sabato 9 maggio 2015

Roma: Militanti di CasaPound rimettono a nuovo il Monumento al Soldato in Trincea al Cimitero Monumentale

Militanti di CasaPound rimettono a nuovo il Monumento al Soldato in Trincea al Cimitero Monumentale Campo Verano

Roma, 3 Maggio – Durante la mattinata, un cospicuo gruppo di militanti di CasaPound Italia, raggiunto il Cimitero Monumentale di Roma, noto come Campo Verano, ha ripulito l'opera dell’artista leccese Oronzo Cosentino, noto scultore dei primi del ‘900, dedicata al sacrificio in trincea e a tutti i caduti della Prima Guerra Mondiale.
La scultura in bronzo, realizzata subito dopo la Grande Guerra, rappresenta un soldato colpito a morte durante un assalto alla baionetta, in uno scenario di trincea su basamento di peperino scolpito ad arte. Tutta l’opera è posta al centro di un recinto delimitato da quattro sculture in marmo di Carrara che rappresentano delle bombe ritte verso l'alto. Al momento dell’arrivo dei volontari la statua e la relativa recinzione vertevano in condizioni pessime: la terra interna al recinto era secca, piena di immondizie ed erbacce e il peperino consumato negli anni non ha permesso alla targa dedicatoria di restare al suo posto, lasciando di sè solo l'impronta dei ganci. Nessun registro del Verano, come se non bastasse, conserva più il nome esatto del gruppo, che i ragazzi di CasaPound, desiderosi di rendergli omaggio anche in questo modo, hanno ribattezzato semplicemente "Al Soldato in Trincea".
I volontari hanno portato, oltre ai comuni attrezzi per pulire l’area, circa una quarantina di litri di terra fresca e numerosi vasi di fiori. Tutta la zona interna e l'area antistante la recinzione è stata ripulita con cura e le piantine, poste a decoro del monumento, hanno regalato una cornice tutta nuova al gruppo. La statua stessa è stata pulita con cura e sistemata ove necessario: il laccio bronzeo della cinghia del fucile era saltato, adesso invece è di nuovo al suo posto grazie ad un delicato lavoro di recupero.
Ancora una volta devono essere cittadini volenterosi a preoccuparsi del decoro di opere simbolo della memoria storica della Nazione, abbandonate a se stesse dalle amministrazioni territoriali e comunali. Il caso, purtroppo, non è isolato, considerando che, solo all’interno del solo Verano, gioiello storico-artistico a cielo aperto, i monumenti in stato d'abbandono sono numerosissimi e troppi sono gli esempi di opere, targhe e sepolture dedicate a martiri della Grande Guerra ridotti drammaticamente in pessimo stato.
CasaPound Italia non accetta nè potrà accettare che le istituzioni destinino tanta superficialità a nessun monumento italiano, tantomeno a quanti di essi furono eretti a ricordo di giovani Eroi morti per tracciare i confini d’Italia.
Fino a quando non sarà palpabile un cambiamento di direzione, i nostri volontari saranno sempre pronti ad arrivare dove, ancora una volta, chi gestisce questa città non vuole arrivare. Ancora una volta, alcuni Italiani non si arrendono.