Dona il tuo 5x1000

Inserisci nella dichiarazione 0930 138 1001

Iscrizione 2017

Iscriviti a CasaPound. Da quest'anno anche direttamente online! Perché alcuni italiani non si arrendono.

Basta UE!

A queste condizioni, vogliamo uscire dall'euro e da questa Unione Europea. Europei sì, schiavi no!

giovedì 24 agosto 2017

Cittadinanza: “Bergoglio: facile fare lo Ius col Soli degli altri”, striscioni a firma CasaPound in tutta Italia

Cittadinanza: “Bergoglio: facile fare lo Ius col Soli degli altri”, striscioni a firma CasaPound in tutta Italia
Roma, 24 agosto - “Bergoglio: facile fare lo Ius col Soli degli altri”. Questo il testo a firma CasaPound degli striscioni affissi in oltre cento città italiane contro l’ultima presa di posizione del Papa sull’immigrazione, contenuta nel messaggio per la Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato.
“Bergoglio fa propaganda allo ius soli e incoraggia un’immigrazione senza limiti, chiedendo inoltre che sia garantito agli stranieri quello che il governo non è in grado di garantire nemmeno agli italiani, un percorso di istruzione fino ai 18 anni e la possibilità di continuare gli studi anche all’università - sottolinea CasaPound in una nota -. Quello che viene da chiedersi di fronte a queste affermazioni è come mai in Vaticano, uno Stato che non arriva a 600 residenti, la cittadinanza non si ottenga né per ius sanguinis, né per ius soli ma per decisione del Papa”.

giovedì 3 agosto 2017

Trepuzzi (LE): si aprono le porte del Consiglio comunale per un militante di CasaPound

Trepuzzi: si aprono le porte del Consiglio comunale per un militante di CasaPound

Si tratta di Francesco Pezzuto, primo dei non eletti lo scorso giugno con 313 preferenze

Trepuzzi (Le), 3 ago – Anche in Puglia CasaPound avrà un suo rappresentante all’interno di un Consiglio comunale. A Trepuzzi Francesco Pezzuto, primo dei non eletti alle amministrative dello scorso giugno e candidato all’interno di una lista civica, subentrerà al Dr Antonio Miglietta, candidato sindaco della lista On-Accendi Trepuzzi, il quale ha rassegnato le dimissioni da consigliere lo scorso 31 luglio per motivi familiari.

“Si tratta di un altro passo nella crescita del movimento in tutta Italia – si legge in una nota diffusa da CasaPound - un processo irreversibile che ci premia con l'aumento di consensi e che siamo certi, nel tempo, ci porterà fino al Parlamento. La costanza del nostro impegno sociale e politico è premiata, le mistificazioni che per anni hanno cercato di diffondere un messaggio distorto riguardo a Cpi oggi si sciolgono come neve al sole di fronte all’evidente realtà delle cose. Le persone hanno imparato a conoscerci e valutare il nostro operato, senza condizionamenti da parte di terzi: apprezzano le nostre idee e il nostro essere sempre in prima linea, senza risparmio, che si tratti di diritto alla casa, lavoro, salute, ambiente, disabilità. Trepuzzi è il primo paese in Puglia ad aprire le porte del Consiglio comunale a un militante di CasaPound ma ne seguiranno certamente altri, è solo questione di tempo”.