giovedì 24 settembre 2015

Lamezia Terme: protesta di CasaPound per scarsi servizi a sostegno famiglie

Lamezia Terme: protesta di CasaPound per scarsi servizi a sostegno famiglie

Lamezia Terme - “Tagli alla disabilità, aumento sull'abbonamento bus per gli studenti, incremento dei ticket per la mensa scolastica". Per queste motivazioni CasaPound Lamezia ha organizzato questa mattina un presidio di protesta davanti al comune di Via Perugini, prima che iniziasse una nuova seduta del consiglio comunale per discutere del bilancio di previsione 2015. "Ci stanno togliendo tutto, almeno giù le mani dai nostri figli" ha dichiarato il leader di CasaPound Mimmo Gianturco, esigendo spiegazioni dall'amministrazione comunale. Presenti anche alcuni genitori decisi a non andar via finché non riceveranno garanzie dal l'assessore competente.
Il gruppo di protestanti ha chiesto poi di entrare in sala consiliare, a lavori appena aperti. Il consigliere Mimmo Gianturco, promotore del presidio, si rivolge a consiglieri e giunta, in particolare all’assessore Gullo, chiedendo spiegazioni sugli aumenti.  Il sindaco Mascaro però definisce irreali i dati esposti dal consigliere Gianturco.  “Il trasporto scolastico è disciplinato tramite il rapporto con la Lamezia multiservizi" - si giustifica il Sindaco.  In aula i genitori però, continuano a protestare, bloccando il proseguimento del consiglio comunale.

0 commenti:

Posta un commento