domenica 8 dicembre 2013

Salerno, CasaPound Italia aggredita da militanti antifascisti davanti il Comune

Salerno, 7 dicembre. Questa mattina 3 militanti di CasaPoundItalia, di cui un minorenne ed il Responsabile Provinciale, sono stati aggrediti fisicamente da circa 20 esponenti dei centri  sociali, presenti in piazza senza alcun tipo di autorizzazione o preavviso.  Solo la prontezza di riflessi dei ragazzi ha evitato il peggio respingendo la vile aggressione,capeggiata da noti esponenti di SEL e del centro sociale Asilo Politico.

Successivamente le forze dell’ordine sono intervenute in assetto anti-sommossa minacciando una carica agli esponenti di CasaPound Italia,seppur in possesso delle regolari autorizzazioni.
La manifestazione di protesta contro la legge sulla cittadinanza agli immigrati si è poi svolta regolarmente alla presenza di militanti e simpatizzanti del movimento della tartaruga frecciata fino al normale svolgimento della stessa.
“Riteniamo – afferma il Responsabile Provinciale CPI Luca Lezzi – doverose delle spiegazioni da parte di chi ha permesso lo svolgimento di una manifestazione non autorizzata e non ha impedito l’aggressione fisica nonostante la possibilità di intervenire.”