martedì 2 dicembre 2014

CasaPound rinvia uno sfratto a Crema (CR), “Per l’emergenza abitativa, Mutuo Sociale subito”

CasaPound rinvia uno sfratto a Crema, “Per l’emergenza abitativa, Mutuo Sociale subito”

Crema, 2 dicembre - “Diritto alla casa. Mutuo sociale subito”. È lo striscione esposto dai militanti CasaPound Italia stamattina durante una manifestazione a sostegno di un cittadino italiano in emergenza abitativa nel quartiere di Ombriano.

“Siamo qui – spiega il responsabile provinciale del movimento, Gianluca Galli – per aiutare un italiano che rischia lo sfratto in una situazione di morosità incolpevole, ma anche per sensibilizzare le istituzioni sulla questione degli italiani in emergenza abitativa. È ora di agire su tutti i fronti per trovare una soluzione”.

“Abbiamo ottenuto - continua Galli - il rinvio al 28 gennaio, data utile per capire se la graduatoria e la conseguente sistemazione in un alloggio popolare andrà a buon fine. Cercheremo inoltre un incontro con la prefettura perché si adoperi per sbloccare un contributo economico già stanziato, ma che l’inquilino non ha ancora ricevuto”.

“Occorre - prosegue - rendere disponibili fondi per alleggerire il peso degli affitti e delle utenze per chi è inquilino moroso incolpevole, anche presso privati, e bisogna rivedere i criteri delle graduatorie. Va favorito l’accesso degli italiani alle case popolari, mettendo fine a quei meccanismi perversi per cui finiscono sempre relegati in coda alle graduatorie”.

“Soprattutto, però – conclude Galli – va adottato il mutuo sociale, la nostra proposta storica per il diritto alla proprietà della casa, l’unica in grado di dare una risposta risolutiva al problema dell’emergenza casa”.



13 commenti:

  1. Ottima iniziativa patriottica.

    RispondiElimina
  2. Avete proprio le palle se riuscite a fare le cose giuste in poco tempo.

    RispondiElimina
  3. Bravi ragazzi avanti cosi...

    RispondiElimina
  4. Ci vollero 20 anni per costruire la Patria. ..3 anni appena dal 2011 per degradarla gravemente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che non poca gente crede che ora le cose stanno andando a migliorare e ad esempio, in Europa ha votato a stragrande maggioranza quello che è forse il partito più avverso agli italiani.
      Spero in un parlamento ben diverso alle prossime elezioni.

      Elimina
    2. Il PD sia a livello locale che a livello locale usa il metodo clientelare diffuso per acchiappare voti facili salvo poi disattendere sempre le promesse fatte.
      Il fenotipo italiano è da studi lombrosiani per capire come mai milioni di italioti si facciamo comprare per un pacco di pasta pur di sperare di poter sistemare un figlio da qualche parte con un posto di lavoro a tempo indeterminato.
      Una SPECTRE europea si è seduta a tavolino ed ha elaborato un piano di genocidio della razza italiana ed europea in genere allo scopo di abbassare il livello socio - economico complessivo.
      Ha arruolato capi di stato,di governo, magistrati,alti burocrati, media-giornali/tv/scrittori/filosofi/gente dello spettacolo. .etc.etc.etc.
      Con la scusa di cacciare Berlusconi (nemico giurato del comunismo) a loro dire causa delle crisi economica e sociale insomma questa SPECTRE MAFIOSA ha collocato propri uomini nelle Istituzioni per esautorare la volontà popolare e comandare liberamente contro gli interessi della gente ormai rassegnata.
      La rassegnazione è peggiore della paura poiché connota un non avere più autostima e capacità di sovvertire questo turpe stato di cose.
      Gli scandali giudiziari emersi dal 1992 in poi fino a quello attuale a Roma a carico di appartenenti ad area Pci-pds-ds-pd dà una idea della dimensione colossale del fenomeno corruttivo all'interno di quel partito guidato da affaristi in combutta con imprenditori senza scrupoli e mafiosi arruolati come bodyguard e riscossori di tangenti illegali criminali.
      La fiducia che la gente di sx ha riposto in Mario Monti,Enrico Letta,Matteo Renzi,Giorgio Napolitano,Laura Boldrini,etc.etc. la dice lunga sulla capacità discernitiva tra bene e male in ambito delle scelte politiche.
      Io credo di vedere una mandria di milioni di bovini (elettori del PD) al pascolo e governati da pochi mandriani che decidono per loro e anche sulla loro pelle.
      Il perbenismo feroce radical - chic imperante in quell'area ha mummificato il cervello di quegli elettori.
      È dura la battaglia per sconfiggere questo conformismo spacciato allegramente per progressismo.

      Elimina
  5. Uno Stato organizzato per essere composto da rappresentanti ONESTI ed EFFICIENTI per forza di cose deve distribuire equamente la Ricchezza Nazionale.
    Sia Dipartimenti locali sia banche del territorio sarebbero in grado di garantire un MUTUO SOCIALE ai richiedenti bisognosi.
    Non è difficile realizzarlo ma basta volerlo.
    Ricchi e poveri sono due classi sociali costruiti dalla mano dell'uomo ma allo stesso modo sarebbe sufficiente che una politica sociale preveda più obblighi partecipativi dalle classi agiate a favore di quelle disagiate per un riequilibrio anche di DECENZA SOCIALE.
    Volere è potere.
    Gli scandali criminali che attraversano la politica da 3 anni a questa parte in Italia non fanno ben sperare visto che i delinquenti sono usati quali MENTI ed ESECUTORI di piani mafiosi per fare quattrini sulla pelle dei
    cittadini.
    Un trinomio aberrante malapolitica-mafia-colletti bianchi quello che scuote dalle fondamenta le nostre Istituzioni i cui componenti dal 2011 vivono in un castello dorato lontani dai veri bisogni della popolazione che serve solo al momento del voto.
    Siamo talmente abituati a sentir parlare di scandali di corruzione politica che le nostre reazioni sono blande e rassegnate.
    Niente di peggio poiché è quello che vogliono quei mascalzoni finti democratici ma veri parassiti.
    Il mutuo sociale esiste esclusivamente in una società patriottica strutturata secondo schemi rigidi e controllabili e basata su onestà intellettuale e amministrativa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto verissimo. Il grosso problema, come citavo prima, è che molti italiani, parlo dei cittadini, vuoi per ignoranza, vuoi per partito preso, l'onestà non la votano e si scandalizzano, per esempio, al solo nominare di Casapound e poi si fanno distruggere la famiglia dal fiorentino.

      Elimina
    2. L'onestà non la votano perché sono disonesti e il fiorentino incarna questo loro ideale politico.

      Elimina
    3. Parole sante.
      Nel PD dai novantenni in giù sono tutti pronti a prendere mazzette giustificate con finanziamenti inseriti in bilancio ma sempre mazzette di corruzione sono in quanto la dazione di denaro deve corrispondere ad un beneficio per chi fa la donazione.
      Infatti il BUZZI con la sua Ericher 29 dava sghei a tutti i Compagnucci per la loro campagna elettorale e sicuramente tanti altri denari li avrà dati in nero.
      I beneficiari hanno ricambiato coll'appoggiare l'assegnazione di appalti diretti o servizi vari al BUZZI.
      Il DO UT DES è corruzione concordata tra le parti per averne un beneficio reciproco.

      Elimina
  6. Al fiorentino lo votano tutti gli italiani che hanno le mani in pasta nei loschi affari e sperano di mangiarci sopra per sempre.
    Niente ideologia né altruismo visto che il BUZZI della cooperativa rossa "29 Giugno" (lega Coop) di Roma faceva sporchi affari criminali con la scusa della fasulla assistenza a clandestini e zingari.
    Nessun moto di indignazione tra gli elettori di sinistra che si sono rintanati in attesa di tempi migliori.
    Una malattia mentale criminale cronica ereditaria difficile da curare con mezzi democratici.

    RispondiElimina
  7. Miliardi di euro sottratti mafiosamente alla fiscalità nazionale per guadagni mafiosi ed una famiglia onesta e bisognosa deve ricorrere all'aiuto di Casapound quale difensore civico.
    Plauso a CPI.
    Grazie
    Spero che quella famiglia non debba più soffrire per il disinteresse ed il malaffare della sporca politica.

    RispondiElimina