domenica 27 ottobre 2013

Volontari de 'La Salamandra' in azione nelle zone del senese colpite dalle alluvioni

MALTEMPO: I VOLONTARI DE "LA SALAMANDRA" IN AZIONE NELLE ZONE DEL SENESE COLPITE DALLE ALLUVIONI


Buonconvento (Siena), 25 ottobre - Già a partire dalla giornata di ieri (giovedì 24 ottobre), i volontari senesi de "La Salamandra", gruppo di protezione civile di CasaPound Italia, sono intervenuti presso Bonconvento (Siena) in seguito alle alluvioni che hanno colpito la Toscana.
I volontari si sono messi a disposizione della Protezione Civile locale e, coordinandosi con essa, si stanno dando da fare per eliminare la grande colata di fango che ha colpito la zona e invaso le abitazioni.

"Durante tutta la giornata di ieri i nostri ragazzi hanno lavorato presso un podere che conta cinque abitazioni - comunica Marco Robbiani, responsabile toscano de "La Salamandra" - dove acqua e fango hanno invaso le residenze, arrivando fino a un metro e ottanta di livello. Nonostante il maltempo che non sembra dare pace, i volontari sono rimasti sul posto fino al tardo pomeriggio, spostando circa 3.000 kg di fango tra esterno e ambienti."

"Con forti probabilità - continua Robbiani - l'intervento continuerà anche nella giornata di oggi e, se le cose dovessero peggiorare, attingeremo effettivi dalle altre sezioni provinciali, dove abbiamo altri volontari pronti a dare una mano. Al momento, infatti, tutte le sezioni toscane dell'associazione sono in allerta, in attesa di un eventuale intervento su scala maggiore che ci auguriamo comunque non debba essere necessario."

"In caso di effettivi peggioramenti - conclude Robbiani - attiveremo anche un servizio di supporto alla popolazione attraverso donazioni. Invitiamo quindi già da adesso tutti i cittadini alla prontezza nel caso si necessitasse, come già purtroppo successo in passato, di ricorrere alla solidarietà popolare".


1 commento:

  1. Bravi ragazzi.Grazie.E' vero,la pioggia caduta e' stata notevole ma se fossi e argini dei fiumi fossero stati puliti non sarebbe accaduto quanto e' successo.Queste zone subiscono da sempre l'influenza del partito che fu PCI,e tutte le istituzioni sono da loro occupate,comprese Provincia e Consorzi di bonifica che come sanguisughe succhiano il sangue degli italiani.E' giunta l'ora di riappropiarci della nostra Nazione,svenduta al potere liberista dai traditori della Patria.Viva l'Italia.

    RispondiElimina