lunedì 1 settembre 2014

Abruzzo: Contro aumento record del rischio di usura CasaPound promuove ‘Nemica Banca’

Abruzzo: Contro aumento record del rischio di usura CasaPound promuove ‘Nemica Banca’

“Un servizio gratuito di verifica della legittimità dei tassi di interesse per aiutare cittadini ed imprese di una regione strangolata dall’usura” 

L’Aquila, 1 Settembre – CasaPound Italia scende in campo in Abruzzo contro l’aumento record del rischio di usura, con la regione attestata al terzo posto nella classifica delle regioni italiane stilata dalla Cgia di Mestre. Numerosi striscioni sono apparsi nella notte a L’Aquila, Pescara, Chieti, Avezzano, Lanciano, Sant’Egidio alla Vibrata e Sulmona per promuovere ‘Nemica Banca’, servizio gratuito di verifica della legittimità dei tassi di interesse richiesti dagli istituti di credito. “Le rilevazioni della Cgia attestano una realtà drammatica e preoccupante. Tra le cause del fenomeno sono indicate la mancata concessione o l'alto tasso di interesse richiesto dalle banche per l'erogazione di prestiti ad imprese e famiglie. L’Abruzzo risulta infatti al terzo posto in Italia sia per quanto riguarda i tassi di interesse richiesti dagli istituti finanziari, sia per quanto riguarda il numero di sofferenze bancarie, con percentuali nettamente superiori alle media nazionale. E’ evidente come a dispetto degli incredibili aiuti ricevuti dall’Italia e dall’Europa le banche, causa scatenante della crisi economica internazionale che sta stritolando la nostra nazione, non intendano svolgere un ruolo virtuoso nella promozione dell’economia reale”. Così CasaPound Italia Abruzzo in una nota.

“Per combattere il fenomeno – continua la nota - abbiamo già da tempo lanciato ‘Nemica Banca’, servizio gratuito di verifica dei tassi di interesse applicati per mutui e finanziamenti, attivo da oltre un anno e con numerose procedure all’attivo. Chiamando il numero 3387005845 i cittadini abruzzesi potranno entrare in contatto con esperti che procederanno alla verifica della conformità del tasso di interesse loro richiesto con le norme previste dalla Banca d’Italia e, nel caso venisse rilevato il superamento della soglia d’usura, seguiranno il procedimento per richiedere la restituzione degli interessi irregolarmente percepiti ed il pagamento della sola parte capitale per le restanti rate, secondo quanto deliberato da una recente sentenza della Corte di Cassazione. Un aiuto concreto, per venire incontro alle esigenze di cittadini ed imprese in una regione sempre più in difficoltà, con le attività economiche strangolate dalla mancanza di liquidità decisa dalle banche”.

L'AquilaL'AquilaPescaraPescaraPescaraChietiAvezzano (AQ)Avezzano (AQ)Lanciano (CH)Sulmona (AQ)Sulmona (AQ)Sulmona (AQ)Sant'Egidio alla Vibrata (TE)Sant'Egidio alla Vibrata (TE)

12 commenti:

  1. Proverbio siciliano:
    """Amaru a cu ci capita"".
    Niente di altamente filosofico ma amara constatazione di essere "incappato" nella tagliola dell'usura bancaria mascherata da "voci,da commissioni apparentemente legali.
    La usura bancaria ed extrabancaria e' una voce inportante del capitolo delle entrate dei potentati politico-massonico-mafiosi.
    La mafia condiziona pesantemente le politiche nazionali e le attivita' bancarie
    La banca registra il transito di capitali illeciti riciclati per essere "lavati" e fatti rientrare nel circuito delle attivita' legali.
    Plauso a CPI su quesra idea della consulenza agli "incravattati".

    RispondiElimina
  2. Ciampi e Draghi.L'inizio della fine e la capitolazione della sovranita' nazionale.
    Angela MERKEL telefona a Mario DRAGHI strigliandolo per benino:
    "".......QUI IN EUROPA COMANDO IO CHE SONO LA CANCELLIERA DEL 4^ REICH
    MENTRE TU SEI UN ROSPETTO BRUTTO E SOTTOMESSO E ITALIDIOTA.CARO MARIO(NETTA) SAPPI CHE DEVI GENUFLETTERTI ALLA MIA PRESENZA E NON TI VENGA IN MENTE DI PENSARE A PROVVEDIMENTI DELLA BCE.L'ITALIA STA PER ""FALLIRE"" E TU LA VORRESTI AIUTARE..!!!!!!!...."".
    Questo e ' un verosimile dialogo(pardon MONOLOGO) tra merkel e draghi.
    Il dilemma e' se sparagli subito a tutti e due oppure aspettare domani.Siccome non siamo banditi diciamo di aspettare che Draghi con un moto interiore si ribelli ai diktat della mangiacrauti e vari norme per salvare il BARCONE ITALIA.
    Fine prima puntata di una tragicommedia all'italiana.

    RispondiElimina
  3. con questa crisi economica il rischio di finire nelle grinfie di strozzini anche bancari e' molto forte.Le banche sono degli SQUALI BIANCHI con dentro individui dal cuore nero.mi piace questa bella idea.
    Congratulazioni.

    RispondiElimina
  4. una piaga sociale l'usura

    RispondiElimina
  5. solidarieta' agli usurati abruzzesi.
    Bello constatare che cpi e' a disposizione dei cittadini bisognosi di assistenza legale informativa.

    RispondiElimina
  6. leggiamo spesso in cronaca di padri di famiglia che poi si suicidano.
    Norme antiracket troppo permissive per interessi inconfessabili.

    RispondiElimina
  7. l'usura un orrore sociale.

    RispondiElimina
  8. attivita' gestita anche dagli zingari in tutta Italia.Le autorita'. politiche lo sanno ma sono poco propense ad arginare il fenomeno per sporchi interessi elettoralistici.

    RispondiElimina
  9. USURA DA PUNIRE CON LA LEGGE DEL TAGLIONE.
    PROCEDIBILITA' D 'UFFICIO E PENE SEVERISSIME.

    RispondiElimina
  10. usura come estorsione.
    delitto riprovevole da punire con 20 anni di galera da scontare tutta altro che storie..!!!!!!!

    RispondiElimina
  11. mutuo sociale in alternativa ai prestiti molto onerosi.In questo modo la banca assolve a funzione di assistenza sociale.

    RispondiElimina
  12. banca che opera usura obbligata a farlo a tasso zero a favore dell'usurato.
    Soluzione a parte del problema.

    RispondiElimina