martedì 6 gennaio 2015

Bolzano: CasaPound mette 'sotto sequestro' l'area adiacente l'interporto di Vipiteno, stop a bidoni e detersivi nel torrente

Bolzano: CasaPound mette 'sotto sequestro' l'area adiacente l'interporto di Vipiteno, stop a bidoni e detersivi nel torrente

Bolzano, 6 gennaio - Questa mattina i militanti di CasaPound Italia hanno simbolicamente posto sotto sequestro l'area adiacente l'interporto di Vipiteno, recintandola col nastro biancorosso di delimitazione ed esponendo l'avviso "area inquinata". "L'azione simbolica per sollecitare gli enti preposti a un rapido intervento - dichiara in una nota Sandro Trigolo di Cpi - prima che la situazione possa degenerare vista l'assenza dei controlli"."Ci hanno segnalato che numerosi automobilisti e camionisti in transito scaricano nel torrente bidoni di olio motore esausto e detersivi vari (come da foto allegate). D'altra parte il colore dell'acqua e la puzza nauseabonda non lasciano intendere nulla di buono".

I militanti di CasaPound hanno prelevato dei campioni di quest'acqua per farli esaminare in laboratorio. "Non aspetteremo che la vicenda si trasformi nell'ennesima catastrofe ambientale" conclude il militante di CasaPound.

casapoundbolzano@yahoo.it