domenica 1 febbraio 2015

Città di Castello (PG), CasaPound in piazza: "Troppi italiani discriminati nell'accesso ai servizi sociali"

CITTÀ DI CASTELLO, CASAPOUND IN PIAZZA: “TROPPI ITALIANI DISCRIMINATI NELL’ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI”.

Città di Castello, 31 Gennaio - “Casa lavoro stato sociale, prima gli italiani”, è il testo dello striscione presente al presidio di CasaPound Italia, tenutosi nel pomeriggio di oggi in piazza Matteotti.
“Ci sono fin troppe famiglie tifernati con gravi problemi finanziari o familiari che vengono a chiederci aiuto - afferma Manuel Tacchini, responsabile del nucleo cittadino di Cpi - persone che non hanno un lavoro, soldi per pagare l'affitto o per i beni di prima necessità. Persone che dopo anni di incontri con il sindaco non hanno avuto benefici, abbandonati da un’amministrazione incapace di gestire la situazione ma capaci di spendere soldi in opere inutili come le colonnine per la ricarica delle auto elettriche. Un’amministrazione che non pensa ai giovani con nessuna opportunità di lavoro, alle aziende sempre più in crisi, ad un ospedale dove i tempi di attesa per una visita al pronto soccorso sono lunghissimi ed i posti di degenza sempre minori, al numero crescente di furti nella abitazioni sia in periferia che nel centro per la mancanza totale dei controlli delle forze dell'ordine, al garantire alle famiglie in difficoltà un diverso criterio di assegnazione delle case popolari”.
“Per questo siamo qui - conclude Tacchini - per chiedere con fermezza al sindaco di occuparsi anche dei cittadini italiani; non chiediamo la luna, ma qualcosa che dovrebbe essere alquanto scontata”.



68 commenti:

  1. Fino a qualche anno fa la educazione civica recitava che l'amore e la difesa della Nazione sono ideali fondamentali di ogni comunità civile e patriottica. Da quattro anni a questa parte sembra che TIFARE ITALIA sia cosa riprovevole come se fosse xenofobia. La integrazione in una comunità preesistente significa che chi arriva e voglia prendere la cittadinanza debba acquisire la lingua la storia e le leggi e la religione e le usanze del posto altrimenti rimane straniero ospite con tutti i limiti del caso. Qualunque Stato Nazionalista come India Cina Russia Paesi Islamici sono portatori di concezioni nazionaliste delle proprie comunità e trovo indispensabile difendere la nostra Patria Italia da forze straniere e indigene alleate con lo scopo di meticciare la nostra razza europea per abbassarne il livello intellettivo e poterla meglio dominare. Ecco perché questa SPECTRE agevola l'immigrazione clandestina afroasiatica specie di individui di bassa condizione sociale.
    Le iniziative di Casapound sono encomiabili e vanno sostenute.
    Viva l'italia e viva Casapound..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo avviene perché gli Italiani non sono più i padroni di casa, non solo nel senso politico ed economico del termine, ma anche in senso sociale, dove l'individuo non si sente padrone della propria città in cui è nato. L'italiano non fa altro che subire quelle che sono le decisioni prese da non italiani, perché a nessuno fa piacere avere uno sconosciuto in casa. Che sia italiano o meno.

      Elimina
  2. Discriminare gli italiani è da codardi traditori meritevoli di. ...

    RispondiElimina
  3. http://tuttoggi.info/terni-raid-vandalici-contro-sedi-casapound-e-pd/255282/


    Tra una discriminazione ed un'altra a Citta' di Castello, ecco che nella vicina Terni gli antagonisti si danno da fare per dimostrare la loro vigliacca imbecillagine.
    Io ho il sospetto che le scritte murali contro il pd siano state fatte sempre dalle stesse mani becere al solo scopo di far cadere la responsabilità a mani destrorse ed invece nessuno ci casca.
    Si sa che i circoli anarcoidi si rivolgono a nuora perché suocera capisca ed in questo caso il messaggio che si vuole lanciare da parte di quei mascalzoni antagonisti è quello di avvisare il Pd che non deve mai cedere a concessioni nei confronti di Casapound altrimenti le loro azioni violente saranno parimenti distribuite tra Pd e CPI.
    È una mia personale ipotesi ma la coincidenza dei due imbrattamenti mi sembra sospetta. Quei beduini hanno paura del consenso in aumento da parte di Casapound tra la popolazione in ragione delle attività sociali degli impavidi tartarugati. Quei deficienti con pochi neuroni si sentono in diritto di offendere la memoria dei defunti ma questo loro gesto esecrabile si ritorcera' contro di loro come un boomerang. Un conto è una bravata ma un altro è inneggiare con dileggio e offesa l'altrui dipartita da questo mondo. Comunque è sempre valido il detto.......
    FAI DEL BENE E SCORDATI E FAI DEL MALE E PENTITI.

    PURTROPPO A QUESTI DISONESTI CEREBROSINISTRATI SI CONCEDE TROPPO IN TERMINI DI INDULGENZA IMMERITATA,ASSURDA.

    RispondiElimina
  4. http://tuttoggi.info/terni-raid-vandalici-contro-sedi-casapound-e-pd/255282/


    TERNI,
    RAID VANDALICI CONTRO SEDI CASAPOUND E PD.

    Casapound "Vigliacchi" / Pd "Imbecilli".
     
    1 FEBBRAIO 2015 17:17 

    Nei giorni scorsi il responsabile Casapound di Terni, Pergiorgio Bonomi, aveva denunciato un atto vandalico ai danni della Casa Del Combattente e della ex Provincia:
    “Questa notte (si riferisce all’altro ieri, ndr) a Terni imbrattati i muri di due palazzi storici. L’ingresso della Casa Del Combattente – dice Bonomi – (Sede storica di diverse associazioni di reduci tra i quali partigiani Bianchi/invalidi di guerra e al primo piano di CasaPound Italia) e quello della ex Provincia in via F.Cesi. Scritte inneggianti la strage di Acca Larentia e offese varie. Questo é l’antifascismo militante. Vigliacchi e incivili”.
    Questa notte è invece il Partito Democratico ad aver subito un raid da parte di sconosciuti ai danni della sede del partito di Collestatte, con muri imbrattati e croci celtiche sulla bandiera. Non è escluso che ci sia un nesso tra i due episodi, certo è che la coincidenza desta qualche sospetto.
    Ecco la nota del Pd: “L’atto vandalico avvenuto questa notte ai danni del circolo del Partito Democratico di Collestatte, imbrattato con scritte offensive e con simboli che rimandano a una stagione pericolosa e antidemocratica della nostra storia, è un episodio che non va sottovalutato e che è misura, oltre che d’idiozia, di una vigliaccheria che ben poco ha a che fare con la democrazia e con il confronto politico.Sporcare, imbrattare al buio e poi fuggire rappresentano alla perfezione il modo di agire di chi ha ben pochi pensieri da articolare ed è totalmente incapace di fare qualcosa di concreto portando un contributo alla comunità in cui vive.
    Come Partito Democratico siamo da sempre aperti al confronto e rispettiamo il dissenso, ma quando si trasforma in atti di questo tipo, diventa inaccettabile e da condannare fermamente.Alle forze dell’ordine ora il compito di approfondire la questione provando a fare chiarezza sull’episodio della scorsa notte.
    Ai militanti e agli iscritti del PD di Collestatte tutta la vicinanza e la solidarietà contro l’atto di semplici imbecilli che meritano ancora meno considerazione dei simboli che lasciano.

    RispondiElimina
  5. http://www.ternioggi.it/a-terni-imbrattata-sede-di-casapound-a-collestatte-atti-vandalici-contro-sede-pd-47233

    RispondiElimina
  6. le zecche so quelli che fanno veni in italia tutta sta marmaglia de gente clandestina e zingari criminali invece di proteggere i propri concittadini italiani.

    RispondiElimina
  7. http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/firenze-biblioteca-bivacco-di-clandestini-marocchino-accoltella-custode/

    LA MATTINA nei bagni ci vanno i clochard, “si lavano, si svestono e si rivestono”. “A volte cacciano fuori in malo modo gli studenti”. Biblioteca Umanistica di Lettere dell’università. Fuori c’è piazza Brunelleschi che, insieme a Santissima Annunziata, è il dormitorio degli “ultimi”, di chi passa la notte fra i cartoni e qualche coperta. Ci sono anche famiglie rom con bambini, basta aprire uno sportello dei contatori che sta su piazza Brunelleschi e si trovano piccole pentole: “fanno un falò per cucinare”. “Più volte abbiamo sorpreso persone che dormono dentro le aule o in qualche stanza della biblioteca…” racconta una delle dipendenti di quel tesoro librario che da tempo non tiene nemmeno più la conta dei furti. Muri che avrebbero bisogno di una rimbiancata, “il pavimento di una pulita”, dice Cecilia, da 30 anni in questo posto. “Certi libri di valore hanno una tacchetta, ma quando suona l’allarme non c’è nessuno che interviene”. Pare sia una questione di mansioni, nessuno è tenuto a inseguire i presunti ladri prendendosi i relativi rischi, spiegano al front desk. Pare sia anche una “questione di paura “. Biciclette rubate, portafogli sfilati dalle borse qui sono pane quotidiano: “Una sera hanno sfondato una porta per prendere un portafoglio” riferiscono i dipendenti. Uno zaino abbandonato si vede appena al di là del loggiato dei dipartimenti della ex facoltà di Lettere. Fra le bici parcheggiate è stato svuotato e abbandonato.La sicurezza è sempre stato un tema critico qui. Dopo decine di lettere ai rettori che si sono succeduti, è stato messo un cancello, per un breve periodo sono comparse delle guardie giurate. “Ma ci vuole molto a mettere dei tornelli o degli ingressi con il badge come ci sono in altre sedi universitarie?” chiedono i lavoratori. Michele, addetto di una cooperativa che ha l’appalto delle pulizie, è l’uomo che è stato minacciato prima con il collo di una bottiglia, poi con un trincetto da uno sconosciuto: “Era arrabbiato perché non trovava più la bicicletta – racconta – alcuni studenti gli hanno spiegato che era arrivato il proprietario, ha riconosciuto la bici che gli era stata rubata giorni prima e se l’è ripresa”. L’uomo, un immigrato di nazionalità marocchina, in evidente stato di alterazione e ha cominciato a urlare: “Gli studenti si sono impauriti, io sono intervenuto: ‘lasciali stare’, gli ho detto. E lui: ‘Dammi 150 euro o ti taglio la gola – prosegue Michele – ha preso una bottiglia, l’ha spaccata e ha cercato di tagliarmi davvero la gola, mi sono spostato appena in tempo e sono scappato dentro la biblioteca. Abbiamo chiamato la polizia ma ci hanno detto che non avevano macchine libere. Dopo venti minuti quello è tornato stavolta con un taglierino e sono di nuovo scappato. Stavolta la polizia è arrivata in due minuti e l’ha bloccato. Però lui mi ha detto: ‘qui restano i miei amici, ti accoltelleranno alle spalle’. Adesso ho paura, ho chiesto un’aspettativa alla cooperativa L’Operosa”. Gliel’hanno concessa, ma lui non prenderà lo stipendio. È giusto tutto questo? È normale che all’interno dell’università vengano accettate queste cose?Il rettore Alberto Tesi corre ai ripari: annuncia il ripristino di un servizio di vigilanza ed esprime solidarietà al lavoratore aggredito. “È un episodio di una gravità assoluta” scrive in una nota, ricorda le tante segnalazioni “alle autorità locali” e spiega che l’ateneo, “consapevole che gli spazi accademici richiedono per loro natura di essere accessibili” ha adottato svariate misure: dal cancello alla chiusura per due anni dell’entrata di piazza Brunelleschi, “alla chiusura anticipata delle strutture per evitare il verificarsi di iniziative non autorizzate”. Quindi fa un appello: “alla sensibilità di tutti i soggetti competenti.........

    RispondiElimina
  8. Questo è il paradiso islamico in Terra tanto decantato in patria dai cerebrocomunistoidi italiani.



    http://voxnews.info/2015/02/01/lappuntamento-finisce-in-carcere-coppia-arrestata-da-polizia-islamica/


    L’APPUNTAMENTO FINISCE IN CARCERE:
    COPPIA ARRESTATA DA POLIZIA ISLAMICA.

    FEBBRAIO 1, 2015 

    La Polizia per la Promozione della Virtù e la Prevenzione del Vizio li ha sorpresi

    GEDDA - Un saudita deve essersi sentito fortunato, quando ha telefonato ad una ragazza per chiedere un appuntamento e lei ha subito accettato. In seguito, ha realizzato quanto si fosse sbagliato.
    All’appuntamento, infatti, è stato sorpreso da una macchina della polizia religiosa islamica. Ha subito capito che era una trappola, ma non è stato abbastanza veloce: “L’uomo è stato inseguito e arrestato dai membri della ‘Polizia per la promozione della virtù e la prevenzione del vizio‘, perché ha cercato di uscire con una ragazza.
    Lo rivela il giornale Ain Al Youm. E’ accaduto nella città portuale occidentale del Mar Rosso di Gedda.
    ‘Coraggiosamente’, l’uomo ha affermato che aveva dato appuntamento alla ragazza per tenderle “una trappola per consegnarla alla polizia” … ma non è stato creduto.
    Ciò non ha impedito anche l’arresto della ragazza, ovviamente. Entrambi saranno processati a breve.

    RispondiElimina
  9. TRA NON MOLTO NON SARÀ SUFFICIENTE PROTESTARE IN PIAZZA SVENTOLANDO BANDIERE.



    http://voxnews.info/2015/02/01/isis-abbiamo-inviato-4mila-terroristi-sui-barconi/


    ISIS: “ABBIAMO INVIATO 4MILA TERRORISTI SUI BARCONI”

    FEBBRAIO 1, 2015 

    La rivelazione choc di un agente che lavora per ISIS: il gruppo terroristico è riuscito ad inviare con successo migliaia di jihadisti islamici in Europa sui barconiL’operativo siriano ha sostenuto che più di 4.000 uomini armati ISIS sono stati inviati nelle nazioni occidentali – nascosti tra i ‘profughi’.
    Il contrabbandiere ISIS, che è ‘ha più di 30 anni e la barba nerissima‘, dice schi l’ ha intervistato, ha rivelato che l’operazione clandestina in corso è un completo successo. Ringrazi Al Fano.L’agente dello Stato islamico ha parlato in esclusiva a BuzzFeed in condizione di anonimato ed è il primo a confermare l’intenzione di ISIS di infiltrarsi nei paesi occidentali attraverso l’immigrazione, sfruttando operazioni masochiste come Mare Nostrum.ISIS gestisce direttamente il flusso di clandestini verso l’Europa.Ora ci sono più di 4.000 uomini armati di ISIS “pronti” in tutta l’Unione europea, ha affermato l’uomo.L’operativo ha detto che l’infiltrazione sotto copertura è l’inizio di un complotto più ampio per effettuare attacchi di rappresaglia in Europa.”Stiamo approfittando della generosità della nazioni europee nei confronti dei rifugiati per infiltrarci in Europa“, ha detto.
    Gli uomini armati di ISIS si mimetizzano tra i clandestini sui barconi e viaggiano protetti, nell’enorme marea di immigrati clandestini che invade  l’Europa.Più di 1,5 milioni sono passati in Turchia.Dalle città portuali turche come Smirne e Mersin, migliaia di sedicenti profughi si lanciano 
    attraverso il Mediterraneo puntando l’Italia, ha detto il terrorista.“Stanno andando come rifugiati“, ha detto.L’operativo siriano, un ex membro delle forze di sicurezza della Siria, ha detto che ISIS ha piani ambiziosi:“E’ il nostro sogno che ci debba essere un califfato non solo in Siria, ma in tutto il mondo,” ha detto “e l’avremo presto. con l’aiuto degli immigrati che inviamo, ad Allah piacendo“.L’operativo ha accettato l’intervista: “Ci sono alcune cose che ho il permesso di dire e alcune cose no,” ha detto.
    La terribile rivelazione arriva pochi giorni dopo che un portavoce dello Stato Islamico ha invitato i musulmani in Occidente a compiere attacchi terroristici.

    RispondiElimina
  10. LE BUFALE ELETTORALI RIFILATE DAI FURBONI SINISTRI GRECI AL POPOLO BUE....!!!!!!!!!



    http://voxnews.info/2015/02/01/tour-europeo-del-ministro-finanze-grecia/


    TOUR EUROPEO DEL MINISTRO FINANZE GRECIA

    FEBBRAIO 1, 2015 

    Tour europeo per il nuovo ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, che incontrerà i suoi colleghi per cercare di rinegoziare il debito e rassicurare i mercati.Oggi a Parigi è previsto l’incontro con i ministri delle Finanze e dell’Econo-mia francesi, Sapin e Macron. Domani sarà a Londra per incontrare l’omologo Osborn e martedì a Roma vedrà il nostro abusivo Padoan. Il premier greco Tsipras appena insediato aveva detto di non voler più negoziare con la troika perché “illegale”.

    RispondiElimina

  11. UN LIVELLO COSÌ BASSO NELLA SUA RECENTE STORIA DEGLI ULTIMI 23 ANNI IL CDX NON L'HA MAI CONOSCIUTO. PURTROPPO L'EGOISMO E LA POCA SERIETA' DEI POLITICI COINVOLTI NON HA DATO ALCUN RISULTATO E NEL 2015 IL FLOP VISTO IN OCCASIONE DELLA ELEZIONE DELL'INQUILINO AL COLLE È LA PROVA PROVATA DEL TUTTI CONTRO TUTTI E QUESTO ''ROMPETE LE RIGHE'' DI IERI IN PARLAMENTO NON FA PREFIGURARE NULLA DI BUONO PER IL FUTURO.
    I TWEETS TRA SALVINI E MELONI CHE VALENZA POLITICA HANNO? ?????....BOH. .????


    http://www.ilvelino.it/it/article/2015/01/31/meloni-e-salvini-insieme-per-ricostruire-centrodestra/438fc589-dd64-4ff4-8e92-9f32ae8acf44/


    Meloni e Salvini: Insieme per ricostruire c.destra.

    31 gennaio 2015 18:16

    Scambio di tweet tra il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, e il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, dopo l’elezione a Presidente della Repubblica di Sergio Mattarella. "Mentre Berlusconi e Alfano celebrano il funerale del centrodestra, noi lavoriamo per ricostruire il futuro. Matteo Salvini proviamoci insieme» scrive Meloni in un tweet chiamando in causa il segretario della Lega Nord che risponde: «Poltronari e riciclati di sinistra? L'Italia merita di più. Io ci sono, noi ci siamo, riprendiamoci il Futuro! ». In un successivo tweet il presidente di FdI-An ha aggiunto: «Urge fronte anti Renzi, anti patto Nazareno, anti Merkel, per l'Italia della sovranità e della produzione #Mattarellanoneilnostropresidente»

    RispondiElimina
  12. Che pirla questa racchiona cogliona inglese che viene presa a calci nel sedere dall'amico islamico che non se la fila e le dà il benservito...!!!!!!!!!!!!
    Emilio FEDE avrebbe detto nel fuori onda:
    CHE FIGURA DI MERDA...!!!!!

    Queste DECEREBRATE considerano l'islam una moda tipo stagione autunno inverno 2015 immaginando di potersi comportare da occidentali dentro un covo islamico dove la femmina sottomessa al maschio non può entrare perché lo dice il corano tanto stimato da loro stupide progressiste come fosse una rivista di gossip tipo NOVELLA 2000...!!!!!!!
    Questo è solo l'inizio perché quando gli inglesi faranno creare un partito agli islamici in Inghilterra allora sì che saranno cazzi amari per le femminazze inglesi...!!!!!!!!!!!


    GIORNALISTA ENTRA IN MOSCHEA TUTTA VELATA: “ESCI DI QUI, FEMMINA".

    FEBBRAIO 1, 2015 

    GUARDATE COME SI RIDUCONO LE ‘FEMMINISTE’ IN NOME DELL’ISLAMIZZAZIONE.

    La presentatrice di Channel 4 News, tal Cathy Newman, è stata buttata fuori da una moschea a Streatham, a sud di Londra. La donna, xenofila convinta, era andata nella moschea durante il cosiddetto ‘MyMosqueaDay‘, organizzato da alcuni masochisti insieme al ‘Consiglio musulmano della Gran Bretagna’, un evento a livello nazionale dove un certo numero di moschee in tutto il paese stanno aprendo le porte al pubblico.
    L’evento nasce sulla scia degli attacchi terroristici di Parigi il mese scorso, per combattere l’islamofobia. Perché per i fanatici dell’accoglienza, l’emergenza non sono i cristiani sgozzati, ma i presunti islamici vittime di ‘razzismo': siamo davanti a menti totalmente disastrate da propaganda e uso di stupefacenti.
    Ma la signora Newman ha avuto un piccolo assaggio di cosa sia veramente l’Islam, quando gli islamici non sanno di essere a favore di telecamere.
    Ha scritto su Twitter: “Beh, ho appena visitato Streatham moschea per il giorno #VisitMyMosque e sono rimasta sorpresa (!) di essere buttata fuori dalla porta“. Eppure ero tutta coperta, ha insistito.
    Gente che, se venisse invitata a non presentarsi in chiesa senza mutande, griderebbe all’oscurantismo religioso maschilista, poi è pronta a coprirsi la testa in nome della religione del politicamente corretto: un misto di idiozia e sottomissioni ai colonizzatori. Che, come abbiamo visto, non basta. E non basterà.

    RispondiElimina
  13. http://voxnews.info/2015/02/01/giornalista-entra-in-moschea-tutta-velata-esci-di-qui-donna/


    MI DISPIACE CHE NON ABBIANO APPLICATO ALLA LETTERA IL CORANO CHE PREVEDE PENE CORPORALI SEVERE PER LA FEMMINA SOTTOMESSA CHE TRASGREDISCE LE NORME.

    SOLO DELLE DECEREBRATE RACCHIE E SENZA NEURONI ATTIVI NELLA ZUCCONA POSSONO UMULIARSI COSÌ CON DEI BEDUINI CHE LE VEDONO SOLO COME PUTTANE DA VIOLENTARE.

    3000 ANNI DI STORIA DI SOMMO LIVELLO SVENDUTI CON DELLE MERDE ISLAMICHE CHE TI PRENDONO A CALCI IN FACCIA E TU ABBOZZI E NON LI MANDI A FARE IN CULO.

    RispondiElimina
  14. Le proteste in piazza di casapound contro zingari e clandestini ladri e rapinatori sono la cartina al tornasole di un malessere sociale che a Treviso ha costretto i cittadini italiani patrioti a difendersi autonomamente da malviventi in carenza di forze di polizia. La dichiarazione del Questore può essere comprensibile in una situazione di effettivo controllo del territorio dalla forza pubblica altrimenti sembra una beffa...!!!!!



    http://voxnews.info/2015/02/01/treviso-assediata-dai-ladri-cittadini-si-ribellano-e-vanno-a-caccia-questore-li-minaccia/


    TREVISO ASSEDIATA DAI LADRI, CITTADINI SI RIBELLANO E ‘VANNO A CACCIA': QUESTORE LI MINACCIA..!!!!!!!!

    FEBBRAIO 1, 2015

    TREVISO – Da quando non c’è più Gentilini, sostituito da una giunta di marocchini, i ladri dell’Est sono in festa. E la gente non ce la fa più.
    A Canizzano, quartiere di Treviso, venerdì sera, i ladri sono stati messi in fuga dalla folla armata di chiavi inglesi, bastoni, pentole e mestoli lanciati contro la loro macchina.
    La notte prima sei abitazioni “visitate”.
    Quattro individui arrivati, su una Bmw bianca e visti scavalcare una siepe sul retro delle case a schiera, sono stati accerchiati dai cittadini: si sono dati alla fuga, mentre la gente lanciava contro la vettura quello che aveva in mano.
    Nel frattempo qualcuno ha chiamato le forze dell’ordine: polizia e carabinieri si sono messi al loro inseguimento, in direzione Quinto. Poche ore prima, all’una di notte, c’è stato chi se n’è trovato uno in casa. «Ha intravisto una sagoma e ha chiesto: Mamma che ci fai alzata?. Ma non ero io, era il ladro, che gli ha puntato la torcia in faccia facendogli segno di stare zitto».
    Ieri è toccato ad Eros Tesser, 19 anni, nuova vittima della banda della Bmw bianca. Eros ha sorpreso i ladri nella sua casa a Sant’Angelo, è stato preso a sassate e poi li ha inseguiti con l’auto.
    Ca’ Sugana pensa già di istituire la figura dei cittadini-sentinella. Ronde. Ma i cittadini vengono incredibilmente minaccia dal questore Cacciapaglia: «La giustizia fai da te può esporre i cittadini a responsabilità penali».
    Certo, dove farvi stuprare in silenzio. Lo Stato teme i cittadini armati, perché i cittadini armati non sono ‘governabili’.

    RispondiElimina
  15. SE GLI TOGLIETE I PROCI soMARINO NON SAPREBBE CHE FARE. ..?????
    LA SUA È UNA MALATTIA E SOLO UNA DISINTOSSICAZIONE LO POTREBBE GUARIRE. ..!!!!!!


    http://www.iltempo.it/mobile/roma-capitale/2015/02/01/marino-rilancia-e-punta-alle-adozioni-1.1373817

    RispondiElimina
  16. http://voxnews.info/2015/02/02/salvini-scatenato-toglietemi-alfano-di-torno/


    SALVINI SCATENATO:
    ‘TOGLIETEMI ALFANO DI TORNO’

    FEBBRAIO 2, 2015 

    Salvini in un’intervista apre le alleanze ai grillini delusi, con un avviso: “Spazio anche ai cinque stelle e ai pentiti di Ncd. Ma Alfano è fuori”. “Stiamo lavorando sui progetti, sui programmi e sulle cose da fare. Non mi interessano le sigle. Chi sposa il nostro progetto è il benvenuto. Guardiamo avanti”.
    Poi annuncia: “Se vado al governo via la Fornero e tasse per tutti al 15%. Io non sono il premier, lo faccio. Noi proponiamo un progetto di vita. Una moneta diversa dall’euro, la flat tax, l’abolizione degli studi di settore, la difesa dell’agricoltura, lo stop totale all’immigrazione incontrollata. Non basta essere anti tizio o caio.





    IO NON SONO D'ACCORDO CHE SALVINI APRA AD ALLEANZE DI PROGETTO COI GRILLINI O CON ALTRI VOLTAGABBANA TROMBATI. LA COERENZA SUI PRINCIPI FONDAMENTALI È UN VALORE E NON UN OPTIONAL.
    SE I GRILLINI FINORA HANNO DIMOSTRATO NEI FATTI DI ESSERE POLITICAMENTE ALLINEATI CON PD E SEL CIÒ LA DICE LUNGA SULL'AFFIDABILITA' DEI PENTASTELLATI.
    LA LEGA DI SALVINI A MIO PARERE DEVE FAR ENTRARE NEL SUO MOVIMENTO ITALIANI CON IDEE ED IDEALI DI DESTRA ALTRIMENTI RISCHIAMO DI TROVARCI TRA I PIEDI POLITICANTI DELLA 1^ REPUBBLICA IN CERCA DI POLTRONA. LA POLITICA NON È QUELLA DELLE TRIBUNE POLITICHE O DEI TWEET O DI FB MA QUELLA FATTA DI SUDORE E DI IMPEGNO FATTIVO GIORNALIERO ACCANTO AGLI ITALIANI BISTRATTATI COME FA CASAPOUND O FORZA NUOVA.

    RispondiElimina
  17. I GIORNALAI DELLA SINISTRA NON NE DANNO NOTIZIA MA È NORMALE. ....MICA SI TRATTA DI QUEI ""FASCISTONI"" DI CASAPOUND...!!!!!!!


    http://www.ilgiornaleditalia.org/news/cronaca/861110/Morti-per-amianto-alla-Olivetti-.html


    Morti per amianto alla Olivetti: De Benedetti a giudizio
    Con l'editore di Repubblica e tessera numero 1 del Pd, rischiano grosso anche l'ex ministro Passera e Colaninno. L'accusa è di omicidio colposo.

    La procura di Ivrea ha chiesto il rinvio a giudizio di 33 dei 39 indagati nell' inchiesta sulle morti per amianto alla Olivetti. Tra i destinatari del provvedimento, firmato dai pm Laura Longo e Lorenzo Boscagli, ci sono Carlo De Benedetti, Corrado Passera e Roberto Colaninno. Si procede per omicidio colposo. Per altri cinque indagati, invece, è stata inoltrata al gip la richiesta di archiviazione, mentre un sesto è deceduto nelle scorse settimane.
    Il rinvio a giudizio è stato chiesto anche nei confronti del fratello di Carlo De Benedetti e dei figli, gli unici fino ad ora che hanno presentato memorie difensive alla Procura di Ivrea. Per altri cinque indagati, invece, è stata inoltrata al gip la richiesta di archiviazione, mentre un sesto è deceduto nelle scorse settimane. Il tribunale fisserà nelle prossime settimane l'udienza preliminare, con la citazione degli imputati e delle persone offese. In quella sede potranno essere presentate le richieste di costituzione di parte civile. I magistrati eporediesi procedono per lesioni e omicidio colposo in relazione alle malattie, di sospetta origine professionale, che colpirono una quindicina di lavoratori.
    Carlo De Benedetti è interessato dall'indagine nella sua qualità di amministratore delegato e presidente dell'Olivetti dal 1978 al 1996; il fratello Franco come amministratore delegato dal 1978 al 1989, di vicepresidente dal 1989 al 1992 e di consigliere di amministrazione fino al 1993; il figlio Rodolfo come consigliere di amministrazione dal 1990 al 1997; l'ex ministro Corrado Passera come consigliere di amministrazione dal 1990 al 1996 e amministratore delegato dal 1992 al 1996. Colaninno, invece, è stato amministratore delegato a partire dal 1996.
    La procura di Ivrea ha chiesto il rinvio a giudizio di 33 dei 39 indagati nell'ambito dell'inchiesta sulle morti per amianto alla Olivetti della città piemontese. Tra i destinatari del provvedimento, firmato dai pm Laura Longo e Lorenzo Boscagli, ci sono Carlo De Benedetti, Corrado Passera e Roberto Colaninno. L'accusa è di omicidio colposo. Per altri cinque indagati, invece, è stata inoltrata al gip la richiesta di archiviazione, mentre un sesto è nel frattempo deceduto.
    Il rinvio a giudizio è stato chiesto anche nei confronti del fratello di Carlo De Benedetti e dei figli, gli unici fino ad ora che hanno presentato memorie difensive alla Procura di Ivrea. Il tribunale fisserà nelle prossime settimane l'udienza preliminare, con la citazione degli imputati e delle persone offese. 
    I magistrati procedono anche per lesioni e omicidio colposo in relazione alle malattie, di sospetta origine professionale, che colpirono una quindicina di lavoratori.
    Carlo De Benedetti - editore di Repubblica e tessera numero uno del Pd - è interessato dall'indagine nella sua qualità di amministratore delegato e presidente dell'Olivetti dal 1978 al 1996; il fratello Franco come amministratore delegato dal 1978 al 1989, di vicepresidente dal 1989 al 1992 e di consigliere di amministrazione fino al 1993; il figlio Rodolfo come consigliere di amministrazione dal 1990 al 1997; l'ex ministro Corrado Passera come consigliere di amministrazione dal 1990 al 1996 e amministratore delegato dal 1992 al 1996. Colaninno, invece, è stato amministratore delegato a partire dal 1996.

    RispondiElimina


  18. FACENDO COSÌ IL QUESTORE AIZZA GLI ITALIANI PATRIOTI A SCENDERE IN MASSA PER STRADA PER DIFENDERE I PROPRI DIRITTI NATURALI..!!!!
    PERO' IL PRESIDIO DI QUEI DELINQUENTI DEGLI ANTAGONISTI VIENE AUTORIZZATO PERCHE' SONO ELETTORI PIDDINI E HAL FANO È APPECORINATO AI PERVERTITI! !!!!!!!!!!!



    http://m.ilgiornale.it/news/2015/02/02/forza-nuova-contro-le-moschee-il-questore-vieta-il-raduno/1088665/



    Commenti

    Zagovian
    Il cammino verso EURABIA,continua....

    Mobius
    A prescindere da altre considerazioni, è più che giusto limitare (meglio azzerare) le moschee. Ormai s'è visto che Maometto si merita un bel calcio nel kulo.

    elalca
    questore pavido e grottesco. invece di gestire la patata bollente delle moschee preferisce inibire la sfilata a chi difende gli italiani cristiani. questore prezzolato vai a casa, fannullone e ignorante.

    sbrigati
    Vorrei capire una cosa : in un paese che si definisce DEMOCRATICO per eccellenza, governato da DEMOCRATICI, sempre per eccellenza, perchè si deve vietare una pacifica dimostrazione temendo disordini CAUSATI da altra fazione che non è d'accordo? Tacitare in questo modo TUTTE le forme di protesta non conformi al "buongoverno democratico" e politicamente corretto sembra una copia della pubblicità " Vi piace giocar facile?".

    piertrim
    Troppo alto il rischio di scontro? Ma allora si favoriscono i centri sociali per evitare lo scontro? Ma in che razza di mondo siamo pervenuti? Non si possono manifestare liberamente le proprie idee e si lascia campo libero ai prepotenti? Questa è la legge del Questore?

    alby118
    L'unica cosa che dovrebbe garantirci la questura è la sicurezza, e tutti sappiamo in che condizioni si vive oramai da anni in questo paese di m...a !! Siamo in balia di schifosissimi delinquenti ( nomadi, rumeni, slavi, extracomunitari di ogni razza, e nostrani ) che in continuo aumento commettono nefandezze di ogni tipo !! I risultati della giustizia sono sconfortanti e abbiamo il coraggio di vietare per motivi di sicurezza una manifestazione più che legittima di cittadini italiani che ha quale tema un tema di primaria importanza visti i recenti fatti francesi !! Sarà mica perchè si tratta di " Forza nuova "e se l'avesse indetta il piddì, sig. questore, come si sarebbe comportato ?????????????????????'

    gianniverde
    Forse che i centri a-sociali sono protetti dal governo e dalle toghe rosse???? Ma le altre non contano proprio nulla oppure sono solo dei pavidi????

    maurizio50
    La cosa incredibile di questa pseudo democrazia in cui viviamo è che ai farabutti che gravitano all'estrema sinistra è consentito tutto, vedi occupazioni di stabili, distruzioni e vandalismi di patrimonio pubblico, lesioni e danneggiamenti di ogni genere nei confronti dei cittadini. A costoro che sono vittime di queste incredibili ed intollerabili prepotenze è invece addirittura precluso di protestare contro le scelte assurde di una minoranza fanatica che ha per portavoce proprio i personaggi dell'estrema sinistra cui le Questure tutto consentono! Alla faccia della Democrazia!!!!

    Libertà75
    Non ho capito, ma Pisapia è un antidemocratico, illiberle e soppressore? Perché mai vietare solo una parte e perché mai non permettere la libera espressione del proprio pensiero?

    RispondiElimina
  19. http://www.loraquotidiano.it/2015/02/02/sicilia-nera-il-ritorno-degli-estremisti-di-destra-e-lescalation-di-forza-nuova_23686/



    2 Febbraio 2015 12:56

    Sicilia nera, il ritorno degli estremisti di destra e
    l’escalation di Forza Nuova.




    INCHIESTA GIORNALISTICA INTERESSANTE DA LEGGERE TUTTA D'UN FIATO.....

    RispondiElimina
  20. http://m.ilgiornale.it/news/2015/02/02/marino-vuole-le-adozioni-gay-ma-il-pd-romano-lo-frena/1088681/



    2 Febbraio 2015

    Marino vuole le adozioni gay-- il Pd romano lo frena.
    Fuga in avanti del Campidoglio dopo il registro delle unioni civili. Ma i dem capitolini dicono basta: "Sui diritti abbiamo già dato, ora si occupi della città".

    Ivan Francese

    Sulle adozioni gay niente fughe in avanti, per favore. Sembra questo il monito lanciato dal Pd romano alla giunta Marino che, sull'onda dell'entusiasmo per l'approvazione del registro delle unioni civili, vagheggia desideri di aperture verso l'adozione dei bambini da parte delle coppie omosex.
    Come riporta il quotidiano capitolino Il Tempo, a far insorgere i quadri piddì della Capitale sarebbero state le dichiarazioni dell'assessore alle Pari Opportunità, Alessandra Cattoi: "Il prossimo obiettivo è il riconoscimento, con la trascrizione all’anagrafe, dei figli delle coppie omosessuali che si sono sposate all’estero", battaglia l'esponente dell'esecutivo di Ignazio Marino. Che, nel frattempo, va a farsi fotografare alla festa per i 25 anni di Muccassassina, storica serata a tema Lgbt.
    Una vera e propria scelta di campo, che non va giù a tanta parte del Pd - non solo romano. Proprio un esponente dem della Capitale, ricostruisce Il Tempo, avrebbe raccontato lo sconcerto del partito di fronte alla sterzata del sindaco in tema di diritti civili (anche se Marino, va detto, parla di unioni civili e matrimoni omosessuali da molti anni): "L’Assemblea capitolina, con registro delle unioni civili ha dato un segnale politico, il massimo concesso agli Enti Locali - spiega il capogruppo Pd in Campidoglio Fabrizio Panecaldo - adesso credo sia opportuno che l’azione amministrativa si concentri sulle priorità della città."
    Dichiarazioni che, sia pure con toni più morbidi, trovano eco anche nelle posizioni del centrodestra romano. Che, da FDI a NCD, si schiera compatto contro le esternazioni di sindaco e assessore: l'accusa, condivisa a questo punto da maggioranza e opposizione, è quella di trascurare i problemi della città per dedicarsi a dichiarazioni programmatiche che per molti hanno il sapore di una campagna elettorale anticipata a metà.



    COMMENTI

    titina
    Io non vorrei come genitori due mamme o due papà. Già i figli dei divorziati diventano spesso problematici, figuriamoci i figli di due genitori dello stesso sesso.

    franco-a-trier_DE
    tra gay e musulmani il PD sinistra italiana ha sistemato bene l'Italia.

    franco-a-trier_DE
    dimenticavo........ e professionisti valenti che scappano all'estero.

    02121940
    Questo personaggio che il PD ci ha "mollato" non dovrebbe fare il sindaco? Con tutti i problemi di Roma ed anche suoi l'americano insiste a voler sostituirsi al governo centrale ed al parlamento? A quando una legge che consenta un referendum popolare sui sindaci? Possibile che l'elettorato debba subire e piangere per gli errori fatti? Non solo ci dobbiamo tenere un sindaco che la grande maggioranza dei Romani caccerebbe a pedate, ma dobbiamo anche assistere a queste squallide iniziative?

    Franco_I
    "Sig." MARINO faccia compagnia al "Sig." ALFANO, vada via pure Lei. Non confondiamo la tolleranza con la Natura. Vuole mettere in discussione pure questo?? Ma quanto FALSO moralismo e buonismo. Per favore VADA VIA!!

    Italia Nostra
    Questi sono fuori di testa! Ma che diavolo di paese è diventato l'Italia?!

    Duka
    Maaaaa dei loschi affari mafiosi NON SE NE PARLA PIU'? Già tutto insabbiato? CHE TEMPISMO!!!

    Marcolux
    Ma cosa cerca questo sindaco culattone? Dategli una bella banana!

    Marcolux
    Romani, tenetevi questo comunistaccio finocchio e amico dei terroristi islamici. L'avete votato?

    RispondiElimina
  21. http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11751510/Gli-affari-del-grillino-Di-Maio.html

    02 febbraio 2015

    Predica bene e razzola malissimo Luigi Di Maio, Movimento 5 stelle, vicepresidente della Camera. Denuncia il Giornale che Di Maio è ben poco trasparente sui suoi affari. Il pentastellato infatti è socio al 50 per cento con la sorella di una società di costruzioni, la Ardima srl.Un'impresa che nel 2013 ha avuto un fatturato di nemmeno 20mila euro ma si permette di avere tre dipendenti e un capitale sociale di 100mila euro. Sarà un caso, scrive ancora il Giornale, che il denaro è stato versato soltanto dopo che Di Maio è entrato in Parlamento e ha cominciato a guadagnare. Infatti, all'atto della fondazione i due fratelli avevano deliberato e sottoscritto un capitale di 20mila euro, ma ne avevano versati appena 5mila. Carriera al risparmio - Di Maio, 29 anni, grillino "presentabile", apprezzato da Grillo, Fo e Renzi, ha cominciato la carriera politica con una campagna elettorale condotta al risparmio: Di Maio ha dichiarato di aver speso 957,69 euro ma ha ricevuto contributi per 3.114 euro, 400 messi da lui e il resto da terzi. E in meno di due anni è diventato vicepresidente della Camera e membro del direttorio del M5s. Il suo reddito complessivo denunciato nel 2014 (82.379 euro) non si discosta da quello degli onorevoli di altri partiti. E a questo si devono aggiungereindennità che figurano come rimborsi o diarie e non appaiono nel 740.Nessuna parola si legge nel suo curriculum sulla sua Ardima srl con sede a Pomigliano. La sorella Rosalba, di un anno più giovane, è l'altro socio oltre che l'amministratore unico. La storia dell'Ardima, nella quale il deputato grillino non ha funzioni di amministratore né di sindaco, riporta il Giornale, presenta aspetti singolari. L'atto costitutivo (in cui entrambi i fratelli vengono qualificati come imprenditori) porta la data del 30 marzo 2012,eppure Di Maio non ne fa menzione nelladichiarazione patrimoniale del 2013 dalla quale risulta che il neodeputato è nullatenente e senza guadagni. L'Ardima si occupa di costruzione di edifici residenziali e no, ristrutturazioni, gestioni immobiliari, demolizioni, trivellazioni e i primi nove mesi di attività sono un disastro: il valore della produzione si ferma a 2.400 euro e il bilancio 2012 viene chiuso con una perdita di 1.376 euro. Nell'altro bilancio disponibile, quello del 2013, il giro d'affari sale a 19.300 euro facendo registrare un utile di 1.591 euro. Ma i Di Maio pensano in grande: negli ultimi mesi idipendenti passano da 1 a 3 e con un atto notarile del 30 giugno 2014 il capitale sociale viene aumentato. All'atto della costituzione il capitale era di 20mila euro, di cui versati 5mila, con la variazione il capitale balza a 100.200 euro, tutti versati. Luigi Di Maio ne ha sottoscritto e versato la metà, 50.100 euro.




    Commenti

    roberto19
    02 February 2015
    Incredibile ... i parenti dei politicanti non hanno mai una salumeria, un forno o una edicola di giornali , ma solo e sempre imprese di costruzioni. Pensate, riflettete e se vi inc ... te siete giustificati!


    gregio52
    02 February 2015
    Abbiamo capito che arrivare a quelle poltrone significa il "potere di fare le cose più sporche" ma essere protetti. Di Maio non è di meno ed ho l'impressione che questo suo comportamento sia dato dalle compagnie che frequenta al Parlamento. Ha un insegnate di prima classe, la Boldrini, che di sperperi e supporti non molto chiari ad amici e parenti ne è una maestra.

    etano
    02 February 2015
    Ma che cosa ci si aspetta da uno che sbava per il compagno comico Grillo Beppe, Che piace al becero comunistardo Fo e che è apprerzzato dal compagno Renzi? Fa la morale ma è squallido e marcio come tutti i suoi compagni di merende al concime. Una bella visitina della G. di Finanza gli liscerebbe il pelo e lo calmerebbe non poco.

    RispondiElimina
  22. Per quanto mi sia impegnato a capire proprio non ci riesco, accogliamo profughi che ci vengono inviati appositamente dai paesi di origine, diamo loro vitto e alloggio illudendoli che qui possono cambiare la loro vita alimentando nello stesso momento tutte le organizzazioni che lucrano sui viaggi della speranza, contribuiamo a fare arricchire i mercanti di schiavi, paghiamo gli alberghi ai disperati stranieri e speculiamo politicamente per raccogliere voti sulla bontà innata degli italiani DIMENTICANDOCI però dei disperati italiani, che hanno perso il lavoro e non lo trovano più e a nessuno loro paga l'albergo anzi ci pensa l'Agenzia delle entrate o l'amministratore di condominio a farti la pelle se non paghi quello che dovresti pagare. Se poi non ci riesci son cazzi tuoi:
    Bho!! Qualcosa non mi torna...
    Anche loro hanno figli, famiglia, un passato di generazioni che ha vissuto in questa nazione, anche loro vorrebbero ritrovare un futuro che le politiche degli ultimi anni gli hanno tolto probabilmente in modo definitivo.
    Perché agli stranieri si e a noi italiani no??
    Discriminati in casa nostra?? Perché?
    Perché se dici prima ai figli miei poi a quelli degli altri se ce n'è sei tacciato di razzismo??
    Eppure continuiamo a vedere le povertà e le disperazioni degli stranieri dimenticandoci degli italiani.
    Certamente questo fa comodo a chi manovra questi gruppuscoli di nullafacenti (centri sociali) la stessa scena che vedo da oltre 30 anni.
    Ma possibile che non ci si renda conto che il mondo è cambiato??
    Che l'Italia non c'e' più quando si dimentica dei propri figli, che abbandonare chi ha lavorato e speso una vita in questo paese, significa RINNEGARE (che vuol dire non riconoscere) il proprio passato e un popolo senza passato non ha neppure un futuro.
    Questa è la vera stupidità ......ricalcare sempre gli stessi stereotipi per la incapacità di capire i cambiamenti e le nuove priorità.Questo vale sempre per tutti Renzi compreso e soprattutto per i cari vecchi comunisti ancorati ad un passato che non non ritornerà mai più, ma qualche persona fragile in identità, in cerca di un senso alla propria vita la troverai sempre, per mandarla avanti usarla come scudo e strumentalizzarla per il tuo compiacimento, per convincere te stesso che la tua idea regge ancora e soprattutto per non rimetterti in discussione, perché troppo faticoso in fondo no???'!!!




    RispondiElimina
  23. come al solito gli ipocriti sx non perdono occasione per dimostrare la loro becera faccia,quanti di loro ospitano in casa loro gli immigrati che difendono;zecche parassiti della società.

    RispondiElimina
  24. http://m.novaratoday.it/cronaca/nuovo-piano-parcheggi-musa-forza-nuova-novara.html

    RispondiElimina
  25. http://roma.fanpage.it/scritte-omofobe-sui-muri-dei-licei-a-firmarle-gli-studenti-di-forza-nuova/


    NON SONO SCRITTE OMOFOBE MA LA DIFESA NATURALE DELL'UOMO.
    CONDIVIDO QUELLO CHE FA E SCRIVE CASAPOUND E FORZA NUOVA.

    RispondiElimina
  26. I criminali cerebrocomunistoidi e sinistrati confondono i servizi sociali con i centri sociali.
    Confusione voluta per annebbiare il cervelletto vuoto degli elettori loro ma non noi che abbiamo inserito il cervello dalla nascita e votiamo DESTRA RADICALE.

    RispondiElimina
  27. http://www.gonews.it/2015/02/02/scrive-arbeit-macht-frei-sulla-sede-di-casapound-denunciato/



    Clochard di merda che meriterebbe metterlo ai lavori forzati ma nella Terra della MERKULONA. ..

    RispondiElimina
  28. http://www.gonews.it/2015/02/01/profughi-ospitati-il-pd-nessuno-di-loro-si-e-rifiutato-di-lavorare-ne-ricevuto-compensi/


    Dico io che il XXI^ secolo porta il germe della follia e che questo marciume ideologico si cavalca sulla pelle dei milioni di giovani disoccupati da parte di questi traditori piddini e funzionari pubblici che si preoccupano di tenere attivo l'immigrazionismo lucroso con fondi pubblici RUBATI agli italiani...
    Maledetti Fetenti che pagheranno politicamente queste scelte perché alle prossime tornate elettorali scenderanno a 0, qualcosa...

    RispondiElimina
  29. http://www.ansa.it/lazio/notizie/2015/02/02/corruzione-arrestati-funzionari-comune_a93ed788-ea80-4ece-b6a6-5b2661a4bcac.html



    Dopo quasi 2 anni di sindaco soMarino la corruzione ha contagiato tutto il comune di Roma in quanto rubare appartiene al DNA della sinistra

    RispondiElimina
  30. Mimmo Gianturco sempre in trincea ad aiutare la sua Lametia Terme a risolvere seri problemi abitativi.



    http://www.ntacalabria.it/lamezia-terme/gianturco-casapound-drammatica-situazione-per-gli-aterp.html


    Gianturco (CasaPound): “Drammatica situazione per gli Aterp”.

     

    02 febbraio 2015

    ��di Francesco Guarnaccia

    “Nonostante le numerose segnalazioni effettuate dall’associazione di promozione sociale ‘CasaPound Italia’ in Calabria, gli alloggi Aterp di San Pietro Lametino non sono stati messi in sicurezza e il rischio che possa accadere qualcosa di irreparabile è sempre più probabile”. È questa la forte denuncia effettuata da Mimmo Gianturco, coordinatore regionale del movimento.
    “A segnalarci le indecenti condizioni in cui versano suddetti alloggi, sono stati alcuni residenti. Le forti piogge degli ultimi giorni hanno arrecato ulteriori danni a quelli già esistenti. In alcuni appartamenti l’acqua ha raggiunto gli interni infiltrandosi dal tetto che potrebbe cedere da un momento all’altro”.
    “Nel corso degli anni sono state tantissime le segnalazioni dei residenti al comune e all’Aterp. Ad oggi – continua Gianturco – queste persone hanno ottenuto solo false promesse ma mai un serio riscontro. Pertanto esortiamo la politica e gli organi competenti a prendere immediatamente una seria e ferma posizione in merito a questa drammatica situazione. Urgono immediate soluzioni a questo annoso problema. Anche questi cittadini – conclude – meritano una vita dignitosa.

    RispondiElimina
  31. http://www.ntacalabria.it/area-grecanica/brancaleone-rc-un-arresto-per-atti-sessuali-con-minorenne.html



    QUESTO FANNO GLI OMOSESSUALI CHE SONO AL 99% PEDOFILI E LE CRONACHE GIUDIZIARIE CE LO CERTIFICANO OGNI GIORNO........

    MALEDETTI PERVERTITI

    RispondiElimina
  32. http://www.ntacalabria.it/reggio-calabria/reggio-calabria-violenze-sessuali-su-minori-straniero-arrestato-dai-carabinieri.html



    QUESTO È UN NUOVO FUTURO ITALIANO OMOPEDOFILO CHE TANTO PIACE AI PERVERTITI NOSTRANI DEL GAY VILLAGE E MUCCASSASSINA.

    RispondiElimina
  33. 01 febbraio 2015
    In una sala di 500 partecipanti presso sala don Orione, si è tenuto il convegno “Teoria gender e la sfida antropologica”,organizzato dal circolo locale de La Manif Pour Tous insieme ad altre realtà sociali tra cui, Associazione Italiana Genitori, Associazione Medici Cattolici Italiani, Associazione Nazionale Famiglie Numerose, Circolo Voglio La Mamma, Consultorio Familiare “Pasquale Raffa”, Forum delle Associazioni Familiari. Ad animare il dibattito sono intervenuti il dottore Daniele Torri, medico bioeticista di “Scienze&Vita”, e l’avvocato Gianfranco Amato, presidente nazionale “Giuristi per la Vita”.Il compito di spiegare questa teoria gender è stato affidato al dottor Torri, il quale, attraverso l’uso di slide ha tracciato una ricerca di senso tra dati scientifici e dinamiche relazionali sull’ identità sessuale. Si è partiti da una domanda: maschio e femmina sono una realtà oggettiva o una libera scelta? La risposta, dice Torri “è contenuta nella realtà biologica della specie umana; nasciamo tutti o maschi o femmine a seconda dei cromosomi. Ma la teoria gender nega questa realtà sostituendo il concetto naturale di “sesso” con quello culturale e fluido di “genere”, ovvero con la percezione e la determinazione che ognuno ha di sé stesso, tra l’altro continuamente modificabile tra settantasette generi diversi. Una teoria smentita da diverse ricerche scientifiche, tra le quali lo studio del professor Richard Lippa dell’università della California, in collaborazione con la BBC”. In questa ricerca sono state raccolte 200mila risposte in 53 Paesi differenti fra Europa, Americhe, Africa ed Asia. Alla domanda su quale mestiere preferissero svolgere, nel confronto delle risposte dei vari Paesi, emerge che le donne preferiscono lavori di tipo relazionale, come l’infermiera, mentre gli uomini preferiscono mestieri di tipo materiale, come l’ingegnere. Se la cultura fosse davvero un fattore influente nella scelta del proprio sesso, invece, si sarebbe dovuto avere un cambiamento di risposte da Paese a Paese, da cultura a cultura. Cade, così, il concetto di stereotipo di genere, maschio e femmina non sono il risultato di un’imposizione della società, ma dati di natura. La teoria gender non riesce quindi ad imporsi nel mondo scientifico ed a trovare validità. Per affermarsi allora ha intrapreso altre strade descritte dall’avvocato Amato, il quale inizia affermando che “in Italia oggi si sta costruendo l’impalcatura di una micidiale propaganda ideologica: l’omofobia”. Un’affermazione forte che spiega nel momento in cui domanda al pubblico che cos’è l’omofobia e non trova risposta alcuna. Di fatto, non esiste una definizione di omofobia né in campo medico-scientifico, né in campo giuridico. Eppure, con la legge Scalfarotto, per la prima volta nell’ordinamento italiano si sta introducendo un reato, quello di omofobia, senza definirne il presupposto, con la duplice conseguenza che ciò che sarà punita sarà soltanto l’opinione, sulla base di ciò che sarà percepito come omofobo dalla (presunta) vittima e che il comportamento contestato sarà sottoposto alla valutazione soggettiva del giudice che dovrà autonomamente riempire di contenuti il concetto di omofobia arbitrariamente. Secondo Amato, ad oggi esiste solo una definizione di omofobia, quella rinvenibile nei libretti “Educare alla diversità” redatti dall’Unar, ente governativo, in cui Amato dice che “si traccia là il profilo dell’individuo omofobo secondo quattro criteri: primo, il grado di religiosità concorre a configurare il profilo di omofobo; secondo, credere ciecamente nei precetti religiosi della Chiesa è omofobia; terzo, sostenere che l’omosessualità è peccato è omofobia; quarto, sostenere che l’unica attività sessuale lecita è quella aperta alla vita cioè finalizzata alla procreazione è omofobia. Io quando ho letto questo roba mi sono detto, io sono un omofobo.”...
    ....%% ...continua. ...%%

    RispondiElimina
  34. http://www.ntacalabria.it/attualita/sfida-antropologica-e-teoria-gender-manif-pour-tous.html

    RispondiElimina
  35. http://www.strettoweb.com/2015/02/reggio-convengo-teoria-gender-sfida-antropologica-3/241175/

    RispondiElimina
  36. http://www.strettoweb.com/2015/02/reggio-convengo-teoria-gender-sfida-antropologica-3/241175/

    RispondiElimina
  37. http://www.avvenire.it/Chiesa/Pagine/Galantino-su-gender-e-quirinale.aspx

    RispondiElimina
  38. Per me un presidente della repubblica deve essere eletto dal Popolo a suffragio universale e non scelto dal mazzo delle carte della politica già smazzate.
    Le carte truccate della sporca politica hanno scelto l'ennesimo cattocomunista...!!!!!!

    RispondiElimina
  39. http://www.intelligonews.it/volpi-ln-ora-mattarella-verifichi-maggioranza-di-renzi-vi-dico-la-mia-sulla-lega-delle-liberta/

    Volpi (LN): “Ora Mattarella verifichi maggioranza di Renzi. Vi dico la mia sulla Lega delle Libertà”

    02 Feb 2015

    Andrea Barcariol

    Il senatore Raffaele Volpi, braccio destro di Matteo Salvini per il progetto Noi con Salvini al Sud, intervistato da IntelligoNews analizza la situazione politica all’indomani dell’elezione del Capo dello Stato lanciando una stoccata al centrodestra e in particolare a Ncd.

    «Renzi sta giocando una partita in modo spregiudicato, ma c’è chi gli consente di farlo, probabilmente per interessi diversi. Ho l’impressione che li abbia utilizzati, ma non c’è dubbio che la maggioranza variabile persiste da prima dell’elezione del Presidente della Repubblica. Credo che un ragionamento su questo tipo di maggioranza, soprattutto in Senato, vada fatto e il nuovo Presidente della Repubblica se ne dovrà fare carico. Ricordo che durante il governo Berlusconi fu chiesta più volte una verifica sulla maggioranza di governo, ponendo la fiducia. Credo che dovrebbe essere fatta la stessa cosa anche in questo momento».Il centrodestra esce con le ossa rotte dall’elezione del Capo dello Stato.«Il centrodestra non c’era neanche prima, aveva l’opportunità di far vedere che poteva ricominciare a esistere con queste elezioni ma non l’ha sfruttata. Noi abbiamo marcato in maniera molto chiara la nostra posizione, candidando Feltri. Inizialmente si parlava di scheda bianca per Fi e Ncd, poi il Nuovo centrodestra con una capriola da circo è riuscito a riposizionarsi con il centrosinistra. Tutti sapevano che un pezzo di Fi avrebbe votato per Mattarella nel segreto dell’urne».Fitto ha smentito che siano stati i suoi.«Non ho la convinzione che siano stati quelli di Fitto. Analizzando i tempi del voto, come si usa fare, non mi sembravano i parlamentari di Fitto».Oggi è uscita la notizia della Lega delle Libertà. Fattibile o fantapolitica?«Berlusconi cominci a far chiarezza a casa sua, noi proseguiamo per la nostra strada. Abbiamo la Lega e Noi con Salvini che è un progetto politico che sta crescendo progressivamente e con grande coerenza sui territori. Saranno ragionamenti che prenderà in considerazione Salvini, mi sembra una boutade che questa notizia arrivi oggi all’indomani della Caporetto di Fi in termini di coerenza politica».
    L’avvicinamento con Fratelli d’Italia è destinato a proseguire?«Abbiamo un appuntamento che è quello del 28 febbraio, a piazza del Popolo. Sicuramente con Fdi ci sono dei temi e delle condivisioni evidenti e palesi cha vanno al di là della posizione sull’Europa. Vedremo, non si può escludere nulla, ma non c’è nulla di certo. Noi siamo impegnati a creare un’alternativa a Renzi, vediamo chi ci sta».Alfano sceglie di votare Mattarella e perde i pezzi nel suo partito. Come giudica il comportamento del leader di Ncd?«La scelta è stata quella di rimanere nel centrosinistra, chiamandosi in maniera controversa Nuovo Centrodestra. E’ una scelta politicamente lecita, ma mi sembra che abbia provocato in molti territori, a partire dalla Lombardia, tanto malcontento. Dentro Ncd dovranno guardarsi bene in faccia perché ci sono due anime che mi sembrano contrapposte. Diventare organici al centrosinistra è una scelta che ad alcuni non va bene per storie personali e coerenza politica anche considerando come sono stati eletti. Non credo nei sondaggi, ma questa volta sarà interessante vedere il primo sondaggio serio del post Mattarella».

    RispondiElimina
  40. Manuel Tacchini conduce una battaglia sociale giusta e che la gente apprezza.

    RispondiElimina
  41. Vedere tanti italiani pugnalare alle spalle suoi concittadini per favorire zingari clandestini e islamici jihadisti è un delitto contro l'umanità che si pagherà amaramente.

    RispondiElimina
  42. http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2015/02/02/salvini-alfano-banderuola_5536fa42-c5f7-440d-a8f8-7f4d85885f49.html


    Salvini, Alfano 'banderuola'Come faccio a 'riallearmi' con chi governa con Renzi.??

    02 febbraio 2015 19:06

    (ANSA) - TREVISO, 2 FEB - "Nel momento in cui Alfano cambia idea ogni quarto d'ora significa che fa il ministro dell'interno in modo inefficace. La sicurezza è un problema anche per il Veneto. Io come faccio a riallearmi con chi sta governando con Renzi in questa maniera? Il problema è il partito a livello nazionale.A livello locale saranno bravissime persone e hanno lavorato benissimo con Zaia". Così il segretario della lega Matteo Salvini parlando delle alleanze politiche in vista delle Regionali.
       




    SALVINI DICE LA VERITA' SU DI UN MINISTRO VOLTAGABBANA ELETTO DALLA DESTRA ED ORA SUCCUBE DELLA SX SOLO PER ""POLTRONISMO""

    RispondiElimina
  43. Ci vuole la rivoluzione per legittima difesa

    RispondiElimina
  44. QUESTI MATTI DEL CALIFFATO HANNO NEI COOLATTORI NOSTRANI UNA SPONDA ATTIVO/PASSIVA CON CUI "" PENETRARLI"" E POI CERCARE DI CONQUISTARE ED ISLAMIZZARE TUTTO E TUTTI.


    http://m.ilgiornale.it/news/2015/02/02/lultima-minaccia-dellisis-attaccare-roma-coi-missili/1088890/


    2 Febbraio 2015

    L'incubo dell'attacco missilistico. Contro l'Europa, l'Italia e Roma in particolare. È quello che emerge dall'ultimo documento propagandistico dell'Isis, pubblicato come "The Islamic State 2015" e al vaglio degli uomini dell'intelligence.Le circa cento pagine attualmente all'analisi degli esperti comprendono una cartina dell'Europa con il nostro Paese e la Capitale cerchiati in rosso; inoltre sono cerchiate anche la Spagna e la Turchia. Questi, dunque, le tre direttrici attraverso cui dal Marocco, da Tunisia e Libia e dalla Siria, i jihadisti dello Stato Islamico puntano alla penetrazione nel Vecchio Continente. Il testo e le immagini, come scrive il sito Wikilao, sono compilati in un inglese imperfetto e giudicati dai servizi "di chiaro stampo propagandistico".Secondo gli analisti, infatti, il documento servirebbe primariamente "per popolare il sedicente Stato islamico di nuovi combattenti", con tanto di "istruzioni per raggiungere i campi di combattimento dello scacchiere siro-iracheno". In tanto delirio, il riferimento alla conquista dell'Europa gioca un ruolo decisivo: una volta battuti i "persiani iraniani" (presumibilmente in quanto sciiti), "i tiranni del Maghreb islamico saranno battuti per il 2020 e i mujaheddin tunisini, libici si impossesseranno degli arsenali di quei dittatori", con basi missilistiche e razzi a lunga gittata. Che verrebbero immediatamente puntati contro il nostro Paese.
    "Ansar al Sharia (un'organizzazione islamista nordafricana, ndr) in Libia e Al Qaeda nel Maghreb islamico cominceranno a sparare missili verso il cuore dell'Europa, come vendetta per quanto patito dai loro fratelli in Siria". Le minacce riservate all'Italia sono agghiaccianti: "Se Al Qaeda nel Maghreb Islamico lanciasse missili dalla costa tunisina verso l'Italia la potrebbero raggiungere". In una seconda fase sarebbe contemplato anche l'ingresso di truppe di terra "per appoggiare i musulmani oppressi d'Europa".Ci sono alcuni dettagli che lo rendono più inquietante: "Sappiamo che Ansar Bayt al-Maqdis nel Sinai (adesso parte dello Stato Islamico) ha contrabbandato missili con Hamas in Palestina qualche anno fa. Quindi - si legge nel documento - avranno dei canali per entrare in possesso di altri missili e per farli consegnare ad altri gruppi armati islamici. Sappiamo che anche Ansar al Sharia, a Bengasi, in Libia, ha preso dei razzi dagli arsenali di Gheddafi."




    Commenti


    hernando45
    NEL CASO che i MISSILI non ce la facciano da soli ad arrivare in Italia, niente paura, ci pensa ALFAN-GO con le navi di MARE NOSTRUM e FRONTEX ad andare a PRENDERLI!!! LOL LOL Hasta mañana dal Leghista Monzese.

    bobirons
    Basterebbe far loro sapere che ad un missile su Roma corrisponderebbe un missile su La Mecca. Il problema è: abbiamo dei governanti con gli attributi capaci di dirlo E FARLO ?

    sergio_mig
    Se così fosse una bombetta atomica x spazzare via i tagliagole potrebbe essere una soluzione, purtroppo a pagare saranno anche innocenti, ma guerra e' guerra. Basta con questi assassini.

    giovauriem
    cosa aspettate a schiacciare questi pidocchi ? che tra qualche anno , veramente si dotino, di armi del genere???

    glasnost
    Intanto noi facciamo finta di non vedere e ci gingilliamo con Renzi e Mattarella.

    stenos
    Stiamo tranquilli. Ci difendono Half ano, boldrina, il pupazzo cacciaballe adesso matterello. E stiano pure tranquilli i nostri militari, sulle nostre navi portiamo anche terroristi dell'Isis, non ce le affondano.

    RispondiElimina
  45. http://m.chietitoday.it/cronaca/casapound-organizza-una-giornata-di-pulizia-alla-civitella.html




    OTTIMA IDEA DI CASAPOUND

    RispondiElimina
  46. http://m.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/rifiuti_rom_roma_cassonetti_comune/notizie/1157766.shtml


    L'ASSESSORE ALLA PROTEZIONE DEI ROM SI DÀ DA FARE PER NON SMENTIRE UNA GIUNTA DI TRADITORI DA FUCILARE SUBITO.
    SICCOME SONO BRAVI A RUBARE E RAPINARE TANTO VALE DARE AGLI ZINGARI LA LICENZA DI FARE QUELLO CHE CAZZO VOGLIONO TANTO LO FANNO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CACCINO VIA QUESTA COLLUSA COI ZINGARI LADRONI.....LO MORTACCI SUA...


      http://www.vignaclarablog.it/2015020331844/proposta-campidoglio-affidare-nomadi-raccolta-differenziata/

      La proposta del Campidoglio: affidare ai nomadi la raccolta differenziata.

      3-Febbraio-2015 | 11:00

      Impiegare i nomadi nella “raccolta differenziata dei rifiuti e dei materiali in disuso abbandonati in città”. E’ la proposta dell’assessore alle Politiche sociali del Comune di Roma, Francesca Danese, idea nata con lo scopo di favorire l’integrazione. Danese ne ha parlato con l’agenzia di stampa Dire al termine di una visita al centro d’accoglienza di via Visso che ospita 288 rom di cui circa 150 minori, in una struttura senza finestre.
      All’Agenzia Dire Danese ha dichiarato che “c’è un problema di riconciliazione con la città” perché “li accusano di essere quelli che vanno a rubare”: di fronte a questa situazione “dobbiamo fare un lavoro diverso, ridisegnare le politiche dell’accoglienza, parlare con le persone, vedere quali sono i loro bisogni”.
      Danese, sempre a Dire, ha poi aggiunto: “Sto facendo un lavoro che riguarda le loro competenze e abilità: loro sono molto bravi nel recuperare nei quartieri i rifiuti e i materiali in disuso ; sarebbe importante, e questa cosa era già passata in commissione politiche sociali, riuscire a dare la possibilità di fare un lavoro per la comunità e per la città di rom, prendendo questi rifiuti e selezionandoli”.
      Così facendo, ha concluso l’assessore, “diamo una possibilità di inserimento lavorativo diverso. In alcune zone si parla di roghi tossici, e allora troviamo un modo per far sì che i rifiuti che loro riescono a raccogliere e differenziare possano far nascere soluzioni che diano la possibilità di trovare anche un lavoro”.
      Le dichiarazioni di Francesca Danese hanno subito provocato la reazione di esponenti dell’opposizione, da Marchini al centrodestra, ma anche critiche da parte dello stesso Pd.
      “Stiamo decisamente su scherzi a parte”, dice in una nota di Alfio Marchini. “Assurda nonché da irresponsabili” è la proposta dell’assessore per Federico Rocca, Fratelli d’Italia, sostenendo che “ciò che fanno i nomadi è un’attività illegale, nonché un furto, poiché oltre a creare degrado, i rifiuti conferiti in un cassonetto sono di proprietà dell’Ama”.
      Non è tenero nemmeno Pietro Di Paolo, capogruppo NCD in Regione Lazio: “L’assessore Danese si improvvisa talent scout e vorrebbe legalizzare il rovistaggio. Non sapremmo in quale altro modo intendere la bizzarra idea di utilizzare i rom per la raccolta differenziata”.
      E anche in casa PD la proposta ha suscitato stupore. Lo si legge nelle parole di Stefano Pedica: “Dire che bisogna utilizzare i nomadi per la raccolta differenziata vuol dire non sapere come si gestisce una città basata sul rispetto delle regole. Marino prenda le distanze da queste affermazioni. Mi auguro che ci sia una rettifica da parte del Campidoglio o che le parole dell’assessore siano state solo travisate, perché altrimenti sarebbe il caso di dare le dimissioni.
      ".

      2 risposte

      serena | 3-Febbraio-2015| 12:37
      Per favore ditemi che è uno scherzo….

      Simone | 3-Febbraio-2015| 13:42
      Ormai siamo al delirio.
      E si continuano ad investire soldi dei contribuenti nell’integrazione di persone che non vogliono integrarsi e che per larga parte delinquono in ogni modo portando degrado ovunque. Ovviamente mantenuti aggratis dalla nostra tasi e dalle varie addizionali.

      Elimina
  47. Là dove governa la Destra stranamente c'è l'hacker pronto a scassare le palle. Purtroppo è chiaro a chi non ha il prosciutto agli occhi e non vuole corano e maometto tra i coglioni che la sinistrata politica mondiale di sx sta agevolando l'avanzata dei jihadisti e questo succede perché la maggior parte sono ricchioni e vorrebbero finire in un harem a fare ncularella aggratis. La previsione biblica di Sodoma e Gomorra è sempre in agguato ed il pericolo non sono le minacce fisiche di quei beduini quanto i cavalli di Troia in aumento in italia e proislam con la fallace convinzione che quei strabeduini li risparmieranno ed invece ne faranno frittata. Poveri cojones senza Patria né dignità che stanno facendo una figura di merda.


    http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2015/02/02/hacker-pro-isis-su-sito-web-lombardia_f41d51af-bd0d-44e1-9ced-ed3ac4d43d96.html

    Hacker pro Isis su sito web Lombardia.
    Manomessa l'homepage del Centro vitivinicolo del Pavese


    02 febbraio 2015 23:23

    (ANSA) - PAVIA, 2 FEB - L'immagine di un terrorista dell'Isis, accanto a un bandierone nero, con in sottofondo musiche arabe e colpi di cannone: la foto ha preso il posto di quella, abituale, dei vigneti dell'Oltrepò Pavese che compare sull'homepage del Centro di ricerca vitivinicola della Regione Lombardia di Torrazza Coste (Pavia). Una manomissione effettuata in seguito all'attacco di un hacker, avvenuto domenica 1 febbraio. Il sito è stato oscurato per consentire gli accertamenti della magistratura.

    RispondiElimina
  48. http://m.ilgiornale.it/news/2015/02/02/i-trucchi-per-diventare-italiani/1088976/


    CHE PAESE DI MERDA CON PD SEL E M5S CHE FANNO A GARA A FAR ARRIVARE LA MERDA FIN SOPRA I CAPELLI.
    DA DOPO IL FASCISMO È TUTTO UN TROIAIO IMMONDO CHE FA CAGARE.

    RispondiElimina
  49. So che c'è chi ha sposato ragazze cinesi ed a 60 e più anni prende la cittadinanza cinese giacche' questo paese che 50 anni fa era l'orgoglio dell'intera umanita' ora fa schifo e vorrei una morte violenta per chi lo ha ridotto cosi.

    RispondiElimina
  50. E' l'incapacità di lavorare dei pubblici dipendenti che ha provocato il disastro attuale anche in questo particolare settore. Troppi dipendenti pubblici semplicemente non lavorano per metà della settimana e per l'altra metà lavorano come cani in ferie.

    RispondiElimina
  51. Altro che ius soli o ius sanguinis. In Italia ormai regna sovrana la legge della giungla (ovvero del più forte ovvero del più paraculo). Da tale legge deriva l'altra che regna sovrana "la legge del Menga". E da tutti gli angoli della Terra accorrono senza che noi italiani si possa fare altrettanto secondo il "Diritto alla Reciprocità".

    RispondiElimina
  52. Il trucco che ci interessa sapere adesso, riguarda una sola domanda : HANNO DISTRUTTO TUTTE LE TELEFONATE PARTITE ED ARRIVATE NEGLI UFFICI DELLA CONSULTA ? Non ci dicano adesso che la procura di Milano, per ristrettezze economiche, comunicava con Roma con le bandierine e con i segnali di fumo ..... tipo Tex Willer con i Navajos.
    I trucchi dei matrimoni tra vecchi italiani rimbecilliti e furbe PUTTANE straniere, SONO LA BELLEZZA DI 35 ANNI che li conosciamo ...

    RispondiElimina
  53. L'avvocato senza scrupoli campa grazie a dipendenti pubblici senza onore che hanno tradito la propria funzione. Sono questi pelandroni che permettono ai lestofanti di lucrare sulla pelle di chi ha diritto negandoglielo e costringendo a sotterfugi e sulla pelle dei cittadini che con le tasse pagano lo stipendio a siffatti cialtroni.

    RispondiElimina
  54. http://www.tribunaledelpopoloweb.org/mafiaspa/ammortizzatori.htm




    torna alla pagina principale

    EFFETTI DELLA CRIMINALIZZAZIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI CENTRALI E LOCALI VOLUTE DALLA EX LOGGIA MASSONICA PROPAGANDA 2 P2

     

    AMMORTIZZATORI SOCIALI E FURBIZIE DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI E CARITAS.

    Comuni amministrati dal centro sinistra e dal centro destra assumono condotte analoghe in tema di sostegno agli italiani indigenti ed a rischio.

    Quante volte vi siete rivolti ai servizi sociali del vostro paese, della vostra cittadina o città e vi siete sentiti rispondere (dalle fatidiche assistenti sociali) che mancano i fondi o non rientrate nelle categorie degne di aiuto?.

    Bene! (anzi male).

    Se vi trovate in difficoltà, siete disoccupati, il vostro nucleo famigliare non arriva alla fine del mese, se rischiate di finire su una strada, sul lastrico, leggete questo articolo per comprendere come fronteggiare LE GRAVI OMISSIONI DI UFFICIO COMMESSE DA MOLTI SERVIZI SOCIALI COMUNALI verso indigenti cittadini originari italiani.

    Il Governo eroga finanziamenti ai comuni locali (finanziamenti destinati alla sussidiarietà degli italiani disoccupati, dei pensionati al minino, di portatori di handicap non riconosciuti dalle Commissioni di Invalidità Civile, a soggetti a rischio, emarginati, etc...) con precise direttive sulle "fasce" sociali di destinazione.

    Disoccupati con famiglia indigente.

    Persone divenute "senzacasa" (homeless) loro malgrado

    Invalidi Civili con percentuale di invalidità superiore al 67% ma esclusa dall'assegno di sostegno destinato ai portatori superiori all'80%.

    Pensionati con reddito mensile netto non superiore ai 420 euro circa e senza contributi famigliari e senza proprietà immobiliarii.

    Precari soggetti a lunghi periodi di disoccupazione.

    Persone sole con problemi reddituali

    Famiglie italiane (e non naturalizzate) in difficoltà.

    Persone che rischiano di finire in strada.

    Questi fondi sono erogati da diversi anni a TUTTI I COMUNI D'ITALIA i quali devono erogare questi fondi SECONDO DIRETTIVE MINISTERIALI e non secondo criteri arbitrari spesso dettati da politica clientelare (ASSESSORI VOTOSCAMBISTI E COLLUSI CON LE MAFIE DEDITE AL NARCOTRAFFICO, CONTRAFFAZIONE, IMMIGRAZIONE CLANDESTINA, IMPRENDITORIA SCHIAVISTA, ETC...)con il proprio elettorato locale di fiducia.

    Questo significa che un pensionato solo, senza reversibilità INPS dell'eventuale coniuge deceduto o divorziato, con figlio o figli disoccupati, disoccupati cronici, invalidi civili esclusi dalla sussidiarietà statale, portatori di handicap, etc... HANNO DIRITTO ALL'APERTURA DI UNA PRATICA ED AL RICONOSCIMENTO DI UN CONTRIBUTO SE IN POSSESSO DEI REQUISITI DI INDIGENZA FACILMENTE DIMOSTRABILI E RISCONTRABILI DAGLI STESSI OPERATORI SOCIALI.

    TUTTI I COMUNI ITALIANI RICEVONO FINANZIAMENTI SOCIALI (CHE VENGONO DILAPIDATI A CAUSA DELL'ASSENZA DI UNA LEGGE QUADRO CHE VINCOLI ULTERIORMENTE TALI COMUNI NELLA SPESA MIRATA AL SOSTEGNO DEGLI INDIGENTI ITALIANI PRESENTI NEL LORO TERRITORIO.

    Nella realtà gli ASSESSORATI e gli ASSESSORI dei Comuni italiani (indistintamente che siano città, cittadine e paesi, anche se nei piccoli centri gli abusi sono molto più frequenti) NON POSSONO RISCRIVERE A PROPRIO PIACIMENTO E CONTRO LE DIRETTIVE MINISTERIALI (MA ANCHE REGIONALI E PROVINCIALI) I CRITERI DI DIRITTO ALL'ACCESSO AL SOSTENGO AL REDDITO.




    ............%% Continua. .....%%........

    RispondiElimina
  55. TANTI ITALIANI NON SI ARRENDONO.....

    RispondiElimina
  56. http://www.wikilao.com/jml2/index.php?option=com_content&view=article&id=804:isis-1-missili-sull-italia&catid=113:cat-italia&Itemid=490&lang=it



    GLI AMICI DELL'ISIS CI VOGLIONO MANDARE DEI CONFETTI. ..MA NON SARANNO PERCHE' ABBIAMO UN NUOVO INQUILINO AL COLLE? ????

    RispondiElimina
  57. http://m.ilgiornale.it/news/2015/02/03/la-rivolta-dei-profughi-il-cibo-e-scarso-e-cattivo/1089205/


    MA GLI DIANO TARTINE CON PATE' DI FOISGRAS E/O CAVIALE E DA BERE CHAMPAGNE. ...E CHE CAZZO...??????

    RispondiElimina
  58. http://m.ilgiornale.it/news/2015/02/03/lisis-gli-uccide-il-figlio-padre-lo-vendica-e-viene-giustiziato/1089226/



    UOMO CON LE PALLE. ...!!!!!!

    NOI ABBIAMO I COOL-ATTONI ARMATI FINO AI DENTI CHE AI JIHADISTI GLI FANNO UN MAZZO COSÌ....!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  59. CONDIVIDO TUTTO QUELLO CHE HA DETTO IL NOSTRO MATTEO LEGHISTA. IL ''SICULO'' UN SEGNALE POLITICO DI PARTE L'HA INVIATO PRIMA DI OGGI ANDANDO ALLE FOSSE ARDEATINE MA NON HA FATTO NESSUN RIFERIMENTO AI TRUCIDATI DAI COMUNISTI NELLE FOIBE.
    SALVINI L'HA INVIATO IL SUO SEGNALE ED IO L'HO COLTO E APPREZZATO DANDO BUCA OGGI..BRAVO


    http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11752048/Matteo-Salvini---Non-sapevo.html


    Matteo Salvini: "Non sapevo di essere invitato"

    03 febbraio 2015

    Un  Matteo Salvini polemicissimo. La sua assenza, nella sala dei Corazzieri del Quirinale ha fatto, come si dice, molto più rumore di una presenza. Quella di Beppe Grillo era annunciata, scontata. Ma quella del leader del Carroccio era invece inattesa. "Non sapevo di essere stato invitato e di avere un posto", così dai microfoni di Radio Padania il segretario  federale della Lega Nord ha spiegato la sua assenza al Quirinale per l’insediamento del Capo dello Stato. Per lui era stato riservato un posto accanto a Silvio Berlusconi, ma la sua sedia è rimasta vuota. 

    Mattarella giura, e il Parlamento applaude ogni sillaba.

    Salvini al veleno - Nessun  posto riservato, come abbiamo detto, per Beppe Grillo il quale ha detto che incontrerà poi il Presidente in forma privata. Tuttavia, Beppe ha fatto sentire la sua voce con un tweet: "Benvenuto presidente". E poi in un posto sul suo blog  ha scritto: "Mattarella è stato interrotto da 42 applausi in 30 minuti di discorso. I parlamentari che si spellavano le mani erano felici come dei bambini per essersi garantiti i posto (e lo stipendio) per un altro paio d’anni e aver evitato lo scioglimento delle Camere. Questo era l’unico loro vero obiettivo nel teatrino delle elezioni, di Mattarella non gli poteva fregare una cippa". E ancora: "Ricordavano questi parlamentari incostituzionali nel loro entusiasmo gli applausi registrati negli studi televisivi che appartenevano a persone morte da un pezzo. Gli applausi dei morti viventi - si legge ancora nel post - Vale più che mai il consiglio del fratello di Mattarella: "Sergio, guardati dai politicì. Più applaudono, più devi preoccuparti», conclude il post sul blog del leader 5 Stelle. 



    Commenti all'articolo

    secessionista
    03 February 2015 - 15:03
    Bravo Matteo a non andare davanti avresti visto solo mummie come al museo Egizio.


    Oceanoneri
    03 February 2015 - 15:03
    Se fosse super partes non avrebbe cominciato dal gesto simbolico di visitare le fosse ardeatine.



    miraldo
    03 February 2015 - 15:03
    Bravo Salvini!! Perder tempo per sentire sempre le stesse banalità. Super partes, arbitro attento ai bisogni dei cittadini , parole... parole...parole al vento pronunciate da ogni eletto. La realtà poi si è sempre rilevata contraria alle premesse. Giocatori attivi e accondiscendenti con gli amici, super critici con gli avversari.

    RispondiElimina
  60. IL MOVIMENTO DEI FORCONI HA CAPITO CHE BISOGNA FARE COME CASAPOUND CHE SCENDE SEMPRE IN PIAZZA PER DIMOSTRARE ALLA GENTE CHE LA PROTESTA LEGALE E BASATA SU CONTENUTI PATRIOTTICI E SOCIALI È SEMPRE VINCENTE.


    http://www.lasiciliaweb.it/articolo/125922


    martedì, 03 febbraio 2015

    Roma - Il movimento dei Forconi diventa una federazione nazionale e subito scende in piazza contro Renzi.

    ROMA - Il movimento dei Forconi, guidato da Mariano Ferro e nato in Sicilia, torna in strada e da domani diventa una Federazione nazionale. L'iniziativa sarà presentata all'Hotel Nazionale di Roma e alle 10 ci sarà la prima protesta in piazza Montecitorio. "Da tutte le regioni d'Italia - spiega Ferro - ci stringiamo per essere più forti nel contrastare l'indifferenza politica che ci ha abbandonati al nostro amaro destino".
    Il leader dei Forconi annuncia la prima protesta simbolica di domani: "Porteremo al Palazzo - anticipa Ferro - una carriola piena di macerie di quell'economia creata da generazioni di onesto lavoro e svenduta a pochi spiccioli nelle aste giudiziarie, o acquistata cash da qualche cinese che non ha regole da rispettare o che certamente non ha gli stessi obblighi fiscali, finanziari e burocratici del medio-piccolo imprenditore massacrato da questo sistema di Stato" Alla protesta, preannuncia Ferro, sarà "presente quell'imprenditoria emblema del massacro" e "avremo il piacere di comunicare al premier Renzi che i Forconi sono li a due passi da lui, pronti a riorganizzarsi in tutti i sensi".

    RispondiElimina
  61. LA SINISTRA BECERA ITALIANA È IMPEGNATA A BATTERE CASSA CIASCUN ELETTORE INDIVIDUALMENTE PER IL CORRISPETTIVO DEL VOTO PER IL COLLE.
    GLI OCCUPANTI DELLE CASE POPOLARI LAMETINE POSSONO ASPETTARE...!!!!!!!



    http://www.cn24tv.it/news/105460/alloggi-aterp-casapound-a-san-pietro-lametino-condizioni-disastrose.html



    3 FEBBRAIO 2015 17:03 

    “Disastrose le condizioni degli alloggi popolari di San Pietro Lametino. Questa mattina, infatti, a seguito delle forti piogge, parte del soffitto di un alloggio posto all'ultimo piano è ceduto all'interno dell'appartamento. Il tetto, a causa delle continue infiltrazioni, è stracolmo di acqua e, non reggendo ormai il peso, rischia il crollo definitivo da un momento all’altro.”È quanto dichiara Mimmo Gianturco, coordinatore del movimento politico CasaPound Italia in Calabria.
    “Fortunatamente, - prosegue - sono caduti soltanto dei calcinacci e solo per miracolo nella stanza non c’erano i bambini. Pronto l’intervento da parte dei Vigili del Fuoco, i quali hanno costatato la pericolosità della struttura, investendo del problema anche gli uffici comunali. Dopo alcune decine di minuti, sono arrivati i tecnici del comune, i quali, dopo aver preso visione dei danni, hanno nuovamente promesso che, entro fine mese, saranno messi in sicurezza gli alloggi.
    C’è da dire che da mesi, insieme all’emittente ST Television ci occupiamo della vicenda, ma ancora non abbiamo visto nessun risultato. E pure a settembre, l’amministrazione comunale aveva garantito l’intervento entro 20 giorni, ma nonostante le nostre segnalazioni, continua a fare orecchie da mercante. Siamo coscienti che i lavori dovrebbero essere appaltati dall’Aterp, ma il sindaco Gianni Speranza, primo responsabile della salute e dell’incolumità dei cittadini lametini, aveva dato precise garanzie. Non possiamo più tollerare che si giochi con la vita di queste persone, e non accetteremo altre proroghe. – Conclude Gianturco - Invito l’intera giunta Speranza alla responsabilità, prima che accada l’irreparabile.”

    RispondiElimina
  62. http://www.iltempo.it/mobile/esteri/2015/02/03/nizza-accoltellati-3-millitari-posti-a-difesa-di-un-centro-ebraico-1.1374455



    ISIS ALL'OPERA IN EUROPA

    RispondiElimina
  63. MI ASPETTEREI UNA SOLLEVAZIONE POPOLARE DEI SINISTRATI NOSTRANI A DIFESA DI ITALIANI IN SVIZZERA VESSATI DA SCELTE XENOFOBE.
    MA NON SUCCEDERA' NULLA VISTO CHE LE PROTESTE FASULLE DEI SINISTRATI NOSTRANI SONO REALIZZATE IN ITALIA OVE POLITICA CORROTTA E MAGISTRATURA COMPIACENTE FA LORO DA BALIA MENTRE ALL'ESTERO PRENDEREBBERO MAZZATE SENZA COPERTURA.
    CHE RABBIA E TRISTEZZA ASSISTERE ALLA DISTRUZIONE DELL'ITALIA MENTRE QUEI TRADITORI SI DIVERTONO A SPARTIRSI LE POLTRONE COME QUELLA DEL COLLE ROMANO.
    NEL FRATTEMPO IL POPOLO VIENE VESSATO ANCHE DA ZINGARI CLANDESTINI SPACCIATORI MAFIOSI PROTETTI A SX E PROCI SFASCIA FAMIGLIA...!!!!!!!!!!!



    http://m.ilgiornale.it/news/2015/02/03/la-svizzera-contro-gli-italiani-ecco-il-bollino-anti-frontalieri/1089340/


    3 Febbraio 2015

    La Svizzera contro gli italiani: ecco il bollino "anti-frontalieri".
    In canton Ticino un comune mette in vendita un adesivo per segnalare gli esercizi commerciali che impiegano solo o soprattutto personale residente.
    Quello dei frontalieri è un fenomeno in crescita. Italiani residenti a pochi chilometri dalla Svizzera che ogni giorno prendono la macchina o il treno e vanno a lavorare nel territorio della Confederazione elvetica. Dove le paghe sono migliori e le tasse, molto spesso, inferiori.
    Naturalmente questo flusso non è sempre ben accetto da parte degli svizzeri, che in alcuni casi adottano politiche protezionistiche. È quanto è successo a Claro, 2.500 anime alle porte di Bellinzona, nel Canton Ticino. Un paese che ogni giorno accoglie diverse decine di italiani, i "frontalieri". Qui il comune ha messo in vendita, al prezzo di dieci franchi, un "bollino anti-frontalieri" da esporre nei negozi che impiegano "solo personale residente".
    "Questo adesivo intende 'aiutare' nelle proprie scelte i consumatori ticinesi che vogliono sostenere, con i propri acquisti, l’economia locale - spiega in una nota l’amministrazione comunale del piccolo paese ticinese - Economia che fatica sempre più a dare lavoro ai nostri residenti, in particolare ai giovani, che in Ticino vorrebbero trovare il proprio futuro". Tra le proteste dei frontalieri, il sindaco Roberto Keller si difende però dalle accuse di razzismo:"Il mio è solo il grido di un padre di famiglia che vede i suoi figli senza lavoro." Lo stesso pensiero che devono avere formulato anche quei frontalieri che Keller vuole tenere lontani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Italia negletta e bistrattata oltre che invasa da nemici del popolo...

      Elimina
  64. Hanno scelto un presidente al Colle che andava bene 50 anni fa quando c'era Il monocolore Dc.!!!!

    RispondiElimina
  65. Ringraziamo la sinistra buonista che scambia il termine liberta' con quello di licenziosita'. Il Dio kazzimiei impera e noi italiani perdiamo i nostri diritti.

    RispondiElimina