mercoledì 26 marzo 2014

Trento, ordigno fatto esplodere davanti alla sede trentina di CasaPound Italia

Un ordigno è stato fatto esplodere davanti alla sede trentina di CasaPound Italia in via Marighetto.

Lo rende noto Cpi, spiegando che ‘’nel corso della notte è stata fatta esplodere una bomba all'entrata dello Spazio libero Il Baluardo’’.

‘’La nostra sede - dichiara Filippo Castaldini responsabile di CasaPound Trento - non ha riportato danni ingenti: dell'atto vigliacco non è rimasta che la vetrina rotta e qualche detrito prontamente ripulito dai militanti.

Questo però – aggiunge – non sminuisce la portata di un atto vile e vergognoso’’.

‘’Non sarà certo una bomba a fermare la nostra attività politica e culturale, che anzi continuerà con maggiore impegno e dedizione – sottolinea Castaldini – ma ci aspettiamo un'assunzione di responsabilità
da parte di chi tutela e legittima azioni di questo calibro. Non solo gli artefici materiali del gesto, ma anche chi li aizza e fomenta il clima di tensione.

Il Baluardo non rimarrà chiuso, anzi domenica verrà organizzata una cena, a cui ci auguriamo intervengano tutti i cittadini che rifiutano queste logiche mafiose per dimostrare che i metodi intimidatori non ci scalfiscono’’.



2 commenti:

  1. Non lasciatevi intimorire e continuate per la vostra strada.
    Saluti dalla Liguria

    RispondiElimina
  2. Se sono arrivati a tanto è perchè siamo sulla strada giusta, non mollate!!!!!
    Il Piemonte è con voi!

    RispondiElimina