domenica 27 ottobre 2013

Milano, distribuzione pasta contro il carovita a Quarto Oggiaro

Milano: 100 chili di pasta gratuita distribuiti in due ore, CasaPound: “Anche la pasta rischia di diventare un bene di lusso”

Milano, 26 ottobre – Cento chili di pasta distribuiti in due ore. È il risultato della giornata di solidarietà e sensibilizzazione promossa stamattina da CasaPound Italia Milano nel quartiere di Quarto Oggiaro.
“La distribuzione gratuita è iniziata alle 10 e poco dopo le 12 – spiega Marco Arioli, responsabile provinciale del movimento – la pasta era già finita. Questo testimonia la situazione di difficoltà in cui si trovano le famiglie milanesi e, in modo particolare, quelle che vivono nei quartieri più popolari”.
“Al nostro gazebo – prosegue Airoli – si sono avvicinate persone di tutti i tipi, ma abbiamo notato una maggiore incidenza di anziani. Molti ci hanno detto che il costo della vita per loro è diventato insostenibile, anche perché spesso usano le poche risorse che hanno a disposizione anche per dare l'aiuto che possono ai figli”.
“Questa iniziativa, che non resterà isolata – aggiunge l'esponente di Cpi – non fa che confermare quello che già sapevamo: il carovita e l'aumento dell'Iva rischiano di far diventare anche la pasta un bene di lusso, in un contesto in cui la politica istituzionale nazionale non è in grado di porsi davvero e seriamente il problema di come rilanciare il Paese e quella locale di garantire adeguati sostegni sociali agli italiani in maggiore difficoltà”.




17 commenti:

  1. Opera meritoria che spero sia apprezzata dai cittadini.

    RispondiElimina
  2. Ci hanno tolto IL diritto a quella proiezione mentale fisiologica
    che siamo abituati a chiamare futuro, a volte destinata a tradursi in qualcosa di pratico: mi sono innamorato e dunque mi sposo,compro casa, metto al mondo figli, mi attrezzo per aspirare alla mia ragionevole quota di felicità. ( negata )
    Questa è La globalizzazione...della povertà.
    Chi per vicissitudini diverse vive uno stato di bisogno e di privazione di condizioni materiali e spirituali ,perde il rispetto di se stesso e degli altri , fa cadere i principi ed i valori su cui sperava di poter costruire la sua vita e non sa cosa farsene della libertà essendo solo libero di morire per fame ,freddo e malattia.
    La violenza si basa su rapporti di potere , chi ci governa ci nega il sostentamento derivante dal lavoro, negandoci così la dignità , si assiste alla perdita dei riferimenti sociali, economici e territoriali rendendo deboli le persone.Così chi può fugge da questa condizione in Paesi Civili e non corrotti ,mentre per gli altri tocca scendere a compromessi umilianti e lottare per sopravvivere.
    I lavoratori sono uomini in carne ed ossa , con famiglia , che respirano ogni secondo.
    Avere un lavoro , avere un reddito , avere una dignità.
    Il Grado di tolleranza è dato dal grado di civiltà e dalle riserve condivisibili.
    Attenti che le persone infelici sono pericolose...
    Molto pericolose.....

    RispondiElimina
  3. Sperano che la gente si calmi con poco , un pacchetto di sigarette ,
    5€ alle slot - machine , un gratta e vinci , un prosecco , una cannetta.......
    I politici ringraziano , per loro è meglio che ci siano
    1000 giovani drogati che 1000 giovani che chiedono
    una casa , un lavoro e diritto al futuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra un pò ci metteranno gli psicofarmaci nel
      latte con i Cornflakes , così per farci stare Tranquillini....

      Elimina
  4. spero che la distribuzione di pasta sia avvenuta solo a favore degli Italiani DOC !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il minimo...

      Elimina
    2. Ma dai!!!!
      Che bello mantenere tanti parassiti come zingari-cinesi- islamici anticristiani ed antitaliani-clandestini delinquenti!!!!
      A loro invece di dare un pacco di pasta i komunistoidi vorrebbero consegnare le chiavi della Nazione.
      Altro che razzismo!!!!
      Noi italiani doc stiamo vivendo un incubo per via di scelte e comportamenti scellerati di comunisti politicanti smidollati e ""Giuda"" .
      Le iniziative sociali di CPI mettono a nudo drammi familiari assurdi ai danni di incolpevoli cittadini italiani massacrati da anni di soprusi e prevaricazioni.
      La Natura violentata si vendica con uragani-slavine-terremoti-crolli.
      Spero avvenga un miracolo che faccia sparire dalla circolazione tanti vigliacchi italidioti traditori mascalzoni.

      Elimina
  5. ma i giovani di DESTRA non ci stanno.
    Ragionano sulle cose e si ribellano al tentativo di METICCIAMENTO della razza italiana bianca.
    FORZA CPI

    RispondiElimina
  6. Benissimo, bravissimi ma attenzione a dei commenti pseudo razzisti noi ci dobbiamo
    distinguere sempre ed in ogni occasione.
    Si agli extracomunitari integrati ed autorizzati NO agli zingari, ai clandestini ed ai delinquenti !
    EVVIVA CASAPOUND !

    RispondiElimina
  7. Io infatti sono razzista contro ladri delinquenti clandestini ma non mi dispiace immaginare una Italia di razza caucasica e quindi bianca.
    Dove sta scritto che io debba essere obbligato ad accoppiarmi con una negra?
    Non mi interessa se non una donna del mio stesso colore bianco e dico questo perche' non sono ipocrita ed intendo difendere personalmente questa mia nicchia.
    Non rompo le palle ad alcuno ma nessuno pensi di farmi cambiare idea
    Nella mia citta' ideale niente pederasti pervertiti ne' zingari ladroni ne' islamici terroristi anticristiani.
    Non e' banale razzismo ma l' unico modo per preservare la mia Storia sociale Nazionale gia' meticciata in passato troppe volte.
    Chi la pensa diversamente e' pregato di accomodarsi da qualche altra parte lontano da me e dalla mia Nazione Latina Cattolica.
    Do not disturb!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CONCORDO CON TE MIO AMICO ""RAZZISTA"".

      Elimina
    2. Guarda che diciamo la stessa cosa !!!!
      EVVIVA CASAPOUND

      Elimina
  8. Anche io mi voglio affacciare dalla finestra e vedere i campanili delle chiese e sentire il loro scampanellio.
    Non moschee islamiche covi di terroristi anticattolici.
    Vorrei che tante persone testimonino la loro adesione al mio pensiero patriottico.

    RispondiElimina
  9. http://www.youtube.com/watch?v=4R5kmPm3yOQ#t=85

    Diffondete questo video più che potete!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la religione,se la intendi come condotta di vita e' patrimonio personale di ciascuno,tranne di chi una vita non ce l'ha ma se c'e'chi usa la religione,scrivendo un libro di dettami da seguire , pena la morte e che qualche merda umana provvede ad eseguire la condanna facendo le veci della divinita' ,questo e' aberrante e schifosamente merdoso
      la mia religione mi impone di rimanere fuori dal fanatismo ma mi obbliga a difendermi dai fanatici

      Elimina
  10. Viva gli oratori abbasso le moschee che incitano all'odio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli oratori cattolici fondati da San Filippo Neri nel 16° secolo sono stati e sono luoghi sacri ed importanti della nostra cultura secolare cristiana.
      Si impara ad essere UOMO di DIO nel senso liberale del termine e non c'e' il lavaggio del cervello e l'indottrinamento alla jiahd terroristica che avviene nelle scuole coraniche e nelle moschee musulmane.
      Andrebbero vietati gli incontri in luoghi aperti al pubblico con gli imam islamici che sono emanaziine diretta di AlQaeda demoniaca.

      Elimina