sabato 6 dicembre 2014

Immigrazione, blitz di CasaPound davanti la Prefettura di Pistoia contro profughi in provincia

IMMIGRAZIONE: BLITZ DI CASAPOUND DAVANTI LA PREFETTURA CONTRO PROFUGHI IN PROVINCIA

Blitz di protesta davanti la sede della Prefettura per chiedere la fine dell’arrivo di profughi nel territorio pistoiese ed una maggiore attenzione ai problemi dei cittadini italiani in difficoltà. I manifestanti hanno mostrato un grande striscione tricolore con la scritta 'Basta immigrazione. Prima gli Italiani' e distribuito volantini con spiegate le ragioni della protesta.

Ad organizzare l'iniziativa CasaPound Italia insieme ad alcuni esponenti della Lega Nord, al Comitato Disoccupati della Montagna Pistoiese e una delegazione di cittadini pesciatini che già erano scesi in piazza con un corteo a Novembre.  

“Facciamo appello al Prefetto – spiegano i partecipanti – affinché venga fermato il continuo arrivo di immigrati in provincia. Non è più tollerabile che i profughi stiano ospiti in alberghi a 3 stelle con vitto, alloggio e telefonate gratuite mentre si moltiplicano i casi di cittadini italiani in forte difficoltà sociale che non riescono ad arrivare alla fine del mese o addirittura non hanno più un tetto sopra la testa. Senza contare il notevole aumento di crimini e reati a sfondo violento commessi da immigrati irregolari. Gli unici a guadagnarci sono le cooperative amiche della sinistra, per le quali la cosiddetta 'accoglienza' ormai è diventato un vero e proprio business".