martedì 16 dicembre 2014

Pavia, CasaPound: "In piazza con i dipendenti della Maugeri"

Pavia, CasaPound: "In piazza con i dipendenti della Maugeri"


Pavia, 16 dicembre – Oggi una delegazione di CasaPound Italia è scesa in piazza al fianco dei dipendenti della Fondazione Maugeri.
"Come già fatto in passato- spiega in una nota Jacopo Merlini, responsabile provinciale di Cpi - oggi abbiamo voluto dimostrare solidarietà e contribuire alla battaglia intrapresa dai dipendenti della Fondazione. Negli ultimi mesi abbiamo contribuito alle proteste dei lavoratori, aderendo prima alla petizione popolare e successivamente con azioni volte a sensibilizzare maggiormente le Istituzioni sul problema. Pensiamo infatti -prosegue il responsabile locale- che gli innumerevoli errori dell'amministrazione non debbano ricadere sui dipendenti. Se la Fondazione Salvatore Maugeri negli anni si è guadagnata la fama di eccellenza in campo sanitario, a livello nazionale e internazionale, è grazie al lavoro di professionisti che con la loro dedizione, serietà e passione hanno contribuito in maniera determinante a far diventare la struttura un punto di riferimento per il servizio sanitario".
"Speriamo - conclude Cpi - che la situazione si risolva in tempi brevi con la proposta di un piano industriale serio che tenga conto di tutte le più che legittime richieste dei lavoratori e che, allo stesso tempo, non comprometta i più che eccellenti servizi di cui ha beneficiato tutta la cittadinanza."

maugeriinpiazza

6 commenti:

  1. Evidentemente solo BUZZI era sinonimo di garanzia per le autorità.!!!!!!!!
    Il polo medico /scientifico del Maugeri ha rappresentato e rappresenta un UNICUM nella tanto bistrattata sanità italiana in cui squali voraci azzannano e a volte mortalmente le casse pubbliche incustodite.
    La lotta di Casapound a fianco delle maestranze della Fondazione riceve il mio totale plauso in quanto cittadini e lavoratori rischiano di perdere un POLO SANITARIO di ECCELLENZA e di sicurezza impiegatizia .
    Bravi in Casapound e un grazie a Jacopo Merlini che si trova a vivere in prima persona il dramma di una chiusura della Fondazione Salvatore Maugeri a Pavia.

    RispondiElimina
  2. Grazie per le vostre battaglie sociali

    RispondiElimina
  3. è bello vedere la solidarietà vera e genuina di Casapound nei confronti del personale impiegato e dei fruitori del servizio sanitario.
    Come si fa a permettere la chiusura di una struttura del genere?

    RispondiElimina
  4. Ho letto su internet che i responsabili della fondazione che ha 19 strutture sanitarie riabilitative sparse per l’Italia di cui una importante a Tradate sarebbero coinvolti in una inchiesta sanitaria di presunti favoritismi economici ottenuti dalla Regione Lombardia con Governatore Formigoni.
    Premesso che non conosco bene la vicenda e che comunque riconosco la presunzione di innocenza e lascio ai giudici competenti l'onere di giudicare le responsabilità penali degli indagati,devo dire che qualche volta le inchieste contro politici del cdx sono state forse più ficcanti che non quelle con indagati di csx ma può darsi che mi sbagli e mi voglio augurare che valga sempre il principio:
    LA LEGGE È UGUALE PER TUTTI
    e che le sentenze si facciano IN NOME DEL POPOLO ITALIANO ma le vicende penali multiple del Presidente Silvio Berlusconi hanno fatto venire qualche dubbio a milioni di Italiani.

    RispondiElimina
  5. http://www3.varesenews.it/lavoro/fondazione-maugeri-niente-stipendi-per-novembre-e-spiccioli-di-tredicesima-301421.html

    Chi ha famiglia e mutui e bollette da pagare si trova a subire le conseguenze della famigerata SPENDING REVIEW ove le spese improduttive parassitarie clientelari sono rimaste inalterate oppure aumentate.
    Tutto questo pesa sulla fiscalità nazionale col debito pubblico in pauroso aumento e col governo succube dei poteri forti speculativi e costretto a massacrare le classi sociali non abbienti non protette.
    Sindacati inermi e venduti ai poteri forti politici non rappresentano più nessuno se non loro stessi ed i loro privilegi normativi inaccettabili.
    Una Anarchia gestionale centrale che sta producendo effetti disgregativi sul tessuto sociale italiano.
    La Fondazione Maugeri paga pesantemente i tagli alla sanità imposti da MERKULONA per i soli interessi tedeschi.
    È dal novembre 2011 che l'Italia ha perso la sovranità nazionale ed i nostri BRAVI GOVERNANTI PROGRESSISTI fanno comunella cogli EUROBUROCRATI fregandosene se la Fondazione Maugeri fallisca oppure riduca il personale anche del 30% pur di sopravvivere.
    Questo governo incapace e smidollato politicamente ha scelto la maggioranza degli italidioti e dobbiamo soffrire fino alle prossime elezioni con la speranza che la DESTRA VERA vada al Governo e ci rimanga per i 2000 anni successivi.
    Esiste l'alternativa di rinegoziare le condizioni di permanenza in UE tutelando i nostri interessi nazionali e riappropriandoci del nostro Destino.
    Auguro a tutti in Maugeri di risolvere al meglio la loro vertenza di lavoro che ha origini molto discutibili sul piano delle garanzie costituzionali.


    RispondiElimina
  6. Mi commuove l'impegno di Casapound per il bene della gente comune.

    RispondiElimina