lunedì 2 dicembre 2013

Lucca, finanziamenti al campo nomadi: CasaPound porta in piazza la protesta

Finanziamenti al campo nomadi: CasaPound porta in piazza la protesta

Lucca, 01 dicembre - Circa settanta persone hanno preso parte ieri al presidio di CasaPound Italia in piazza San Frediano. Un'iniziativa per dire no ai finanziamenti al campo nomadi e alla realizzazione della case in legno in via delle tagliate, per contestare le politiche dell'amministrazione Tambellini e per chiedere priorità per i lucchesi.

"CasaPound Italia è l'unica formazione politica che ha avuto la forza di scendere in piazza - dichiara Fabio Barsanti, responsabile dell'associazione - per contestare le assurde politiche di questa giunta. Il presidio di ieri è stato un atto doveroso, che ha visto la partecipazione di molti cittadini e che ha incontrato un continuo consenso da parte dei passanti. I lucchesi che ritengono scandalose le scelte delle giunta Tambellini sono la stragrande maggioranza e l'approvazione che ha incontrato la nostra manifestazione ne è la conferma."

"Se ciò che è stato detto circa i finanziamenti per la costruzione delle case in legno al campo di via delle Tagliate verrà confermato e portato avanti dall'amministrazione comunale - prosegue Barsanti - noi siamo pronti a dare battaglia in modo incessante. Faremo tutto ciò che sarà nelle nostre possibilità per scongiurare un'assurdità del genere e, già a partire dal prossimo fine settimana e per circa due mesi, saremo presenti sul territorio comunale con i nostri gazebo per ascoltare i problemi dei cittadini e per dare sostegno a chi ritiene che il Comune stia pensando a tutti tranne che a noi, abitanti e lavoratori di Lucca".