mercoledì 25 settembre 2013

Protesta di CPI a Torino contro taglio corse e aumento biglietti del trasporto pubblico

Torino 25/09/2013: CasaPound Italia protesta contro il caro abbonamento ed il taglio alle corse voluto dal Gruppo Torinese Trasporti


“I torinesi rischiano di trasformarsi in scheletri ogni volta che aspettano un bus od un tram. - ha dichiarato Matteo Rossino responsabile provinciale del movimento CasaPound Italia - Il servizio pubblico, già scadente, è stato del tutto affossato con lo scellerato taglio delle corse, deciso dalla GTT con il benestare dell’amministrazione di centro sinistra”

“Per prendere la linea 55, che collega il centro con la popolosa zona di Santa Rita, il Palagiustizia ed il cimitero monumentale, si aspettano in media 20 minuti - ha spiegato Rossino - Altre linee strategiche sono state depotenziate rendendo decisamente sovraffollati i pochi mezzi di passaggio”
“Non contenta dei numerosi disservizi arrecati, la GTT ha altresì deciso un nuovo aumento del costo degli abbonamenti - ha aggiunto il portavoce dell’associazione - Il costo di un singolo biglietto limitato alla sola area urbana ha già raggiunto quota 1,50 euro. Ora toccherà ai mensili, che saranno aumentati da ottobre”
“Una città moderna ed a misura d’uomo non può tagliare il trasporto pubblico locale, ridimensionare il servizio ed allo stesso tempo aumentare costantemente i prezzi dei titoli di viaggio” ha concluso Rossino.


9 commenti:

  1. La prima capitale del Regno d' Italia..
    La prima citta'-suk dell'Italietta europea.
    Che gliene frega a Fassino...quello della famosa telefonata:""Allora abbiamo una banca?"".
    Tanto i clandestini congolesi-rom-islamici-cinesi non pagano il biglietto xche' tutti ""portoghesi"" e quindi gli italiani doc che hanno scelto questa amm.ne fetente di sx soni stati ben serviti.
    Bravi i torinesi che non si sa quanti siano doc in percentuale.
    Con la emigrazione massiccia dal sud dagli anni 60 in poi credo che l'80% dei residenti siano BURINI ( i romani cosi definiscono i forestieri)
    Costoro sono decerebrati e hanno scelto quel komunistaccio del PD che ascolta chi gli indica la lobby di potere che lo ha candidato.
    L'antiberlusconismo e' stato un argomento vincente ma VUOTO A PERDERE ed e'servito a fregare questi scimuniti di elettori italiani che x vigliaccheria non hanno il coraggio di andare a prendere l'eletto ed appenderlo al piu' alto pennone.
    Cojotes hanno avuto quello che si meritano.
    Gli amm.ri komunistoidi sono come Vanna Marchi che """SOLAVA""" alla grande..

    RispondiElimina
  2. La Fiat condiziona tanto le scelte pubbliche.
    Il mezzo privato va incentivato e sostenuto
    Meno autobus in circolazione ma piu' auto private in strada+soldi incassati ds Fiat e da petrolieri x benzina venduta.
    Da quando questi komunistoidi hanno ricevuto l'ordine di privilegiare gli stranieri clandestini....sono cazzi amari x gli italiani torinesi doc che si trovano abbandonati al loro destino.
    Da fucilarli alla schiena questi maledetti traditori politicanti sinistronzi..

    RispondiElimina
  3. L'italiano medio e' cerebloleso perche' tanto rivota i propri carnefici.

    RispondiElimina
  4. I funzionari dell'azienda torinese sicuramente hanno stipendi elevati e sicuramente i dipendenti imboscati negli uffici superano quelli sui mezzi probabilmente di numero inferiori questi ultimi alle necessita' del servizio perche' le amministrazioni komuniste si sa che privilegiano altre esigenze e sappiamo quali sono.
    Vergogna

    RispondiElimina
  5. Fassino sindaco dovrebbe essere ridotto come lo scheletro finto delle foto...
    Egoista antitaliano traditore

    RispondiElimina
  6. + Pd=+ Tasse e - servizi x italiani

    RispondiElimina
  7. se pagassero ROM e CLANDESTINI e CINESI e ISLAMICI....il deficit non ci sarebbe....

    RispondiElimina
  8. Vivo a torino venti e oltre anni di amministrazione rossa ininterrotta un soalizio perfetto banca san paolo fiat e partiti di sinistra e chiesa.. fantastiche le olimpiadi ma sono rie solo macerie. Ben gli sta ai miei concittadini che politicamente non hanno mai capito un cazz, mai capito che la destra era dalla loro parte ora e' veramente troppo tar. Forza casa pound, alle prox elezioni peRo' federatevi da soli non si va da nessuna parte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo diciamo in troppi ormai.
      Se Cpi non si coalizza con Fn e altre formazioni di DESTRA la rappresentativita' sara' sempre in percentuali da prefisso telefonico 0,555556.
      Sel col 3,2 ha la sboldrina a Montecitorio!!!!!!
      Fate qualcosa di risolutivo almeni voi che siete una formazione giovane.
      Un appunto:rinnivate il programma online ponendolo nei contenuti al paru coi tempi.
      Buon lavoro.

      Elimina