domenica 30 novembre 2014

Napoli: doppia protesta dei Comitati civici di Porta Nolana e Porta Capuana: CasaPound si unisce alla protesta

Napoli: doppia protesta dei Comitati civici di Porta Nolana e Porta Capuana: CasaPound si unisce alla protesta

Napoli, 30 novembre. Grande partecipazione alla doppia manifestazione di protesta contro il degrado e l'abbandono organizzata dal Comitato Civico Porta Nolana e Comitato Civico di Porta Capuana; a prendere parte all'iniziativa c'é anche CasaPound Napoli. Numerosissimi cittadini e commercianti si sono uniti al manifestazione che in un primo momento si è svolta in Piazza Principe Umberto, per poi spostarsi a Piazza Nolana.

"Abbiamo aderito al corteo organizzato dai comitati - dichiara Giuseppe Savuto, responsabile provinciale di CasaPound Napoli - per protestare insieme ai comitati, ai cittadini e ai commercianti della zona, ormai esausti della gravissima situazione fatta di degrado, illegalitá e sporcizia, cose che hanno reso le zone di Porta Capuana e Porta Nolana invivibili. Tutto ció accade soprattutto per i mercati abusivi gestiti da rom, che quotidianamente danno vita ad un commercio di abbigliamento ed altri oggetti dalla dubbia provenienza, e che in numerosi casi sono prelevati da rifiuti in strada".

"E' importantissimo che situazioni di insostenibilitá come questa - continua Savuto - richiamino alla partecipazione di così tanti cittadini; si tratta di una manifestazione completamente apolitica, e nella quale nessuno ha esposto simboli o bandiere di appartenenza partitica; questo perché siamo scesi in piazza per protestare a voce alta per una causa che esula dal credo politico, e che interessa indifferentemente tutti i cittadini e commercianti della zona. Sottolineiamo inoltre di quanto privo di ogni fondamento ed utilità sia il provvedimento del sindaco di Napoli Luigi De Magistris, che, come soluzione a questa preoccupante problematica, nei giorni scorsi ha approvato un'ordinanza che prevede una multa di 500 euro a chi rovista tra i rifiuti; non è certo questo un metodo efficace per contrastare le attività illegali e l'occupazione di spazi pubblici da parte di traffici di rifiuti".
"Continueremo ad accettare gli inviti dei comitati di quartiere per manifestazioni di protesta e dissenso come quella di oggi - conclude Savuto -, per sottolineare ancora una voltal'incapacitá dell'amministrazione comunale di tutelare i propri cittadini, incapacitá che sta distruggendo i quartieri di Porta Capuana e Porta Nolana, e numerose altre zone della cittá di Napoli".

Ufficio Stampa CasaPound Napoli
mail casapoundnapoli@yahoo.it
cell 3931732439

14 commenti:

  1. Se è vera la bufala dell'ordinanza antirovistaggio con multa di 500 euro promulgata sull'onda delle pervicaci e forti proteste popolari affiancate da CPI allora si possono tenere sotto controllo i cassonetti e bloccare ogni zingaro che si avvicina.

    RispondiElimina
  2. ORAMAI ABBIAMO CAPITO CHE QUESTA SINISTRA SFASCISTA E NEMICA DEL POPOLO ITALIANO VA CACCIATA VIA A PEDATE PRIMA CHE FACCIA DANNI IRREPARABILI.
    GRANDE CPI CHE AIUTA LA GENTE A MANIFESTARE CON ORDINE ED EFFICACIA.
    BISOGNA ANDARE NEI PALAZZI DELLA POLITICA E CHIEDERE PACIFICAMENTE CONTO E RAGIONE DI QUESTE SCELLERATE SCELTE ANTITALIANE.

    RispondiElimina
  3. Se non esistesse Cpi bisognerebbe inventarla.
    Poi i detrattori parlano male di questi Patrioti che soffrono le pene dell'inferno nell ' assistere alla tentata svendita di un patrimonio millenario.

    RispondiElimina
  4. Quando la misura è colma è il POPOLO che deciderà di intervenire direttamente.
    E lo sta facendo a dispetto dei traditori che si sono venduti anche l'anima.

    RispondiElimina
  5. La gente onesta è stufa di tipi come demagistris che se ne fregano delle esigenze normali italiane tutto preoccupato di garantire solo gli infami privilegi di zingari clandestini vucumpra' ' e omosex.

    RispondiElimina
  6. Il popolo si ribella. .....

    RispondiElimina
  7. PROTESTA SCATURITA DA UNA SITUAZIONE ORDINE PUBBLICO E NORME IGIENICHE ARRIVATE AD UN LIMITE INSOPPORTABILE

    RispondiElimina
  8. Ma in quale Paese che si considera Civilizzato i governanti eletti dal popolo tollerino un degrado tale che delle feccie umanoidi zozzino tutto in dispregio di ogni norma comunale e debbano essere i cittadini a ribellarsi alle autorità che consentono ciò.!!!!!!

    RispondiElimina
  9. MA LA GENTE COSA HA IN TESTA PER SOPPORTARE ZINGARI CHE ROVISTANO NEI CASSONETTI E POI VENDONO QUESTA SPLENDIDA MERCANZIA SUL LUOGO PUBBLICO SENZA ALCUNA AUTORIZZAZIONE AMMINISTRATIVA,SANITARIA E FISCALE.
    NEMMENO A BANGALORE. ....!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Il degrado è figlio del PD....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi. ..figlio di p......

      Elimina
  11. Degrado è una delle più importanti cause di malessere di una società abbandonata al suo destino peggiore.
    Grazie ad una politica nazionale basata sul malaffare.

    RispondiElimina
  12. Forza casapound sveglia italiani.

    RispondiElimina
  13. Ho sentito in TV stasera alle ore 20 sul Tg Rai che a Ports Nolana circa 10 individui presumibilmente italiani avrebbero aggredito un negoziante extracomunitario.
    Sono contrario alla giustizia sommaria ma è colpa della nostra sporca politica pro - stranieri in modo esagerato che sta avendo una reazione purtroppo prevista in questo blog di CPI nei tanti interventi scritti.
    Il popolo offeso e bistrattato reagisce come può.

    RispondiElimina