lunedì 16 dicembre 2013

Fisco: 'Stangata Imu, ringrazia il tuo Comune', striscioni CPI nel salernitano

Fisco: 'Stangata Imu, ringrazia il tuo Comune', striscioni CasaPound Italia nel salernitano


Salerno, 16 dicembre - “Stangata Imu, ringrazia il tuo Comune”. E' lo striscione a firma CasaPound Italia comparso questa notte in alcuni dei 42 centri del salernitano, dove i cittadini dovranno pagare entro il 16 gennaio la 'mini Imu' sulla prima casa, nonostante l'abolizione del tributo: oltre al capoluogo, Battipaglia, Eboli e Campagna nella zona sud, Cava de’ Tirreni, Nocera Inferiore, Pagani e Angri nell’agro-nocerino e la totalità dei comuni picentini.

“Non solo il governo è responsabile di questa vergogna nazionale - afferma il responsabile provinciale di Cpi Luca Lezzi - Le amministrazioni comunali sono responsabili di questo ulteriore prelievo dalle tasche dei salernitani, causato dalla scelta miope e scellerata di aumentare l'aliquota minima e ora se ne devono assumere la responsabilità di fronte agli elettori".

Battipaglia



Eboli



Campagna



Bellizzi



Montecorvino Rovella



Montecorvino Pugliano



Giffoni Valle Piana



Giffoni Sei Casali



San Cipriano Picentino

1 commento:

  1. Ragazzi
    Battetevi per un condono fiscale, per chi ha redditi famigliari netti di 35.000 euro.
    Salveremo tanta gente, inoltre costa poco. i condoni per i ricchi ci sono sempre.
    Salvate tanta gente disperata dall'eccessive tasse. Equitalia è piena di gente del pd

    RispondiElimina