martedì 22 marzo 2016

CasaPound presenta candidato sindaco a Bolzano: “il nostro programma è quello che facciamo"

CasaPound presenta candidato sindaco a Bolzano: “il nostro programma è quello che facciamo"


Maurizio Puglisi Ghizzi sarà il candidato sindaco di CasaPound alle elezioni del 8 maggio a Bolzano. Questo è quanto ha dichiarato il movimento delle tartarughe frecciate nella mattinata di lunedì, nella loro sede di via Cesare Battisti. Il promotore delle manifestazioni contro il degrado del quartiere Piani di Bolzano ha deciso di candidarsi da solo al di fuori delle altre coalizioni che, 
afferma Puglisi Ghizzi, "sono state impegnate fino ad adesso a corteggiare l’SVP colpevole, assieme al PD, della disastrosa situazione in cui versa oggi la città. Di certo con i complici del disastro comunale, noi non ci vogliamo avere nulla a che fare. Continuino pure a leccare i piedi alla Stella Alpina e a litigare per chi è più moderato”. 

Durante la conferenza stampa di presentazione della candidatura è intervenuto anche il coordinatore locale di CasaPound Andrea Bonazza: “Abbiamo scelto Maurizio perchè conosce la militanza, il popolo e la lotta in sua difesa. In tanti anni di attività assieme, siamo riusciti ad offrire un alternativa vincente anche in situazioni che sembrano impossibili, anche andando contro la legge, come a volte succede, ma sempre inseguendo una giustizia sociale che troppo spesso viene oppressa da una burocrazia soffocante”. 

Al primo posto del programma elettorale di CasaPound c’è la chiusura dei centri di accoglienza: “Non vogliamo che se ne aprono altri - tuona il candidato sindaco di Cpi - come non vogliamo che rimangano aperti quelli già esistenti. Sopratutto continuando a vedere famiglie altoatesine in gravissima difficoltà economica o situazioni di emergenza abitativa da terzo mondo”. 

“E’ una squadra combattiva, vincente e rivoluzionaria la nostra - continuano Bonazza e Puglisi Ghizzi - a differenza di altri esponenti o movimenti politici, noi non abbiamo bisogno di sorrisi plastici e ipocrite promesse da campagna elettorale, perchè il nostro programma, le nostre idee e quello che siamo, sta in tutto quello che fino adesso abbiamo fatto, facciamo e continueremo a fare! e questo la gente lo sa ed è per questo che i bolzanini sanno bene cosa fare” concludono i due rappresentanti di CasaPound.

www.casapounditalia.org - casapoundbolzano@yahoo.it


13 commenti:

  1. Cpi ha le idee chiare vince sempre.
    In bocca al lupo al nuovo candidato sindaco x Bolzano.....Maurizio Puglisi Gizzi. ....

    RispondiElimina
  2. RAGAZZI SEL HA PUBBLICATO UNA BUFALA SUL VOSTRO CONTO!
    http://voxnews.info/2016/03/24/sel-diffonde-bufala-su-nigeriano-maltrattato-da-casapound/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli di Sel sono dei Bastardi sodomiti di cacca...Vendola in primis.....

      Elimina
  3. http://www.ilgiornaleditalia.org/news/da-roma--dal-lazio/875561/Roma--Di-Stefano--.html

    Consiglio la lettura di questa intervista a Simone Di Stefano....bellissima e chiarificatrice del ruolo di Cpi nelle future amministrative romane di giugno 2016.

    RispondiElimina
  4. Quello che fate è un programma OK.
    EJA

    RispondiElimina
  5. M.P. Ghizzi sarebbe il sindaco ideale di Bolzano.
    Bravo e competente e italiano Doc

    RispondiElimina
  6. Chiudere centri accoglienza x clandestini delinquenti e parassiti.
    Chiudere campi zingari criminali.
    Chiudere centri asociali e sedi Pd e Sel perché luoghi di associati ladroni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pd ...partito di delinquenti

      Elimina
  7. http://m.ilgiornale.it/news/2016/03/26/carabiniere-scrittore-contesta-lislam-punito-con-sette-giorni-di-conse/1239504/



    Ecco che cosa è diventata la Benemerita....che vergogna che si sia sottomessa all'islam tradendo il suo compito istituzionale laico..povera patria negletta...

    RispondiElimina
  8. http://m.repubblica.it/mobile/r/sezioni/politica/2016/02/01/news/casapound_polizia-132480295/?refresh_ce



    LEGGETE ARTICOLO MOLTO POSITIVO X CPI

    RispondiElimina
  9. http://m.repubblica.it/mobile/r/sezioni/politica/2016/02/01/news/casapound_polizia-132480295/?refresh_ce




    26 marzo 2016



    La polizia "promuove" CasaPound: "La violenza? Colpa dei centri sociali"

    RispondiElimina

  10. http://m.repubblica.it/mobile/r/sezioni/politica/2016/02/01/news/casapound_polizia-132480295/?refresh_ce


    La polizia "promuove" CasaPound: "La violenza? Colpa dei centri sociali"

    di MATTEO PUCCIARELLI

    In un'informativa della direzione centrale alla magistratura il gruppo neofascista "tutela le fasce deboli, difende l'occupazione". Gli scontri di cui l'associazione si rende protagonista sono da incolpare "all'antifascismo militante"


    È UNA NOTA informativa del ministero dell'Interno inviata al tribunale di Roma, dov'è in corso una causa civile tra la figlia di Ezra Pound e il movimento di estrema destra CasaPound. Solo che la relazione della Polizia sui "fascisti del terzo millennio" sembra strizzare più volte l'occhio al gruppo, contraddistinto (si legge) per "lo stile di militanza fattivo e dinamico ma rigoroso nelle rispetto delle gerarchie interne" e che ha l’obiettivo "di sostenere una rivalutazione degli aspetti innovativi e di promozione sociale del ventennio". Il documento della direzione centrale della Polizia di prevenzione porta la data dell'11 aprile 2015, con sigla in calce del direttore centrale, il prefetto Mario Papa. La figlia di Pound contestava l'uso del nome del poeta da parte dell’organizzazione considerandolo oltraggioso della sua memoria, e così il legale di CasaPound ha chiesto al giudice di acquisire informazioni sulla natura del gruppo politico al ministero.
    Ne esce fuori, come detto, una descrizione più che positiva del movimento neofascista. Uno degli obiettivi del gruppo, si spiega, è "la tutela delle fasce deboli attraverso la richiesta alle amministrazioni locali di assegnazione di immobili alle famiglie indigenti, l’occupazione di immobili in disuso, la segnalazione dello stato di degrado di strutture pubbliche per sollecitare la riqualificazione e la promozione del progetto 'Mutuo Sociale'". E poi, "l'attenzione del sodalizio è stata rivolta anche alla lotta al precariato ed alla difesa dell'occupazione attraverso l'appoggio ai lavoratori impegnati in vertenze occupazionali e le proteste contro le privatizzazioni delle aziende pubbliche". Non solo, perché CasaPound allarga i propri orizzonti per affrontare temi "in passato predominio esclusivo della contrapposta area politica, quali il sovraffollamento delle carceri, o la promozione di campagne animaliste contro la vivisezione e l’utilizzo di animali in spettacoli circensi".
     
    Si racconta poi del collegamento tra CasaPound e la nuova Lega Nord di Matteo Salvini – "di cui si condividono le istanze di sicurezza e l’opposizione alle politiche immigratore" - attraverso la creazione del cartello elettorale denominato "Sovranità".
     
    Il tema della violenza e del rispetto della legge viene risolto così: "Il sodalizio organizza con regolarità, sull’intero territorio nazionale, iniziative propagandistiche e manifestazioni nel rispetto della normativa vigente e senza dar luogo ad illegalità e turbative dell’ordine pubblico". E se in effetti ci sono "all’interno del movimento militano elementi inclini all’uso della violenza, intesa come strumento ordinario di confronto e di affermazione politica oltre che quale metodo per risolvere controversie di qualsiasi natura", la colpa è anche della sinistra radicale che "sotto la spinta del cosiddetto 'antifascismo militante' non riconosce il diritto alla agibilità politica" alle formazioni di estrema destra..........

    RispondiElimina
  11. CasaPound Italia Terni festeggia due anni

    http://www.concaternanaoggi.it/concaternana/terni/casapound-italia-terni-festeggia-due-anni-11989/

    RispondiElimina