venerdì 17 gennaio 2014

Siria, CasaPound Italia: governo servo degli organismi internazionali, mai le armi chimiche in Calabria

Siria, CasaPound Italia: governo servo degli organismi internazionali, mai le armi chimiche in Calabria

Roma, 17 gennaio - ''E' inaccettabile la decisione di far transitare le armi chimiche della Siria nel porto di Gioia Tauro. Una decisione presa da un governo illegittimo che, in perfetta continuità con i precedenti, illegittimi governi di questo paese, si dimostra ancora una volta servo degli organismi internazionali, accettando addirittura con soddisfazione il ruolo di pattumiera del mondo che questi vorrebbero attribuire alla nostra Nazione''. Lo afferma in una nota CasaPound Italia.

''Come dimostrano le quotidiane emergenze e le tragedie come quella di Lampedusa - prosegue Cpi -, l'Italia, per l'inettitudine, se non per la precisa volontà di chi la governa, è un paese isolato e abbandonato a se stesso da una comunità internazionale che non ha ritenuto necessario spendere nemmeno una parola per sostenere le nostre ragioni nella vergognosa vicenda dei Marò. Quella stessa comunità internazionale che, dopo averci rimandato indietro le bare avvolte nel tricolore dei caduti italiani dai più svariati scenari "di pace", oggi è ben felice di poter inviare nel nostro paese anche i container pieni di gas sarin. Si tratta, ripetiamo, di una decisione inaccettabile contro la quale siamo pronti a mobilitarci insieme ai cittadini''.

0 commenti:

Posta un commento