venerdì 31 ottobre 2014

Friuli Venezia Giulia: striscioni CasaPound su scandalo consorzi e commissariamento laguna , 'così si distrugge la Nazione'

Friuli Venezia Giulia: striscioni CasaPound su scandalo consorzi e commissariamento laguna , 'così si distrugge la Nazione' 

"Bonifiche: appalti truccati, corruzione. Continua la distruzione della nazione". Con questi striscioni CasaPound Italia Fvg ha voluto evidenziare il nuovo scandalo regionale sui consorzi di bonifica e sul commissariamento della laguna " 

La scorsa mattina - afferma il coordinatore regionale di Cpi Nicola Di Bortolo - la nostra regione è stata travolta dall'ennesimo caso di malaffare. Ad essere coinvolti, la gestione commissariale della laguna marenese, gradese e il centro bonifica Cellina/Meduna. Un modo di operare che, se fosse confermato, come evidenziano le intercettazioni, avrebbe dato vita negli anni a un giro di appalti 'truccati' con destinatarie le solite ditte del settore, portando alla falsa problematica del mercurio sulla laguna gradese, al raggiro dello smaltimento dei fanghi o al risanamento della Caffaro, tutto per girare denaro pubblico ai soliti noti".

"Non si tratta di una colpa di pochi ma di un modus operandi ben radicato. Insomma, il solito vizietto all'italiana, e nel caso della laguna friulana strettamente legato al 'sistema Mose' - prosegue Di Bortolo - Tutto ciò non è più ammissibile, chi continua senza ritegno nel voler distruggere il futuro della nostra nazione non ne deve uscire pulito. CasaPound Italia Fvg chiede maggiori controlli e limpidità sul sistema di assegnazione degli appalti, e che la regione si costituisca parte lesa. Infine chiediamo ai dirigenti del Consorzio Cellina/Meduna il perché non sia mai stato utilizzato il tesoretto di circa 21 milioni di euro con cui probabilmente avremmo avuto qualche problema in meno nei casi di pioggie torrenziali".




2 commenti:

  1. l'e' tutto un troiaio purtroppo visto che lo Stato e' strutturato volutamente per poter delinquere e arricchirsi da parte di politicanti e funzionari pubblici collusi con imprenditori senza scrupoli.
    Nord-Centro-Sud non esiste differenza territoriale e culturale e la crisi economica induce gli amministratori delle aziende private ad accordarsi coi compari nelle istituzioni per aggiudicarsi un appalto.
    Non esiste legge capace di fermare il fenomeno in quanto le pene irrogate sono nulla rispetto al reciproco guadagno tra le parti.
    Garanti pubblici a volonta' non fanno una mazza per arrestare il ladrocinio e si rivelano solo poltrone lucrose.
    Da novembre 2011 e' iniziati un assalto alle diligenze immondo.

    RispondiElimina
  2. la corruzione sembra essere istituzionalizzata.
    Abbiamo visto.il sindaco fi Venezia Orsoni che ha candidamente ammesso.fi avere percepito 500.000 euro di corruzione per girarli al PD e la sua posizione processuale sara' archiviata alla chetichella magari con una bella prescrizione.
    La storia delle amm.ni politiche di sx e' stata sempre caratterizzata da dazioni di denaro illecite che non hanno mai scandalizzato gli elettori che continuano a votare pd-sel e compagnia cantando e rubando.

    RispondiElimina