martedì 1 aprile 2014

Europee: a Roma arriva il 'Basta Ue Point', presidio permanente CasaPound a Casal Bertone

Europee: a Roma arriva il 'Basta Ue Point', presidio permanente CasaPound a Casal Bertone


Da oggi postazione fissa in piazza Santa Maria Consolatrice, il 12 ci sarà Di Stefano

Roma, 1 aprile - Presidio permanente da oggi in piazza Santa Maria Consolatrice a Casal Bertone, dove il Circolo Futurista di CasaPound Italia, in vista delle prossime elezioni europee, sarà in strada tutti i giorni dalle 9 alle 19 con il 'Basta Ue Point', una postazione fissa nel popolare quartiere romano dove, sotto il simbolo della bandiera Ue sbarrata e all'insegna dello slogan 'Europei sì, schiavi no!', Cpi raccoglierà le firme per presentare la propria candidatura e spiegherà ai cittadini i motivi per cui dovrebbero mandare il movimento a Bruxelles.

''All'Unione europea - spiega il vicepresidente di CasaPound Italia, Simone Di Stefano, che sarà al presidio sabato 12 aprile - intendiamo dire forte e chiaro che a queste condizioni vogliamo uscire dall'euro, che non possiamo lavorare alle paghe da fame dell'Est Europa, che vogliamo stampare la nostra moneta con una banca centrale sovrana, che vogliamomangiare prima i nostri prodotti agroalimentari, poi, forse, quelli degli altri, che vogliamo proteggere la nostra industria e i lavoratori dagli stranieri e dalla concorrenza sleale, che non vogliamo distruggere il futuro dei nostri figli per pagare i 50 miliardi l'anno del fiscal compact. Il voto di maggio è una battaglia epocale, che chiama a raccolta tutti coloro che si ribellano a una Unione europea che ci vuole schiavi e senza voce. Per questo invitiamo tutti coloro che vogliono partecipare a firmare e ad aiutarci a raccogliere le firme necessarie per arrivare a Bruxelles, contattando la mail bastaue@gmail.com''. 

0 commenti:

Posta un commento