domenica 8 marzo 2015

Aosta, 6 marzo - “Amici coccolati, cittadini dimenticati”, questo il testo dello striscione affisso nella notte dai militanti di CasaPound Italia all’ingresso del Comune di Aosta

Aosta, 6 marzo - “Amici coccolati, cittadini dimenticati”, questo il testo dello striscione affisso nella notte dai militanti di CasaPound Italia all’ingresso del Comune di Aosta.
“Dopo l’articolo della Gazzetta Matin dedicato a Marco (nome di fantasia), signore aostano che, in seguito alla perdita del lavoro a causa di un problema di salute dovuto a due pestaggi violenti subiti all’interno della sua abitazione da parte di due pregiudicati, e lo 'sfratto' da parte dell’Usl che ha dichiarato inagibile la sua abitazione, ci siamo interessati al suo caso scoprendo dei retroscena che hanno del grottesco”, spiega in una nota Cpi.
“A causa della mancanza dell’ISEE da parte dell’uomo, in questo momento difficile da reperire per il recente cambiamento dei parametri di calcolo, l’amministrazione si è totalmente disinteressata della situazione, rispondendo a “Marco” che loro non possono intervenire e che comunque, anche avesse l’ISEE, ci vorrebbe ancora del tempo prima dell'assegnazione di un alloggio temporaneo. Nel frattempo il Comune ha pensato bene di 'offrirgli' una camera da condividere con altre 6 persone a 300 euro”, prosegue la nota.
“Noi troviamo tutto questo inaccettabile - conclude CasaPound Italia -, in particolare dopo la notizia che Aosta è in cima alle classifica dei Comuni che assegnano appalti pubblici senza un bando. Siamo contenti che questa amministrazione sia giunta al termine del suo mandato: la nostra speranza è che gli aostani si ricordino di come la città è stata gestita in questi 5 anni e dentro l’urna diano un definitivo segno di svolta per la nostra città".

70 commenti:

  1. Il lupo perde il pelo ma non il vizio.
    Il malaffare è talmente radicato nella sporca coscienza degli elettori sinistrati che non vedo sbocco in questa tristissima vicenda aostana così come in altre ove il coccolato è lo straniero specie se zingaro o clandestino o islamico jihadista parassita/anticattolici oppure fankazzisti dei covi asociali.
    Scatto di orgoglio..??????

    RispondiElimina
  2. Quando avremo toccato il fondo e qualche papavero piddino si troverà in difficoltà forse allora cambierà qualcosa. Questi italidioti elettori di Renzi &Co. non sono in grado di capire che tutti i politicanti ed amministratori piddini fanno tutti come hanno fatto Gino Paoli e Gianna Nannini.........RUBARE RUBARE

    RispondiElimina
  3. Col prossimo arrivo di oltre 1.600 clandestini in vari comuni della provincia di Roma bisogna difendersi dai pericoli connessi a quello che può definirsi un vero e proprio “business dell’accoglienza”. Vergognosa è la decisione del Ministro degli Interni di stanziare altri 27 milioni di euro per l’accoglienza ai sedicenti profughi, un vero e proprio schiaffo alle fasce più deboli della popolazione italiana, così come è vergognoso il lucro che molte associazioni e cooperative senza scrupoli fanno sull’immigrazione creando malcontento popolare per cui e' indispensabile schierarsi contro questa invasione e contro quei “cooperanti” traditori della patria che ogni giorno ricevono dallo Stato 35€ esentasse di cui solo una parte viene dedicata al vitto dei profughi ospitati.
    Il popolo italiano non può che condannare apertamente la scelta del governo di stanziare mensilmente circa 1000 euro per ogni profugo/clandestino ospitato, anziché destinare la stessa quota di denaro pubblico per le pensioni dei propri cittadini o per aiutare imprese e famiglie italiane in difficoltà, i lavoratori precari ed i disoccupati!
    Ricordiamo che dei 150mila immigrati sbarcati nel 2014, la metà sono spariti e le autorità non sanno dove siano e cosa facciano, della restante metà solo il 10% ha ottenuto lo status di rifugiato politico, quindi oltre 140 mila persone sono approdate clandestinamente sul nostro territorio a spese dello Stato, cioè a spese nostre.
    A Fonte Nuova,comune non lontano dai vari Capena, Fiano e Morlupo non è un caso che aumentando il budget destinato ad ogni singolo immigrato, siano aumentate anche le richieste di accoglienza. Richieste molto spesso fatte da immigrati che si avvalgono dello status di rifugiato politico anche se provenienti da paesi, quali ad esempio il Bangladesh, che non sono in guerra con nessuno e non hanno nessun conflitto interno. I soldi pubblici vadano per case e servizi agli italiani. E' imperativo Fermare l’immigrazione clandestina agevolata dallo statotraditore e battersi affinchè gli immigrati vengano aiutati realmente nei loro paesi di provenienza, contro tutta l’ipocrisia buonista e radical chic che ci fa spendere quasi 40 euro al giorno per ogni clandestino quando ci sono associazioni, ONLUS e ONG come l’AMREF che con meno di 50 euro al mese mantengono una persona in Africa la fanno screscere, la fanno studiare e la fanno diventare un punto di riferimento per il resto della popolazione. Ricordiamo che fatti come quelli verificatesi a Roma a Tor Sapienza, dove i residenti esasperati scesero in piazza per denunciare la situazione di degrado della zona e per chiedere ed ottenere lo sgombero degli immigrati ospitati presso il Centro di Accoglienza, danno ragione a quanti hanno sempre detto e preannunciato: l’unica cosa da garantire agli immigrati non è lavoro e ospitalità qui in Italia, ma una vita dignitosa nei loro paesi, liberi dal giogo delle multinazionali.”

    RispondiElimina
  4. http://voxnews.info/2015/03/09/africani-potranno-insegnare-italiano-nelle-scuole-italiane-al-posto-di-insegnanti-italiani/





    Ribelliamoci subito a questo genocidio prima che sarà troppo tardi...
    Bastardi traditori da impiccare al più alto pennone..!!!

    RispondiElimina
  5. I cittadini italiani non vengono dimenticati quando devono essere INCULATI con cose schifose e ho la sensazione che la lobby dei froci pervertiti è ovunque




    http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/09/il-tar-ammanetta-i-prefetti-le-nozze-gay-sono-valide/1103239/


    9 Marzo 2015

    Il Tar ammanetta i prefetti: "Le nozze gay sono valide".
    Il Tar del Lazio sconfessa Alfano: "I prefetti non possono annullare trascrizioni, solo un giudice può deciderlo"

    Sergio Rame

    "L’annullamento delle trascrizioni di nozze gaycelebrate all’estero può arrivare solo dal tribunale civile". Accogliendo il ricorso di alcune coppie contro l’annullamento disposto dal prefetto, il Tar del Lazio convalida la trascrizione dell'unione contratta all'estero nel registro dell’Unioni Civili del Comune di Roma. "Il ministero dell’Interno Angelino Alfano e le prefetture - spiega il Tar del Lazio - non hanno il potere di intervenire direttamente annullando le trascrizioni".

    Nuova tegola sul Viminale. Il Tar del Lazio sconfessa Alfano e mette in un angolo iprefetti. "L’annullamento di trascrizioni nel registro dello stato civile di matrimoni contratti da persone dello stesso sesso, celebrati all’estero - si legge nelle motivazioni pubblicate dal Segretariato generale della giustizia amministrativa - può essere disposto solo dall’Autorità giudiziaria ordinaria". E, quindi "ilministero dell’Interno e le prefetture non hanno il potere di intervenire direttamente annullando le trascrizioni". Lo scorso 12 febbraio la sezione I Ter del Tar del Lazio ha accolto i ricorsi annullando le trascrizioni nel registro voluto dasl sindaco Ignazio Marino e stralciando la circolare di Alfano. "Nel decidere tali controversie - si legge ancora - il giudice amministrativo ha eseguito una ricognizione della normativa comunitaria e nazionale e della giurisprudenza costituzionale e di legittimità, giungendo ad affermare che l’attuale disciplina nazionale non consente di celebrare matrimoni tra persone dello stesso sesso e, conseguentemente, matrimoni del genere non sono trascrivibili"........


    Commenti


    m.nanni
    abroghiamo le prefetture.


    Aristofane etneo
    Se questo è l'effetto delle idee illuministiche ben vengano le idee fideistiche di provenienza biblica. E se chi "puote" in Italia e nelle Nazioni Occidentali continua a non voler distinguere tra matrimonio e unione civile, significa che vogliono destrutturare il nostro modo di pensare e di essere.


    giovanni PERINCIOLO
    E pensare che il cittadino normale si chiedeva invece con quale diritto e in base a quale legge i sindaci potessero trascrivere a registro quello che la legge italiana non prevede e cioé i matrimoni gay!


    tppgnn
    Nei paesi democratici il potere di promulgare le leggi non appartiene alla magistratura. Nei paesi a sovranità democratica i dipendenti pubblici non eletti ma con il ruolo di giudici non fanno le leggi... in un paese a sovranità democratica.


    magnum357
    La Costituzione e la legge civile non prevedono il matrimonio tra persone dello stesso sesso !!!!! La Consulta ha già bocciato l'orientamento del Tar e in apposite sentenze ha stabilito che è il parlamento a dover legiferare perchè la Costituzione non ammette il matrimonio tra persone dello stesso sesso !! Già è uno schifo la legislazione fiscale sulla famiglia, non mi pare il caso di aggiungere altro schifo nella nostra società ............


    BlackMen
    Scoperta dell'acqua calda. Non è tra i poteri del prefetto quello di poter annullare le trascrizioni! solo così poteva andare a finire


    onurb
    Se la logica ha una ragion d'essere, anche i musulmani che arrivano in Italia con al seguito 4 o 5 mogli possono far trascrivere nei registri del comune tutti i matrimoni che hanno contratto al loro paese. Siamo sempre più ridicoli.


    scarface
    In effetti queste sono le priorità del T.A.R.

    RispondiElimina
  6. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/03/09/salvini-casapound-nuova-lega-nazionalista-aspira-davvero-governare/1488806/





    COMMENTO PERSONALE:

    INVECE DI CRITICARE LA POLITICA DISTRUTTIVA DEL BOYSCOUT & COMPAGNI DI MERENDA IL GIORNALETTO DEL MIS/FATTO QUOTIDIANO SI IMPICCIA DEI FATTI CHE NON LI RIGUARDA. INFATTI APPARE STRANO A DEI SINISTRATI LADRONI E TRUFFATORI CHE UN MATTEO SALVINI NON SIA INTERESSATO ALLE PERCENTUALI DEI CONSENSI MA AL PROGRAMMA POLITICO PER FAR ARRESTARE IL DEGRADO ITALICO OPERATO DA PIDDINI E SODALI MAFIOSI. CHE MINGHIA GLIENE FREGA A QUEI GIORNALAI DEL MISFATTO SE SALVINI SI È ALLEATO CON UN PARTITO DI PATRIOTI E NON DI ZINGARI E CLANDESTINI E FROCI..!!!!!????
    CASAPOUND IN SOVRANITÀ E LEGA NORD E ALTRI CORAGGIOSI POTRANNO FARE UN MAZZO COSÌ AI TRADITORI ITALINFAMI. ...!!!!

    RispondiElimina
  7. http://www.publicpolicy.it/casa-pound-viminale-estremisti-44445.html



    9 marzo 2015




    Commento personale:
    Controllassero bene i covi asociali sovversivi pieni di imam istigatori di violenza.
    Il comunismo/stalinismo è stata ed è una piaga dell'umanità e fomenta tuttora violenza sociale e malessere nell'opinione pubblica ed i fatti di Cremona con i danni provocati dal Dordoni sono ancora davanti agli occhi di tutti.
    L'attività delle Destre sociali italiane sono limpide e prive di rigurgiti totalitari inesistenti ed invece sono portavoci di quegli italiani che non si arrendono.
    Le migliaia di patrioti presenti a Roma il 28 febbraio 2015 fanno paura alla mafia piddina/zingaroide.

    RispondiElimina
  8. http://tv.ilfattoquotidiano.it/2015/03/09/fiano-pd-vs-di-stefano-casapound-non-parlo-coi-fascisti-e-allora-vattene-a-casa/347368/


    9 Marzo 2015


    Viva Sovranità prima gli italiani e abbasso il PCI...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Simone Di Stefano che ha fatto fare una figura di merda al frocio ed alla zingara.....ahahahah ahahahah

      La preparazione politica e culturale del vice presidente di Casapound è considerevole e fa onore alla Destra Radicale che è l'ultima spiaggia prima del degrado totale...

      Elimina
  9. http://www.loschermo.it/articoli/view/70253


    9.3.2015


    Da Destra. La Lega e CasaPound: all'armi! all'armi! Ecco i fascioleghisti, terror dei comunisti!

    08-03-2015 /

     VISTI DA DESTRA 
     FABRIZIO VINCENTI

    LUCCA- Cri. Cri. Gni. Gni. Tum. Tum. Spatatumpe. Badabam. Crac. Un disco rotto. Sempre uguale a se stesso. E che suona talmente a fesso che si stenta ancora a pensare che qualche imbecille di turno voglia farlo suonare ancora. Eppure, a sinistra, la tentazione di scegliersi gli avversari, ovviamente alla Alfano, ovvero inutili e persino compiacenti, non muore mai. Per anni i compagni ci hanno ammorbato che era pericoloso Bossi. Divideva l'Italia.

    Meglio Fini. Anzi, no: Fini era un pericoloso fascista, roba da querela da chi ancora si ritiene erede di quella tradizione politica. Contr'ordine compagni: meglio Bossi che perlomeno non era fascista. Anzi, no: meglio Berlusconi: non era fascista né separatista e ci si era fatto affari per anni in Urss: andatevi a vedere chi era il concessionario della pubblicità di tutte le aziende sovietiche, naturalmente con il via libera dell'allora Pci, e ne vedrete delle belle. Macché, altro contr'ordine: Berlusconi era il male assoluto.

    Meglio di nuovo Fini che, casa di Montecarlo a parte su cui la sinistra ha ben evitato una campagna stampa come solo lei sa fare, si opponeva fieramente al dittatore di Arcore. Peggio del gioco delle tre carte. La sinistra ha bisogno strutturale, come solo un tossicodipendente può fare, di un nemico assoluto. Serve un nuovo oppio, o almeno del metadone.

    E così ora il testimone, dopo qualche mese di preoccupante vacatio, è finalmente passato a Matteo Salvini e CasaPound. In panchina, per ora, Giorgia Meloni. A riprova di un fatto: che questi soggetti sono gli unici a aggregare fasce trasversali della popolazione e togliere consensi a quella che si sta prefigurando come la dittatura dolce renziana. Al netto naturalmente di qualche residuato bellico della guerra fredda, i cosiddetti “ragazzi dei centri sociali”e zone limitrofe, ragazzi che a volte arrivano a sessant'anni. Probabilmente giovani lo sono solo nelle intemperanze. Per il resto il quadro politico offre il nulla, a parte il premier con il piglio del venditore di piatti, che a scuola veniva chiamato “il bomba” per l'inesauribile capacità creativa di raccontare fregnacce. Oppure organismi in decomposizione.

    Ecco perché fa paura il progetto politico di Salvini che a scorno dei trinariciuti non è né di destra né di sinistra. Va oltre. Il suo è un attacco diretto alla globalizzazione che sta affamando i popoli. Alle lobbies di Bruxelles ben rappresentate da un Pd che sa esprimere premier nominati e non eletti e difende l'euro a oltranza. Dove andrà la “cosa” salviniana non è dato sapere: è un cantiere aperto. Forse sarà solo un passaggio intermedio. Ma che ha sicuri pregi: non intende riproporre formule seppellite e ha il coraggio di dire chiaro come stanno le cose. Per chi ancora ritiene che l'Italia vada difesa da questa aggressione a tenaglia, un tentativo di annientare il nostro popolo, la nostra sovranità attraverso le manovre finanziarie, la scomparsa delle tutele verso il lavoro e degli spazi democratici, la svendita del patrimonio industriale e l'immigrazione di massa, è un buon punto di partenza. E Salvini è un leader.

    Piaccia o meno. Di questi tempi non è poco.

    E dà fastidio. Altro che Fascismo rinascente. Della piazza vista a Roma, impensabile solo un anno fa, si è preferito non mettere in circolazione foto dall'alto: troppo piena. Meglio concentrarsi sul pericolo fascio-leghista: saluti romani, un paio di bandiere con celtiche, un vecchietto con una foto del Duce. Oddio: ritornano.

    Anzi: meno male. Sennò a chi si attaccavano i trinariciuti radical chic? Dura gridare al pericolo con Angelino Alfano versione traghettatore di anme e di corpi o con un Berlusconi controfigura di quello che fu, stordito da Dudu e da una corte dei miracoli che lo ammorba in una vecchiaia sempre più patetica.
     

    RispondiElimina
  10. http://www.loschermo.it/articoli/view/70253


    Da Destra. La Lega e CasaPound: all'armi! all'armi! Ecco i fascioleghisti, terror dei comunisti!

    08-03-2015 / 
    VISTI DA DESTRA / FABRIZIO VINCENTI








    Commenti all'articolo:

    09-03-2015 / TULIPANO
    Questo articolo mi ha galvanizzato!!!!!!!
    Salvini e Casapound sono l'unica salvezza per Lucca e per l'Italia ormai allo sbando, in mano a spacciatori, nomadi ed extracomunitari che invadono le nostre strade mentre il governo (del paese come del comune) si occupa di cosette, o dorme, o pensa addirittura di fornire le case gratis a coloro che vengono qui per delinquere MENTRE GLI ITALIANI NON ARRIVANO ALLA FINE DEL MESE!!!!!
    Apprezzo sempre più la capacità dello Schermo di denunciare questi scempi della sinistra e di farsi portavoce di quello che la gente dice per la strada!!!!!
    Avanti così!!!


    09-03-2015 / ORA BASTA
    Io alle prossime elezioni voto Casapound!!


    09-03-2015 / IRMA
    Io c'ero la piazza era piena..a fine manifestazione ed inizio meno..poi ognuno può dire ciò che desidera ma dire che era vuota fa ridere..la realtà disturba ma i fatti ci sono.

    RispondiElimina
  11. RICORDATE IL GIORNALINO SPAZZATURA CHE SPESSO DÀ DEL FASCISTA PICCHIATORE A CHI È SIMPATIZZANTE DI SPLENDIDI MOVIMENTI DI PATRIOTTISMO ITALIANO ED IL CUI EDITORE È TESSERA N.1 DEL PD?

    ALLORA LEGGETE L'ARTICOLO DI CUI AL LINK...

    9 Marzo 2015

    La grande firma di "Repubblica" contagiata dal virus del copia e incolla.
    L'inviato di lusso Rampini smascherato da una freelance inglese: "Clona articoli di giornali stranieri senza citare la fonte". Dopo Saviano, Augias e Galimberti un'altra penna rossa col solito vizietto

    Stefano Filippi






    Commenti

    elio2
    Ma è perfettamente logico, se diamo per scontato, e come dubitarne, se ce lo confermano tutti i giorni in mille modi, che per essere di sinistra bisogna rinunciare all'intelligenza, se non copiano i lavori degli altri, cosa mai possono scrivere? Addirittura un'altra perla di scrittore de noantri, del suo ultimo libro ha copiato pari, pari pure la copertina, l'intellighenzia di sinistra per le persone normali ha un solo posto che gli compete, il bidone del non riciclabile.


    cangrande17
    Feccia della società. Persona strapagata a fronte di un valore aggiunto ben al di sotto dello zero. Dipendesse da me sarebbe ai margini delle strade con la mano tesa a chiedere l'elemosina.


    giovanni PERINCIOLO
    Viva la ri-pubblica di barbapapà!


    Uchianghier
    Con un padrone fallito è naturale che i dipendenti si rispecchiano con in lui.


    Beaufou
    Eheh, ma riconoscerete che il physique du role ce l'ha, la zazzera, le borse sotto gli occhi da pensatore, lo sguardo intenso da messia "de' noantri", il ditino alzato da maestrino (la penna rossa va da sè), la boccuccia vagamente corrucciata...Quello che si dice la perfetta faccia da schiaffi, insomma.


    giovauriem
    quali sarebbero "le grandi firme" rampini , saviano , augias e galimberti , questi sono 4 spacciatori di dosi/ articoli , tagliati male ,che possono essere spacciati/pubblicati per veri solo su una piazza di spaccio d'italia dove esistono "giornali" come la repubblica , tanto nessuno si accorge del farlocco , visto che a sinistra lo comprano solo per mostrarlo.


    info@licht-italien.de
    tutta la gente con la erre moscia o frocia la denuncierei per spaccio illecito di presunta intellettualitá ! In Russia li si menaderebbero in Gulag per 12 mesi!


    corto lirazza
    qui a Bologna, c'è un detto dialettale che, siccome l'avverbio "come" si traduce "cumpagna", assonante con "compagni", afferma: "I cumpagn i en cumpagna che eter" (i compagni sono come gli altri).

    RispondiElimina
  12. UNA CHIAVICA DI SINDACO. ...INCOMPETENTE....


      http://www.secoloditalia.it/2015/03/minaccia-marino-romani-saro-sindaco-2023/
    La minaccia di Marino ai romani: «Sarò sindaco fino al 2023»

    di LAURA FERRARI

    lunedì 9 marzo - 19:51



    «Io questa città la voglio cambiare veramente. È diventata la sfida della mia vita. Io qui ci sto fino al 2023». Così il sindaco di Roma Ignazio Marino durante l’assemblea del Pd capitolino. Ma il primo cittadino ha poco di che essere ottimista. In queste ora ha incassato l’ennesimo smacco. Dopo quattro appelli “andati a vuoto, in Campidoglio, la seduta è stata tolta per mancanza di numero legale. In aula erano presenti solo 23 consiglieri comunali e per aprire i lavori ne servivano 24. Assenti nelle fila del Partito democratico Pier Paolo Pedetti, Athos De Luca, Alfredo Ferrari,Francesco D’Ausilio. Per Sinistra Ecologia e Libertà non era presente il capogruppoGianluca Peciola. «Il Pd è in stato confusionale. Panecaldo dica la verità a Matteo Orfini: cioè che la maggioranza non c’è in aula. Ci sono diverse visioni all’interno della maggioranza e l’assenza di oggi è segno della scollatura in aula. Panecaldo dica al sindaco Marino di rassegnare le proprie dimissioni». Così il consigliere comunale del Pdl Giordano Tredicine. «Dopo le due bocciature del Tar della scorsa settimana su Ncc e Ztl, che si aggiungono a quella sull’aumento delle tariffe dei nidi dei mesi passati – commenta il capogruppo FI in Regione Lazio Antonello Aurigemma – oggi arriva un altro segnale dell’inadeguatezza del centrosinistra. Non si può continuare a governare così. È il momento di dire basta. I romani non possono pagare oltre misura l’inefficienza di una coalizione – aggiunge l’esponente azzurro – frammentata al suo interno e distante sempre di più dalle istanze della città».

    RispondiElimina
  13. IL DEGRADO MORALE E CULTURALE È ARRIVATO AI MASSIMI LIVELLI. FORTUNA CHE C'È CHI NON SI ARRENDE E CONTINUA A DIRE CHE IL CIELO È BLU E CHE LA OMOSESSUALITÀ È UNA DEVIANZA INNATURALE E CIÒ DEVE ESSERE DETTO A SCUOLA SENZA PAURA NÉ INCERTEZZA.
    BRAVA LA INSEGNANTE CORAGGIOSA DEL LICEO.




    http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/09/gay-contro-natura-bufera-sulla-prof-del-liceo-milanese/1103253/

    RispondiElimina
  14. http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/09/gay-contro-natura-bufera-sulla-prof-del-liceo-milanese/1103253/

    9 Marzo 2015

    "Gay contro natura": bufera sulla prof del liceo milanese.
    A Milano la levata di scudi del Pd: "Pisapia deve avviare subìto corsi di educazione alla diversità"

    Ivan Francese



    Commenti

    RobyPer
    Non se ne può più, ora decidiamo, o tutti gay o tutti etero e finiamola qui!


    jeanlage
    Dire pane al pane e vino a vino diventa reato ed i comunisti, come Mao e Pol Pot subito pensano ai campi di rieducazione. Dovrebbero stare attenti, perché la fisica ci insegna che a caricare troppo una molla, alla fine si spezza, ed i risultati sono generalmente assai dolorosi.


    FRANZJOSEFF
    OGNI SCUSA E' BUONA PER EVITARE DI PARLARE E RISOLVERE I VERI PROBLEMI DEL PAESE. PRIMA DI TUTTO L'OCCUPAZIONE E POI LA MALAVITA INVOGLIATA A VENIRE IN ITALIA DALL'ESTERO PROPRIO DA VOI PD ACCOGLIENZA E TOLLERANZA MA TOLLEREANZA DI COSA? STRONZONI...!!!!!!!!!!!!


    mircea69
    Vogliono guadagnare potere nell'educazione. La frase della maestra obiettivamente non meriterebbe di creare un caso a livello di quotidiano nazionale. È solo un pretesto per dire: State bene attenti a quello che insegnate ai bambini, maestri.


    marcomasiero
    ha ragione !!! sono contronatura PUNTO ! o esistono casi di leoni che vanno con leoni a manina e chiedono a mamma leone di scodellare un cucciolo con inseminazione e affitto dell' utero ?


    magicmirror
    la prof ha solo ragione. il resto sono masturbazioni mentali tipiche degli ignoranti perbene che ci hanno anche riempito di mussulmani,zingari e clandestini.


    vince50
    "innaturale" la tendenza omosessuale,più che ovvio e "naturale".Però siccome le mode vanno seguite allora le verità vanno taciute.Che io sappia in natura la distinzione è tra maschio e femmina,le vie di mezzo per l'appunto sono innaturali.Sarò omofobo?non so cosa sia ne lo voglio sapere,so però di essere maschio e amo le "femmine"gli ibridi sono per l'appunto profondamente innaturali.


    Clobell
    Non se ne può più! Ci possono essere delle "imprecisioni" nella natura per cui esistono persone con sessualità non ben definita, e ritengo che queste persone abbiano diritto e debbano esprimersi come vogliono. Ma che la natura abbia portato alla formazione di due sessi ben definiti e con apparati anatomici complementari che hanno come scopo finale la procreazione, su questo non c'è dubbio. Per cui condivido in buona parte la posizione dell'insegnante, forse esagerata nell'aggettivo "Innaturale" (visto che la natura a volte è imprecisa) ma sostanzialmente non suscettibile di prese di posizione così esasperate da parte di movimenti politici che badano solo al risultato elettorale.


    gigetto50
    ....gay...lesbiche...a me personalmente fanno semplicemente.."senso"...e anche schifetto schietto.

    RispondiElimina
  15. BUONANNO NON SI È DIMENTICATO DI NOI E DIMOSTRA DI AVERE LE PALLE.
    ASPETTIAMO ANCORA IL PENTASTELLATO DI BATTISTA CHE VADA A DIALOGARE COI SUOI AMICI DELL'ISIS DA LUI DEFINITI INOFFENSIVI..!!!!!!!!



    http://www.liberoquotidiano.it/gallery/11765010/Libia--Gianluca-Buonanno-in-missione.html


    Libia, Gianluca Buonanno in missione a Tobruk. Su Twitter le sue foto col kalashnikov.

    09 marzo 2015

    Gianluca Buonanno sta portando avanti la sua epica missione in Libia ma tiene sempre aggiornati i suoi followers su twitter. Qualche giorno fa, prima di partire, l'europarlamentare leghista sembrava determinato e sicuro del suo viaggio, anzi si era lanciato in un monito rivolto probabilmente alla Farnesina, oltre che a parenti e amici: "Se mi rapiscono non pagate alcun riscatto". Oggi 9 marzo scrive: "La situazione è molto pericolosa, qui girano tutti armati". E qui il nostro tradisce un po' di strizza, circondato com'è di gente armata ad ogni angolo - stando ai racconti in collegamento con la Zanzara su Radio24 - anche se per ora non si è ancora imbattuto in soggetti particolarmente pericolosi. A metà tra la sfida e l'automotivazione, si è fatto immortalare con un kalashnikov in mano e sempre su Twitter ha pubblicato alcuni suoi scatti con la bandiera leghista davanti alle macerie di Tobruk. Buonanno ha incontrato alcuni rappresentanti del governo libico, di terroristi islamici per ora neanche l'ombra per fortuna, e sarà presente alla cerimonia di insediamento del Generale Khalifa Haftar, nominato capo dell'esercito libico. "Inviterò gli esponenti del governo e del parlamento diTobruk a venire a Bruxelles al Parlamento Europeo - ha detto Buonanno - perché la situazione in Libia, pur drammatica, è ancora recuperabile se l'Italia e l'Europa intervengono ad aiutare il popolo libico e il governo di Tobruk a ristabilire l'ordine fermando i terroristi islamici dell'Isis".

    RispondiElimina
  16. http://voxnews.info/2015/03/10/polizia-immigrati-sempre-piu-arroganti/




    10 marzo 2015





    COMMENTO PERSONALE:

    SE I POLIZIOTTI NON SI FACESSERO TRATTARE DA MAGGIORDOMI DI QUESTI BASTARDI RACCATTATI NELLE CLOACHE AFRICANE CONGOLESI SAREBBE MEGLIO E PIÙ DECOROSO PER TUTTI. MI RENDO CONTO CHE IL MINESTRONE ALFANO/NE HA DA ESEGUIRE GLI ORDINI DELLE COOP MAFIOSE IMMIGRAZIONISTE AFFARISTE SULLA PELLE DEGLI ITALIANI....!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  17. ANCHE MILANO È TERRA DI NESSUNO E QUELLA FETECCHIA DI SINDACIUCCIO HA L'APPOGGIO DI PREFETTURA E ALTRE ISTITUZIONI NEL FREGARSENE DELLE SCORRERIE DI QUELLA FECCIA SUBUMANA CHE SONO GLI ZINGARI MA QUESTO SUCCEDE IN TUTTA ITALIA. GLI ZINGARI DELINQUENTI SONO RAZZA ANIMALE PROTETTA COME I PANDA MA I PANDA VERI NON SONO ASOCIALI MENTRE GLI ZINGARI SONO CRIMINALI AL 99,9% TRA TUTTI. PURTROPPO RENZUSCONI HA GIÀ PRODOTTO I SUOI DANNI E ALFANO È CAGNOLINO UBBIDIENTE DEL PD PER MANTENERE LA MALEDETTA POLTRONA MINISTERIALE SU CUI POGGIA LE SUE ONOREVOLI CHIAPPE. NEL FRATTEMPO GLI ZINGARI SPADRONEGGIANO OVUNQUE E PURE I GIUDICI SONO CARITATEVOLI COI NOMADI LADRONI E GLI ITALIANI SI DEVONO DIFENDERE CON LE LORO BRACCIA MA SENZA USARE VIOLENZA AGLI ZINGARI VIOLENTI ALTRIMENTI RISCHIANO GROSSO E MAGARI DI FINIRE IN GALERA PER MALTRATTAMENTI AGLI ZINGARI PROTETTI..!!!!!!





    http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/10/cosi-pisapia-ha-creato-il-bronx-tra-rom-furti-e-pestaggi/1103436/


    http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/10/cosi-pisapia-ha-creato-il-bronx-tra-rom-furti-e-pestaggi/1103436/

    RispondiElimina
  18. http://voxnews.info/2015/03/10/adotta-due-profughi-accoltellato-con-mannaia-perche-non-li-soddisfa/



    FROCI AUTOLESIONISTI CHE OFFRONO LE CHIAPPE AGLI AFRICANI DI CACCA E VENGONO RIPAGATI COME MERITANO....!!!!!!!!!!!!!
    GLI ITALIANI SI SALVERANNO DAL GENOCIDIO SOLO SE TIRERANNO FUORI LE PALLE ALTRIMENTI È LA FINE PERCHE I PIDDINI ORMAI SI SONO VENDUTI AL NEMICO TERRORISTA JIHADISTA..!!!!!!

    RispondiElimina
  19. http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2015/03/11/adozioni-al-senato-salta-affidamento-anche-ai-single.-divorzio-immediato-a-rischio_d5758d9d-9bb9-4b6d-83d3-2d7bcab7d69f.html



    PERICOLO SCAMPATO MA SOLO RIMANDATO PERCHE NON SCORDIAMO CHE LA LOBBY GAY PERVERSA HA COSTRETTO UN PAPA A DIMETTERSI....

    RispondiElimina
  20. http://voxnews.info/2015/03/11/senato-approva-risoluzione-per-dare-le-case-popolari-ai-rom/


    SE NON LI FERMIAMO QUESTI DELINQUENTI DI COOP MAFIOSE E IMMIGRAZIONISTI PIDDINI E DI SEL CI TOGLIERANNO LA PATRIA E LA CONSEGNERANNO A QUEI BASTARDI DI ZINGARI LADRONI. GLI VENISSE UN ACCIDENTE A TUTTI..!!!!!

    RispondiElimina
  21. http://voxnews.info/2015/03/11/gli-immigrati-sanno-chi-cura-i-loro-interessi-foto/



    AOSTA COME QUALUNQUE PARTE D'ITALIA È FUNESTATA DAL CANCRO PIDDINO CHE SI PRESTA A SVENDERE LA DIGNITÀ E LA PATRIA MA IL FUTURO È INCERTO PER TUTTI. LO SAPESSERO CHE IN CASO DI GUERRA CIVILE LA PELLACCIA È IN PERICOLO PER TUTTI E NESSUNO ESCLUSO. CON GLI ISLAMISTI NON SI DIALOGA MA SI SPARA ALL'IMPAZZATA ALTRIMENTI......!!!!!!!!

    RispondiElimina
  22. In tv al tg1 delle 20,30 di stasera una specie di femmina mussulmana col velo messo a scialle ci ha deliziato di una sua lamentela di stampo razzista pronunciata nei confronti di cittadini bolognesi che a suo dire non le hanno voluto affittare casa per paura di problemi di natura nota.
    Infatti tanti italiani fanno gli splendidi col culo degli altri ma quando ai sinistrati di Bologna si prospetta l'eventualità di problemi di coesistenza con islamici che in questo periodo fanno paura e rabbia fanno orecchie da mercante.
    La cara mussulmana residente in Italia ha tenuto a precisare che non pensava che avrebbe avuto difficoltà a trovare casa in affitto e che rimaneva meravigliata da TANTA ARRETRATEZZA SOCIALE E CULTURALE...!!!!!!! CAZZO....UNA COSÌ PRESTIGIOSA VICINA DI CASA....!!!!!!!!!
    Una faccia da mussulmana col velo medievale e con cultura religiosa coranica rimasta al 1^ secolo D.C. che fa il cazziatone ai retrogradi bolognesi sospettosi e malfidati. Ma vaffaaaaaaaaaaaaa! !!!!!!

    RispondiElimina
  23. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/03/11/ndrangheta-libera-delrio-non-capito-sottovalutato-i-cutresi/1497566/


    DELRIO HA SOTTOVALUTATO I CUTRESI NDRANGHETISTI? ??????
    IO CREDO CHE DA SETTEMBRE 1943 LA MALAVITA ORGANIZZATA HA STRETTO UN PATTO CRIMINALE CHE DURA NEL TEMPO ANCHE PERCHÉ IN GIRO PER L'ITALIA ESISTONO LOGGE MASSONICHE MAFIOSE ALLE QUALI SONO ISCRITTI PEZZI IMPORTANTI DELLA POLITICA COMUNISTA D'EPOCA ED ANCHE ATTUALE. PATTI SCELLERATI CHE SONO AL DI SOPRA DEI GOVERNI DELLA SINISTRA IN CARICA. ECCO PERCHÉ LE MAFIE ITALIANE AGISCONO INDISTURBATE OVUNQUE CHECCHE' NE DICA DON CIOTTI DI ""LIBERA"" CHE SI LIMITA A FARE UN BUFFET TO AL SOTTOSEGRETARIO DELRIO E QUESTO È UNA SONORA PRESA PER I FONDELLI. SONO DECENNI CHE AZIENDE EMILIANE E PIEMONTESI SCARICANO IN CAMPANIA E PUGLIA RIFIUTI TOSSICI SPECIALI E LA ""TERRA DEI FUOCHI"" È UN ESEMPIO CONCRETO. STIAMO VIVENDO UN PERIODO DI MONOCOLORE POLITICO PIDDINO CHE RIPERCORRE PASSO PASSO LE TAPPE DEL MALAFFARE DELLA DC MONOCOLORE DEL PASSATO. CORRUZIONE FAMILISMO ABUSI DI POTERE RUBERIE INCONTROLLATE. SONO QUESTE LE CARATTERISTICHE PECULIARI DELL'AZIONE AMMINISTRATIVA GOVERNATIVA.
    DOBBIAMO ASPETTARE CHE IL SISTEMA IMPLODA DA SOLO PER CAUSE ESOGENE IMPREVISTE. LA DESTRA NON È COMPATTA E SOLO SALVINI CON L'AIUTO DI FORMAZIONI DI DESTRA VERA COME ""SOVRANITÀ"" POTREBBE AGIRE DA CATALIZZATORE PER RIUNIFICARE LE SPEZZETTATURE E FARE NUMERI GIUSTI.

    RispondiElimina
  24. http://voxnews.info/2015/03/11/governo-paga-imprenditori-per-assumere-immigrati-al-posto-di-italiani-leggi-il-bando/




    SEMBRA UN FILM DELL'ORRORE.
    MA QUANT'È CHE I POLITICANTI DELLA OPPOSIZIONE ITALIANA CHIAMANO A RACCOLTA GLI ELETTORI DI PARTE PER UNO SCIOPERO GENERALE AD OLTRANZA PER STOPPARE IL GENOCIDIO DEGLI ITALIANI? ???????????

    RispondiElimina
  25. http://voxnews.info/2015/03/12/si-puo-fare-guardia-costiera-turca-spara-contro-nave-carica-di-clandestini/




    ARRIVERANNO IN ITALIA DOMANI E SONO PRONTE TANTE VILLETTE BIFAMILIARI TERMOACCESSORIATE CON PARABOLA PIATTAFORMA SKY.
    IL TUTTO PAGATO DA QUEI COJONES DI ITALIANI

    RispondiElimina
  26. Casapound
    Sovranità prima gli italiani
    Forzanuova
    Ukip
    Front National
    Pegida
    Britain first
    Sentinelle in piedi

    RispondiElimina
  27. http://www.viverepesaro.it/index.php?page=articolo&articolo_id=524807


    13 marzo 2015

     Tirocini formativi per migranti: risposta di Casapound a Zucchi di La Sinistra.

    Se il sig. Zucchi si fosse doverosamente informato, avrebbe scoperto dell’esistenza di una base militante di Casapound nella Provincia di Pesaro e Urbino già mesi fa, tralasciando un’ironia gratuita e poco elegante.
    L’imprenditore è stato contattato e gli è stato proposta, come ben sa, l’assunzione di un tirocinante senza doverne sostenere i costi. Ci chiediamo come nella denuncia di quanto accaduto Lei veda una “propaganda razzista e becera” posta in essere da Casapound e non da chi rende più appetibile l’assunzione di uno straniero senza sostenerne i costi al posto di un italiano, il cui tirocino ha dei costi. Troviamo altresì degno di nota come ci sia affrettati a sottolineare che Casapound fa leva su millantati “bassi istinti” e “razzismo becero” quando nella sua nota, gentile sig. Zucchi, si fa riferimento esplicito al fatto che: “ integrare questi stranieri è la miglior forma di prevenzione da possibili devianze dei rifugiati stessi, se invece fossero lasciati al loro destino.”. E’ lei forse il primo a sottolineare che l’immigrazione ha anche un costo in termini sociali e di possibili atti delinquenziali?
    Trattasi poi di richiedenti asilo o di rifugiati politici? Nella sua risposta i termini sono utilizzati come sinonimi e invece tutti sanno che si tratta di due status differenti. La chiarezza delle informazioni deve ritenersi necessaria da entrambe le parti, specialmente se la controparte politica viene richiamata alla puntigliosità.
    I soldi relativi alla gestione di ogni singolo profugo a chi vengono consegnati e da chi vengono gestiti? Alla cooperativa e dalla cooperativa , che si presenta agli imprenditori locali come fosse ufficio di collocamento sostenendo che il costo del tirocinio sarebbe stato sostenuto da lei e non dallo SPRAR. Casapound ha riportato quanto detto nella segnalazione dell’imprenditore in questione, non “raccontando i fatti in maniera distorta”.
    Casapound da sempre ascolta le istanze della gente e guarda con attenzione ai problemi ed ai disagi segnalati dai propri concittadini italiani, schierandosi sempre dalla loro parte. Questione di priorità che, constatiamo, non sono le stesse per tutti.

    Casapound Marche
    Base militante di Pesaro-Urbino

    da CasaPound Italia Marche

      

    RispondiElimina
  28. http://voxnews.info/2015/03/12/profughi-tutto-il-giorno-a-navigare-sul-web-con-i-loro-iphone-e-tablet-5-foto/


    A PROPOSITO DI ITALIANI DISCRIMINATI E CLANDESTINI "IPHONATI"" E FANKAZZISTI 24/H A PESARO A SPESE DEGLI ITALIANI CHE NON HANNO MAI AUTORIZZATO NÉ GRADITO QUESTO SCHIFO. IL TURISTA CHE IDEA SI FARÀ DI QUESTA ITALIETTA NEGLETTA NEGLETTA MISERABILE? ???

    RispondiElimina
  29. http://voxnews.info/2015/03/13/tutti-con-stacchio-il-14-marzo/


    PRIMA GLI ITALIANI STA DIVENTANDO UNA NECESSITÀ DI SOPRAVVIVENZA PER LA PATRIA DI QUEL DANTE ALIGHIERI CHE COLLOCÒ E NON A CASO MAOMETTO IN UN GIRONE DELL'INFERNO.
    ORMAI S'È CAPITO CHE NOI ITALIANI CI DOBBIAMO DIFENDERE DA SOLI VISTO CHE PIDDINI E SODOMITI E PENTASTELLATI SONO DALLA PARTE DEI DELINQUENTI ZINGARI E CLANDESTINI MAGHREBINI SPACCIATORI.
    IL 14 MARZO 2015 È UN GIORNO IMPORTANTE IN CUI RIAFFERMARE PRIORITÀ CHE VANNO BEN OLTRE IL FAMIGERATO PATTO DI STABILITÀ CHE PENALIZZA L'ITALIANO CHE PAGA LE TASSE MA NON HA CORRISPETTIVO IN SICUREZZA E BENESSERE.

    RispondiElimina
  30. http://voxnews.info/2015/03/13/savona-nasce-nuovo-campo-nomadi-accanto-a-centro-sportivo/


    NON È SOLO AOSTA A SOFFRIRE DI UNA MALEDETTA POLITICA ANTITALIANA E PRO/ZINGARI LADRONI.
    A SAVONA UNO SPAZIO PUBBLICO DEGLI ITALIANI VIENE RUBATO DAL COMUNE E REGALATO AGLI ZINGARI CHE NE HANNO URGENTE BISOGNO PER FARNE MAGAZZINI DI MERCE RUBATA.

    GRAZIE PD/SEL/M5S/NCD

    RispondiElimina
  31. PLAUSO IMMENSO AL SINDACO LEGHISTA DEL COMUNE DI CAIRATE (VARESE) MAZZUCCHELLI CHE HA RISPETTATO LE LEGGI DELLO STATO RIFIUTANDO DI CONCEDERE LA CITTADINANZA ITALIANA AD UNA STRANIERA SEMIANALFABETA CHE SCONOSCE AL 99,9% LA LINGUA ITALIANA E PERTANTO NON È MERITEVOLE VISTO CHE VIVE SEGREGATA DI FATTO A CASA E NON CONOSCE NEMMENO UNA VIRGOLA DELLA STORIA E DELLA CULTURA ITALIANA. LA FAMIGLIA DI QUESTA INDIANA D'ASIA NON AVREBBE NEMMENO I REQUISITI AD ABITARE IN ITALIA PERCHE NON HA MANIFESTATO NESSUNA INTENZIONE DI INTEGRARSI NEMMENO LONTANAMENTE NEL TESSUTO SOCIALE ITALIANO.
    NON CAPISCO COME ABBIA MOTIVATO IL PREFETTO DI VARESE LE TANTE E GRAVI LACUNE PRESENTI NELLA ISTRUTTORIA PER LA CONCESSIONE DELLA CITTADINANZA E CHISSÀ SE QUALCHE ASSOCIAZIONE DI TUTELA DEI DIRITTI DOVERI ITALIANI POSSA FARE UN ESPOSTO AL MINISTERO DELL'INTERNO PER CHIARIRE LA VICENDA.
    ROBA DA PAZZI CHE LA CITTADINANZA SIA REGALATA COME FOSSE UNA TESSERA RACCOLTA PUNTI ALLA COOP ROSSA...!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    PLAUSO IMMENSO A CASAPOUND PER LA PROTESTA CIVILE E PATRIOTTICA.



    http://www.ininsubria.it/varese-casa-pound-contro-la-cittadinanza-all-indiana~A13839

    12.3.2015




    Uno striscione è stato affisso dai militanti vicino a Villa Recalcati. Bardelli: ''Sbagliato dare la cittadinanza a chi non conosce la nostra lingua". Convegno su Nicolò Giani

    "Tu chiamala se vuoi... integrazione". È quanto si legge sullo striscione affisso da CasaPound Italia Varese nei pressi della Prefettura per protestare contro la decisione del prefetto di concedere la cittadinanza a una donna indiana residente a Cairate che non conosce la nostra lingua. 
    Da ricordare che il sindaco Mazzuchelli, Lega Nord, si era rifiutato di concederla ma il prefetto Zanzi è intervenuto "ribaltando" la decisione del borgomastro.
    Dopo le polemiche del Carroccio adesso tocca al movimento nazionalista. 
    "La cittadinanza italiana – spiega il responsabile di Cpi Varese,Gabriele Bardelli – è stata ridotta a una mera questione burocratica, in cui non importa se sei integrato o integrabile, perché non ti viene richiesto nemmeno di sapere l’italiano,figurarsi di conoscere la nostra storia e la nostra cultura”. 
    “Inoltre, nel centenario della Grande Guerra, regalare la cittadinanza italiana per pura semplificazione amministrativa è offensivo – conclude Bardelli - nei confronti di coloro i quali, scelsero di immolarsi, per poter morire da italiani".


    INCONTRO SU NICOLO' GIANI

    L'attività di Casa Pound procede con un evento culturale fissato per sabato 14 marzo, in occasione del 74esimo anniversario della morte di Niccolò Giani, direttore di Cronaca Prealpina, medaglia d'oro al valor militare e volontario sul fronte greco albanese, dove morì il 14 Marzo del 1941.
    In occasione della ricorrenza CasaPound organizza "Varese e la Mistica della Rivoluzione". Si tratta di un incontro-dibattito storico sulla figura di Giani, sui suoi stretti legami con la città e sul ruolo della Scuola di mistica fascista, di cui fu principale animatore. 
    L’appuntamento è alle 20.30, presso la sede dell’associazione culturale Il Veltro in viale Borri, 17 A. Interverranno Adriano Scianca, giornalista e responsabile della cultura di Cpi, e Stefano Beccardi, militante di Cpi ed esperto della Scuola di mistica. Modererà Alessandro Moroni di Cpi Varese.
    “Il tema di questo incontro – spiega Moroni - è di particolare interesse per la nostra città non solo per l’attività che vi svolse Giani, a partire da quella di direttore dell’attuale Prealpina, ma anche perché ancora oggi nella nostra Biblioteca civica è custodita la più grande raccolta di testi provenienti dalla Scuola di mistica fascista".                                                                                                                                                        

                                                                                                                                                                     

    RispondiElimina
  32. http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/13/i-vescovi-fanno-ancora-la-morale-berlusconi-valuti-il-contesto/1104690/



    PAPA FRANCESCO HA DICHIARATO PUBBLICAMENTE CHE NON AVEVA ALCUN DIRITTO UMANO DI GIUDICARE I FROCI.
    IL BAGNASCO FACESSE ALTRETTANTO ED ANZI FACESSE LUI UN BEL CAZZIATONE AI DIVERSAMENTE SESSUATI CHE VORREBBERO DISTRUGGERE LA CRISTIANITÀ....!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho il sospetto fondato che Papa Benedetto 16^ sia stato minacciato e costretto a dimettersi da lobbies demoniache presenti in Vaticano quali la lobby gay di cui aveva parlato lo stesso Papa Bergoglio al momento di leggere e diffondere parte del contenuto della relazione d'inchiesta consegnata a lui da Papa Ratzinger.
      Quando fece il 1^ comunicato Papa Francesco disse che era rimasto sconvolto dalla presenza in Vaticano di lobby gay così potente e mistificatrice e anticristiana. Quella dichiarazione suscitò un vespaio di polemiche nei covi gay e nelle menti bacate piddine e sodomitiche. Qualcuno deve avergli fatto una proposta a cui non poté opporsi tant'è che dopo 48 ore Bergoglio Papa Francesco si affrettò a precisare:
      CHI SONO IO PER GIUDICARE I GAY???

      Niente faceva supporre questo apparente dietrofront calabraghe strano per un Capo di Stato Capo della cristianità Cattolica.
      Viviamo un momento difficile e pericoloso nel mondo occidentale cattolico e ci aspetteremmo più coraggio e determinazione da parte di chi ricopre ruoli statali e religiosi di primissimo piano.
      Chi ci salverà dal DEMONIO celato sotto mentite spoglie se i capi dell'esercito a difesa della popolazione si svendono al nemico scendendo a compromessi disonorevoli che potranno solo procastrinare la disfatta..?????
      Povera Italia sottomessa a breve al MALE.!!!!

      Elimina
  33. http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/nomade-nullatenente-possiede-61-auto-e-case/

    13 marzo 2015

    Nomade nullatenente possiede 61 auto e case.


    La sua dichiarazione dei redditi e quella dei suoi famigliari, negli ultimi anni era stata prossima allo zero, eppure L.H., 26 anni senza fissa dimora, possedeva 61 veicoli e immobili sul lago di Garda.
    Domiciliata per alcuni anni in città, nomade, la ragazza possedeva un patrimonio illecito che comprendeva anche alcune auto di lusso: BMW e Audi da 60-70 mila euro. Impossibile, al meno per il momento, comprendere come la donna abbia potuto comprare un tale parco macchine, di cui ora gli inquirenti hanno chiesto il sequestro ai fini della confisca.
    Come riportato da il Giornale di Vicenza, la scoperta del “tesoro nascosto” è avvenuta durante un’indagine della questura di Milano e della polizia locale meneghina. La 26enne, dopo aver abitato per molti anni nei campi di via Ca’ Balbi e in Riviera Berica a Vicenza, si era trasferita nel capoluogo lombardo. Il suo nome era spuntato molte volte nell’inchiesta che ha puntato i riflettori su truffe e furti commessi da un gruppo di nomadi nello scorso anno.
    Le indagini hanno evidenziato come spesso gli autori materiali degli illeciti intestassero ad altri, parenti o amici, i beni comprati con i proventi dei reati. L’ipotesi è che sia accaduto lo stesso con la nomade vicentina. La 26 enne, con alcuni precedenti di scarso rilievo, è stata indagata per riciclaggio, ma la sua posizione è stata rapidamente stralciata. Non vi erano prova, infatti, che lei fosse a conoscenza del fatto che i soldi con i quali acquistava i mezzi fossero di provenienza illecita e secondo la procura meneghina, la ragazza sarebbe stata anche una prestanome. Alcuni dei veicoli a lei intestati sarebbero, infatti, stati utilizzati in alcune rapine, ma, ad ogni reato avvenuto in Lombardia, lei avrebbe potuto giustificarsi raccontando di essere in un altra città al momento del reato. Seguendo lo stesso filo d’indagine la procura ha richiesto il sequestro di altri beni tra cui alcuni appartamenti sul Lago di Garda.

    RispondiElimina
  34. ZINGARA. ...NON SOLO DONNA EX/JUGOSLAVIA..!!!!



    http://www.vvox.it/2015/03/13/furti-in-veneto-arrestata-donna-capobanda/


     13 marzo 2015


    Furti in Veneto, arrestata donna capobanda.

    La Polizia di Padova ha individuato a Brescia il
     “covo”da dove venivano pianificati i furti in Veneto ed in Lombardia ed ha arrestato il capo della gang, unadonna di 40 anni dell’ex Jugoslavia. L’indagata è stata ammanettata dalla squadra Mobile euganea assieme ai colleghi di Brescia a conclusione di un’indagine coordinata dalla Procura di Padova.
    Nel corso della perquisizione nell’abitazione della donna, verso cui era tra stato già emesso dalla Procura di Roma un provvedimento di carcerazione,  la Polizia ha rinvenuto e sequestrato, tra la refurtiva, numerosi monili in oro. La Mobile euganea è risalita alla donna in seguito all’arresto di una delle sue figlie per un furto in un appartamento a Padova.

    RispondiElimina
  35. http://www.vvox.it/2015/02/13/rom-vicenza-salvini-staccategli-tutto-e-sgomberateli/





    Rom Vicenza, Salvini: «staccategli tutto e sgomberateli».

    Il segretario federale del Carroccio Matteo Salvini in un tweet attacca duramente i Rom dei campi nomadi di Vicenza che si rifiutano di pagare le bollette al Comune.

    RispondiElimina
  36. http://www.secoloditalia.it/2015/03/scontri-in-piazza-chiesti-anni-reclusione-per-nieri-vice-marino/



    Personcina per bene il nostro vicesindaco di Roma..

    RispondiElimina
  37. http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/11766681/Il-governo-Renzi-depenalizza-i-reati.html


    Il governo Renzi depenalizza i reati bagatellari. La Lega Nord: "E' un salva-ladri"

    13 marzo 2015

    "Il governo ha fatto vincere la lotteria ai criminali: mentre il Paese vive la peggiore emergenza furti e rapine della storia il consiglio dei ministri approva il salva ladri, uno sciagurato maxi-condono di 157 reati che garantirà piena impunità ai delinquenti. Ora prepariamoci all'invasione di ladri e rapinatori". A dirlo è il deputato leghista Nicola Molteni, capogruppo del Carroccio in commissione Giustizia, nel giorno dell'approvazione definitiva, in cdm, del decreto legislativo sulla "tenuità del fatto". Si tratta dei cosiddetti "reati bagatellari", quelli cioè che per la loro minima lesività vengono "liquidati" con multe o contravvenzioni per non gravare sulla macchina già ingolfata della giustizia penale. Il CdM di giovedì sera ha introdotto ora una nuova causa di non punibilità per quei reati puniti con un massimo di 5 anni di reclusione, quando l'offesa arrecata viene considerata di limitata rilevanza o comportamento non abituale. La sanzione dovrà quindi tenere conto del fatto, della personalità dell'autore e della natura del bene tutelato. 
    La Lega: "Salvi criminali e clandestini" - Molteni invita Renzi ad avere un "sussulto di coscienza" e a "fermarsi": "Settecento furti al giorno, 30 all'ora, due al minuto, più 127% di furti e più 195% di rapine negli ultimi 10 anni, e il governo che cosa fa? Regala ai criminali la più scandalosa delle sanatorie al crimine, invitandoli a delinquere nella completa impunità. Tra i 157 reati condonati ci sono il furto, la violazione di domicilio, la truffa e la corruzione: un poker d’assi regalato ai criminali. Il salva-ladrì è il più infame dei provvedimenti che un governo possa adottare, ancor più in un periodo di emergenza crimine come quello che stiamo vivendo. Per Renzi le categorie protette non sono gli esodati e i disoccupati, ma i clandestini e i criminali. Il suo governo si conferma il migliore alleato dei ladri". 
    - Il quotidiano giuridico Leggi Oggi aveva già stilato a fine 2014 l'elenco dei reati a rischio. Tra questi abbandono di minori o incapaci (art.591 c.p. co.1), abusivo esercizio di professione (art. 348), accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico (art.615 ter), appropriazione indebita (art.646 c.p.), attentati alla sicurezza dei trasporti (art.432 c.p.), atti osceni (art.527 c.p.), atti persecutori (stalking, art.612 bis co.1), corruzione di minorenne (art.609 quinquies co.1 c.p.), diffamazione (art. 595 c.p.), frode processuale (art.374 c.p.), furto (art.624 c.p.), gioco d’azzardo (art.718-719 c.p.), invasione di terreni o edifici (art.633 c.p.), lesione personale (art.582 c.p.), maltrattamento di animali (art.544 ter), minaccia (art. 612 c.p.), percosse (art. 581 c.p.), rissa (art.588 c.p.), uccisione o danneggiamento di animali altrui (art.638 c.p.) violenza privata (art.610 c.p.). Il governo ha però dichiarato che dalla misura saranno esclusi i casi di omicidio colposo e le lesioni gravissime e che verranno mantenute le pene attuali per il maltrattamento di animali, mentre sui furti in appartamento il ministro degli Interni Angelino Alfano ha annunciato che la pena massima salirà a 8 anni.


    Commento:

    13 March 2015
    Giusto! Per Renzi le categorie protette non sono gli esodati e i disoccupati, ma i clandestini e i criminali. Il suo governo si conferma il migliore alleato dei ladri". Siamo nelle mani di nessuno!

    RispondiElimina
  38. http://www.trentino-suedtirol.ilfatto24ore.it/index.php/fatto-del-giorno/2326-la-lettera-colpito-da-un-pugno-in-pieno-volto



    QUELLO CHE È SUCCESSO È OPERA FORSE DI ZINGARI OPPURE MAGHREBINI A CUI MAGARI DOVEVA QUALCHE EURO PER DOSE HASHISH NON PAGATA......
    LE CAZZATE CHE RACCONTA QUESTO PIRLONE.!!!!!

    RispondiElimina
  39. http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/13/marocchino-sgozza-un-ragazzo-per-strada-era-gia-stato-espulso-dallitalia/1104647/


    IN GALERA TUTTO IL GOVERNO RESPONSABILE DI QUESTO OMICIDIO CHE TRA POCO SARÀ EMULATO DA UN ALTRO ISLAMICO AMMAZZA CRISTIANI...

    RispondiElimina
  40. http://www.iltempo.it/mobile/cronache/2015/03/13/giovane-di-terni-ucciso-in-piazza-1.1390116


    ABERRANTE FAR RIENTRARE UN CRIMINALE CHE HA POTUTO BIGHELLONARE COME UNA PERSONA PER BEBÈ ED AMMAZZARE IMPUNEMENTE.
    LA MAGISTRATURA E LA POLIZIA DI ALFANO HANNO ALTRO A CUI PENSARE CHE TUTELARE L'INCOLUMITÀ NOSTRA....!!!!!!!!
    AL PROSSIMO OMICIDIO DI UN ITALIANO...

    RispondiElimina
  41. http://voxnews.info/2015/03/13/la-trascina-via-da-fermata-bus-e-la-stupra-video-dellagguato/


    NEL CORANO C'È SCRITTO CHE SE UNA DONNA VA IN GIRO SENZA VELO E SENZA ESSERE ACCOMPAGNATA DA UN UOMO DI FAMIGLIA PUÒ ESSERE STUPRATA DA CHICCHESSIA IN QUANTO SE L'È CERCATO E LO STUPRATORE È LIBERO DI TORNARSENE A CASA.
    IN INGHILTERRA COME IN QUALUNQUE PARTE DELL'EUROPA SIAMO STATI DEI COGLIONI A FAR ENTRARE QUESTE BESTIE CHE ANDREBBERO FUCILATE SUL POSTO SENZA PROCESSO ED ADDEBITANDP AI FAMILIARI IL COSTO DEI PROIETTILI SPARATI.

    RispondiElimina
  42. http://www.askanews.it/regioni/lazio/omicidio-terni-sit-in-casapound-era-un-ragazzo-esemplare_711357862.htm


    13/mar/2015 18:40

    Omicidio Terni, sit-in CasaPound.
    Era un ragazzo esemplare.
     


    Terni, (askanews) - "Non abbiamo paura di dire le cose come stanno; ribadiamo che senza controllo e certezza della pena il caso di David non sarà l'ultimo".
    CasaPound Italia con il responsabile regionale Andrea Nulli, impegnata da tempo nella sensibilizzazione alla sicurezza, organizzerà per domani un presidio a Terni, nei pressi del locale, dove all'esterno e' avvenuto il tragico evento, dove David e' morto. Ha capito che non ce l'avrebbe fatta, vedendo il sangue che usciva copioso, lui che faceva l'informatore farmaceutico. Nulli in una nota pone numerose domande; "si può morire sgozzati senza motivo, fuori da un locale del centro? Per di più per mano di un immigrato già espulso nel 2007 e rientrato in Italia con un barcone dalla Libia, fornendo false generalità?". Il giovane ternano era un ragazzo esemplare, dedito al lavoro e al volontariato come addetto della Croce rossa, "una persona esemplare", una vita spezzata in un attimo dalla violenza che oggi riguarda tutti noi. "Terni non e' piu' una citta' sicura - dice Nulli - e l'insicurezza e' frutto di politiche scellerate sull'immigrazione, ormai senza controllo".

    RispondiElimina
  43. CENTRI ASOCIALI DA DISINFESTARE COL NAPALM



    http://www.larena.it/stories/379_citta/1092852_casapound_al_contrattacco_dossier_antifascisiti_fasullo/




    13.03.2015

    Casapound al contrattacco:
    «Dossier antifascisiti fasullo»


    TRENTO. «Attribuire a CasaPound l'aumento della violenza a Trento, come fanno i centri sociali in un dossier completamente arbitrario, è un'accusa ingiusta e diffamatoria. Se un aumento della tensione c'è stato in città dall'apertura della nostra sede, gli antifascisti se ne dovrebbero prendere la piena responsabilità: danneggiamenti ad auto e abitazioni di nostri militanti, bombe, tentativi di aggressione e imbrattamenti, questi i mezzi che hanno invano utilizzato per impedirci di fare politica in un territorio che appartiene a noi come a loro. E questo documento non è altro che un tassello ulteriore della loro delirante strategia per 'alzare la tensione' pur di "cacciarci" dalla città». Così CasaPound Italia Trento replica al dossier dell'Osservatorio contro i fascismi del Trentino Alto Adige che imputava l'aumento delle aggressioni a Trento dall'apertura della sede di Cpi, il Baluardo, a Trento.
    «Un elaborato pretestuoso e decisamente lontano dalla realtà - aggiunge CasaPound Trento - Una ricostruzione fantasiosa e senza un minimo di prova circostanziata dalla quale ci dissociamo con fermezza, la stessa fermezza con la quale rifiutiamo la paternità di gesti che questo dossier fazioso e infarcito di calunnie vorrebbe attribuirci. Quest'anno di lavoro a Trento, per noi è stato un anno di battaglie e attività politiche, sociali e culturali, che ha portato il radicamento del nostro movimento nella città e che ci ha permesso di raccogliere molti consensi. Un anno intenso, nel quale poco tempo è rimasto per concentrarci sulla carente opposizione degli antifascisti. Al contrario, evidentemente i centri sociali hanno preferito esercitarsi nella demolizione a ogni costo del "nemico politico", piuttosto che adoperasi in qualcosa di costruttivo per la loro.

    RispondiElimina
  44. http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/14/roma-la-capo-segreteria-di-marino-contro-salvini-a-questo-schifoso-non-lo-arresta-nessuno/1105191/


    14 Marzo 2015

    Roma, la capo segreteria di Marino contro Salvini: "A questo schifoso non lo arresta nessuno?"Questa frase rivolta a Matteo Salvini e scritta su Facebook da Silvia Decina, capo della segreteria del sindaco Ignazio Marino, rischia di sollevare un polverone.

    Mario Valenza

    "Ma questo schifoso non l’arresta nessuno?". Questa è la frase rivolta a Matteo Salvini e scritta su Facebook da Silvia Decina, capo della segreteria del sindaco Ignazio Marino. Il leader della lega, commentando l’omicidio di Terni, dove un immigrato, già espulso in passato, ha ucciso con una bottiglia rotta un giovane a un’uscita di una discoteca aveva scritto: "L'assassino è un marocchino, ubriaco e drogato, già espulso. Era ri-sbarcato a Lampedusa, aveva chiesto asilo politico. Ora è in galera. Un altro morto sulla coscienza degli amici di Mare Nostrum". E ancora: "ESPULSIONE IMMEDIATA a calci in culo nel suo Marocco, dove potrà davvero marcire in una galera adatta a un verme come lui". A questo punto Silvia Decina critica Salvini e spara: "Ma a questo schifoso non lo arresta nessuno?". 

    Ha commentato il leader de La Destra, Francesco Storace: "La signora taccia e lavori per ciò per cui è pagata". Marco Pomarici, capogruppo in Campidoglio di Noi con Salvini: "Sono deluso e amareggiato dalle valutazioni espresse su Matteo Salvini da Silvia Decina che ritengo essere una donna seria e preparata. Salvini ha solo chiesto che un delinquente venga rimpatriato e sconti la sua pena nel suo Paese. E' grave? Mi auguro che la Capo Segreteria del sindaco Marino rimuova il post contro Salvini e chieda scusa".




    Commenti

    hernando45
    Quando a scrivere qualcosa del genere contro i COCOMERIOTAS usando parole simili è un/una consigliere comunale leghista apriti cielo!!!!PARTE SUBITO LA QUERELA!!!! Ma il nostro Matteo non la fara partire,perche è SUPERIORE a certe SCIAQUETTE che tentano con questi sistemi di mettersi in VISTA!!! Lui non ne ha bisogno,perchè in VISTA ci è gia, milioni di Italiani lo voteranno non appena ce lo faranno fare.


    hardcock
    Ma questa Troia non l'ammazza nessuno?


    cipriana
    Purtroppo questa cretina nessuno la prende a calci in culo. Io non sono leghista ma in quello che Salvini ha affermato non c'è assolutamente nulla che lo possa qualificare "schifoso", in quello che ha scritto la "decina" c'è tutta la dimostrazione di intelligenza di coloro che si credono superiori mentre non sono altro che poveri coglioni!


    opinione-critica
    Silvia Decina, cocomeras di sinistra, prova a farti un giro la sera verso le 23,30, vedrai che troverai qualcuno, non italiano, che di darà soddisfazione sessuale senza il tuo permesso.


    bruco52
    se uno straniero, per caso, colpisse qualche suo parente o amico, cambierebbe idea sull'immigrazione...scommettiamo?...


    Giorgio5819
    Ennesima espressione della squallida pochezza di una degna rappresentante della sinistra italiana e di questa roma. Spocchiosetta senza utilità, succhiasoldi a tradimento.

    RispondiElimina
  45. http://www.atuttadestra.net/index.php/archives/278965


    Saturday, March 14, 2015


    CASAPOUND: «A VELLETRI È ALLARME BUCHE»

    (Velletri – Politica) – «Si ribellano i cittadini di Velletri per le condizioni delle strade comunali, dissestate e con buche. Un vecchio problema che accomuna la maggior parte dei paesi e per il quale non si intravede per il momento una soluzione definitiva. Molte strade, che già normalmente sono ridotte in maniera pessima, con il maltempo sono state ancor più rovinate. Con le piogge, infatti, si sono riaperti alcuni rattoppi e altre volte il manto stradale si è danneggiato in diversi punti. Ci sono zone in cui il Comune non è mai intervenuto a differenza di altre in cui sono residenti membri della Giunta comunale, come il Sindaco, che oltre ad avere un’illuminazione efficiente presentano un manto stradale degno di un tavolo da biliardo. Già qualche anno fa era stato sollevato questo problema, che per coincidenza era stato apparentemente risolto proprio sotto campagna elettorale». Lo ha dichiarato in una nota Paolo Felci, referente comunale di CasaPound Italia.

    «Ora, a distanza di anni, ci troviamo a fare i conti sempre con lo stesso problema. Le condizioni disastrose del manto stradale costituiscono un grosso pericolo per chi transita nelle vie, sia a piedi che con autoveicoli o motocicli, senza contare il fattore estetico. Il caro Sindaco non muove un dito per venirci incontro – ha aggiunto Felci – se è vero che le tasse che paghiamo servono per i servizi pubblici, perché nessuno interviene? Attendiamo, per l’ennesima volta, che qualcuno si attivi per risolvere alcune problematiche che ormai sono all’ordine del giorno. Perché la sicurezza, soprattutto quella stradale, deve esserci sempre e non solo ogni cinque
    anni".

    RispondiElimina


  46.   http://www.secoloditalia.it/2015/03/vicenza-moretti-snobba-manifestazione-sicurezza-favore-stacchio/


    Vicenza, la Moretti snobba la manifestazione a favore di Stacchio.

    sabato 14 marzo 2015

    Ha preso il via la festa della sicurezza organizzata a Vicenza dal sindaco di Albettone,Joe Formaggio, a sostegno anche di Graziano Stacchio, il benzinaio di Ponte di Nanto(Vicenza) che alcune settimane fa aveva sparato contro dei rapinatori di una vicina gioielleria, uccidendone uno.
    Tra le centinaia di persone in piazza, lo stessoStacchio e Robertino Zancan, il titolare della gioielleria che dopo il tentativo di rapina, aveva ricevuto una lettera minatoria con due proiettili. Prevista la partecipazione del segretario della Lega Matteo Salvini e di Luca Zaia, governatore del Veneto.
    E crescono le polemiche dopo le parole pronunciate dalla candidata Pd del centro sinistra alle regionali per il Veneto, Alessandra Moretti, ex-sindaco di Vicenza e portavoce diBersani, che ha preso le distanze dalla manifestazione contro la criminalità sostenendo che non parteciperà perché l’appuntamento promosso in nome di Graziano Stacchio, sostiene, è divenuto «strumentale alla destra» ed alla Lega di Salvini.
    «La sicurezza è un tema che non ha colori – aveva sostenuto appena pochi giorni faStacchio dando una sonora lezione alla Moretti– Dovrebbe essere di tutti, di destra di sinistra e di centro…».
    «Sono vicina umanamente a Stacchio – scriveMoretti con il solito cerchiobottismo tipico della sinistra -, so che è un brav’uomo e che sta vivendo quello che probabilmente sarà il peggior tormento e travaglio interiore della sua vita. Mi auguro che la sua vicenda si risolva velocemente e confido che tutto venga archiviato riconoscendo la ragione del suo gesto. Da politica e candidata alla Presidenza del Veneto, però – dice l’ex-portavoce diBersani – ho l’obbligo di prendere un impegno concreto sul tema della sicurezza affinché si torni a destinare alla lotta contro la criminalità una parte cospicua di fondi regionali». Le solite chiacchiere del centrosinistra, insomma.
    Prosegue invece da parte delle persone comuni l’impegno concreto e solidale per sostenere, anche economicamente, il benzinaio chiamato a difendersi di fronte alla giustizia. Nelle scorse settimane erano stati i commercianti di Bologna a raccogliere e consegnare a Stacchiola somma di 2.400 euro.
    «L’effetto mediatico mi ha stordito – aveva rivelato Stacchio pochi giorni fa a Repubblica cercando di spiegare al quotidiano della sinistra le ragioni del suo gesto – Però davvero non possiamo vivere in un mondo che va in questa direzione. È storta. Non voglio rassegnarmi alla legge della giungla, al terrore, che lavori e torni a casa guardandoti alle spalle».
    «Il problema è che la gente ha paura, sta perdendo la testa. Ci vuole un attimo. Il mio – raccontava il benzinaio – è stato un atto di istinto, di disperazione. Vorrei dire anche di umanità, perché quella ragazza (dentro la gioielleria, ndr) era sotto scacco di cinque banditi armati di mitra. La volta prima era stata addirittura sequestrata. Quando quel rapinatore mi ha puntato l’arma addosso, ho mirato. Ho ricevuto molta solidarietà. Anche da immigrati».

    RispondiElimina
  47. http://www.laprovinciadivarese.it/stories/Cronaca/casapound-su-giani-e-polemica-ma-noi-rispondiamo-coi-fatti_1110241_11/


    Domenica 15 marzo 2015 

    CasaPound su Giani: è polemica.

    «Ma noi rispondiamo coi fatti».

    Un dibattito sulla figura di Niccolà Giani, fondatore della scuola di mistica fascista nel Ventennio. Un incontro, organizzato ieri sera da CasaPound Varese.

    VARESE - «Il tema di questo incontro – spiega Alessandro Moroni di CasaPound Varese, che ha svolto il ruolo di moderatore - è di particolare interesse per la nostra città non solo per l’attività che vi svolse Giani, a partire da quella di direttore dell’attuale Prealpina, ma anche perché ancora oggi nella nostra biblioteca civica è custodita la più grande raccolta di testi provenienti dalla Scuola di mistica».

    Marco Tavazzi

    RispondiElimina
  48. Fa inorridire sapere che migliaia di giovani vengono fatti lavorate in attività inutili per la collettività ma fonte di guadagno per coop rosse mafiose ed il loro capomafia collusi con politicanti corrotti piddini. Giovani che non hanno nessuna prospettiva di imparare un mestiere valido se non quello di umiliarsi ed essere umiliati quotidianamente da zingari e clandestini che gli sputano in faccia perché sanno di rimanere impuniti...
    SCHIFOSA ITALIETTA NEGLETTA.

    RispondiElimina
  49. http://voxnews.info/2015/03/16/napoli-sindaco-abusivo-piazza-oscena-scultura-al-clandestino-ignoto-foto/



    UN CAZZO E DUE PALLE.....
    QUESTA È LA FORMA DI QUESTO OBBROBRIO PIANTATO IN MEZZO AD UNA PIAZZA A NAPOLI COL CONSENSO DI GUARDIA COSTIERA E BELLE ARTI.........CHE SCHIFO DI AMMINISTRAZIONE DI CACCA HANNO ELETTO A NAPOLI. .!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  50. https://m.facebook.com/riprendiamoci.roma/posts/10153183499369696:0?locale2=it_IT&__tn__=%2As

    16 marzo 2015


    Riprendiamoci Roma

    Stazione Ostiense. Allestimento di bancarella abusiva in tutta tranquillità. Controlli? Zero. Sicurezza per i passeggeri? Sottozero.



    Commenti:

    Fulvio Laiolo
    Ma i vigili scioperano o al più con tanto di pistola e manette alla fondina consumano caffè tra una multarella e l'altra alle auto inerti.


    Daniela Hasey
    c'è qualcuno pagato con i nostri soldi per controllare e fare sicurezza? sta a casa malato perchè piove? licenziarlo ?


    Clelio Spanò
    non e' questione di controlli e' il sindaco di merda che decide e comanda.


    Danilo Spaziani
    La colpa è sempre o solo di chi glielo consente.


    Sergio Di Gennaro
    ma no dai! sta preparando la tavola per dar da mangiare ai pellegrini


    Alessandro Francocci
    Ditelo a pierluigi pelargonio, il capo sicurezza atac, che dal bunker segreto controlla tutto. O quasi evidentemente. ......atac devi fallire !!!!!!


    Gianluca Peretti
    Oggi ho preso la metro ed ho notato che tanto per cambiare non c'era nessuno!!!


    Fabio Massimo Scardino
    Non ci credo, ATAC merda.


    Carlo Felice
    se chiami il 113 ci sono due interni da fare ovvero farsi passare la polfer e li vedi l'ostruzionismo, se vai al posto di polizia di RM Ostiense hai tempo da perdere.


    Roberto Ceccarelli
    Dateje un carcio al quel tavolino e poi a quello stronzo...



    Sergio De Cesare
    L'Italia paese di buffoni

    RispondiElimina
  51. http://voxnews.info/2015/03/16/clandestini-fanno-dirottare-3-voli-altre-3-cancellati/




    STATO DI MERDA APPECORINATO AI NEGROIDE. ...

    RispondiElimina
  52. http://m.catania.livesicilia.it/2015/03/16/salvini-crocetta-peggiore-presidente-della-storia-gli-agricoltori-traditi-dai-politici-siciliani_332824/



    Martedì 17 Marzo 2015

    di Francesco Scollo

    MINEO - "Crocetta? Il peggior Presidente della Regione Sicilia della storia". Esordisce così Matteo Salvini alla sua terza tappa in Sicilia al Cara di Mineo. Tira in ballo Pietrangelo Buttafuoco quando, nell’analizzare lo statuto siciliano chiosa “se la Regione Sicilia deve essere amministrata così è meglio che perda lo status di Regione a Statuto Speciale, Crocetta è un problema di Renzi è lui che lo deve risolvere".
    Un Matteo Salvini che stamattina puntuale arriva al Cara di Mineo, atteso da qualche centinaia di supporter locali. Salvini inizia le sue lunghe interviste parlando della situazione del Cara di Mineo.
    “Questa struttura va chiusa, gli italiani non hanno spesso i confort che i migranti richiedenti asilo che vivono e soggiornano in questa struttura hanno. E’ una condizione di disparità ingiusta ed intollerabile.”Nessuna novità rispetto al Salvini di qualche mese fa che sempre al Cara, twittava di parabole e televisori lcd in ogni appartamento. Non si risparmia neppure circa le indiscrezioni che vedrebbero iscritti nel registro degli indagati per l’appalto dell’affidamento della gestione del Cara di Mineo e di altri gli appalti collaterali, nomi illustri come quello del sottosegretario all’agricoltura Giuseppe Castiglione. “Se la magistratura troverà riscontri, è bene che chi ha responsabilità paghi.”
    Con Salvini oggi non mancava quasi nessuno. Dagli ex fedelissimi MPA di Lombardo, agli attivisti di Casapound, a un folto gruppo di agricoltori anche questi cooptati dalla dirigenza di quello che fu il partito di Lombardo. C’erano anche ex attivisti del Movimento cinque Stelle, ex consiglieri comunali del Partito Democratico. Dal Cara di Mineo all’Imu agricola, ciascuno reclamava a gran voce le proprie istanze al segretario della Lega che, serafico, non mancava di ascoltare le richieste di ciascuno promettendo celeri risoluzioni.
    Una per tutte quelle avanzate dagli agricoltori della zona. Salvini promette soluzioni. Non senza però strizzare l’occhio a chi, ex Mpa chiede di organizzare un partito forte ed incisivo nell’Isola che possa presentarsi alle prossime elezioni regionali e governare l’isola senza bisogno di accordi politici. Accordi che però non esclude a priori neppure a livello nazionale con Berlusconi con il quale, apprendiamo avrà un colloquio già in settimana. Nulla di deciso precisa, ma l’occasione per capire cosa vuole fare il centro destra nazionale in risposta al governo Renzi.

    Nel frattempo una tv francese vicina alle posizioni di Marine Le Pen, stuzzica la parte più “leghista” del Salvini di un tempo. Salvini glissa e dribbla. La campagna elettorale o per lo meno quella degli acquisti è lanciata. Oltre le bandiere anche i cappellini personalizzati con su scritto “Noi con Matteo Salvini” fanno bella mostra sui capi di alcuni agricoltori. Le visiere stavolta non riparano dal sole della piana di Catania ma da una fastidiosa pioggia che non ha voluto dar tregua per tutta la giornata. Se non risposte, Salvini ha certamente portato (ora che forse non ne servirebbe più) un po’ di pioggia.

    INTERVIENE IL DIRETTORE DEL CARA. "Abbiamo mostrato a Salvini tutti i servizi che vengono offerti dal centro ai migranti, confermando il buon funzionamento del sistema d'accoglienza in Italia, così come dimostra l'esperienza Cara di Mineo". Lo ha affermato in una nota il direttore del Cara di Mineo (Catania) Sebastiano Maccarrone,.......
     

    RispondiElimina
  53. http://lavocedeltrentino.it/index.php/breaking-news-trentino/19334-casapound-trento-continua-la-raccolta-alimentare


    Martedì, 17 Marzo 2015

    CasaPound Trento continua la raccolta alimentare per le famiglie bisognose.

    Continua la raccolta alimentare permanente organizzata da CasaPound Trento presso la sua sede Il Baluardo, per venire in aiuto ai Trentini in difficoltà.
    Negli ultimi 6 mesi sono stati raccolti circa 100 kg di alimentari divisi fra pasta fagioli, sughi vari, olio, zucchero, farina e altri generi di prima necessità. La raccolta viene fatta dai militanti di CasaPound e sono numerose le persone che passano dalBaluardo, in via Marighetto, e lasciano qualcosa da dare a chi ne ha bisogno.
    «In un momento di grave crisi, dove molti italiani si trovano senza casa e senza lavoro, il nostro gesto vuole essere un segno di solidarietà e aiuto - dichiara in una nota CasaPound Trento - la raccolta si tiene presso la nostra sede, in Via Marighetto 56, il lunedì, il venerdì e la domenica dalle 21 in poi, invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare, aiutandoci nella raccolta di pasta, sughi, olio, zucchero, scatolame e altri cibi a lunga conservazione e a segnalarci qualsiasi situazione di difficoltà che necessiti di aiuto».
    Il cibo raccolto poi viene consegnato alle famiglia che ne hanno maggiormente bisogno, o che vengono segnalate come allo stremo, e in questo periodo - riferisce CasaPound - sono molte. 

    RispondiElimina
  54. A proposito di clientelismo politico ed utilizzo discutibile di fondi pubblici vediamo cosa succede nel Lazio. Amici coccolati alla grande. Cittadini aostani in buona compagnia. Sul PD vigilare..!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  55. Che fine ha fatto l'assessore alla trasparenza al comune di Roma Sabella scelto per mettere in luce le porcherie commesse dalla politica romana della giunta soMarino? ??.....Sparito nel nulla! !!!!!!!



    http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/18/buzzi-si-arricchiva-con-le-case-marino-sempre-piu-nei-guai/1106356/

    18 Marzo 2015

    Buzzi si arricchiva con le case. Marino sempre più nei guai.

    Fabrizio De Feo

    Spuntano nuovi affidamenti assegnati dalla Giunta Marino a Salvatore Buzzi, il re delle coop capitoline in arresto per lo scandalo di Mafia Capitale. A scovarli è il capogruppo di Fratelli d'Italia-An Fabrizio Ghera che ha presentato la richiesta di accesso agli atti al dipartimento alle Politiche abitative di Roma Capitale, ottenendo nuove determine dirigenziali relative agli anni 2013 e 2014. L'ambito su cui si è concentrato per la sua indagine è quello dei Caat, ovvero i Centri di assistenza alloggiativa temporanea, edifici di società immobiliari e cooperative affittati dal Campidoglio e poi messi a disposizione delle famiglie più bisognose. Pochi giorni fa i Caat sono balzati agli onori delle cronache per le rivelazioni relative alle spese sostenute dal Campidoglio per canoni di affitto non esattamente a buon mercato, contenute nel nuovo libro di Lirio Abbate e Marco Lillo, Re di Roma . Ghera il 12 febbraio scorso ha chiesto di poter visionare gli atti relativi agli affidamenti diretti e quelli tramite bando degli ultimi due anni relativi proprio ai servizi collegati ai Caat. Circa un mese dopo ha ottenuto le risposte. E ha scoperto che le coop facenti capo a Buzzi hanno ottenuto dal giugno 2013 alla fine del 2014 circa 6 milioni di euro.
    L'elenco degli affidamenti al Consorzio Eriches 29 è nutrito. C'è, ad esempio, quello del 28 giugno 2013 di un milione e 92mila euro per il servizio di accoglienza temporanea, relativo al periodo 1 luglio-15 settembre. Si tratta di una proroga di un contratto già in essere con la precedente amministrazione. Successivamente il Campidoglio prolunga l'affidamento, assegnando per il periodo che va dal 16 settembre al 31 dicembre 2013 un altro milione e mezzo, esattamente 1.518.458 euro. Un'altra determinazione dirigenziale, sempre del novembre 2013, riguarda i «servizi di manutenzione ordinaria e pulizia, dei servizi di vigilanza e guardiania» in diversi centri Caat. In questo caso, per due diversi centri, gli appalti ammontano a 127.901 euro e 54.952 euro.
    Gli affidamenti continuano anche nel 2014. Ad esempio a luglio ci sono 417mila euro per «il servizio di accoglienza in emergenza dei nuclei in assistenza alloggiativa temporanea». Nell'agosto 2014 alla Eriches 29 vanno 60mila euro più altri 26mila per servizi di portierato e pulizia in due diverse strutture, più altri 417mila per servizi di accoglienza. Altri 234mila sempre alla cooperativa di Buzzi arrivano per il periodo settembre-dicembre 2014. La successiva determinazione è del 25 novembre 2014 quando si decide di rinnovare alla Eriches 29 i servizi di accoglienza per 192mila euro.
    Il consuntivo vede l'assegnazione di appalti alla Eriches 29, di cui era presidente Buzzi, per complessivi 6 milioni di euro sui circa 27 milioni di affidamenti per questo tipo di servizi. Per Ghera questi dati rappresentano la conferma di un rapporto consolidato. «Il sindaco Marino ha tentato in tutti i modi di schivare i colpi dell'inchiesta Mafia Capitale» dice il capogruppo Fdi «con il nostro accesso agli atti e quindi con i documenti che emergono vi è la conferma della rete di rapporti tra sinistra e mondo delle cooperative rosse».
    I rapporti tra il sindaco e Buzzi sono da tempo nel mirino dell'opposizione. Come è noto dalle cooperative di colui che la Procura considera il pivot del sistema Mafia Capitale sono arrivati 30mila euro di finanziamenti per la campagna elettorale di Marino. Il primo cittadino ha sempre sostenuto di «non aver mai avuto conversazioni» con Buzzi.

    RispondiElimina
  56. http://voxnews.info/2015/03/17/clandestini-islamici-si-accampano-nella-piu-bella-piazza-di-udine-dateci-un-hotel/





    DA AOSTA AD UDINE FINO A MINEO.....ITALIANI DISCRIMINATI MA JIHADISTI ISLAMICI TAGLIAGOLE E FANKAZZISTI COCCOLATI DA EUNUCHI ITALIDIOTI PIDDINI E DIOCESANI

    RispondiElimina
  57. http://voxnews.info/2015/03/17/bitonci-chiede-i-danni-ai-nomadi/



    SOVRANITÀ PRIMA GLI ITALIANI PER BITONCI È UNA REALTÀ DA SEMPRE A PADOVA. UN SINDACO CHE NON HA TIMORE DI ESSERE TACCIATO DA ZINGAROFOBO DA QUEI PIRLA EUNUCOITALIDIOTI..

    RispondiElimina
  58. http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/18/agenzia-delle-entrate-nel-caos-dirigenti-quasi-tutti-illegittimi/1106415/


    18 Marzo 2015

    Agenzia delle Entrate nel caos: dirigenti (quasi) tutti illegittimi.
    Bocciate le promozioni senza concorso: a rischio 800 posizioni su 1.100. Se confermate, potrebbero essere stralciati tutti i loro atti.....................................





    Commenti

    blackbird
    Allora, se fossero stati delegati tutto sarebbe regolare, ma questi sono stati incaricati, non delegati... Ma non dobbiamo preoccuparci, abbiamo un Parlamento di eletti incostituzionali e continuano a governare e a legiferare...


    bonoitalianoma
    Lo Stato non ci rimette mai semmai ci potrebbero rimettere coloro che giurano fedeltà allo Stato ma dallo stesso non hanno le garanzie totali nell'esercizio delle funzioni. Un caso su mille nell'ipotesi che un poliziotto fermi un cittadino italiano (se poi è un immigrato apriti cielo) detto agente è passibile di denuncia per sequestro di persona.


    magnum357
    TUTTI ROSSI KOMUNISTI RACCOMANDATI !!!!!!!! IL PAESE STA AFFONDANDO RAPIDAMENTE , AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO !!!!!!! CHIAMATE SCHETTINO PER UNA LEZIONCINA ANTIPANICO !!!


    unosolo
    questo è avvenuto in barba a tutti i governi , tanto potere , tanti interessi che hanno distrutto il Paese , quei interessi che servivano a mantenere un cerchio enorme di uscite , si dovrebbe indagare su chi ha progettato questo sistema e chi ha permesso tali evoluzioni del loro sistema autonomo .Interessi oltre l'immaginabile , comuni e regioni che si sono attivati per passargli incartamenti quindi mangiare in più anche su di una semplice scadenza non evasa. che pena , stiamo proprio in un Paese dove si controllano solo quelli che lavorano per il PIL. Il sistema parassitario rimane indenne da certi controlli.


    Tuthankamon
    Era ora che qualcuno se ne accorgesse!


    bonoitalianoma
    Peccato che vedono la trave nell'occhio del contribuente spremuto come un limone a cui l'unico desiderio è non espiare l'inferno su questa Terra per colpa di chi ha il "cuor leggero" e della propria "trave nell'occhio" ne fa una ombra passeggera.


    Loudness
    Ma se abbiamo Presidente della Repubblica uno che proviene dalla Consulta, che altri non è che l'organismo che ha dichiarato incostituzionale la legge elettorale e, di conseguenza, tutto il Parlamento che è stato eletto con quella legge... e poi? Viene eletto PdR dallo stesso Parlamento di fuorilegge che lui stesso ha dichiarato incostituzionale... Maddai...


    Rossana Rossi
    Agenzia delle entrate = uno schifo che fa schifo.


    tatoscky
    Ci vuole una potentissima dose di antiparassitario, per eliminare tutti quelli che danneggiano chi lavora e produce, le zecche schifose.


    dbell56
    W il bordello Italia!!!

    RispondiElimina
  59.  http://www.iltempo.it/mobile/politica/2015/03/20/so-che-renzi-vuole-far-fuori-delrio-1.1393275

    ...........................................................

    COOP ROSSE E IMMIGRATI

     Gli affari dei 51 indagati passano dalla Russia al Medioriente fino all’Africa, dove, ormai da anni, partono migliaia di immigrati che arrivano sulle nostre coste. Nel 2014, si legge nelle carte della procura di Firenze, si parla di un appalto in Libia da 350 milioni di euro sul quale la cricca vorrebbe mettere le mani. La gara è per controllare i flussi di immigrati. Il 7 maggio dello scorso anno infatti Davide Vaggi, indicato dai carabinieri del Ros come consulente di Impregilo e delle cosiddette Coop Rosse, accenna a Perotti l’esistenza di un «grosso appalto in Libia dell’importo di 350 milioni di euro per la predisposizione da parte della Selex (gruppo Finmeccanica) di una rete di controllo per l’immigrazione». I due parlano al telefono: «Dovrebbe essere un sistema di controlli – spiega Vaggi - nel sud della Libia... tra il Niger la Libia ed il Ciad eccetera... che si chiama Southern Border Controlling Illegal Immigration System... dove metà di questi 350 milioni... dovrebbe essere opere civili... piste e tutto perché non c’è niente lì... Tu li conosci questi qua della Selenia? ... Ci sarà anche da fare una direzione lavori su questi lavori... Selex... soprattutto adesso che sta venendo fuori tutto questo casino... gli immigrati che arrivano... Lo so perché il mio amico, quello che ci fa da sponda in Libia... lui ha già presentato l’offerta pochi giorni fa... solo per imprese italiane». Stefano Perotti risponde: «Prendo un po’ di informazioni e ti faccio sapere».

     

    RispondiElimina
  60. http://voxnews.info/2015/03/20/pd-falsificava-documenti-immigrati-per-farli-votare/




    CORNUTI TRADITORI PIDDINI DA IMPICCARE.....

    RispondiElimina
  61.   http://www.secoloditalia.it/2015/03/immigrati-blitz-pacifico-casapound-contro-visita-boldrini-cagliari/


    Immigrati, blitz pacifico di CasaPound contro la visita di Boldrini a Cagliari.

    di ANTONIO PANNULLO

    venerdì 20 marzo 2015



    Blitz pacifico a Cagliari contro le proposte del presidente della Camera Laura Boldrini: striscioni sono stati sistemati in città da CasaPound per contestare la visita a Cagliari di Laura Boldrini. Le scritte? “No ius soli”, “l’immigrazione non è una risorsa”, “la cittadinanza italiana non si regala”. «Vogliamo contestare la presidente Boldrini sul tema dell’immigrazione – dichiara Andrea Farris, coordinatore regionale del movimento – per ribadire ancora una volta la nostra contrarietà alla sua proposta di concedere la cittadinanza italiana a tutti gli stranieri che nascono entro i confini della nostra nazione. Ci chiediamo se questo atteggiamento sia figlio di una miope visione del problema immigrazione. Laura Boldrini appoggerebbe un intervento atto a fermare le cause che generano il fenomeno immigratorio? O pensa seriamente che la soluzione sia concedere la cittadinanza italiana a tutti gli stranieri che arrivano sulla nostra terra con lo Ius Soli?».
    CasaPound ha affisso gli striscioni in punti stategici
    Una contestazione pacifica che non è arrivata ad incrociare direttamente il presidente della Camera, quella messa in atto da CasaPound contro la politica sull’immigrazione del governo Renzi. Gli striscioni sono stati affissi in punti strategici della città per essere il più possibile visibili, ma il percorso scelto da Laura Boldrini e il suo staff non ne ha toccato alcuno. Le scritte sono comparse lungo l’Asse mediano, in viale Marconi e via dei Salinieri. Ma lo hanno saputo.

    RispondiElimina
  62. AD AOSTA COME A ROMA LA COSA PUBBLICA È GESTITA DAL PD CON CRITERI MAFIOSI ED ANTITALIANI PER MOTIVI INCONFESSABILI..!!!!



    http://www.iltempo.it/mobile/roma-capitale/2015/03/20/chi-entra-e-chi-esce-dalle-case-popolari-lo-decidono-i-movimenti-grazie-a-un-accordo-1.1393243


    20/03/2015

    Chi entra e chi esce dalle case popolari. Lo decidono i Movimenti grazie a un accordo.
    LA DENUNCIA.
    Assegnati solo 8 alloggi su 40 e tutti a stranieri.

    Quaranta alloggi Ater a Casal Monastero, precisamente in via S.Giovanni Reatino e in via Poggio Fidoni. La maggior parte risultano occupati, ma da chi? Se lo è chiesto il capogruppo capitolino Fdi, Farbrizio Ghera che con una richiesta di accesso agli atti ha chiesto al Dipartimento alle Politiche abitative la documentazione inerente l’assegnazione degli alloggi popolari. La risposta è disarmante, con la determinazione dirigenziale n.93 del 12 marzo 2014 il Dipartimento delle politiche abitative ha assegnato in quei lotti otto alloggi. Solo otto dunque su 40. Perché? Semplice l’assegnazione viene praticamente decisa dai Movimenti per la lotta alla casa. Grazie a un protocollo d’Intesa, la cui validità è a dir poco sospetta, siglato tra il direttore del Dipartimento capitolino alle Politiche abitative e i rappresentanti dei Movimenti, di fatto sono loro a decidere chi, dove, come e quando prende una casa popolare. In barba ovviamente a ogni graudatoria.
    La determinazione infatti recita: «Con Protocollo d’Intesa sottoscritto in data 23 maggio 2013 ed acquisito dal Dipartimento del Dipartimento Politiche abitative pro tempore e i rappresentanti dei Movimenti di lotta per la Casa, si è stabilito di procedere all’assegnazione di alloggi Erp siti in Roma, località Casal Monastero, a favore dei nuclei familiari ancora in situazione di emergenza abitativa e riportati nel citato Protocollo d’Intesa, nonché da parte dei Movimenti di lotta per la Casa, di liberare contestualmente alla consegna delle unità abitative, gli alloggi e/o spazi occupati dai nuclei famigliari assegnatari che, pertanto, in considerazione degli standard abitativi degli alloggi in questione sono stati individuati n.8 familiari cui assegnare altrettanti alloggi siti in Casal Monastero... che in data 4 febbraio 2014 si è provveduto a convocare i nuclei familiari individuati nel suddetto Protocollo d’Intesa». Chissà perché gli otto assegnatari sono tutti stranieri e a tutti e otto sono stati assegnate come pertinenze cantina e posto auto.
    Si tratta di un precedente drammatico per la trasparenza delle procedure di assegnazione e per la legalità tanto sbandierata dal Comune di Roma. Di fatto a scegliere chi va dove sono i Movimenti con una «delega» in bianco da parte del Dipartimento delle Politiche abitative che sana gli abusivi da una parte e riconosce una legittimità e una gestione di potere a chi non ce l’ha e a chi non dovrebbe averla, e sorpattutto, occorre ricordare, con inchieste aperte proprio sulle tante ombre dei movimenti e le okkupazioni abusive che regnano incontrastate proprio nella Capitale.
    Lapidario il commento del capogruppo FdI, Fabrizio Ghera: «Non bastavano le periferie piegate dall’immigrazione selvaggia, ora con la vicenda delle assegnazioni degli alloggi questo sindaco si è davvero superato. Con Marino e la sinistra - incalza l’esponente capitolino - a Roma c’è il razzismo contro gli italiani: gli immigrati vengono prima».
    Una vicenda sulla quale, forse, doverebbe intervenire la magistratura. Lo schiaffo, l’ennesimo, alle migliaia di persone che sono in graduatoria per avere una casa comunale, merita infatti una giustizia che va ben oltre la politica.

    RispondiElimina
  63. Solo in Italia è tollerato questo schifo dei clandestini venditori abusivi nei centri storici ... ma se non sono in regola perchè permettere questo abusivismo? Perchè non rimpatriarli, in modo da dare un segnale forte che se in Italia ci provi non te la fanno passare liscia? Dove sono quelli che sbavano contro chi non emette lo scontrino... non sono evasori pure 'sti pezzenti multietnici?

    RispondiElimina

  64. L'ASSEDIO.
    Un esercito di ambulanti abusivi e' costantemente all'attacco dei turisti nei pressi del colonnato di San Pietro.Che ricordo di Roma porteranno con loro?Quello di una citta' abbandonata al suo destino, in balia della criminalita' organizzata.
    Complimenti!‪#‎romacapitale‬ ‪#‎sindacoignaziomarino‬‪#‎GuardiadiFinanza‬ ‪#‎poliziadistato‬‪#‎poliziaromacapitale‬

    RispondiElimina
  65. http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/23/consigliere-aggredito-fuori-campo-nomadi/1108185/


    23 Marzo 2015

    Consigliere aggredito fuori campo nomadi.
    Bignami è stato visto fare foto ed un uomo di etnia rom l'ha prima inseguito in auto, ha tagliato la strada e quando è sceso lo ha colpito.

    Mario Valenza

    Il consigliere regionale dell'Emilia Romagna di Forza Italia, Galeazzo Bignami, è stato aggredito questa mattina nei pressi di un campo nomadi sul fiume Reno, a Casalecchio di Reno (Bologna). Bignami, che era in compagnia di un'altra persona, è stato visto fare foto ed un uomo l'ha prima inseguito in auto, ha tagliato la strada e quando è sceso lo ha colpito al volto con un pugno. Bignami ha spiegato di essere andato a denunciare l'episodio ai carabinieri per poi farsi medicare per una ferita al labbro.
    I carabinieri hanno identificato l'uomo che ha aggredito con un pugno il consigliere regionale. Si tratta di un 38enne rom residente nel campo. E' stato denunciato dai carabinieri per lesioni. "La cosa buffa - ha commentato il consigliere - è che stavolta non ero andato a monitorare un campo nomadi, ma alcune baracche contenenti cani lungo il fiume Reno. Avevo visto dei cassonetti per la raccolta differenziata con dentro dei neon e ho scattato una fotografia dall'auto. Quell'uomo mi ha inseguito, tagliato la strada e poi mi ha colpito".





    Commenti

    Italia Nostra
    Eh ma a detta dei sinistri questi sono pacifici e debbono integrarsi...


    elalca
    non ci vuole la macchina fotografica, ci vuole il lanciafiamme.

    RispondiElimina
  66. http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/23/consigliere-aggredito-fuori-campo-nomadi/1108185/




    DOVE SONO GLI ANTIFASCISTI ANTIRAZZISTI CHE STRILLANO COME DELLE OCHE QUANDO QUALCUNO LI GUARDA APPENA...??????

    RispondiElimina
  67. http://www.ilcorrieredellacitta.com/cronaca/in-arrivo-quasi-800-nuovi-profughi-nel-territorio-asl-rm-h-tra-i-castelli-e-il-litorale.html





    COMMENTO:

    massimo
    Una sola parola: VERGOGNA. Gli italiani in attesa da trent'anni di poter avere una casa popolare, e noi paghiamo 40 € per questi immigrati. Mi fa schifo questo Paese..

    RispondiElimina
  68. http://m.ilgiornale.it/news/2015/03/29/parentopoli-a-fiumicino-quei-soldi-a-pioggia-agli-amici-del-sindaco-pd/1110778/





    COMMENTO:

    A PROPOSITO DI AMICI COCCOLATI E CITTADINI DIMENTICATI ANCHE AL COMUNE DI FIUMICINO IL PD DÀ IL MEGLIO DI SÉ STESSO IN RUBERIE E ABUSI D'UFFICIO E NEPOTISMO A GOGO'. D'ALTRONDE SE RIESCONO IMPUNEMENTE E ALLA LUCE DEL SOLE
    A FOTTERSI DENARI PUBBLICI SENZA CHE MAGISTRATURA ORDINARIA E CONTABILE INTERVENGANO A SANZIONARE VUOL DIRE CHE IL MECCANISMO È BEN OLIATO E COINVOLGE FIGLI E FIGLIASTRI. INFATTI M5S SI DISTINGUE PER ESSERSI SUBITO INTEGRATO NEL MALAFFARE PIDDINO SENZA BATTERE CIGLIO ED ANZI FACENDO CONTINUI PROCLAMI DI PRETENDERE ONESTA' AMMINISTRATIVA A PAROLE MA NEI FATTI PARTECIPANDO ALLA SPARTIZIONE DEL MALTOLTO.
    ITALIANI BRAVA GENTE MAESTRI A RUBARE AI POVERI PER DARE AI RICCHI.
    CHE SCHIFO IMMENSO SENZA FINE.

    RispondiElimina