lunedì 4 aprile 2016

Una casa grazie a CasaPound: conclusa a lieto fine la storia del pensionato brissinese

Una casa grazie a CasaPound: conclusa a lieto fine la storia del pensionato brissinese

Bozano 4 aprile - Prima che intervenisse, qualche settimana fa, CasaPound Italia, un pensionato italiano di 78 anni, da settimane era costretto a dormire in auto a causa di uno sfratto, data l'impossibilità di pagare l'affitto in quanto percepiva unicamente 550euro di pensione mensile.
“Inizialmente volevamo dare come CasaPound un sostegno alimentare - dichiarano in una nota i consiglieri Cpi Caterina Foti e Sandro Trigolo - ma non potevamo restare inermi di fronte a ciò che abbiamo visto e sentito. Immediatamente ci siamo recati al distretto socio sanitario di Bressanone dove, nel giro di poche ore e dopo diverse trattative con l’ente, siamo riusciti ad ottenere una prima sistemazione dignitosa per l’anziano presso una pensione convenzionata. Dopo poche settimane, giunge finalmente una sistemazione definitiva in un alloggio dove il pensionato potrà trascorrere in tutta serenità la sua vecchiaia, visti anche i suoi gravi problemi di salute”.
“Un aiuto doveroso nei confronti di un pensionato italiano che - conclude la nota - dopo una vita di sacrifici, merita di essere aiutato dalle istituzioni”.

1 commento:

  1. Siete una speranza per l'Italia, forse l'ultima... Schiena diritta ragazzi, avanti anche per noi vecchi che abbiamo colpevolmente rinunciato.
    Via l'Italia, viva la Nostra Italia...

    RispondiElimina