venerdì 5 dicembre 2014

Parma: CasaPound torna al parcheggio di via Volturno "La nostra battaglia continua"

Parma: CasaPound torna al parcheggio di via Volturno "La nostra battaglia continua"

Parma: CasaPound torna al parcheggio di via Volturno "La nostra battaglia continua"
5 dicembre- I militanti di CasaPound sono tornati stamattina a presidiare il parcheggio di via volturno, impedendo nuovamente agli abusivi di chiedere il pizzo per il parcheggio minacciando le persone.

"Da giorni siamo contattati da cittadini esasperati per questa situazione -afferma Luca Furlotti, responsabile locale di CasaPound Italia- dove alle minacce si è aggiunto ufficialmente lo spaccio con l' arresto di un albanese che vendeva eroina a un tunisino, anche se tutti già da mesi sapevano cosa accadeva al parcheggio"

"Per questo -continua Furlotti- abbiamo deciso di scendere nuovamente in strada per continuare la nostra battaglia contro il degrado, e al fine di permettere alla gente di poter entrare all' ospedale senza essere minacciate e senza dover assistere a scene di quotidiano degrado e criminalità"

"Avevamo promesso che saremmo tornati se le autorità e l' amministrazione non avessero risolto il problema-chiosa infine Pier Paolo Mora- e così è stato, poichè le risposte della politica istituzionale si sono risolte nelle solite chiacchiere e in nulla di concreto. Il problema non si risolve con nuove leggi che andranno come sempre a limitare la libertà di chi si comporta bene, si risolve invece dicendo chiaramente a questa gente di trovarsi un lavoro onesto, e se questo non accade rispedendoli nei loro paesi."

19 commenti:

  1. Basta farlo sapere a Pizzarotti che in campagna elettorale aveva detto che se fosse stato eletto sindaco si sarebbe fatto in 4 per risolvere i problemi legati al l'inceneritore inquinante ed ai più deboli ed altre belle cosucce.
    Appena eletto fece sapere che l'inceneritore serviva e doveva rimanere lì e che per lui la priorità erano zingari e clandestini a cui dare il meglio e l'inchiesta di Roma mafiosa insegna. ..!!!!

    RispondiElimina
  2. Sempre Patrioti integerrimi e fattivi i militanti di CPI.
    Bravi...

    RispondiElimina
  3. La politica della sinistra e di M5S è identica e mira a fotterci a favore dei presunti deboli zingari e clandestini....

    RispondiElimina
  4. Aiutare i più bisognosi è cosa differente dal tollerare spacciatori maghrebini....per di più compari di spregevoli estortori nei parcheggi pubblici.
    Con la vicenda scandalosa di Roma appare ormai acclarato che le giunte colorate da Pd-sel-m5s sono inserite organicamente in un circuito nazionale avente lo scopo di far arricchire le cooperative rosse utilizzando le norme ''emergenziali" che consentono l'affidamento diretto senza gara di appalto di servizi a chi risulta "IDONEO POLITICAMENTE''.
    Chissà perché lo sono sempre e solo cooperative rosse del circuito LEGACOOP del ministro Poletti che prima ne era Presidente.
    La quadratura del cerchio.
    Non si capisce il motivo per cui M5S non abbia più rivoltato come un pedalino il sistema ed anzi si sia calato mani e piedi nel sistema clientelare sinistrolso.
    Predicato bene razzolato malissimo.
    Ma si sa che il giullare imbonitore Grillo ha stipulato un patto segreto "Nazareno 2^" in base al quale sarà sempre e comunque una stampella del PD anche se ufficialmente facciano una poco credibile cagnara ed infatti piano piano stanno frantumando il finto movimento popolare per poi piano piano ed alla chetichella vendersi politicamente ai piddini alla luce del sole con la scusa di condividere le legislazioni antidemocratiche future.
    Parma ed i suoi elettori piangeranno l'errore di aver votato quello sbruffone politico di Grillo che con Casaleggio hanno lo stesso obbiettivo di Carminati e Buzzi e cioè arricchirsi ma senza usare la violenza e la mafiosita'....
    Ottima iniziativa di CPI anche se constato che i parmensi in maggioranza sono contenti di mantenere una giunta loro nemica.
    Contenti loro....!!!!!...ma non lo sono i cittadini vessati dalla spicciola criminalità libera di spadroneggiare ovunque....

    RispondiElimina
  5. UNA BATTAGLIA PER LA SOPRAVVIVENZA. ...

    RispondiElimina
  6. Opera meritoria che ridà fiducia alla cittadinanza.
    CPI come un vero e proprio difensore civico.

    RispondiElimina
  7. Piccole battaglie vinte sono importanti poiché alla fine si potrebbe vincere la guerra.
    I parcheggiatori abusivi in quella circostanza sono solo parassiti da schiacciare come i padrini che li proteggono.

    RispondiElimina
  8. Patrioti
    Patrioti
    Patrioti

    RispondiElimina
  9. Una città d'arte importante come Parma amministrata alla Casamonica. .!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Piccolebattaglie vinte forza avanti ragazzi\e

    RispondiElimina
  11. Legionari emiliani: il vostro sito territoriale non funziona o che? viene fuori un cazzo di robottino che vuole che si clicchi il bottone per rinnovare il blog domain-è oscurato? non che il nero in emilia stoni, volevo vedere solo se c'era qualcosa sulla stronzata che stanno commettendo le dame del FAI: ogni tanto raccolgono soldi per sistemare qualche dimora delle loro (così si rifanno la casa), poi mettono ...donne extracomunitarie a fare le guide cittadine perchè sanno le lingue, dove gente ha studiato anni invece per prepararsi a questo; casalinghe straniere a fare le guide dove abbiamo fiori di ragazze stralaureate poliglotte italiane disoccupate perennemente, perchè tutti i lavori sono gratis nel settore culturale. L'ho sentita con le mie orecchie e visto il servizio sul tg rai emilia-romagna da Bologna. Quindi guai a chi dà 8 per mille o fondi al Fondo Ambiente Italiano, che secondo me è un altro carrozzone politico! Facciamo noi le guide in tutte le lingue, anche il latino, verso-Predappio. HicManebimusOptime

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per averci informato di questa sconcezza che fa il paio con la bidella zingara che avrebbe messo in una scuola primaria Fassino sindaco di Torino.
      Questi mafiosi corrotti e parassiti hanno la faccia tosta di fregarsene degli italiani che vorrebbero giustamente avere la precedenza.
      Al FAI evidentemente succede quello che capita al comune di Roma.
      Ruberie e prepotenze immonde.
      EJA

      Elimina
    2. Bene avanti! Vedo che la pugna non ci spaventa. Io sono veneto ma la mamma e la nonna sono emiliane di Concordia s/Secchia (Modena): non dimentico l'aiuto fattivo delle salamandre, dei ragazzi di casapound. Per questo quando ho visto quella notizia da cesso delle dame e dami del FAI che si rivolgono nella grande Bologna gotica agli stranieri con migliaia di italiani laureati e competenti sono schiattato. Poi aggiungete
      che sono del 183. Nembo della Folgore, sergente, anche se un pò romantico e vecchietto io urlo Eja eja alalà con forza. Forza legionari emiliani. Via il rosso! EJA

      Elimina
    3. Onore al DUCE che seppe far vivere 20 anni di gloria agli Italiani dell'epoca.
      Ci manca tanto uno Stato NAZIONALISTA.

      Elimina
    4. 8 x mille pedate nel didietro......

      Elimina
  12. Bravi, potete fare molti proseliti, ne abbiamo le palle piene di tutta questa merda.

    RispondiElimina
  13. Casapound al governo della Città di Roma...
    Massacriamo quei mafiosi merdosi.

    RispondiElimina
  14. Pizzarotti indegno sindaco di una città importante nel mondo che meritava benaltro.
    Mi auguro che i parmensi la prossima tornata elettorale una formazione politica nazionalista la sola capace di garantire benessere e sicurezza ai cittadini.
    Bravi Voi di Casapound.
    Vi abbiamo votati nelle realtà cittadine ove siete stati presenti.
    Aspettiamo liste elettorali di CPI sempre più diffuse in tutta Italia che ne sentiamo la necessità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente a Parma esisterà una Onlus 30 giugno che fa capo a Buzzi e che lucra su falsa assistenza a zingari e clandestini.
      I pentastellati ci dovranno spiegare come mai appena diventato sindaco Pizzarotti ha firmato i soliti provvedimenti tipo - piddini che hanno comportato spese onerose per mantenere degli zingari parassiti e ladroni garantendo alle solite cooperative rosse di continuare il loro business mafioso.
      Ha voglia quel buffone di Grillo di pensare di prendere per il culo gli italiani facendo finta di scandalizzarsi e poi in casa sua ha esempio vivente di politico-amministratore collusi coi soliti affaristi criminali.

      Elimina