domenica 29 settembre 2013

Sassari, presidio di CasaPound contro lo Ius Soli

Sassari : ‘No allo Ius Soli’, presidio di CasaPound in Viale Italia

Sassari, 28 settembre - ‘L’italianità non è burocrazia, no allo Ius Soli’. Questo il testo dello striscione che campeggiava questo pomeriggio in viale Italia, a Sassari, dove i militanti sassaresi di CasaPound Italia hanno tenuto un presidio.
CasaPound – si legge in una nota di Cpi Sardegna – rifiuta la visione della cittadinanza come una casacca da cambiare a piacimento tanto più se si considera che lo Ius Soli rappresenta un sistema giuridico tipico delle nazioni nate da forti ondate immigratorie e che trova riscontro solo nella volontà di disintegrazione delle identità dei popoli”.
“E’ evidente – continua Cpi – che dietro le ‘intenzioni umanitarie’ dei sostenitori dello Ius Soli si nasconde un razzismo strisciante in cui si prospetta la cittadinanza come un ‘dono’ da concedere a chi ha avuto la ‘sfortuna’ di non nascere italiano”.
“Riteniamo invece fondamentale il principio della cittadinanza basata sullo Ius Sanguinis – conclude Cpi – in quanto al contrario, difende ogni identità, non solo quella italianità, preserva la continuità, il legame tra le generazioni, tutela le differenze tra i popoli. Senza di esso, arriveremo ad un mondo omologato, in cui vige un unico pensiero”

Qui le proposte di CasaPound Italia sull’ immigrazione:
http://www.casapounditalia.org/2013/09/sul-fronte-dellessere-le-proposte-di.html

1383517_427647767346336_117347359_n