mercoledì 9 ottobre 2013

Bologna: in 30 assaltano con fumogeni e bottiglie il circolo Elettra, dentro anche una ragazza incinta

Lamona (CasaPound Italia), istituzioni intervengano o saranno conniventi con chi pensa ancora che le ‘sedi dei fascisti’ si chiudono col fuoco
Bologna, 9 ottobre – Al grido di ‘Fasci di merda, vi diamo fuoco alla sede’ una trentina di antagonisti hanno fatto irruzione questo pomeriggio nella sede di Sole e Acciaio, dove stava per iniziare una manifestazione di solidarietà organizzata dalle associazioni Sol.Id e CasaPound Italia. All'interno del locale era presente anche una ragazza al nono mese di gravidanza, poi accompagnata in ospedale per i necessari controlli. Tutto è accaduto intorno alle 19.20 , in via Malvolta, nel quartiere Santo Stefano, dove poi sono arrivati vigili del fuoco e forze dell’ordine. Nella sezione, dove era prevista in serata un’iniziativa di solidarietà per il Kosovo, si trovavano cinque militanti di Cpi, tre uomini e due donne, tra cui la ragazza incinta.
‘’A un certo punto – racconta Andrea Lamona, coordinatore di Cpi Emilia Romagna, che era sul posto – abbiamo sentito da fuori un gruppo di antifascisti che lanciavano insulti e minacciavano di dare fuoco alla sede. Il tempo di affacciarci e dal gruppo è partito un fumogeno che è atterrato su alcuni fogli di carta che erano su una scrivania dando vita a un principio di incendio. Siamo riusciti a rispedirlo fuori. Poi è partito un lancio di bottiglie. Siamo comunque riusciti a tirare giù la saracinesca, ma il gruppo da fuori l’ha forzata, riuscendo a infilare sotto la serranda un altro fumogeno che ha reso irrespirabile l’aria della sezione. La preoccupazione, ovviamente, è stata tutta per la nostra militante al nono mese di gravidanza, poi portata in ospedale per accertamenti’’.
‘’Un episodio gravissimo e inquietante – sottolinea Lamona - che succede ad altri episodi analoghi avvenuti qui in regione, come la molotov lanciata contro questa nostra stessa sede bolognese nel novembre del 2012 o l’ordigno esploso accanto alla sede di Parma ad agosto. Ci chiediamo come sia possibile che azioni come queste possano ripetersi a una tale frequenza nell’indifferenza generale e restando peraltro del tutto impunite. Le istituzioni e la politica hanno il dovere di intervenire, se non vogliono dirsi conniventi con chi, 40 anni dopo gli anni ’70, pensa ancora che le ‘sedi dei fascisti’ si chiudono col fuoco’’.

40 commenti:

  1. Che tristezza... con tutte le cose da sistemare che ci sono a Bologna si vengono a sfogare su di voi...Si vede che quei Trenta deficienti hanno paura che Casa Pound li possa tutelare dal degrado e dalla miseria della loro vita , hanno paura che magari un giorno non trovino più spacciatori da cui rifornirsi , li trovate tutti lì nella zona universitaria di via Zamboni a bere e fumare , ingannano il tempo , se stessi e quando si sveglieranno sarà troppo tardi...Continuiamo a incazzarci tra noi cittadini Italiani , così mentre i Politici ci svendono la nostra terra e veniamo invasi dagli speculatori noi siamo li a discutere e farci prendere per i Fondelli , ci stanno portando via il Paese , il futuro !! E voi esseri Inutili a lanciare i fumogeni e bottiglie contro cinque persone inermi ... Vergogna ! Protestate e incazzatevi contro le ingiustizie e i soprusi.
    Siete solo degli Stronzi , degli sbarbi figli di Papà che giocano ai rivoluzionari...
    Attenti alla notte , che per la città grazie a voi gira brutta gente , spacciatori , ladri e stupratori sono pronti a rubarvi L'Iphone e molestarvi la ragazza , la prossima volta che andrete ad acquistare la stecca di fumo o le pasticche....E la brava gente che cerca di tutelarvi dalla merda voi li buttate addosso le bottiglie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scimmie malate questi antsgonisti fetecchiosi.

      Elimina
  2. (altro anonimo) non esagerare perchè queste cazzate le fanno anche loro e molto spesso...quindi tu non puoi chiamare brava gente proprio nessuno..e sia chiaro
    bisogna semplicemente smettela con questi cazzo di ideali (che a loro tempo hanno fatto grandi cose su entrambe le sponde) ma le cose cambiano ormai i pensieri dei nostri ideali ai nostri tempi sono ottusi inutili e del cazzo...infine non voglio essere tutelato ne dalla brava gente che dici tu ne dagli stronzi che dici sempre tu!...mmah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro mio anonimo....le kaxzate come le chiami tuvle fs solo la sinistroide mentre la destra reagisce per legittima difesa....
      Non scrivere stupidaggini amico degli antagonisti vigliacchi...

      Elimina
    2. Chi ha scritto il commento delle ire 23,38 del 9.9.2013 ha scritto parte verita' laddove dice che la sx non ha piu' ideali da difendere o da propagandare ma io aggiungo che la destra gli ideali ce li ha e come..!!!!!
      I ragazzi di destra non fanno queste vigliaccate e forse sbagliano che' le dovrebbero fare visto che e' meglio Occhio per occhio Dente per dente...

      Elimina
  3. Occhio per occhio...

    RispondiElimina
  4. Non serve reagire, è gente sballata, rifiuti della società. Gente che pian piano si uccide da sola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 30 contro 4+donna incinta e' da codardi ma siccome sono bestie pericolose ""utili idioti"" al sistema komunistoide allora bisogna bastonarli come meritano altrimenti la prox volta ci scappa il morto.
      Feccia umanoide putrida uscita dalle fogne della storia che gia' negli anni 60-70-80-90 del XX^ secolo hanno fatto scorrere sangue innocente in Italia ma che serve ancora a chi il potere lo vuole mantenere con la violenza non avendo cuore ne' anima ne' intelletto ne'famiglia normale.
      Peti puzzolenti che zozzano le citta' italiane e per loro ci vuole la derattizzazione per topi di fogna.
      Che luridume che gira per le strade della penisola.
      Alba dorata in Grecia
      CPI+FN in Italia
      Gravissimi episodi di eversione contro la liberta' di pensiero e di aggregazione patriottica.
      In Francia il Front National della Marie Le Pen aumenta a dismisura i consensi popolari contro il degrado sociale da immigrazione incontrollata umanoide.
      E' a questa esperienza attuale francese della DESTRA che bisogna fare riferimento per trovare nuovi stimoli a continuare la battaglia antikomunistoide.
      Continuare sempre e comunque ovunque.

      Elimina
    2. porgere l'altra guancia a questi fetenti e' inaccettabile per me.
      Per come sono fatto io........

      Elimina
    3. Se la gramigna non la bruci essa si espande e soffoca le piante sane....
      Solidarieta' agli amici di cpi

      Elimina
  5. Mascalzoni criminali..!!!!!

    RispondiElimina
  6. Marine Le Pen all'ANSA,pronta per Eliseo
    Leader Front National dopo sondaggio che dà partito in testa
    09 ottobre, 15:33
    Marine Le Pen all'ANSA,pronta per Eliseo (ANSA) - PARIGI, 9 OTT - "Sì, mi sento pronta per l'Eliseo": la leader del Front National, Marine Le Pen - intervistata dall'ANSA nel giorno in cui un sondaggio colloca il suo partito in testa in vista delle elezioni europee 2014 - ha risposto così alla domanda se si sentisse pronta a diventare presidente della Repubblica. ''Non sopporto chi dice che non abbiamo le competenze adeguate'', ha detto, spiegando di ''non essere sorpresa'' dal sondaggio del Nouvel Observateur che le accredita il 24% delle preferenze.

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2013/10/09/Marine-Pen-ANSA-pronta-Eliseo_9433998.html

    UNGHERIA-POLONIA-AUSTRALIA-FRANCIA
    La DESTRA AVANZA.
    TENIAMOCI PRONTI AL SORPASSO....

    E' IMPORTANTE LA DATA DEL 9.11.2013 IN CUI SI FESTEGGIA LA CADUTA DEL MURO DI BERLINO IN ITALIA CON MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA DA ""LA DESTRA"" DI STORACE CHE NELL'OCCASIONE PRESENTERA' ALLA STAMPA LA NUOVA IDEA DI FEDERAZIONE DELLA DESTRA ITALIANA ASSIEME AD ALTRI PARTITI ADERENTI.
    SAREBBE AUSPICABILE CHE CI FOSSERO PRESENTI ANCHE CPI+FN PER CHIUDERE IL CERCHIO ED INIZIARE UNA BATTAGLIA POLITICA DI RISCOSSA DA QUESTO DEGRADO IN CUI CI HANNO FATTO PRECIPITARE I DUE ULTIMI GOVERNI VOLUTI FORTISSIMAMENTE VOLUTI DA GIORGIO NAPOLITANO A CUI L'AVEVA SUSSURRATO ALL'ORECCHIO TALE ""ANGELA MANGIAKRAUTI""

    RispondiElimina
  7. marine le pen ha le palle

    RispondiElimina
  8. SAREBBE INTERESSANTE ED UTILE INVITARE IN ITALIA MARINE LE PEN

    RispondiElimina
  9. Marine Le Pen, il ritratto
    Ecco chi è la donna alla testa del partito francese di destra ed antieuropeista che sta volando nei sondaggi in vista delle elezioni europee

    10-10-201310:59

    Front National - 24%,

    Ump (il nostro centrodestra) 22%,

    Partito Socialista 19%.

    E' il risultato a dir poco sorprendente degli ultimi sondaggi condotti per il quotidiano Le Nuovelle Observateur in Francia in vista delle prossime elezioni europee. Sondaggio che racconta come, per la prima volta nella storia, il partito di estrema destra (ed antieuropeista) guidato da Marine Le Pen (figlia di Jean-Marie Le Pen, che fondò il partito nel 1972) avrebbe la maggioranza relativa nel paese.
    Ma chi è Marine Le Pen?
    Teoricamente il suo mestiere è quello di avvocato. I
    n realtà Marine Le Pen, classe 1968, ha preso in mano le redini dell'estrema destra francese, rifondata molto tempo fa da suo padre Jean-Marie, che malgrado i suoi ottant'anni passati, le sta accanto per rassicurare la "vecchia guardia" dei militanti del Front National.
    Bionda, occhi chiari e voce rauca, Marine sta lottando duramente per avere i voti necessari, stabiliti dal sistema del parrainage, per presentare la sua candidatura alle elezioni presidenziali e il suo obiettivo alle elezioni del 2012 era quello di ritrovarsi, come suo padre nel 2002, al ballottaggio nel secondo turno.
    I suoi tentativi di rinverdire l'immagine del partito offrendone un'immagine più aperta e moderata non riescono tuttavia a nascondere la vera realtà delle idee xenofobe che continua a difendere il suo partito e le derive di alcuni dei suoi militanti.
    Il suo slogan la voix du peuple, l'esprit de la France mette l'accento sul popolo, di cui ricerca il favore, facendo campagna elettorale nelle fabbriche in crisi e presso le classi popolari francesi, e la "France", che vorrebbe far uscire dall'euro e difendere grazie a una serie di misure economiche di natura protezionista. A suo avviso l’immigrazione è il più grande problema della Francia e i suoi attacchi si concentrano in modo particolare contro "l’islamizzazione rampante" del Paese.
    Entrata nella "famiglia politica" dell’estrema destra quando aveva solo 15 anni, seguendo suo padre nelle campagne municipali, si appoggia oggi a un’equipe di collaboratori agguerriti, tra cui il suo compagno Luis Aloit che è il numero 2 del Front National che le assicurano una larga copertura mediatica e la fanno volare nei sondaggi d’opinione.
    ---
    ARTICOLO DI:
    Giorgia Castagnoli, giornalista, vive a Parigi dove collabora con il Corriere della Sera, Le Monde des Religions e l'Institut de Relations Internationales et stratégiques


    http://news.panorama.it/esteri/marine-le-pen-ritratto-fronte-nazionale



    QUESTA SI' CHE E' UNA BELLISSIMA NOTIZIA ANCHE PER CPI.
    I NOSTRI CUGINI TRANSALPINI VOGLIONO IN NETTA MAGGIORANZA LA DESTRA ALL'ELISEO...


    STUPENDO
    MAGNIFICO
    EVVIVA
    OK
    SONO FELICISSIMO
    ENTUSISMANTE

    RispondiElimina
  10. Raid contro la sede di CasaPound Volano fumogeni, nessun ferito

    All'interno c'erano sei attivisti, tra i quali anche una ragazza incinta. I

    Indaga la Digos

    Bologna, in venti assaltano la sede di Casa Pound

    Bologna, 9 ottobre 2013 - Una ventina di persone incappucciate ha assaltato questa sera la sede dell’associazione di estrema destra CasaPound in via Malvolta, zona Murri.
    All'interno c'erano sei attivisti, tra i quali anche una ragazza incinta. Sono volati fumogeni e la sede è stata imbrattata da scritte offensive, ma nessuno è rimasto ferito. Ora indaga la Digos

    http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/2013/10/09/963334-raid-sede-casapound.shtml



    IL RESTO DEL CRLINO SI E' DEGNATO DI DARE ALLA STAMPA LA NOTIZIA DEL RAID CRIMINALE DI 20-30 INCAPPUCCIATI CONTRO CPI A BOLOGNA.

    RispondiElimina
  11. Bologna, Casapound: “Assaltata nostra sede. Ragazza incinta all’ospedale”.

    Un blitz in tarda serata con qualche fumogeno e a suon di insulti. I militanti di Casapound di Bologna denunciano l'irruzione nella loro sede del centro storico da parte di alcuni antifascisti.

    di Redazione Il Fatto Quotidiano |
    Bologna | 9 ottobre 2013

    Bologna, Casapound: “Assaltata nostra sede. Ragazza incinta all’ospedale”


    Un blitz in tarda serata con qualche fumogeno e a suon di insulti. I militanti di Casapound di Bologna denunciano l’irruzione nella loro sede del centro storico da parte di alcuni antifascisti. ”Al grido di ‘Fasci di merda, vi diamo fuoco alla sede’”, hanno raccontato in seguito, “una trentina di antagonisti hanno fatto irruzione questo pomeriggio nella sede bolognese di CasaPound Italia, dove era presente anche una ragazza al nono mese di gravidanza, poi accompagnata in ospedale per i necessari controlli. Tutto e’ accaduto intorno nel quartiere Santo Stefano, dove poi sono arrivati vigili del fuoco e forze dell’ordine. Nella sezione, dove era prevista in serata un’iniziativa di solidarietà per il Kosovo, si trovavano cinque militanti di Cpi, tre uomini e due donne, tra cui la ragazza incinta”.”A un certo punto – racconta Andrea Lamona, coordinatore di Cpi Emilia Romagna, che era sul posto – abbiamo sentito da fuori un gruppo di antifascisti che lanciavano insulti e minacciavano di dare fuoco alla sede. Il tempo di affacciarci e dal gruppo è partito un fumogeno che è atterrato su alcuni fogli di carta che erano su una scrivania dando vita a un principio di incendio. Siamo riusciti a rispedirlo fuori. Poi e’ partito un lancio di bottiglie. Siamo comunque riusciti a tirare giù la saracinesca, ma il gruppo da fuori l’ha forzata, riuscendo a infilare sotto la serranda un altro fumogeno che ha reso irrespirabile l’aria della sezione. La preoccupazione, ovviamente, e’ stata tutta per la nostra militante al nono mese di gravidanza, poi portata in ospedale per accertamenti”.”Un episodio gravissimo e inquietante – sottolinea Lamona – che succede ad altri episodi analoghi avvenuti qui in regione, come la molotov lanciata contro questa nostra stessa sede bolognese nel novembre del 2012 o l’ordigno esploso accanto alla sede di Parma ad agosto. Ci chiediamo come sia possibile che azioni come queste possano ripetersi a una tale frequenza nell’indifferenza generale e restando peraltro del tutto impunite. Le istituzioni e la politica hanno il dovere di intervenire, se non vogliono dirsi conniventi con chi, 40 anni dopo gli anni ’70, pensa ancora che le ‘sedi dei fascisti’ si chiudono col fuoco”.


    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/10/09/bologna-casapound-assaltata-nostra-sede-ragazza-incinta-allospedale/738795/






    ANCHE IL FATTO QUOTIDIANO DA' NOTIZIA DEL RAID CRIMINALE CONTRO CPI MA IL TONO E' PACATO QUASI A DESCRIVERE UNA GOLIARDATA QUALSIASI.
    C'ERA DA ASPETTARSELO.
    E SE FOSSE SUCCESSO CHE IL RAID L'AVESSE PATITO UN CENTROASOCIALE?

    RispondiElimina
  12. Gli antifascisti in piazza a Bologna:

    “Fermiamo l’ascesa di Casapound”

    Mille persone chiedono stop ai messaggi di violenza. "Sono il sintomo di un Paese in difficoltà". Slogan contro l'ex leader del Msi Pino Rauti, recentemente scomparso

    .....Hanno sfilato per le vie di Bologna. Un corteo di bandiere rosse che ha attraversato zona Murri per protestare contro Casapound, il “messaggio di violenza che veicola in tutta Italia” e, soprattutto, la sede di via Malvolta. Deserta per via della manifestazione del movimento nella Capitale.
    “Da quando hanno aperto stanno allargando la loro sfera d’azione – si legge nel volantino distribuito nel corso della manifestazione –. Adesivi e manifesti in strada, aperitivi sul marciapiede, una sede aperta diversi giorni della settimana. Il 13 ottobre hanno concluso la loro prima iniziativa pubblica al grido di “Duce! Duce!”.Così, recitando slogan, da “siamo tutti antifascisti”, a “contro Casapound” e slogan contro l’ex leades del Msi Pino Rauti scomparso recentemente, i militanti, partiti da piazza Carducci, hanno percorso il quartiere Santo Stefano, blindato in via precauzionale, fino al centro sociale Lunetta Gamberini per chiedere alle istituzioni di “vietare la presenza in città di gruppi che, in evidente spregio della nostra storia e della Costituzione, rievocano un’ideologia illegale e inaccettabile”.“Bologna – racconta Sara, studentessa universitaria – è una città medaglia doro alla resistenza e noi qui quelli di Casapound non li vogliamo”. Anzi, “ci aspettiamo che il sindaco Virginio Merola si pronunci in merito – continua Laura Veronesi, segretaria bolognese di Rifondazione Comunista – è una questione di dignità istituzionale. Sotto le due torri si stanno verificando sin troppi fatti preoccupanti che richiedono un intervento, come il caso dello striscione appeso davanti al Cassero e firmato Forza Nuova, fortemente omofobo e anticulturale”.Donne, uomini, giovani e meno giovani, oltre 35 sigle hanno aderito alla manifestazione organizzata dal Coordinamento antifascista Murri, tra cui Tpo, Bartleby, Vag61, il Coordinamento migranti e i collettivi femministi. Accolta con preoccupazione dai commercianti della zona, blindati dentro i loro negozi nel timore che scoppiassero disordini.“Ci hanno detto che in Italia ci sono problemi più gravi della presenza di Casapound a Bologna – spiegano gli organizzatori della manifestazione – ma la loro presenza qui, come in tutto il paese, le loro sedi che prolificano e gli evidenti richiami al partito di Mussolini, è il sintomo dei problemi che il nostro paese sta vivendo”.E il corteo, continuano, “è un modo per far capire che l’antifascismo c’è, è vivo, ed è sentito dalla popolazione”. Non dimenticano, gli emiliani, “coloro che diedero la vita per liberare l’Italia, e in un paese civile ricordarlo è ancora più importante”, e per farlo “ci mettiamo la faccia”.Non solo in strada, con la manifestazione, ma anche attraverso un esposto-denuncia in Procura che il coordinamento antifascista Murri presenterà nei prossimi giorni, per chiedere che la sede di via Malvolta, aperta a giugno, venga chiusa. E’ ora che lo Stato intervenga, hanno condannato la manifestazione degli studenti che si è tenuta pochi giorni fa, ma ciò che è veramente grave, ciò che il ministro Anna Maria Cancellieri dovrebbe criticare sono i cortei come quello palesemente fascista che si è verificato a Roma”.



    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/11/24/antifascisti-in-piazza-a-bologna-fermiamo-lascesa-di-casapound-video/425625/




    LA SINISTRI HA PAURA DELL'ASCESA NEI CONSENSI DA PARTE DI CPI E DELLE SUE SEDI E MANIFESTAZIONI IN TUTTA ITALIA.
    GLI STRIGNE IL C... A QUEI FETENTONI KOMUNISTOIDI.....
    STESSERO IN CAMPANA CHE LA DESTAR E' NEL CUORE DEGLI ITALIANI E PRIMA O POI RISORGERA' POLITICAMENTE E SE NE VEDRANNO I FRUTTI POSITIVI PER TUTTA LA NAZIONE ITALIANA DOC E CHI NON SARA' D'ACCORDO POTRA' PURE EMIGRARE IN AFRICA AD OCCUPARE IL POSTO LASCIATO DAI CLANDESTINI.

    RispondiElimina
  13. CPI AVANZA NEI CONSENSI ED I SINISTRONZI HANNO PAURA CHE IL POPOLO PIANO PIANO STA CAPENDO CHE IL MEGLIO PER LA NAZIONE LO PROPONE LA DESTRA CON CPI+FN ,ETC ETC.

    RispondiElimina
  14. Marco Prampolini

    Io non condivido molto di quello che dice Casa Pound, e condivido ancora meno l'approccio "nostalgico" che ogni tanto viene fuori per "ripicca".
    E' inutile dire che Casa Pound ha delle radici ben precise.

    Detto questo però , trovo davvero insopportabile e mi da un'irritazione profonda il ragionamento che va per la maggiore: "Casa Pound è fascista perché lo dicono tutti."
    Mi chiedo se qualcuno ha mai letto qualcosa o avuto notizie di quel che fanno.
    E' un po' comoda dire che CPI fa propaganda con le loro azioni sociali, mentre i centri sociali lo fanno per puro spirito umanitario.


    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/10/09/bologna-casapound-assaltata-nostra-sede-ragazza-incinta-allospedale/738795/

    RispondiElimina
  15. questo marco prampolini commentando l'articolo sul ""fatto quotidiano"" scrive che lo irrita profondamente il ragionamento falso che casapound è fascista in quanto lo dicono tutti e si chiede se mai qualcuno dei sinistri ha mai preso cognizione di quello che fa casapound?
    Chiosa con il contestare il fatto che si dica in giro e falsamente che la sinistra faccia delle iniziative solo per "puro spirito umanitario" e non altro.


    FA BRECCIA QUELLO CHE FA CASAPOUND E PURE A SINISTRA QUALCUNO STA APRENDO GLI OCCHI.

    RispondiElimina
  16. Alcune considerazioni, secondo me opportune, la prima è la condanna per il gesto esecrabile dell'assalto alla ns. Sede di Bologna, la vigliaccheria di questi delinquenti
    non ha limiti.
    Noi in questa fase dobbiamo, nel ns. piccolo, promuovere le ns. idee, presidiare le zone
    periferiche cercare di parlare con la gente comune fargli capire che chi investe nel sociale non è la sinistra che si spaccia come tale ma sono i ns. ragazzi ed i ns. militanti sempre pronti ad dare dei segnali di solidarietà.
    EVVIVA CASAPOUND !
    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. teniamoci pronti alla mobilitazione generale per fermare il tentativo kattokomunistoide-massonico-mafioso-stalinista di distruggere la nostra amata patria.
      Altro che sfilare per le strade di bologna con bsndiere rosse sporche del sangue versato dai nostri padri x costruire questa Italia gia' sovrana,gia' patriottica,gia' greco-romana ed imperiale.
      E dire che questi mascalzoni sinistroidi sfilano con accanto i clandestini fannulloni islamoco-anticristiani.
      Che dice Papa Francesco??
      Prepara i conventi?
      Io toglierei l'8xmille a quelle istituzioni ed organizzazioni che non fanno gli interessi degli Italiani.

      Elimina
  17. concordo a pieno con quanto detto dal primo anonimo: solo noi puliti e onesti (e almeno coerenti) cittadini di "destra" abbiamo capito che la sinistra ipocrita ci sta svendendo agli stranieri. i comunisti figli di papà che parlano tanto di democrazia si sfogano 30 contro 5 giustificando la loro codardia con il tipico retorico e inutile grido antifascista. Il problema è che queste cosa la (dis)informazione di massa non le pubblicizza, mentre ha fatto scalpore l'arresto (politico) di emmanuela florino e altri camerati per "ingiurie razziste e antisemite" e per "azione sovversiva contro lo Stato"... è chiaro, il sistema protegge se stesso...l'unico modo per liberarsi da una catena è quella di spezzarla. Marie Le Pen ha fatto breccia ne cuore dei barbari francesi in quanto loro non si sono fatti lavare il cervello dai mass media ma la natura delle cose la apprezzano con i propri occhi. In Italia, lo ripeto ancora, la gente è completamente sopita e lavata di cervello, non si può insegnare ad un maiale ad essere pulito !

    RIVOLUZIONE, MARCIARE UNITI... E' UN DOVERE E NON SOLO UN DIRITTO ! ORA O MAI PIU' !

    W LA SANTA ITALIA, UNA GRANDE CRISTIANA IMPERIALE E LATINA !!!!

    RispondiElimina
  18. lavorare sotto traccia e senza stancarsi

    RispondiElimina
  19. siamo tutti LE PEN........padre e figlia.......Jean Marie e Marine

    RispondiElimina
  20. VIVA LA DESTRA MONDIALE CHE PRESTO RISORGERA' PIU' FORTE CHE MAI E SBARAGLIERA' GLI ORANGO AFRICANI CHE RITORNERANNO NELLA FORESTA AFRICANA DA CUI SONO STATI PRODITORIAMENTE ESTRATTI.

    RispondiElimina
  21. Solidarietà ai ragazzi che erano nella sede ieri sera e una pronta guarigione alla neo mamma.
    Questi individui sanno solo professare odio e violenza. Le nostre lotte vi cancelleranno.
    NEL DUBBIO MENA

    RispondiElimina
  22. Ragazzi, ho qualcosa di importante da segnalarVi:
    http://www.noiussoli.org/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente interessante il link:
      www.noiussoli.org

      Il consulto lo consiglio a tutti

      Elimina
  23. Guerra senza sosta alla feccia rossa

    RispondiElimina
  24. http://www.youtube.com/watch?v=HCxe6g5tixw

    RAGAZZI DIFFONDETE QUESTO VIDEO PIU' CHE POTETE!

    RispondiElimina
  25. Chi la fa l'aspetti.
    Cornuti con le corna da cervo ramificate triple.
    Vi ricacceremo nelle latrine da cui siete usciti insieme ai vostri compari

    RispondiElimina
  26. La Destra avanza inesorabilmente e la sinistronza ha paura di essere sputtanata per le minchiate che organizza che sono squallide e stupide come fossero dementi tutti.
    In effetti milioni di italiani hanno dato di testa e si sono venduti al suicidio perche' i clandestini non avranno pieta' dello loro morbide chiappe da lisciare.

    RispondiElimina
  27. scarafaggi rossi da schiacciare

    RispondiElimina
  28. Lainistra avanza tra le poltrone dl governo noi tra i poveri cristi italiani. Siamo nel giusto avanti cosi'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la latrina sinistra vorrai dire!!!!!!!!

      Elimina
  29. Boia chi molla!In bocca al lupo per la nascita del bambino, che sia maschio e ROMANO ; I

    RispondiElimina