Dona il tuo 5x1000

Inserisci nella dichiarazione 0930 138 1001

Iscrizione 2017

Iscriviti a CasaPound. Da quest'anno anche direttamente online! Perché alcuni italiani non si arrendono.

Basta UE!

A queste condizioni, vogliamo uscire dall'euro e da questa Unione Europea. Europei sì, schiavi no!

martedì 17 ottobre 2017

Muratella (Roma): grazie al sostegno di CasaPound reintregrate 14 lavoratrici

Muratella (Roma): grazie al sostegno di CasaPound reintregrate 14 lavoratrici
Roma 17 Ottobre - Via della Magliana Vecchia, zona Muratella (11 Municipio): sono state reintegrate questa mattina le 14 lavoratrici che avevano perso il posto all’Hotel Ibis dove il direttore aveva disdetto senza preavviso il contratto in essere con la società di pulizie presso la quale queste donne erano state assunte.
“Erano state licenziate senza preavviso - dichiara Alessandro Calvo, portavoce territoriale di CPI - anche se la nuova ditta subentrante avrebbe dovuto garantire al personale continuità di lavoro.”
Invece CasaPound è intervenuta tempestivamente, siamo stati al loro fianco fisicamente, le abbiamo consigliate tramite i nostri legali, le abbiamo confortate, le abbiamo protette quando stavano prendendo strade sbagliate. Da oggi, grazie al nostro aiuto, tutte e 14 hanno di nuovo il loro lavoro. La proprietà dell’albergo- ha correttamente ripristinato l’accordo con la società di pulizie.”



venerdì 13 ottobre 2017

Blocco Studentesco: migliaia di studenti in piazza contro il ministro Fedeli e l’alternanza scuola-lavoro

Blocco Studentesco: migliaia di studenti in piazza contro il ministro Fedeli e l’alternanza scuola-lavoro

Roma, 13 ottobre – Cortei e blitz in tutta Italia organizzati dal Blocco Studentesco per chiedere un cambiamento radicale nella gestione dell’alternanza scuola-lavoro e un rapido intervento degli enti pubblici preposti nella risoluzione dei problemi strutturali che affliggono le scuole italiane.
“Un successo i cortei studenteschi a Roma, Ascoli Piceno e Nardò (LE) e i blitz a Milano e Verona – si legge in una nota del movimento - per sottolineare ancora una volta la totale assenza delle istituzioni: fallimento del progetto alternanza scuola-lavoro, edifici scolastici in condizioni penose e mancanza di fondi adeguati per l’istruzione”.
“Il Blocco Studentesco ha mobilitato migliaia di studenti in tutta Italia nella mattinata di oggi – continua la nota del movimento - per protestare contro l’attuale linea politica del Ministro Fedeli, in perfetta continuità con i governi precedenti, volta ad affossare la già penosa condizione dell’istruzione italiana”.
“Quasi uno studente su due dichiara di essere insoddisfatto dell’esperienza di scuola-lavoro, incompatibile con il percorso di studi scelto, fino ad arrivare a veri e propri casi di sfruttamento, senza tralasciare le profonde differenze organizzative tra le varie regioni d’Italia. Come se non bastasse – continua la nota – gli studenti sono costretti a frequentare edifici fatiscenti, con aule o palestre inagibili e mancate verifiche di vulnerabilità sismica”.

“Non possiamo più tollerare questi soprusi ai danni degli studenti italiani, motivo per il quale – conclude la nota – con questa prima grande dimostrazione di forza vogliamo lanciare un messaggio chiaro alle istituzioni e al Miur: continueremo a dare battaglia a chiunque rappresenti un ostacolo per il futuro e saremo, come sempre, al fianco degli studenti”. 

ROMA

ASCOLI

LECCE

MILANO

VERONA

martedì 10 ottobre 2017

Inaugurazione sede di CasaPound Versilia a Pietrasanta (LU)