martedì 19 agosto 2014

Lavoro: CasaPound Italia al fianco dei lavoratori della Dayco di Ivrea (TO)

Lavoro: CasaPound Italia al fianco dei lavoratori della Dayco di Ivrea (TO)

Ivrea (Torino) 19 agosto: Striscioni di solidarietà con i lavoratori in lotta a firma CasaPound Italia
“La Dayco, impresa multinazionale operante anche in Italia, sposterà parte della sua produzione in Polonia – ha annunciato Matteo Rossino responsabile provinciale dell'associazione – Per ora rischiano il loro posto di lavoro 35 operai.” “La Dayco è un'impresa solidissima che nelle maestranze italiane ha sempre trovato competenza e professionalità. La decisione di andare in Polonia è il frutto di una perversa logica di mercato che cannibalizza le famiglie e impoverisce i lavoratori – ha aggiunto Matteo Rossino – Noi siamo pronti a sostenere le associazioni sindacali che si sono mobilitate per evitare che decine di famiglie vengano private del futuro.”
“Alcuni nostri striscioni di solidarietà sono stati affissi fuori dallo stabilimento. Nei prossimi giorni siamo certi di poter incontrare direttamente i lavoratori – ha proseguito Rossino – il Canavese e tutta la provincia di Torino hanno già subito troppo dalla crisi.”
“Ad oggi, come sempre d'altronde, - ha concluso Rossino – le istituzioni latitano e si disinteressano del problema. Il lavoro deve essere difesa ad oltranza e non possono essere tollerati cedimenti. Chi vuole vendere in Italia deve produrre in Italia siano essi investitori stranieri o italiani. Se la Dayco vuole avere un futuro nel marcato italiano non deve delocalizzare.”

1 commento:

  1. Approvo con dolore e speranza la iniziativa di CPİ.
    Con dolore nel vedere che la delocalizzazione sta distruggendo ed azzerando l'İndustria italiana.
    Con speranza in quanto mi auguro che la partecipazione di CPİ alle problematiche gravi delle maestranze in lotta possa essere uno stimolo a combattere TUTTİ x arrestare questi processi involutivi nocivi all'İtalia che lavora con impegno e dedizione.
    Ringrazio come sempre CPİ ed auguro ai lavoratori della Dayco un İN BOCCA AL LUPO x la positiva soluzione della loro vertenza.

    RispondiElimina