lunedì 30 marzo 2015

Napoli: Casa Pound regala 100 chili di pasta alle famiglie in difficoltà

Napoli: Casa Pound regala 100 chili di pasta alle famiglie in difficoltà
Nelle giornate di sabato 28 e domenica 29 marzo, è stata effettuata una donazione di pasta in favore di numerose famiglie in difficoltà.
L'iniziativa ha riscosso notevole successo, essendosi svolta nel quartiere Stella-San Carlo, un quartiere popolare dove sono tantissime le persone e le famiglie che riversano in situazioni economiche non certo agiate.
Abbiamo intenzione di istituire un servizio periodico gratuito di distribuzione alimentare per le famiglie napoletane in difficoltà.
In questi anni il numero delle persone da aiutare non ha fatto che aumentare, segno del costante deterioramento delle condizioni di vita in città: noi abbiamo scelto di stare dalla parte degli italiani, fornendo un piccolo ma concreto aiuto ai nostri concittadini.

Ufficio Stampa CasaPound Napoli
mail casapoundnapoli@yahoo.it
cell 3931732439


23 commenti:

  1. Coi Borbone Napoli è stata la capitale del regno delle due Sicilie. Dal punto di vista architettonico e storico culturale Napoli fortunatamente resiste al tentativo di distruggerla da parte di forze antitaliane. Dal punto di vista sociale Napoli risente di una disgregazione delle classi economiche e deve fare i conti con una criminalità sempre agguerrita. Chi non appartiene al mondo della malavita deve fare anche i conti con amministrazioni pubbliche di csx che non brillano per onestà e competenza.
    Ecco allora che la gente per bene che versa in condizioni economiche precarie per disoccupazione si deve rivolgere ad associazioni come CASAPOUND che fa del suo meglio per alleviare le sofferenze di napoletani bisognosi.

    RispondiElimina
  2. https://it-it.facebook.com/voxnews.info

    mettete un like!

    RispondiElimina
  3. Siete veri italiani patrioti ed i fatti lo dimostrano

    RispondiElimina
  4. www.ilgiornale.it

    Sergio Rame

    30 marzo 2015

    La stipula fittizia di due convenzioni nell’albergo della famiglia per un totale di 330 mila euro, l’assunzione come consulente del fratello e almeno un viaggio in Tunisia. Sarebbe stato questo il "prezzo" pagato dalla CPL Concordia,cooperativa storica nata nel 1899 e con 1.800 addetti, per la corruzione del sindaco di Ischia,Giuseppe "Giosi" Ferrandino (Pd), finito in manette nell’ambito dell’inchiesta della procura di Napoli condotta dai carabinieri del Comando Tutela Ambiente. "Ferrandino - spiega l'accusa - era diventato una sorta di factotum al soldo della CPL". I dirigenti della cooperativa avrebbero fatto "sistematico ricorso ad un modello organizzativo ispirato alla corruzione che li ha portati ad accordarsi non solo con i sindaci, gli amministratori locali e i pubblici funzionari, ma anche con esponenti della criminalità organizzata casertana e con gli amministratori legali a tali ambienti criminali".

    In cambio dei "favori" di Ferrandino per l’assegnazione dei lavori di metanizzazione dell’isola, la CPL Concordia avrebbe stipulato due "fittizie convenzioni" (ciascuna da 165 mila euro) con l’Hotel Le Querce di Ischia, di proprietà della famiglia del sindaco, ciascuna da 165 mila euro, a fronte della "messa a disposizione" di alcune stanze durante le stagioni estive 2013 e 2014 per i dipendenti della società modenese. Altre "utilità" ottenute dal sindaco sarebbero state l’assunzione del fratello, Massimo Ferrandino, quale consulente della CPL Concordia e almeno un viaggio tutto spesato in Tunisia. Secondo l’accusa sarebbe stato proprio grazie all'interessamento del sindaco piddì e alla complicità dell’architetto Silvano Arcamone, dirigente dell’ufficio tecnico di Ischia, che l’appalto di metanizzazione dello stesso Comune (capofila del progetto) e di quelli di Lacco Ameno e Casamicciola Terme è stato affidato alla CPL. La cooperativa avrebbe provveduto al pagamento attingendo a dei fondi neri costituiti mediante l’emissione di fatture per operazioni inesistenti con una società tunisina (la Tunita sarl) riconducibile a Francesco Simone, responsabile delle relazioni istituzionali del gruppo CPL Concordia, definito dagli inquirenti "personaggio chiave" della vicenda, con un ruolo di primo piano nella presunta associazione a delinquere attiva non solo nell’appalto di Ischia, ma in numerosi altri, soprattutto in Campania.

    L'iscrizione nel registro degli indagati dell’ex presidente della CPL, Roberto Casari, risale a un mese fa. L'accusa è di concorso esterno in associazione mafiosa nell’ambito dell’inchiesta sui lavori di metanizzazione compiuti tra il 1999 e il 2003 a Casal di Principe e in altri sei comuni del Casertano. "Opere realizzate non a norma, con rischi per la sicurezza dei cittadini", sostiene la Dda di Napoli, dopo le dichiarazioni rilasciate nel giugno 2014 dal pentito Antonio Iovine. Secondo l’ipotesi accusatoria, la CPL si sarebbe aggiudicata l’appalto con l’appoggio della fazione dei Casalesi guidata da Michele Zagaria. I subappalti sarebbero stati poi distribuiti alle ditte locali indicate dai boss. Zagaria ne ha fatto un elenco dettagliato, indicando anche le anomalie sullo svolgimento dei lavori. Anomalie che i magistrati hanno voluto verificare, inviando di recente le ruspe a Casal di Principe: dagli scavi, coordinati dai carabinieri del Noe di Caserta ed effettuati in corso Umberto, in pieno centro, è emerso che le tubature erano state interrate a 30 centimetri di profondità invece che ai 60 previsti dalla normativa, mettendo quindi a rischio la sicurezza della popolazione. Nell’ordinanza di custodia cautelare relativa alle tangenti che sarebbero state pagate per la metanizzazione di Ischia non si entra nel merito dei presunti collegamenti tra la CPL e la criminalità organizzata, oggetto di altra indagine. Anche i brani delle intercettazioni, quando gli arrestati toccano questo argomento, sono coperti da omissis".

    RispondiElimina

  5. http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/30/appalti-e-tangenti-a-ischia-la-coop-oliava-il-sindaco-pd/1111048/



    Commenti

    raffaele64
    Il solito compagno che sbaglia...


    giovanni PERINCIOLO
    Ma no! ci deve essere un malinteso. Coop e trinariciuti sono la quintessenza dell'onestà a prescindere!


    giovauriem
    i casalesi sono i degni partner e alleati politici dei comunisti .


    avallerosa
    Oggi ho letto una frase verissima: L'OCCASIONE FA L'UOMO LADRO E IL PARTITO LO FA SINDACO. Mi chiedo come mai ultimamente ci sono così tanti sindaci di sx?


    gianni.g699
    Sx Sx Sx Compagneros dei tuoi soldi del tuo futuro della tua esistenza ... da derubato perenne !!! Continuate a votarli, mantenerli e trovare scusanti alla loro malefatte e il prossimo futuro non sarà solo il controllo globale dell'essere umano, ma la sua totale trasformazione in numero/macchina sociale priva di qualsiasi personalità e volontà ad uso e consumo esclusivo del potere supremo !!! ...


    Marco S.
    La cosa tragicomica è che il partito di questo sindaco, e di altri 400 tra indagati e arrestati, è quello che sta scrivendo la legge anti corruzione, e impartisce lezioni di moralità a tutti.


    Azo
    Scusate tanto "CARISSIMI COMPATRIOTI" , CHE VOTATE QUEGLI SCIACALLI DI FASCIO-SOCIAL-COMUNISTI, ORA DEMOCRISTIANI !!! Perchè odiate tanto Berlusconi??? per i suoi modi libertini di festeggiare, oppure perchè è troppo ricco, o forse perche è uno di quei parlamentari ,NON OMOFILO, cioè normale a cui piacciono le belle donne??? Ma forse, è perchè nei tempi passati hà costruito il suo capitale,approfittando della situazione ??? Se guardiamo le persone che voi votate, LA MAGGIOR PARTE, SONO INDAGATE PER CORRUZIONE O PER RUBERIE DEL DANARO PUBBLICO, I LAVORI PUBBLICI, VENGONO PASSATI AD AMICIZIE E LE MAZZETTE, INGRASSANO GLI STATALI, LA DISOCCUPAZIONE FÀ PAURA E I PARLAMENTARI LASCIANO SCAPPARE LE MULTINAZIONALI!!! Non penso che a voi faccia piacere vedere il paese andare in malora.


    MarcoE
    Dunque: il caso in questione conferma la regola! IN TUTTE LE INCHIESTE PRINCIPALI SU CORRUZIONE (o mafia ed appalti) CHE NON RISULTI IMPLICATA UNA COOP ROSSA ... E' così da anni ma non succede nulla! Anzi mandiamo Poletti (che fino a prova contraria non ne sa nulla) al Ministero! LE COOP INQUINANO L'ECONOMIA


    cgf
    la CPL Concordia ?? impossibile, è solo questione una mela bacata, i komunisti non possono 'oliare' e/o avere contatti con la mafia/camorra. Mi viene in mente quando si accusava la Standa di Berlusconi di fare affari con la Mafia in Sicilia, ora che la standa praticamente non è più da un pezzo di Berlusconi, ma la sicilia è piena di coop? tutto tace, nulla vidi, sentii, nemmeno sognai.


    Duka
    A me sembra di vivere tra gente allocca. Ma perchè pensate che il Poletti sia al governo e perchè il buon Lupi ( prababilmente trop bon) lo hanno tolto dai piedi? Il ministero dei lavori pubblici rimarrà nelle mani del bullo fiorentino fino a quando non sarà disponibile il burattino di turno disposto a dire sempre signorsi. Abbiamo cambiato il presidente e ne siamo tutti felicissimi però se si desse una mossa sarebbe anche ora-

    RispondiElimina
  6. Nel Pd il MAGNAMAGNA lo fanno tutti i giorni dell'anno mentre milioni di italiani soffrono stenti e difficoltà di vario genere. Che futuro incerto..!!!
    Eppure tante di queste persone in difficoltà sono prese in giro ed indotte a votare Pd con la falsa rappresentazione che il degrado sia opera di politiche NON/PIDDINE.
    E c'è chi ci casca...!!!!!
    Il degrado che denuncia CasaPound è la prova provata che in 4 anni di amministrazioni di sinistra le cose in Italia sono peggiorate in modo esponenziale.

    RispondiElimina
  7. Attenti a zingari e falsi poveri sempre pronti a rubare...!!!!!!

    RispondiElimina
  8. http://voxnews.info/2015/03/30/prefettura-metteremo-i-profughi-in-22-appartamenti-cittadini-non-ci-fermeranno/



    SUCCEDERÀ AD AGNANO(NAPOLI) DOVE LA PREFETTURA DI NAPOLI VORREBBE SOSTITUIRE GLI ITALIANI COGLI AFRICANI SENZA CHE CI SIA SOLLEVAZIONE POPOLARE...???????
    ALTRO CHE PACCHI DI PASTA. ....!!!!!!!!!
    CI VORREBBERO BOMBE AL NAPALM SULLA CAPOCCIA DEI TRADITORI ANTITALIANI..???!!!???!!!

    RispondiElimina
  9. http://voxnews.info/2015/03/30/salvini-chiudere-gli-hotel-e-i-centri-che-ospitano-i-falsi-profughi/

    RispondiElimina
  10. LA SOLIDARIETÀ DI CASAPOUND È DI ESEMPIO PER CHI HA A CUORE IL BENE DI CHI SOFFRE.
    GRAZIE



    http://www.isernianews.it/cultura-spettacoli/37146-isernia-casapound-regala-un-sorriso-all-afasev.html


    31 marzo 2015

    RispondiElimina
  11. A PROPOSITO DI ITALIANI IN DIFFICOLTÀ..!!!!!!!


    1.4.2015


    http://mobile.ilcaffe.tv/articolo/12485/emergenza-abitativa-casapound-tende-una-mano-a-una-donna-con-un-figlio?a=2






    LATINA, SFRATTATI DAL CAMPING AL MARE.
    Emergenza abitativa: Casapound tende una mano a una donna con un figlio.

      

    A tendere una mano ad uno dei nuclei familiari che per due anni hanno occupato abusivamente uno stabile situato in via Respighi è stato Casapound. In seguito alla notizia di ieri mattina secondo la quale le famiglie residenti abusivamente nel Camping Stella Maris sul lungomare di Latina avrebbero dovuto abbandonare il posto, sono subentrati gli attivisti del gruppo politico. Una donna con problemi di salute ed il suo bambino avranno ora un tetto sotto il quale dormire. «Da anni ospitiamo nella nostra struttura sei nuclei familiari, abbandonati dalle istituzioni e dai servizi sociali, da anni paghiamo loro bollette e riscaldamento ed ora prendiamo un’altra famiglia. Con il nostro servizio abbiamo fatto risparmiare al Comune di Latina decine di migliaia di euro - riporta Marco Savastano responsabile di CP Latina -, sappiamo bene quanto costa alloggiare le famiglie in alberghi o case famiglia; ci aspettiamo almeno un ringraziamento dai servizi sociali o dal Sindaco visto che abbiamo “aiutato” in questi anni decine e decine di famiglie in emergenza abitativa, ma sappiamo che non lo faranno». 

    Bianca Francavilla

    RispondiElimina
  12. ATTENTI SE QUALCUNO VI REGALA QUALCHE BOTTIGLIA DEL VINO/PISCIO PRODOTTO DA BAFFINO/D'ALEMA.
    È VELENO ALLO STATO PURO.
    2000 BOTTIGLIE COMPRATE DALLA COOP PER STURARE I CESSI QUANDO SI OTTURANO. ..!!!!!!!!!!





    http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11774276/Massimo-D-Alema---Una.html





    1 aprile 2015

    Commento:

    Dino Pegoraro
    Ma se non sei indagato, i giornali lo hanno anche evidenziato, perchè ti agiti e ti senti in colpa? Hai la coda di paglia? Hai paura che esca qualche altra "verità"? Tanto lo sappiamo che hai santi in magistratura!!! Fin dai tempi di operazione Arcobaleno, sei stato prosciolto... coraggio, vedrai che anche se non sei innocente, non vai in galera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://cantinalamadeleine.it/



      La cantina sociale di d'alema fruisce di 6,5 ettari di vigneti su un totale di 15 ettari di proprietà totale ed è situata nel comune di Narni in Umbria.
      Mentre tanti cittadini italiani napoletani si devono accontentare del pacco di pasta offerto con sincerità da CasaPound.

      Se si scava sugli affari di questa cantina sociale chissà cosa salterebbe fuori di NON LIMPIDO oltre il vino comprato da CPL CONCORDIA coop rossa che chissà se realmente ha ritirato il vino (2000 bottiglie) oltre ad avere pagato migliaia di euro senza motivo..!!!!!

      Elimina
    2. http://cantinalamadeleine.it/senza-categoria/vinitaly-2015-noi-ceravamo-ed-e-stato-un-successo/



      IL COMPAGNO MASSIMO D'ALEMA CHE FA IL RICCO IMPRENDITORE ANCHE SE NON HA MAI DISDEGNATO DI SPUTARE SUI RICCHI IMPRENDITORI CAPITALISTI ITALIANI STORICI.. ..!!!!!

      BRAVOOOOOOOOOOO...!!!!!

      Elimina
    3. Bravo massimino d'alema il comunista! !!!!!

      Elimina
    4. I comunistoidi al muro e passati coi AK47. .!!!!!

      Elimina
  13. Se aiuti un italiano in difficoltà aiuti te stesso....

    RispondiElimina
  14. SIETE IMPAREGGIABILI. ..
    CONTINUATE A FARCI SOGNARE

    RispondiElimina
  15. http://m.ilgiornale.it/news/2015/04/05/il-manager-al-telefono-con-dalema-il-tuo-vino-in-400-alberghi-di-ischia/1113422/





    Commento:

    Antonio43
    Il Simone non è solo un dirigente di una coop, è anche il rappresentante dei prodotti enologici della tenuta di D'Alema, quindi si preoccupa di trovare clienti ai quali rifilare bidoni ( in tutti i sensi) di vino. D'Alema non deve affaticarsi, di lecchini che gli procurano affari ne trova sempre e comunque e guarda caso sempre nell'ambito di attività del partito. Ma guai a pensare male, mi raccomando, i ruffiani non sono illegali, per quanto nocivi quanto un mafioso. Una curiosità: la tenuta chi la cura? E' a mezzadria? O magari si è fatto arrivare qualche vecchio mugik dalla ex URSS? Perchè è sicuro "iddu" le mani non se le sporca!

    RispondiElimina
  16. http://m.ilgiornale.it/news/2015/04/05/il-manager-al-telefono-con-dalema-il-tuo-vino-in-400-alberghi-di-ischia/1113422/





    Royfree
    I sinistroidi. Un esercito di facce da culo impersonificazione del più raffinato parassita convinto nel profondo che quando rubano e delinquano sia legale e eticamente giusto solo per loro.

    RispondiElimina
  17. http://m.ilgiornale.it/news/2015/04/05/il-manager-al-telefono-con-dalema-il-tuo-vino-in-400-alberghi-di-ischia/1113422/




    5 Aprile 2015

    Il manager al telefono con D'Alema: "Il tuo vino in 400 alberghi di Ischia".
    Agli atti dell'indagine di Napoli la triangolazione tra la coop rossa, D'Alema e il sindaco piddì indagato per tangenti. Ora, oltre all'acquisto di 2.000 bottiglie spunta anche la sponsorizzazione con gli albergatori

    Sergio Rame

    Nella Ischia delle mazzette e dell'affarismo rosso spunta anche un incontro in pompa magna con quattrocento albergatori per illustrare il vino 
    prodotto da Massimo D'Alema. Incontro che è finito agli atti dell'indagine condotta a Napoli sulla metanizzazione dell'isola.

    Nelle 13mila pagine depositate agli atti della inchiesta c'è anche la chiacchierata tra Francesco Simone, il manager della Clp Concordia agli arresti, e D'Alema. Come rivela oggi il Mattino, i due parlano della possibilità di sponsorizzare il prodotto della azienda vinicola di D'Alema. La conversazione è stata "rubata" nella sede romana della cooperativa rossa, grazie a una cimice piazzata dai militari del Noe. Agli atti c'è solo la voce di Simone, mentre non è possibile sapere cosa risponde D'Alema. L'ex premier, infatti, non è indagato e, quindi, non è mai stato sotto intercettazioni.

    "Buonasera presidente - dice Simone al telefono . senti ho parlato del nostro incontro con Casari (leader della Concordia, finito in cella, ndr), al sindaco di Ischia, che è un compagno di vecchia data, si chiama Giosi Ferrandino... bene, lui è in collegamento con quattrocento operatori alberghieri di Ischia". Quindi il manager della Clp Concordia passa subito al dunque: "Siccome tu ci avevi accennato della tua produzione eccellente, lui (Giosi Ferrandino, ndr) sarebbe disponibile, quando vorrai, se vorrai e riterrai, di fare una specie di riunione degli albergatori più importanti e presentare il frutto del sudore della fronte".
    Stando alla ricostruzione del Noe, che il Mattino è stato in grado di pubblicare, i due discutono anche sull'opportunità di "parlare con il finanziario della Concordia". Tanto che Simone chiede a D'Alema: "Allora, tu mi autorizzi a farla chiamare e capire qual è questo gap... diciamo documentale... ottimo e abbondante..., senti presidente, ti ringrazio tantissimo e ti auguro buon lavoro".



    Commenti

    mortimermouse
    toh.... e com'è che la gentucola della sinistra queste cose non le sa? di solito sa tutto di tutti e di tutto!! poracci i PxxxxxxxxxxxxxxI!! ancora a giustificarsi con le famose arrampicate sugli specchi per giustificare l'ingiustificabile???? e perchè prendersela con berlusconi?????? :-)


    Solist
    che forza baffvino! lui non indagato pur essendo titolare dell'azienda....silvio al contrario martoriato in quanto non poteva non sapere.


    Cobra71
    Affossare il Berlusca con ogni mezzo lecito e illecito perché politicamente scomodo alla scena lobbistica europea (è stato l'unico ad opporsi al FMI) ha fatto venire il pipino dritto ai komunistelli per tutti questi ultimi anni. Invece i Kompagni che si dimostrano dei veri MAFIOSI non suscitano nussun scalpore tra i neuroni mezzi marci presenti nel cervelletto dei sinistroidi? FATE PENA.. ma soprattutto FATE SCHIFO!


    gianniverde
    Brava gente,il ciel li aiuta!!!!


    bonoitalianoma
    Il miracolo delle nozze di Caana non le fece solo Gesù Cristo ma dopo 2000 anni altri ci hanno riprovato.


    bonoitalianoma
    Di certo vendere vino non significa essere l'autentico personaggio biblico che "coltiva la vigna del Signore" semmai un'esperto commerciante di prodotti agro-alimentari colluso con le Coop mafiose.


    ersolau
    il cameriere chiederebbe:cosa preferite il "baffino bianco" o il "volpino rosso"?



    RispondiElimina
  18. http://m.ilgiornale.it/news/2015/04/07/striscioni-contro-la-madre-di-ciro-curva-sud-restera-chiusa-un-turno/1113870/






    COMMENTO:

    torquemada63
    Mi sono un pò stufato di qs buonismo fasullo, in fondo la curva ha solo detto quello che dentro la maggior parte della gente pensa ossia che questa donna ci sta marciando alla grande sulla morte del figlio ( pace all'anima sua) , e se dal processo uscisse che non è poi tutto sto santo che raccontano, sono andato allo stadio per anni non mi è mai successo nulla, anche se c'erano incidnti,penso che stando li non fosse estraneo ai fatti, quando parlano di questo in tv cambio subito canale, e bla bla bla, aspettiamo a vedere cone andrà il processo, ma per favore basta con sta tizia in TV.

    RispondiElimina
  19. http://m.ilgiornale.it/news/2015/04/08/sfida-di-caprotti-ai-rivali-rossi-supermercati-aperti-il-25-aprile/1114064/



    8 Aprile 2015

    Sfida di Caprotti ai rivali rossi: supermercati aperti il 25 aprile.
    La Coop Adriatica critica Esselunga che va all'assalto dei concorrenti. Ma i dati sono con il patron: utili in attivo e 2.500 nuove assunzioni.






    Commenti

    pupism
    Risultati raggiunti senza i benefici fiscali che godono queste forme di associazioni cooperative rosse. Ormai hanno perso il loro scopo mutualistico nato ai primi del '900. Orami sono vere e proprie imprese di profitto che alimentano tra versamenti e sovvenzioni il PD a tutti i livelli...e si scordano dei soci/clienti che vanno a fare la spesa....

    RispondiElimina