martedì 27 settembre 2016

Direttiva Bolkestein, CasaPound: pieno sostegno alla lotta degli ambulanti, 196mila famiglie a rischio

Direttiva Bolkestein, CasaPound: pieno sostegno alla lotta degli ambulanti, 196mila famiglie a rischio

Di Stefano: "Si rischia una catastrofe sociale"

Roma, 27 settembre - "Pieno sostegno alla lotta degli ambulanti. La direttiva Bolkestein è l'ennesimo esempio di ingerenza dell’Europa liberista nell’economia dei popoli. Una norma che sconvolge gli equilibri sociali e apre alla concorrenza sleale mettendo un'autostrada a disposizione dei grandi gruppi pronti a colonizzare la già fragile economia italiana". Lo afferma il vicepresidente di CasaPound Italia Simone Di Stefano, annunciando la presenza di una piccola delegazione di Cpi alla manifestazione indetta dagli ambulanti domani alle 11 in piazza della Repubblica a Roma.
"La direttiva Bolkestein - spiega Di Stefano - ha inserito gli ambulanti tra le categorie coinvolte nella liberalizzazione dei mercati: li obbliga a partecipare ai bandi per il rinnovo delle licenze, permettendo nello stesso tempo alle società di capitali di partecipare alle gare. Una concorrenza che può diventare impossibile da sostenere per le piccole e micro-imprese italiane".
"Tra l'altro i numeri in ballo sono enormi: sono 196.000 le concessioni ambulanti italiane, tra cui 12.000 romane, che andranno a bando pubblico il prossimo 5 luglio 2017. Si rischia la catastrofe sociale con decine di migliaia di famiglie da anni nei mercati e nel commercio ambulante che rischiano di finire sul lastrico. CasaPound non può che essere al loro fianco per la difesa del loro posto di lavoro e del tessuto economico su cui fonda la nostra società".

6 commenti:

  1. fascista dominante27 settembre 2016 21:57

    Che disastro questa europa (che merita la "e" minuscola)!Il Fondatore dell'Impero aveva visto lontano anche per l'economia...eppure l'hanno selvaggiamente ucciso neanche fosse stato un feroce e sanguinario! Mentre la Storia oggi rende il suo progetto più reale che mai!

    RispondiElimina
  2. Ok, ma come la mettiamo con le centinaia di licenze monopolizzate dalla famiglia Tredicine ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè tu ritieni che la famiglia Tredicine possa essere annoverata tra i venditori ambulanti?Io non credo proprio...credo invece che la bolkenstein sia a favore loro!

      Elimina
  3. Quel tale ci vedeva lungo.

    RispondiElimina
  4. da 20/30 anni si utilizza il termine "liberismo"
    o liberalismo) con la radice del termine libertà come... novello cavallo di Troia.
    Libertà, più libertà, niente regole libero mercato ecc. ecc.
    E' un diabolico disegno ben congeniato da una parte degli usa (alcune note famiglie ricchissime) per mezzo della ue; merkel, di draghi ...
    Ridurre ogni Civiltà preesistente a giungla del più forte o meglio del più ricco eliminando "la classe di mezzo" (in essa ci sono le Nazioni, tutte).Una giungla dorata per chi possiede di latta (o altro) per chi non possiede.Tuttà sarà acquistabile senza limiti ne regole (organi umani magari di bambini) per i ricchi malati ecc. ecc.Questa concezione degli uomini divisi in un popolo eletto e il resto degli uomini più vicini al regno animale non è nuovo e nasce dal pessimismo, l'uomo in se è un animale non ci sono vie o spiegazioni è un animale e basta, certo più intelligente, più scaltro più capace, evoluto quindi ma smpre animale.
    Noi non siamo d'accordo affatto all'Uomo è stata data la possibilità di costruire una Civiltà migliore possibile e per costruire, per progettare non sono suff. le leggi della natura (sono suff. nella giungla) ma da esse ci si evolve in gruppi sociali che si riconoscono nei Valori ritenuti Fondamentali per ogni forma di Civiltà. I barbari (che si credono speciali) sono tra noi, sono ricchi, potenti e senza scrupoli, essi dominano l'indistinto la globalizzazione l'usura finanziaria per mettere gran parte dei polpoli e delle Nazioni al giogo delle necessità di sopravvivenza rendendoci incapaci di ogni "Reazione".E' tempo di cambiare è tempo di reagire è tempo di restaurare certi Valori certi principi e regole che appartengono all'Uomo e non alla bestia (666).

    RispondiElimina
  5. altro che globalizzazione, stiamo tornando al feudalesimo. Pochi signorotti regneranno su una miriade di poveri che li serviranno per un tozzo di pane.

    RispondiElimina