venerdì 5 dicembre 2014

Parma: CasaPound torna al parcheggio di via Volturno "La nostra battaglia continua"

Parma: CasaPound torna al parcheggio di via Volturno "La nostra battaglia continua"

Parma: CasaPound torna al parcheggio di via Volturno "La nostra battaglia continua"
5 dicembre- I militanti di CasaPound sono tornati stamattina a presidiare il parcheggio di via volturno, impedendo nuovamente agli abusivi di chiedere il pizzo per il parcheggio minacciando le persone.

"Da giorni siamo contattati da cittadini esasperati per questa situazione -afferma Luca Furlotti, responsabile locale di CasaPound Italia- dove alle minacce si è aggiunto ufficialmente lo spaccio con l' arresto di un albanese che vendeva eroina a un tunisino, anche se tutti già da mesi sapevano cosa accadeva al parcheggio"

"Per questo -continua Furlotti- abbiamo deciso di scendere nuovamente in strada per continuare la nostra battaglia contro il degrado, e al fine di permettere alla gente di poter entrare all' ospedale senza essere minacciate e senza dover assistere a scene di quotidiano degrado e criminalità"

"Avevamo promesso che saremmo tornati se le autorità e l' amministrazione non avessero risolto il problema-chiosa infine Pier Paolo Mora- e così è stato, poichè le risposte della politica istituzionale si sono risolte nelle solite chiacchiere e in nulla di concreto. Il problema non si risolve con nuove leggi che andranno come sempre a limitare la libertà di chi si comporta bene, si risolve invece dicendo chiaramente a questa gente di trovarsi un lavoro onesto, e se questo non accade rispedendoli nei loro paesi."