giovedì 4 dicembre 2014

Mafia Capitale, CasaPound: allarmante continuità criminale fra amministrazioni di destra e sinistra

Mafia Capitale, CasaPound: allarmante continuità criminale fra amministrazioni di destra e sinistra
Roma, 4 dicembre - “Le recenti inchieste giudiziarie, fermo restando il doveroso garantismo sulle responsabilità dei singoli, delineano un quadro degli intrecci affaristici nella capitale che va esattamente nella direzione di quanto noi abbiamo da sempre evidenziato: l'assoluta continuità di fatto fra le amministrazioni di destra e di sinistra, il ramificato e trasversale sistema di potere che specula sull'immigrazione e che si snoda fra cooperative rosse e sigle 'solidali', un'assenza totale di direzione politica all'altezza della città, delle sue complessità e della sua storia”. Così, in una nota, CasaPound Italia commenta l'inchiesta della procura di Roma sulla cosiddetta “Mafia Capitale”. “Ci fa piacere rilevare – spiega ancora Cpi – la totale estraneità del nostro movimento all'inchiesta, laddove praticamente ogni inchiesta giornalistica sulla malavita romana ha largheggiato in riferimenti a CasaPound totalmente campati in aria, dipingendo il nostro movimento con tonalità sordide e relegandolo sistematicamente in un sottobosco criminale che invece scopriamo essere abitato da ben altre e più illustri forze politiche. E' bene inoltre ricordare che, pur non avendo avuto inizialmente intenzione di candidarci per le ultime comunali di Roma, siamo alla fine stati costretti a farlo proprio per marcare la differenza fra noi e la destra romana rappresentata da Alemanno, a cui continueremo a non dare tregua dal punto di vista politico, lasciando gli aspetti giudiziari alle autorità competenti. Allo stesso modo – conclude Cpi – sono da respingere le analisi che, partendo da circoscritti fatti di cronaca, tendono a fare un processo culturale a tutta un'area politica e metapolitica che ha molto da insegnare in termini di onestà e approccio etico alla politica, laddove la cappa di affarismo che soffoca la capitale è invece assolutamente trasversale alle ideologie e alle appartenenze”.

72 commenti:

  1. Aspettavamo una nota ufficiale di Casapound.
    La leggo e poi aggiungerò separatamente la mia opinione.
    Bravi e coraggiosi.
    Non vi siete mai sporcati le mani col sangue succhiato agli ITALIANI da quei gaglioffi e ne siamo sempre stati CERTI.
    Un SALUTO ROMANO

    RispondiElimina
  2. CHI SI COMPORTA IN QUEL MODO È SOLTANTO UN """C R I M I N A L E""".
    LA POLITICA È UN'ALTRA COSA.

    RispondiElimina
  3. Le telefonate intercettate dei colloqui tra Carminati è Buzzi non lasciano dubbi.
    Bisogna dichiarare il PD anticostituzionale

    RispondiElimina
  4. Nei commenti SORDIDI dei prezzolati giornalistucoli filosofi stringa si soffia ampiamente sul riferimento pregresso politico di Carminati facendo adombrare l'idea che la destra radicale italiana sia eversiva e corrotta.
    Adesso faranno a gara per attenuare la gravissima e sovversiva responsabilità dei politicantucoli del PD coinvolti usando il nome di Alemanno come il Capo cupola mafiosa e con lui tutta le DESTRA.

    RispondiElimina
  5. Poletti ministro del Lavoro dichiara che mai e poi mai avrebbe immaginato che il suo ex - braccio destro BUZZI (pregiudicato per duplice omicidio) avrebbe abusato della sua fiducia accordandosi con la mafia per spartirsi il malaffare con la finta assistenza di clandestini e zingari.
    Buzzi sta ad una cooperativa veramente solidale come Totò Riina sta all'antimafia nel senso che entrambi sono fuori posto ed inaffidabili al 100%.
    Ed inoltre il Poletti era a capo delle cooperative finte solidali facente parti della Lega Coop.
    Che dire. ..!!!!!
    Tale uno e tale altro ed entrambi parrebbe avere avuto lo stesso obbiettivo politico delinquenziale...sempre per ipotesi al vaglio della magistratura.

    RispondiElimina
  6. La corruzione ed il malaffare diventa sistematica con le giunte Rutelli e Veltroni e si consolidano con la giunta Marino.
    Io non credo che il sindaco Alemanno fosse a libro paga del Buzzi di lega Coop comunista ma che non sia stato capace di opporsi al crimine super radicato e abbia fatto il Ponzio Pilato della situazione . Una persona forse pavida e introversa.
    Può darsi che mi sbaglio ma per il momento applico a suo favore il beneficio del dubbio ma politicamente è un uomo compromesso.

    RispondiElimina
  7. Uno scandalo senza precedenti nella storia politico - giudiziaria italiana.
    Inimmaginabile che banditi come il Buzzi, Casamonica, Carminati e altri abbiano potuto tenere sotto scacco una Nazione rubando a man bassa col beneplacido e la complicità di chi doveva vigilare.
    Una vergogna planetaria la cui regia era in carico ad elementi di primissimo piano del PD.
    Processo sommario come a Dongo e fucilazione dei comunisti traditori sovversivi della Patria.

    RispondiElimina
  8. UNA RUBERIA DA PARTE DEI COMPAGNUCCI CHE DURA DA DECENNI E DI CUI NESSUNO SI ERA ACCORTO AL QUIRINALE,MONTECITORIO,SENATO,CONSULTA,CSM,CORTE DEI
    CONTI,GIROTONDINI,SANTORINI,DARIO FO,CELENTANO ,BALLARÒ,ARCIGAY,SERENA DANDINI,DI PIETRO CASTIGACORROTTI,VALTERONE L'AMERICANO,CICCIO BELLO RUTELLINO, MARINO. .ETC.ET .ETC. ETC.ETC.
    POERETTI . ..!!!!!. ..TUTTI DISTRATTI DAL DEMONIO ""BERLUSCONI " CHE SCOPAVA A CASA SUA CON DELLE DONNE SENZA INVITARE PEDERASTI E CHE LA MAGISTRATURA ITALIANA NEL SUO COMPLESSO È DOVUTA INTERVENIRE PER FERMARE QUESTO SUO DEGRADO MORALE.
    TUTTA COLPA DI ""SILVIO"" CHE NEANCHE LUI SI ERA ACCORTO DI QUESTE PORCHERIE MA DICIAMO UFFICIALMENTE IN QUANTO UFFICIOSAMENTE E TRA I DENTI TANTE VOLTE AVEVA STIGMATIZZATO PUBBLICAMENTE I PRIVILEGI DELLE COOP ROSSE CHE DA DECENNI AVEVANO
    SPADRONEGGIATO OVUNQUE CON ABBATTIMENTI FISCALI ILLEGITTIMI E CON CORSIE PREFERENZIALI NELL'ASSEGNAZIONE DEGLI APPALTI DI QUALUNQUE GENERE OTTENUTI FACILMENTE.
    IO NON CREDO PIÙ ALLA BEFANA MA QUEI DELINQUENTI I REGALI DELLA BEFANA ERANO DECENNI CHE SE LI FACEVANO E LI FACEVANO.
    ALTRO CHE RIVOLUZIONE ALLA FRANCESE CON GHIGLIOTTINA CI VORREBBE. .???!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Ma ci rendiamo conto che la gestione delle cooperative addette alla assistenza (????) di zingari e di clandestini coi relativi servizi connessi di pulizia ed altro praticamente era in mano ad una CUPOLA MAFIOSA comandata da pluripregiudicati pericolosi del calibro di BUZZI,DE CARLO,CARMINATI ed altri killer riscuoti pizzo con la consulenza di un MEDIATORE CULTURALE del calibro di Luciano Casamonica...?????!!!!!!
    Nemmeno Edgar Allan POE avrebbe potuto scrivere un tale romanzo criminale dell'orrore..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. alemanno l'indegno potessero vederti giralucci mazzola mantakas i fratelli mattei cecchin e gli altri ragazzi morti per l'idea.....

      Elimina
  10. Quello che sta venendo fuori da questa inchiesta grida alla MOBILITAZIONE GENERALE per cacciare questi ladri ladri ladri ladri. ...

    RispondiElimina
  11. Fa tanto male al cuore ed al fegato vedere e sentire in TV un Gianni Alemanno balbettare e fare da indegno parafulmine alle accuse di ladrocinio a carico dei comunisti.
    Ha concordato ciò per salvare le chiappe e cerca di minimizzare le responsabilità di vertici del PD ...????????
    Un risvolto tragicomico imprevedibile che lo rende osceno politicamente agli occhi di chi a DESTRA lo ha votato.
    I ladri del PD non vengono invitati ai talk show e si limitano a twittare contriti la loro innocenza da solo sospetti di connivenza o di incapacità di controllo politico sui malfattori.
    Ed un Alemanno fa la trottola tra un talk show ed un altro apparendo come il CAPO CUPOLA MAFIOSA.!!!!!!!
    Fini sta avendo tanti emuli e Giuda tanti eredi degni.
    CPI ha cercato disperatamente su questo blog ed in piazza di avvisare gli elettori di centrosinistra ad aprire gli occhi sul malaffare gestito dai loro candidati ma non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.
    Adesso speriamo che non avvenga lo sbianchettamento tra i nomi dei politici a libro paga di Buzzi - De Carlo - Casamonica che in queste Ore sta facendo ai magistrati la arrestata segretaria di Buzzi incaricata di riempire le buste di mazzette di corrutela com'è avvenuto tempo addietro sul dossier Mitrokhyn anticomunista pervenuto dal KG sovietico...

    RispondiElimina
  12. Nel PD= PARECCHI DELINQUENTI.......

    RispondiElimina
  13. Ieri le prime notizie "sparate"dai giornaloni nazionali con l'intenzione di tingere di nero l'inchiesta. Oggi appare con chiarezza il coinvolgimento di mondo coop e dirigenti malandrini. Che pena ! Forza Casapound

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mondo Coop rosso che delinque da decenni e mantiene finanziariamente il Pd in cambio di commesse pubbliche.
      DO UT DES. ..

      Elimina
  14. Sono rimasto allibito dall'ascolto della intercettata telefonata di quel GALANTUOMO che avvertiva l'estorto che la mattina dopo avrebbe dovuto ""onorare"" l'impegno preso.......altrimenti. ..!!!!!!!!
    La mafia è questa e cioè associazione a delinquere in cui gli associati si assogettano al vincolo della segretezza e del terrore psicologico in caso gli venisse voglia di CANTARE O DISSOCIARSI.
    Altro che manovalanza presa alla bisogna ma tutti gli appartenenti erano organicamente inseriti in questa FAMIGLIA MAFIOSA con compiti per ciascuno già previsti al momento del reclutamento.
    Infatti la piramide prevedeva un VERTICE POLITICO CRIMINALE e via via a scendere ,anche trasversalmente, incarichi ben precisi finalizzati al conseguimento del PROFITTO MAFIOSO.
    Carminati continuava a fare il mafioso avendo stretto proficua alleanza col BUZZI che sembrerebbe provenire da settori politici della estrema sinistra nonché con un ex - banda della Magliana tale Giovanni De Carlo..
    Nessuna ideologia ma bensì possibilità di approfittare di una presunta credibilità ideologica e personale capace di influire nei processi decisionali della Pubblica Amministrazione.
    Come rimpiango che tonino o' zappatore abbia appeso la toga perché lui sì che avrebbe fatto un bel ripulisti come nel 1992-1994 tranne che allora nella foga dell'accertato fervore anti corruttivo dimentico' di indagare a fondo sulle malefatte dei Compagnucci del PCI ma era in buona fede ed in buona compagnia tanto che il Pci-pds-ds-pd lo ha premiato con un seggio senatoriale al Mugello....!!!!!!

    RispondiElimina
  15. TERREMOTO ISTITUZIONALE DAGLI EFFETTI IMPREVEDIBILI.
    SE STAVOLTA IL TRIBUNALE DI ROMA NON SARA' UN PORTO DELLE NEBBIE COME IN PASSATO DOVREBBERO ESSERE IN TANTI A DARE SPIEGAZIONI DEL LORO OPERATO AL POPOLO ITALIANO.
    GIÀ A PALAZZO CHIGI SONO CORSI AI RIPARI PER FERMARE LO TSUNAMI MA STAVOLTA SPERO CHE LE ONDE DELL'OCEANO DELLA VERGOGNA SIANO ALTE 50 METRI E AFFOGHINO I MASCALZONI VENDUTI ALLA MAFIA ROMANA. ...

    RispondiElimina
  16. La mafia ha il potere statuale in mano e tiene per le palle sti miserabili Giuda che per anni l'hanno messa in quel posto alla gente onesta.
    Redde rationem. ..?????

    RispondiElimina
  17. Da fare una strage di questi politicanti venduti al DEMONIO.....

    RispondiElimina
  18. Dove sono i kyenge, le boldrini e tutte le progressiste antifasciste xenofile a incazzarsi per questo svhiavizzamento di rom ed extracomunitari. ..?????

    RispondiElimina
  19. Stavolta si attaccano al tram che contro la VERA DESTRA trovano un muro d'ONESTA'...

    RispondiElimina
  20. Corrotto pure POLITANO Dirigente Servizio Trasparenza ed Anticorruzione del Comune di Roma nominato nel 2013 da Marino in accordo con Cantoni Responsabile nazionale servizio Anticorruzione P.A.
    Roba da svenire dalla meraviglia e dalla rabbia.
    Il più pulito c'ha la rogna tra queste centinaia e centinaia di CORROTTI VENDUTI.

    RispondiElimina
  21. ODEVAINE EX BRACCIO DESTRO DI VELTRONI DA POCO ERA RIUSCITO A FARSI PIAZZARE AL TAVOLO NAZIONALE PER I RIFUGIATI E RICHIEDENTI ASILO E ALLORA CON ARTEFIZI E RAGGIRI RIUSCIVA A FAR LIEVITARE LE ASSEGNAZIONI SU ROMA DA 250 A 2500 E TUTTI IN STRUTTURE DEL BUZZI CON LA SUA MEGACOOPERATIVA MAFIOSA CON GUADAGNI STRATOSFERICI PER TUTTI I "PULCINI".....
    MOSSI DA ANIMO TENERO...VERI E PROPRI ""TENERONI".

    RispondiElimina
  22. avrei 'na lista lunga 1 kilometro di gentaglia in politica che vorrei vedere con la palla di ferro al piede. ....

    RispondiElimina
  23. Casapound incubatore di cultura ed onestà intellettuale e politica.
    Vi stimo.

    RispondiElimina
  24. Chi delinque in questo modo così indegno e demoniaco non è né di sx né di dx in quanto manca di onestà politica ed ideologica per cui è solo un CRIMINALE. ....

    RispondiElimina
  25. Cose da matti e a via del Nazareno cadono tutti dalle nuvole....!!!!!!!!

    RispondiElimina
  26. Ecco chi ci governava. ...
    La ""M A F I A"" ROSSA. ..
    PUZZONI . ...!!!!!!!!

    RispondiElimina
  27. Vomito da 48 ore e non riesco a fermarmi. ...

    RispondiElimina
  28. Vendola ha perso l'uso e l'abuso della voce? ?
    Sempre pronto a scassare i MARONI con la stronzata dell'antifascismo del kakkio e adesso...?????

    RispondiElimina
  29. Da come è molto blanda a sx la reazione a questo schifo devo arguire che erano migliaia solo a Roma i complici di quei banditi.
    Tanti malediranno chi ha fatto naufragare tanto guadagno facile sulla pelle di zingari e clandestini trattati come mezzo di guadagno.
    Altro che razzismo della DESTRA che in confronto è tolleranza tolleranza tolleranza.
    Ci hanno riempito le palle di MULTICULTURALISMO
    MULTIRAZZIALITA'
    MULTI DI TUTTO E DI PIÙ
    Ed invece sono degli esseri abominevoli che nemmeno le iene vere.!!!!
    E dire che parecchie di queste cooperative asociali e sfruttatrici sono collegate direttamente alla Caritas diocesana.
    Mi aspetto una SCOMUNICA DEL PAPA TANTO SOLERTE A BACCHETTARE IL RAZZISMO INESISTENTE A DESTRA..!!!!!

    RispondiElimina
  30. Nonostante la becera corruzione mafiosa, nei social di sx si scarica stupidamente la responsabilità del malaffare ad altri ma non ai veri percettori delle mazzette corruttive. ..
    Sono irrecuperabili e purtroppo questi cerebrolesi sono milioni e garantiranno la impunità politica dei politici corrotti del PD a cui sarà comunque garantito un posto da qualche altra parte e ben remunerato come sempre.
    POVERA ITALIA NEGLETTA

    RispondiElimina
  31. Una dittatura del malaffare iniziato nel 2011

    RispondiElimina
  32. INCREDIBILE MA VERO
    RIINA CAPO ASSOLUTO MAFIA ITALIANA
    GOVERNA ASSIEME AD UN PEZZO CONSIDEREVOLE DEL PD. ....
    POVERI NOI. ....!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  33. Politica sporchissima. ...

    RispondiElimina
  34. Un malaffare mafioso diffuso a macchia d'olio con metodi mafiosi peggio che a Palermo.
    I nostri coraggiosi politicanti progressisti forti coi deboli e cagasotto coi forti invece si sono allineati ai desiderata di una Famiglia Mafiosa con entrature in polizia servizi segreti deviati e gran commis supercorrotti.
    Uno specchio desolante di una Nazione che con Mussolini aveva rispetto mondiale mentre adesso è una LATRINA AMMORBATA SUDICIA dove chi comanda sono le Coop rosse alleate con criminali per parassitare lo Stato e assoggettarlo con violenza.
    Inutile arginare il degrado da parte di Grasso -Renzi ed Alfano poiché non crediamo più a questi PINOCCHIO.
    Grazie alla indecente Marenostrum hanno potuto saccheggiare le casse statali ed arricchirsi a livelli inimmaginabili e al popolo Belin raccontavano la storiella della assistenza ai poveri zingari ed extracomunitari provenienti da scenari di guerra compresi i minori che venivano fatti arrivare non accompagnati apposta da parte delle Coop criminali così beccavano 100 euro a PUPO fino al compimento dei 18 anni e 10 euro+mantenimento (45€/giorno x ciascuno dei maggiorenni+altro se profugo guerra.
    Ecco perché Alfano li mandava a prendere in
    Libia. ...che delinquenza allo stato puro..!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  35. Raccontavano la balla della pietà umana che provavano a loro dire per i clandestini dall'Africa e dall'Asia.Invece tutto falso.Erano mossi dai soldi facili.

    RispondiElimina
  36. L'unica cosa che rende un politico sincero?Il sodio-penthotal.
    L'unica cosa che rende un politico onesto?La certezza della pena.
    Non esiste altro modo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La penso allo stesso modo ma chiaramente ci riferiamo a chi ha vissuto in un ambiente familiare e sociale ove le ruberie sono un DONO della Natura.
      Fortuna che esiste una rarità in via di estinzione che si chiama UOMO ONESTO E PATRIOTTICO .
      I politici disonesti della sinistra italiana amano che ci sia caos incertezza sociale - multi di qualcosa specie le schifezze mescolanza razziali e di genere tipiche di un periodo storico decadente.
      Chi non ama sé stesso e la propria origine e non è capace di perpetuarla e/o difenderla dalla corruzione è destinato a soccombere.
      Prendiamo gli arabi specie se musulmani i quali difendono la propria razza coi denti e coi kalashnikov e non parliamo della propria pseudo religione inventata per tenere coeso il ceppo etnico.
      Non esistono razzisti peggiori di loro ed infatti mettono paura a questi nostri eunuchi al governo che gli puliscono il sedere pur di tenerli buoni e non avere rogne.
      Gli arabi mussulmani sono nazisti ed infatti erano stimati da Hitler che se la prese cogli ebrei anche per istigazione degli arabi che sono nemici secolari degli ebrei.
      Una razza come si deve è istintivamente portata a usare mezzi spicci per imporsi sulle altre razze.
      La cosa COMICA di questo scandalo mafioso è che dei COMPAGNUCCI si facevano COMANDARE e SFRUTTARE da un CAMERATA anche se un po' attempato.I sinistri ormai in maggioranza eunuchi che hanno il terrore del NERO NAZISTA che usa metodi violenti per imporsi.
      Lo stesso atteggiamento i sinistri tengono nei confronti di cinesi - indiani d'Asia - che anche loro sono di razza ancora sana e robusta specie caratterialmente.
      Non sono omofobo né xenofobo ma vedere tanti individui al comando a sinistra che sono deboli omosessuali e succubi di arabi musulmani o cinesi la dice lunga.
      I mussulmani che vorrebbero instaurare violentemente il CALIFFATO premono che in Italia ci sia questa confusione di genere e religione e debolezza caratteriale così da avere debole resistenza in caso di attacco frontale.
      Chi dovesse leggere questi miei pensieri non mi prenda per matto ma rifletta sugli eventi.
      Tanti italiani in buona fede sono stati e sono tuttora sfruttati nelle cooperative senza che se ne rendano conto.
      I mussulmani arabi ricchissimi e razzisti al 100% finanziano questo esodo delle loro genti verso l'Europa corrompendo chi comanda qui da noi e chi decide e loro(emiri -califfo - sovrani teocratici) finanziano le associazioni di atei oltranzisti e cristianofobici per permettere piano piano all'Islam di imporsi nelle nostre Nazioni.
      Nazismo e Islamismo sono due facce della stessa medaglia.
      Carminati NERO coi suoi modi decisi e profittevoli riesce a corrompere tanti comunisti che entrano in massa nel suo libro paga e si mettono a sua disposizione.
      È genetico e patologico nei nostri AMICI STALINISTI NOSTRANI i quali
      hanno sempre avuto bisogno di qualcuno che fosse criminale allo stato puro di cui fidarsi ed eleggerlo a guida.
      Stalin riuscì a soggiogare tutti i seguaci del comunismo italiano e anche Mussolini riuscì a portarsene dalla sua parte una notevole quantità anche se con differenti intenzioni e comunque sane per l'Italia dell'epoca.
      I politici di sinistra coinvolti in questa attuale vicenda mafiosa hanno delle turbe mentali e psicologiche visto che sono stati in grado di SFASCIARE il Comune di Roma come istituzione pur di conseguire un profitto ma chi rischiava e dirigeva la baracca criminale sono stati due NERI Carminati e Brugia ma a loro,ormai privi di qualunque ideologia di vita e votati mani e piedi al degrado,non ha creato imbarazzo anzi hanno gioito che fosse un NERO ad esporsi in prima persona anche se si sono dovuti accontentare delle briciole rispetto alla disponibilità di un Carminati e camerati neri.

      Elimina
    2. Carminati e Brugia di Camerati non hanno nulla se non la propensione a delinquere e finire così in un BUCO NERO. ..

      Elimina
  37. Ieri in Aula Giulio Cesare al Campidoglio quella faccia da pesce lesso del sindaco Marino in accordo coi compari del Sel ha rieletto un altro presidente Consiglio comunale.
    Per l'occasione ha stigmatizzato il comportamento dei consiglieri contrari a questa amministrazione mafiosa da lui ritenuto NON CONSONO ad una Capitale. ..!!!!!!!!!!
    Invece la mafia da lui difesa e sostenuta da sempre dà prestigioso alla Capitale.
    VERGOGNA
    VERGOGNA

    RispondiElimina
  38. Io do un appaltino a te e tu dai una bustarellina a me.
    Les jeux sont faits

    RispondiElimina
  39. Vedere alla TV le foto fatte dalle deputate piddine nonché dal ministro del Lavoro attuale nonché dall'ex sindaco di Roma unitamente a criminali del calibro di BUZZI e CASAMONICA è una cosa incredibile.
    Siccome i nostri politici non sono né stupidi né ingenui allora devo ritenere che qualcuno di loro fosse corrotto al 100%..
    Vermi meldosi. ...

    RispondiElimina
  40. In 10 anni ""BUZZI"" e compari mafiosi hanno gestito 170 appalti pilotati .
    Partendo da Rutelli passando da Veltroni e transitando per Alemanno e arrivando a Marino..... la cupola mafiosa corruttiva ha coinvolto centinaia e forse migliaia di delinquenti pronti e voraci come squali nascosti tra politici e managers pubblici.

    RispondiElimina
  41. DALE. ...LIBERIAMO ROMA DAL MALAFFARE

    Era questo lo slogan del medico genovese in campagna elettorale prima di diventare sindaco di Roma.

    Adesso e solo adesso ho capito che si riferiva alla necessità di liberare la capitale italiana dai cittadini onesti rompiballe per poter rubare indisturbati.....
    Vigliacchi. ..!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  42. La corruzione dura da 15 anni e ha fruttato miliardi di euro sottratti alla collettività.
    I politici del PD coinvolti a vario titolo sono tanti e non se ne vergognano infatti Marino resiste da pesce lesso che è. ...

    RispondiElimina
  43. www.iltempo.it/roma-capitale/2014/12/07/ecco-tutti-i-politici-citati-nelle-carte-1.1354507

    HO LETTO CLICCANDO SUL LINK SOPRAELENCATO E MI SONO FATTO UN'IDEA DELLA CORRUZIONE ROMANA.
    DA BRIVIDO. !!!!!

    RispondiElimina
  44. Marino non si dimette per paura del dopo.
    C'è lo SPEZZAPOLLICI che sta a controllare se Marino fa l'uccello canterino e allora e' pronto a inseguirlo in bicicletta.
    Quei delinquenti non scherzavano e intimorivano tutti e tutti ubbidivano a Buzzi Carminati Brugia and Co. altrimenti erano guai seri.
    Ecco i nostri governanti tutto di un pezzo che quando sentivano la voce incazzata di Carminati correvano al bagno.
    Li capisco ma non li giustifico visto che potevano denunciarli oppure cambiare lavoro e lasciare la politica.

    RispondiElimina
  45. Il malaffare nostrano non è colpa della Merkel anche se gli italioti la incolpano di tutto anche della grandine caduta a luglio? ???
    Possibile che noi abbiamo una Bindi oppure un Marino ed i crucchi abbiano la Merkel...!!!!

    RispondiElimina
  46. Sono degli incapaci perché appena eletti sono attorniati dai potentati della P.A. del Comune con a capo ilSegretario comunale che cominciano a lavorarlo ai fianchi . Per evitare che il Sindaco indaghi o prenda iniziative che potrebbero mettere in crisi il loro tran tran e soprattutto la cosa più clamorosa è che un Sindaco non riesca a organizzare e fare le verifiche del lavoro dei suoi dipendenti . Perché non si fa nelle aziende private???
    Ogni 5 anni verifiche dei tempi di lavoro . Se un Sindaco facesse o il Governo obbligasse a fare credo che i cittadini sarebbero ben contenti di pagare le tasse.
    Sempre che il Sindaco in questione non è colluso coi criminali.
    Il sindaco Flavio TOSI di Verona è riuscito a cacciare via gli occupanti delle 5000 case popolari nel corso di questi anni di mandato e tutte le persone oneste gli sono grati e lo tengono come una reliquia.

    RispondiElimina
  47. Ma che cacchio ancora deve capitare perché quella nullità politica di Marino si faccia da parte???
    La legge vale per tutti o i komunisti sono sempre più uguali degli altri! !!!!!

    RispondiElimina
  48. Purtroppo in tantissime città italiane il sindaco e la sua giunta sono espressioni del partito che li ha appoggiati nella "loro" campagna elettorale e che li costringe a fare quello che decidono nella loro segreteria politica.
    Il sindaco di sinistra è spesso un beota che si è prestato alla politica in quanto nel suo lavoro magari è una schiappa anche se non sempre.

    RispondiElimina
  49. Secondo me al comune di Roma prendevano le tangenti pure i topi in cantina.....

    RispondiElimina
  50. Ho letto su
    www.ilgiornale.it
    che il nostro sindacuccio uccio uccio che ha dichiarato di non conoscere molto bene sia Buzzi sia le sue cooperative invece proprio due mesi fa circa ha affittato proprio alla 29 Giugno un immobile comunale per la somma di euro 1.229 nonostante proprio gli uffici tecnici capitolini avessero quantificato in euro 6.147 la somma congrua.
    E poi quella faccia lessa in TV blatera che non ha mai favorito le coop criminali di BUZZI molto vicino anche al vicesindaco Nieri di SEL anch'egli fotografato festosamente col BUZZI.
    Una bella storia edificante questa del nostro medico genovese che pubblicamente aveva pure dichiarato in campagna elettorale che il suo primo stipendio da sindaco(indegno) lo avrebbe devoluto in beneficenza proprio alla 29 Giugno come premio per la sua lodevole attività a favore di clandestini e zingari bisognosi e bistrattati da quei CATTIVONI di italiani di Destra.
    E il ministro BOSCHI bella donna (ma oca giuliva in questo caso) che difende in TV a spada tratta il Marino definendolo integerrimo e capace al 100 %.
    Una bella BANDA MUSICALE accordata per suonare la SINFONIA DELL'INCULATA a sfavore degli ONESTI..
    Si dimetta e se ne ritorni a Genova inondata di fango anche se lui porterebbe ivi altro fango ma tanto i genovesi col Sindaco DORIA sono abituati ad amministratori PESSIMI e pare ne siano contenti.

    RispondiElimina
  51. Il sindaciuccio Marino dice di non avere mai firmato atti amministrativi a favore delle cooperative del compsgniuccio SALVARE BUZZI.
    Forse quegli atti li firmava Lucianone Casamonica..........mediatore culturale zingari.

    RispondiElimina
  52. Il prefetto Pecoraro a Roma è tentato di avviare la procedura di scioglimento del Consiglio comunale per profonde infiltrazioni mafiose che impediscono la regolare attività costituzionale.
    Nel PD c'è resistenza in quanto in tante cooperative indagate e commissariate sono stati piazzati in modo totalmente clientelare centinaia e centinaia di elettori del partito.
    Nessuna buona e condivisibile intenzione ma il mantenimento di uno STATUS QUO indegno.
    Alfano fa il pescelesso e tergiversa e comunque fa l'attendista e rimanda rimanda rimanda e nel frattempo le carte dell'inchiesta svelano scenari di malversazioni mafiose oltre ogni limite ipotizzabile anche se la Berlinguer a Rai 3 in questi giorni si interessa delle scimmie sudamericane in pericolo di estinzione. ..!!!!!!!???????!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto le scimmie. ...con quelle facce che hanno su Rai 3. ....

      Elimina
  53. Per scacciare i topi di fogna dei piddini collusi coi mafiosi occorrerà una bella DERATTIZZAZIONE. .....

    RispondiElimina
  54. Roma capitale della mafia politica che dal 1946 ammorba inesorabilmente la vita degli italiani.

    RispondiElimina
  55. ROMA LA GRANDE SCHIFEZZA.......

    RispondiElimina
  56. Ubbidire per paura a dei peracottari e merde umane come i BUZZI,CASAMONICA ,DE CARLO,CARMINATI e BRUGIA rende più penosa la vicenda.
    Sottostanno a dei criminali allo stato puro e gioiscono per arricchirsi alla faccia della gente per bene.
    Gente di merda a cui dovremmo togliere la cittadinanza italiana.
    Ma siccome i corrotti sono del PD allora i capoccioni delle Botteghe Oscure targati 2014 fanno quadrato per salvare denaro e culi.
    Potessi. ....li consegnerei a quelli dell'Isis dicendo loro che hanno bruciato il corano.
    Sai che goduria....!!!!!!

    RispondiElimina
  57. Renzi e e Orogel del PD si affrettano ad istruire i giovani ad un futuro di onesti politici che sostituiscano i poveretti corrotti che sono stati beccati con le mani nel sacco.
    Rapido il boyscout a voler coprire le caselle vuote.
    E dal Colle in giù SILENZIO TOMBALE..!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OROGEL sta per OROFINO. ...un altro paperino che dovrà solo sparare cazzate e annacquare le noie giudiziarie dei piddini in galera.

      Elimina
  58. E pensare che Daniele OZZIMO assessore alla Casa del comune di Roma è indagato nella vicenda MONDO DI MEZZO lui che brigava per far assegnare MEZZO MONDO DI CASE COMUNALI a tutti tranne che alle famiglie italiane in quanto Buzzi e compari con zingari ed extracomunitari ci si arricchivano mentre agli Italiani fregavano gli sghei per comprarsi MEZZO MONDO.
    Da 2 anni (con Marino) le cooperative di Buzzi accedevano al finanziamento pubblico del 5 per mille perché riconosciute ONLUS. ..cioè organizzazioni senza fine di lucro...?????!!!!

    RispondiElimina
  59. Cooperative rosse e cattoliche unite nel business mafioso.
    Ecco perché il Papa è stato indotto ad andare nell'isola di Lampedusa ad auspicare l'arrivo continuo di clandestini che per merito di Pd-Sel-M5S non rischiavano più l'arresto per depenalizzazione del reato su inopportuna decisione parlamentare.
    Anche il ministro Alfano si presta a far arrivare in Italia 150.000 clandestini in 11 mesi dal 1.1.2014 su sollecitazione dell'associazionismo immigrazionista affaristico.
    Dagli atti processuali emerge che su Roma sono 3 le coop alleate per il business malavitoso:
    1) Consorzio Eriches 29
    2) Consorzio Casa della solidarietà
    3) Domus Caritatis

    Al n.1 presiede l'estremista di sx Buzzi Salvatore;
    Al. 2 ed al n.3 presiede Zuccoli Tiziano per conto Chiesa Cattolica romana.

    Entrambi si accordano di spartirsi fifty fifty la torta di 30 milioni annui di finanziamenti a fondo perduto statali e comunali per la inesistente ""EMERGENZA SOCIALE"".
    Il malaffare inizia nel 1993 con Rutelli poi diventa grande malaffare con Veltroni tramite il vicecapodigabinetto Odevaine.
    Continua con Alemanno anche se non raddoppia come avrebbero voluto i sodali malavitosi.
    Giunge al massimo della criminalizzazione amministrativa con la giunta Marino che fa delle Coop suddette il punto di riferimento centrali delle spese nel sociale trascurando tutte le esigenze degli italiani titolari dei diritti naturali e costituzionali.
    La storia continua......

    RispondiElimina
  60. Nel gennaio 2014 ispettori della Ragioneria generale dello Stato avevano evidenziato la follia di spese senza coperture ed in regime fasullo d 'urgenza e di necessità inventate ma il grande sindaco antifascista Marino xenofilo paranoie rispondeva che non era vero.

    RispondiElimina
  61. Il consociativismo cattocomunista nasce alla caduta del Fascismo allorquando DC e PCI si spartirono l'Italia tra governo nazionale e amministrazioni locali.
    A tavolino e a porte chiuse brigarono e si comportarono come i signori del MONDO DI SOTTO nella inchiesta denominata MONDO DI MEZZO.
    L'Italia usciva tristemente da un finale del glorioso 20ennio che diede la stura a ruberie iniziate con l'appropriazione dell'oro di Dongo che Mussolini aveva nascosto per sottrarlo agli sciacalli in circolazione.
    Nonostante la farsa della falsa opposizione degli U.S.A. alla presa di potere nazionale da parte dei comunisti è innegabile che questi mafiosi maledetti poterono appropriarsi di tantissime amministrazioni locali con cui si garantiranno 75 anni di coop rosse in affari su tutti i fronti.
    Tanti si scordano che il consociativismo cattocomunista è la prova provata che atei e cattolici si accordarono sottobanco per fare affari e con la riconferma con Craxi dei Patti Lateranensi ci fu il sigillo di un accordo solidale di diffusissimo accaparramento di reciproche commesse per servizi nel sociale ed oltre.

    RispondiElimina
  62. Fa tanto l'offeso il nostro caro sindaciuccio ma dimentica di dire che nelle carte della inchiesta si fa il nome di Mattia STELLA capo della sua segreteria.
    Il Buzzi ed il Carminati l'avevano attenzionato dopo avere messo a stipendio Ozzimo,Coratti e Patanè tutti del PD.....guardacaso...!!!!!
    Eppure dobbiamo sorbirci lo strepitio di Marino e Renzie e Orfini che giurano e spergiurano di essere al di sopra di ogni sospetto nonostante qualche compagno che ha sbagliato ma che loro hanno già perdonato come hanno fatto con Errani e De Magistris condannati penalmente.
    Si reputano divinità lontane dalle vicende umane e mai toccati da accuse per ruberie.
    Il ladrocinio ce l'hanno nel sangue,nei geni.

    RispondiElimina
  63. È chiaro a tutti che con l'arrivo del sindaco DAJE Marino il Campidoglio è diventato una CENTRALE del crimine organizzato ove Buzzi entrava ed usciva come al bar e ove le coop rosse e bianche facevano il bello ed il cattivo tempo.
    Una amministrazione comunale così coinvolta nel malaffare che tutti in Campidoglio erano a vario titolo compartecipi al malaffare di Buzzi e soci . Gente come un Casamonica assunto in cooperativa a 20.000 euro al mese per controllare con altri FIGURI che nessuno si mettesse di traverso e rompesse le uova nel paniere.
    Mi ricordo in campagna elettorale che Marino aveva uno dei suoi stupidi slogan:
    DAJE ROMANO. ...LIBERIAMO LA CITTA' DAI PERICOLOSI FASCISTI. ..!!!!
    Per come sono andate le cose era meglio che fermasse i delinquenti invece di scambiare lucciole per lanterne.
    Ma la agguerrita macchina dell'inquinamento mediatico in questi giorni ci consegna l'immagine di tanti santerellini politicanti e funzionari targati PD che erano vessati da una Destra NERA che faceva il comodo suo in Comune a Roma. ......poveretti. ...SANTI SUBITO. ..da OZZIMO a CORATTI a ODEVAINE a PATANÈ e alle decine di corrotti targati Partito democratico mafioso.
    E gli onesti cittadini che fessi non sono. ...scendono in piazza e si riappropriano del loro destino. ...aiutati in questa difficile impresa da CASAPOUND. ..fucina di legalità...

    RispondiElimina
  64. Mentre noi protestiamo contro il malaffare della sporca politica mafiosa. ...leggiamo su ILTEMPO di Roma che gli antagonisti sovversivi di sx sono lasciati di fare impunemente quello denunciato nell'articolo che segue.

    www.iltempo.it

    08/12/2014, 06:42

    Le cento abitazioni prese illegalmente.

    Hanno in mano case private e pubbliche

    Gestiscono masse di disperati senza casa, molti dei quali immigrati.

    Stipano centinaia di persone in edifici spesso fatiscenti e senza le minime condizioni di sicurezza.

    Organizzano manifestazioni e proteste contro i governi di ogni colore e le politiche abitative giudicate sempre inadeguate.

    È il mondo parallelo gestito dai Movimenti per il diritto all’abitare, un sottobosco metropolitano nelle mani di pochi leader, che raccolgono le persone senza un tetto sulla testa, in gran parte immigrati, al grido di «casa e reddito per tutti». E così, da una parte all’altra di Roma, dal Centro alle periferie, ogni edificio inutilizzato può diventare un obiettivo da occupare. Attualmente gli immobili nelle mani dei Movimenti per il diritto all’abitare sono circa un centinaio. Spesso, nel giro delle occupazioni abusive, sono finiti anche palazzi appartenenti a privati. Dietro il racket delle occupazioni, si nasconde poi un panorama di sigle che confluiscono nel grande calderone delle realtà antagoniste e che si riconoscono in questi Movimenti. A Roma si contano almeno tre grandi gruppi: i Blocchi precari metropolitani, capeggiati da Paolo di Vetta, finito nei guai con la giustizia a causa di disordini durante alcune manifestazioni di piazza; il Coordinamento cittadino di lotta per la casa, il cui portavoce è Luca Fagiano, anche lui arrestato per gli stessi motivi, e il movimento Action. Attorno a questi tre blocchi, però, è tutto un fiorire di altre piccole realtà che si muovono anche autonomamente, sempre però in accordo con le «alte rappresentanze». Sono circa 60 a Roma i procedimenti penali e civili a carico delle occupazioni gestite dagli antagonisti.

    Francesca Musacchio

    RispondiElimina
  65. Maiali schifosi.
    Se non avesse spifferato tutto il Ricci contrabbandiere internazionale di droga beccato col sorcio in bocca. ...a quest'ora non avremmo saputo ufficialmente del malaffare schifoso targato PD.

    RispondiElimina