giovedì 9 aprile 2015

San Benedetto del Tronto, riqualificazione parco degradato a Porto D'Ascoli

San Benedetto del Tronto, riqualificazione parco degradato a Porto D'Ascoli

San Benedetto del Tronto, 9 Aprile – Questo pomeriggio i militanti della sezione locale di Casapound Italia e Blocco Studentesco hanno effettuato un’opera di riqualificazione del giardino situato a Porto d’Ascoli all’angolo tra Via dei Mille e via Bellini.
“Ci è sembrato doveroso – afferma Casapound – intervenire per migliorare le condizioni del parco abbandonato a sé stesso tra erba alta, foglie secche e palme ormai morte. Questo è il pessimo biglietto da visita che abbiamo consegnato ai turisti durante il weekend di Pasqua il quale dimostra il menefreghismo dell’amministrazione comunale nei confronti di una città che proprio di turismo dovrebbe vivere”.
“Chiediamo subito – continua Casapound - un serio intervento da parte del Comune che renda operativa e fruibile tutto l’anno la pineta situata a pochi passi dal Lungomare, fulcro dell’intera attività turistica locale. La nostra idea è quella di togliere le palme seccate a causa del punteruolo rosso ed installare appositi giochi per bambini vista la presenza, soprattutto in estate, di numerose famiglie ospiti di alberghi o residence situati nelle vicinanze”.
“Il nostro può essere solamente un piccolo contributo utile a svegliare la coscienza di tutti i cittadini sambenedettesi – conclude Casapound – già vittime di numerose dimenticanze ed errori da parte dell’amministrazione comunale come ad esempio il mancato dragaggio del porto o la questione irrisolta del punteruolo rosso che, anche in questa zona ha agito indisturbato eliminando così altri esemplari che in passato avevano contribuito a rendere San Benedetto la Riviera delle Palme”.