venerdì 29 novembre 2013

CasaPound in piazza a Torino per cambiare la città

Torino: CasaPound in piazza, "dobbiamo cambiare la città" maxistriscione in Piazza Gran Madre ‘Tutto per Torino’


Torino, 29 novembre - "Tutto per Torino". E’ lo striscione, lungovdiversi metri, che è stato srotolato in Piazza Gran Madre, cuore della movida torinese, da una trentina di militanti di CasaPound Italia, in piazza per dire che ‘’la città deve cambiare se vuole sopravviverealla crisi e deve farlo da sola, senza aspettare una classe politica che si è già rivelata del tutto inadeguata’’.

"Viviamo nella città più povera del nord Italia, una città tra le più indebitate d'Europa - ha dichiarato Matteo Rossino, responsabile provinciale di Cpi Torino - Migliaia di torinesi sono senza lavoro,altrettanti sono a rischio sfratto. Non possiamo più perdere tempo.Dobbiamo far ripartire le imprese, combattere il degrado cittadino,dare un tetto a chi non ce l’ha e ripianificare i servizi cittadini.Le risorse devono essere trovate, perché è inaccettabile che tante famiglie rischino di trovarsi in mezzo a una strada o che tanti disoccupati si riducano a chiedere l'elemosina ai semafori. I torinesi- ha concluso Rossino - devono dare tutto per la loro città. Le risposte non arriveranno dalla classe politica odierna, incapace e del tutto inadeguata alle sfide del nostro prossimo futuro. Dobbiamo rifondare la Città di Torino e dobbiamo farlo tutti insieme".