domenica 17 novembre 2013

Massa, aggressione e tentativo di assalto alla sede di CPI da parte dell'estrema sinistra

Massa 17 Novembre - Aggressione a militanti di CasaPound e tentativo di assalto alla sede locale di CPI da parte dell’estrema sinistra

Nella nottata di ieri due militanti di CasaPound Italia sono stati aggrediti in citta'. Una 40 di appartenenti all’estrema sinistra una volta riconosciuti ha cercato di colpirli con calci e pugni.

In un secondo momento il gruppo degli antifascisti si è diretto verso la locale sede di CasaPound Italia, dove erano in corso i festeggiamenti per il primo anno di attività, urlando invettive e minacce e poi armati di sassi e cartelli autostradali hanno bloccato il traffico lungo l'Aurelia per un paio di ore.

"E' assurdo che nel 2013 ci sia una parte politica alla quale viene permesso di compiere impunemente episodi di violenza ed intolleranza come quelli accaduti ieri notte. Solo la prontezza di riflessi e i nervi saldi dei nostri militanti ha evitato il peggio – commentano in una nota i responsabili locali di CasaPound Italia.

In un anno di presenza della nostra associazione a Massa non abbiamo mai creato problemi, facendo sempre attività nel rispetto di tutti e occupandoci di politica ma anche di volontariato, solidarietà e sindacalismo studentesco.

Chiediamo – conclude la nota – alle istituzioni ed a tutti i cittadini di condannare questo episodio vergognoso contribuendo ad isolare i responsabili, affinché si possa tornare a parlare della vera politica, quella del ‘fare’ e non dell’odio ideologico".