CasaPound in una nota - una vera e propria pulizia etnica che ha visto decine di migliaia di italiani assassinati, torturati, gettati, anche vivi, nelle foibe, e poi, per 50 anni, ignorati dai libri di storia e dimenticati dalla loro stessa Nazione. Ma l’identità di un popolo non può essere cancellata con il sangue o annientata con l’esilio. E per ricordarlo CasaPound Italia organizza una serie di iniziative in tutta Italia: nella settimana che va da sabato 4 e sabato 11 febbraio cortei, fiaccolate, conferenze e presidi sono in programma in decine di città italiane, da Bolzano a Siracusa”.
“Da 10 anni a questa parte - conclude CPI - ci mobilitiamo in tutta Italia perché questa tragedia non venga dimenticata, e perché il “Giorno del Ricordo” non sia solo una data sul calendario, ma possa vedere italiani di tutta la penisola ricordare i loro fratelli trucidati, anche per ribadire che l'identità di un popolo e di una nazione nata in trincea non si cancella col sangue, né con le censure sui libri di storia”.
Questi gli eventi organizzati da CasaPound in tutta Italia:
VALLE D’AOSTA
Aosta – Commemorazione – 10/02 – Piazza Chanaoux ore 16:00
PIEMONTE
Torino – Corteo – 10/2 – Corso Cincinnato angolo via Pirano (fronte Lapide) ore 17:30
Novara – Corteo – 9/2 – via Monte San Gabriele (Villaggio Dalmazia) ore 18:00
Terruggia (AL) – Commemorazione – 7/2 – Piazza del Comune ore 21:00
Casale Monferrato (AL) – Commemorazione – 9/2 – Giardini dell'Ospedale ore 15:00
Tortona (AL) – Commemorazione – 9/2 – Giardini Martiri delle Foibe ore 10:00
TRENTINO ALTO ADIGE
Bolzano – Corteo – 10/2 – Piazzetta Casagrande ore 17:00
Trento – Commemorazione – 9/2 – Largo Pigarelli ore 20:30
Riva del Garda (TN) – Commemorazione – 9/2 – Largo Caduti delle Foibe ore 18:00
FRIULI VENEZIA GIULIA
Gorizia – Corteo – 10/2 – Piazza Municipio ore 19:00
VENETO
Porto Tolle (RO) – Cerimonia intitolazione giardino (su richiesta di CasaPound) – 9/2 – Sala Consiliare del Municipio ore 10:00
Padova – Corteo – 10/2 – Piazza Insurrezione ore 17:30
Vicenza – Corteo – 10/2 – via Martiri delle Foibe – ore 17:30
Brendola (VI) – Commemorazione – 9/2 – via Martiri delle Foibe ore 17:00
Luisiana (VI) – Commemorazione – 9/2 – località Buso della Spaluga ore 11:00
Treviso – Corteo – 10/2 – Piazza Borsa – ore 16:30
Portogruaro (VE) – Corteo – 10/2 – Piazza della Repubblica ore 10:30
Verona – Commemorazione – 10/2 – Piazzale del Cimitero ore 16:00
Rovigo – Commemorazione – 10/2 – Largo Martiri delle Foibe – ore 12:00
LOMBARDIA
Mantova – Corteo – 9/2 – Piazza dei Filippini ore 16:30
LIGURIA
La Spezia – Corteo – 10/2 – Biblioteca Beghi ore 19:00
Genova – Commemorazione – 9/2 – Piazza Martiri delle foibe (Staglieno) ore 10:00
EMILIA ROMAGNA
Cesena – Corteo – 9/2 – Piazza del Popolo ore 17:30
TOSCANA
Siena – Corteo – 10/2 – Piazza della Posta ore 16:30
Grosseto – Inaugurazione targa commemorativa – 10/2 – Comune di Grosseto ore 17:00
Arezzo – Commemorazione – 10/2 – Largo Martiri delle Foibe ore 10:00
Montecatini Terme (PT) – Commemorazione – 10/2 – Corso Matteotti (c/o cippo commemorativo) ore 16:00
Pietrasanta (LU) – Commemorazione – 10/2 – Largo Martiri delle Foibe ore 15:00
Poggibonsi (SI) – Commemorazione – 10/2 – via 10 febbraio ore 17:00
UMBRIA
Perugia – Corteo – 10/2 – via Vecchi ore 17:00
MARCHE
Ascoli – Corteo – 10/2 – Piazza della Stazione Centrale ore 17:30
ABRUZZO
Lanciano (CH) – Commemorazione 23/2 – Piazza Martiri delle Foibe ore 19:00
LAZIO
Roma – Corteo – 9/2 – Stazione Laurentina ore 17:00
Latina – Corteo – 10/2 – Piazza del Popolo ore 17:30
Roma (Acilia) – Commemorazione – 10/2 – Piazza Segantini ore 15:00
Fiumicino (RM) – Commemorazione – 10/2 – Piazza Grassi ore 16:30
Colleferro (RM) – Commemorazione – 10/2 – Piazza Martiri delle Foibe ore 11:00
Ladispoli (RM) – Commemorazione – 10/2 – Piazza dei Caduti ore 8:30
Civitavecchia (RM) – Commemorazione – 10/2 – Parco Martiri delle Foibe ore 8:30
Santa Marinella (RM) – Commemorazione – 10/2 - Parco Martiri delle Foibe ore 18:00
CAMPANIA
Salerno – Corteo – 9/2 – Piazza Portanova ore 17:00
PUGLIA
Surbo (LE) – Corteo – 9/2 – via Pisanelli ore 18:00
Bari – Commemorazione – 10/2 – via Martiri delle Foibe ore 10:00
Foggia – Commemorazione – 8/2 – Piazza Martiri Triestini ore 20:00
CALABRIA
Catanzaro – Corteo – 9/2 – Piazza Matteotti ore 18:00
SICILIA
Palermo – Commemorazione – 10/2 –villa Martiri delle Foibe ore 16:30
Siracusa – Commemorazione – 10/2 – Piazza Cappuccini ore 16:00
Noto (SR) – Commemorazione – 10/2 –Piazza Landolina ore 11:00
Ragusa – Commemorazione – 10/2 –Giardini Iblei ore 12:30
Comiso (RA) – Commemorazione – 10/2 –Piazza San Biagio ore 10:30
Trapani – Commemorazione – 9/2 – Piazzale Vittorio Veneto ore 16:30
SARDEGNA
Fertilia (SS) – Corteo – 10/2 – Piazza Venezia Giulia ore 18:00

Roma, CasaPound: venerdì manifestazione in Campidoglio contro Raggi

Roma, CasaPound: venerdì manifestazione in Campidoglio contro Raggi
Roma, 5 febbraio - "Roma è una città allo sbando e venerdì saremo in Campidoglio contro l'ennesimo sindaco che si è dimostrato inadeguato ed incapace di amministrare la Capitale". È quanto dichiara il presidente di CasaPound, Gianluca Iannone, annunciando una manifestazione contro la Raggi. "I romani ogni giorno - continua Iannone - devono combattere con le mille problematiche che i grillini non sono stati capaci di affrontare. Dalla gestione dei rifiuti all'emergenza abitativa, dai campi rom ai roghi tossici, dal degrado al dissesto stradale, Roma sta sprofondando sotto la guida di un sindaco capace soltanto di aggrapparsi all'antifascismo e all'accoglienza. E così mentre la Raggi si occupa di toponomastica gli autobus prendono fuoco, mentre assegna le case popolari ai rom addirittura il Campidoglio è invaso dai topi, mentre scrive al Mef per sgomberare CasaPound, nelle decine e decine di occupazioni di immigrati si spaccia droga, avvengono stupri e persino omicidi. Venerdì porteremo in piazza la rabbia sacrosanta dei romani che avevano creduto in un cambiamento che nei fatti non c'è mai stato, con i grillini che oggi sono diventati soltanto il riflesso della vecchia politica. Non è un caso che il primo firmatario della mozione contro CasaPound discussa in Assemblea Capitolina, approvata grazie ai voti favorevoli del M5S, sia un consigliere del Pd, Zannola, che, pur non indagato, secondo un’informativa di polizia, dava ‘suggerimenti’ sugli stabili da occupare alle professioniste delle occupazioni rosse di Mafia Capitale, già condannate per estorsione. Se la Raggi ha pensato di poter sviare l'attenzione dai problemi di Roma puntando il dito contro uno stabile dove vivono 18 famiglie italiane, sappia che venerdì - conclude Iannone dando appuntamento alle 15 in piazza del Campidoglio - la metteremo di fronte alla triste realtà delle condizioni in cui versa la Capitale ed alle sue colpe".