lunedì 4 novembre 2013

Porto San Giorgio, pane gratis in piazza. CasaPound: così combattiamo il carovita

Porto San Giorgio, pane gratis in piazza. CasaPound: così combattiamo il carovita

Porto San Giorgio, 3 Novembre - Distribuzione gratuita del pane in piazza''per combattere il carovita''. Questa l'iniziativa che ha visto impegnati  questa mattina lungo il viale della Stazione i militanti di CasaPound Italia Fermo. In tutto sono stati distribuiti circa 50 Kg di pane, in particolar modo ad anziani e giovani coppie e l'iniziativa si è conclusa anticipatamente rispetto all'orario previsto, per la straordinaria affluenza della cittadinanza.

“Un gesto simbolico - spiega Jacopo Venanzi, responsabile di CPI per la provincia di Fermo - per sensibilizzare cittadini e mondo politico sull'incessante aumento del costo della vita che, in un periodo di forte crisi con costante riduzione del potere di acquisto di salari e pensioni, ha colpito ormai anche i generi di prima necessità. La distribuzione del pane non è un'iniziativa isolata – concludono i militanti della tartaruga frecciata - ma verrà ripetuta più volte ed è destinata a diventare una battaglia simbolica di CasaPound Italia per tutelare le fasce più deboli nella gestione quotidiana delle emergenze come spesa, casa, lavoro”.


2 commenti:

  1. Innanzitutto complimenti per l'iniziativa. Volevo chiedervi cosa ne pensate di aggiungere questa pagina ai "mi piace" della vostra pagina facebook:
    https://www.facebook.com/ResistenzaIdentitaria
    Spero prendiate in considerazione la mia richiesta. Saluti.

    RispondiElimina
  2. Bravi. Le zecche di sinistra dove sono? A difendere chi telefonaai figli dei potenti in galera, ai figli dei poveracci in galera chi ci pensa? Ma perche' siamo un popolo di pecoreche li vota? Alle prox europee diamo unasveglia e appoggiamo una sola lista di destra sociale . Alle ultimepolitiche tre quattro sigle sono statesolo un favore i sinistri! Sveglia anche voi diamo nostro appoggio indietto ma deciso da soli cpi vale , troppo poche, migliaia di voti purtroppo.

    RispondiElimina