lunedì 19 maggio 2014

Parma: Il ragazzo aggredito da cinque esponenti dei centri sociali è un simpatizzante di CasaPound, dovrà essere operato

Parma, 19 maggio- E' un simpatizzante di CasaPound il ragazzo aggredito ieri all'ora dell' aperitivo in piazzale Bertozzi da cinque esponenti dei centri sociali tutti riconducibili ad un centro sociale locale, di cui parlano oggi i quotidiani.

"Il ragazzo stava tornando a casa dopo un pranzo da amici -afferma Pier Paolo Mora, responsabile locale di CasaPound- quando, mentre aspettava la fidanzata al bar, è stato improvvisamente aggredito con calci e pugni da cinque appartenenti ad un centro sociale locale di fronte a diversi testimoni che, come raccontato dagli stessi ai media locali, hanno potuto descrivere la viltà di quanto accaduto"
"Il trasporto in ambulanza è stato immediato -continua Mora- e i controlli iniziali facevano pensare a un'aggressione senza grandi conseguenze fisiche ma il mal di testa del ragazzo e la vista annebbiata hanno convinto i medici a fare ulteriori esami e il verdetto in nottata purtroppo conferma i timori di tutti: dovrà essere operato a un occhio"
"Tutto questo -conclude Mora- è il risultato di anni in cui questi personaggi sono stati coccolati dalle istituzioni locali e dalla nuova amministrazione, e aiutati dalle autorità locali che gli hanno permesso di fare qualunque cosa nell'impunità totale. Se pensano comunque di farci demordere dalle nostre iniziative, ultima fra tutte quella sulle case popolari con diritto di precedenza agli italiani, si sbagliano di grosso. Anzi, annunciamo sin d'ora che molto presto proporremo una legge simile anche per gli asili. Nessuna di queste vigliacche aggressioni ci spaventerà mai".

11 commenti:

  1. CHE MERDE!!! FATE UNA MANIFESTAZIONE NAZIONALE A PARMA....DEVONO CAPIRE CH SIAMO....VA ORGANIZZATA IN QUESTA CITTA' DI MERDA DOVE PENSANO POCO AGLI ITALIANI E MOLTO AI NON ITALIANI!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abito in Liguria, ma sono pronto a venire a Parma e difendere A TUTTI i costi i fratelli di Casa Pound Parma . " Chiunque non è disposto a rischiare qualcosa per DIFENDERE LE PROPRIE IDEE, o "non valgono niente le sue idee" o NON VALE NIENTE LUI."- E.POUND

      Elimina
  2. Non dovrebbe essere difficile individuare questi leoni. Staremo a vedere.

    RispondiElimina
  3. adesso basterebbe andarli a prender di notte sotto casa uno ad uno e gonfiarli come otri e fatti trovare nei cassonetti della indifferenziati ..bastardi sempre quattro cinque contro UNO..

    RispondiElimina
  4. RAPPRESAGLIA IMMEDIATA!!!
    Troviamoli e diamogliene quattro.....
    Casapound deve essere ammirata dalla povera gente, ma temuta dai figli di p******

    RispondiElimina
  5. Che schifosi fate causa agli aggressori e pignorate loro la casa x i danni subiti da questi bamboccioni vigliacchi

    RispondiElimina
  6. Sono solo vigliacchi senza bandiera

    RispondiElimina
  7. Sempre nell'alveo della legalità, se i fatti si sono realmente svolti nella maniera descritta, questi delinquenti vanno denunciati e perseguiti legalmente. Prepararsi sempre ma non cedere mai alle provocazioni.

    RispondiElimina
  8. Prendiamoli....gonfiamoli
    ..poi diamo ai loro amici nn italiani casa loro....e siamo tutti felici e contenti! !!!...buffoni! !! 5 contro 1 !!!!!

    RispondiElimina
  9. Calma ragazzi ! Non lasciate che l'istinto prenda il sopravvento. E' sicuramente una cosa grave e come tale va punita ma niente vendette personali. Si scatenerebbe una guerra senza fine e passeremmo dalla ragione al torto. La cosa migliore e' individuare gli aggressori e denunciarli. Una pronta guarigione al ragazzo ferito.

    RispondiElimina