sabato 22 febbraio 2014

Ucraina, CasaPound: sovranità riconquistata con sforzo eroico, ora attenti a sirene Ue e Nato

Ucraina, CasaPound: sovranità riconquistata con sforzo eroico, ora attenti a sirene Ue e Nato

Roma, 22 Febbraio - “Lo sforzo eroico del popolo ucraino, soprattutto dell'opposizione nazionalista, protagonista indiscussa della piazza negli ultimi giorni per riconquistare la propria sovranità, non può che far esultare chiunque abbia a cuore la causa dei popoli e delle nazioni”. Lo afferma CasaPound Italia in una nota a proposito di quanto sta avvenendo in questo ore a Kiev. “Ora però – continua Cpi – noi che conosciamo fin troppo bene le politiche oligarchiche e antinazionali dell'Unione europea auspichiamo che gli ucraini lottino per avere uno stato sovrano, con una banca nazionale pubblica e una propria moneta, che faccia accordi commerciali con chicchessia ma nell'esclusivo interesse dell'Ucraina. Per far questo, tuttavia, sarà necessario un eguale sforzo della componente nazionalista contro i tentativi eterodiretti di trasformare la rivolta ucraina in una 'rivoluzione arancione' che abbatta una oligarchia per insediarne un'altra. Le sirene della Nato, della Ue, dei vari professionisti della destabilizzazione come George Soros o Bernard-Henri Lévy sono per ogni popolo, Ucraina compresa, più pericolosi di ogni governo corrotto.