mercoledì 18 settembre 2013

Parma: CasaPound bonifica discarica a cielo aperto di via degli Argini

Parma: CasaPound bonifica discarica a cielo aperto di via degli Argini

Parma, 18 settembre - Stivali, guanti da lavoro, scope e sacchi dell'immondizia. Con queste "armi" oggi pomeriggio i militanti di CasaPound Italia si sono presentati nella discarica a cielo aperto di via degli Argini a Parma mettendo in atto una vera e propria opera di bonifica.

"E’ inaccettabile che il Comune, tanto celere nel multare i ragazzini che bevono acqua o mangiano uno yogurt nei pressi del battistero -afferma Pier Paolo Mora, responsabile provinciale di CasaPound Italia - permetta poi che vi siano zone della città dove vengono abbandonati rifiuti di ogni genere, dai mobili agli elettrodomestici, oltre che sacchi d'immondizia accumulati da settimane senza intervenire per il loro smaltimento".

"CasaPound è stato il primo movimento - continua Mora - a scendere in piazza contro il degrado che da tempo invade la nostra città, e anche in questo caso abbiamo voluto essere d'esempio nel cercare di mantenere pulita una zona che è di tutti, andando volontariamente a bonificarla dai rifiuti e provvedendo personalmente al loro smaltimento nei siti autorizzati, mentre il resto della politica parmigiana, dalla maggioranza all'opposizione, si scambia accuse su chi sia il colpevole di questa situazione senza però mai muovere un dito per risolverla". 

"Adesso questa zona è bonificata -conclude Mora- chiediamo quindi alle istituzioni e ai cittadini di vigilare affinché non vengano mai più depositati rifiuti abusivi, e al Comune di provvedere alla bonifica delle numerose altre zone della città ormai invase dai rifiuti urbani".






41 commenti:

  1. Mitici altro che quei coglio dei centri sociali esseri inutili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I coglioni dei centri sociali sono degli utili idioti figli di papa' al 75% che si prestano a fare lavori riprovevoli in cambio di un bell'osso da spolpare....
      e ben protetti da pm ideologizzati a sx.

      Elimina
  2. Parma pentastellata e cojona non merita.
    Bravi comunque perche' la vostra sensibilita' vi fa onore.
    Comunque Pizzanatroccolo ha avuto Ordini dall'ALTO di dare precedenza a:
    Rom
    froci pervertiti
    cinesi
    musulmani
    clandestini delinquenti kyengiofili.....
    ....per cui lasciate ogni speranza voi che sperate che queste anm.ni vendute al ""nemico"" si preoccupino dei parmensi patrioti doc.
    Fate caso che la gente comune ascolta plagiata quello che scrive la carta stampata nonche' i TG ammaestrati da circo ed orientati a sx laddove blaterano sputando spudoratamente menzogne su CPI quale ""centrale"" di chissa' quali idee antidemicratiche??
    Ma lasciate che Parma affoghi sotto cumuli di maleodorante monnezza perche' tanto la gente borghese ormai smidollata considerera' CPI come un ""Rugurgito fascista totalitario"" e poi il pentastellato sindaco fara' proprio il merito della pulizia vostra utilizzando giornali prezzolati.
    Ma pensate a preparare una piattaforma politica x le prossime elezioni politiche che sono alle porte.
    Cionostante siete meritevoli.
    Grazie CPI.

    RispondiElimina
  3. concordo pienamente con quanto scritto sopra...chi è causa dei propri mali pianga se stesso, la feccia parmense che ha votato in massa i komunistoidi di M5S merita di affogare nell'immondizia extracomunitaria
    W CPI

    RispondiElimina
  4. Complimenti a Casapound Parma..a Bologna dove abito io è una merda..tra rom, negri, puzza da schifo, monnezza, spacci e delinquenza....tanto ci pensa la Kyenge l'orango..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da bologna provengino politici di ""tutto rispetto" come Fini-Casini-Prodi....
      Abbiamo detto tutto.
      La citta' con la piu' antica universita' europea e mondiale,Bologna e' diventata un letamaio di degrado sociale e polituco inimmaginabile.
      Vergogna a tutti quei bolognesi che hanno permesso questo schifo sociale e culturale.
      Anche Parma,citta' altrettanto importante per le testimonianze storico-culturali del passato,si avvia a pareggiare il conto di degrado culturale e sociale di Bologna.
      E dire che quasi 9 milioni di italiani hanno votato speranzosi M5S ed in cambio hanni avuto degli amm.ri pubblici paragonabili ai "Fratelli musulmani" di triste fama egiziana in fatto di folli e faziose scelte ideologiche antitaliane.

      Elimina
  5. Emilia-Romagna,la "ROSSA" regione italiana fiore all'occhiello del pensiero komunistoide ridotta a "LATRINA" di tutti i clandestini delinquenti e zingari criminali!!!!
    Offesa da una decisione vergognosa che e' quella di cancellare dagli atti scolastici i sostantivi Madre e Padre per non offendere la sensibilita' dei froci e delle lesbiche anche se ancora nella legislazione nazionale ed ecclesiastica scritta vigente non e' stato operata questa obbrobriosa violenza.
    Si dovrebbero nascondere sotto i cumuli di monnezza i bolognesi-bolognesi che si sono venduti la dignita',se mai l'hanno avuta,per raccattare voti politici "sporchi" del tradimento alla Patria.
    E' facile dire....lasciateli affogare nel loro vomito ideologico perverso..considerato che ci vanno di mezzo anche chi non e' d'accordo con queste scelte scellerate che comunque a Bologna pare siano state condivise da una buona parte del pdl alla opposizione e se fosse cosi' mille anni di sofferenze atroci a questi consiglieri comunali del pdl venduti traditori.
    Una regione italiana con un passato storico-culturale di primissimo livello,l'emilia-romagna fa da apripista alla invasione italiana da parte di cinesi-rom-negri e magrebini islamici spacciatori e rapinatori.
    Che dire?
    Tanto sconforto...!!!!

    RispondiElimina
  6. concordo a pieno con quanto scritto!!! dovrebbero iniziare uno studio scientifico su larga scala per quanto riguarda la correlazione tra QI e appartenenza politica. Ritengo che non sarebbe difficile dimostrare un minor QI nei komunistelli rispetto a tutti gli altri! del resto quale depravato mentecatto voterebbe dei rappresentanti ben disposti e sempre pronti ad osannare gli immigrati clandestini pur di accaparrare il loro voto, e tutto ciò a disprezzo più totale degli onesti italiani??
    purtroppo il popolo è in parte d'accordo, e in parte soggiogato senza alcuna possibilità di difesa: i giudici sono per il 99% dei comunisti in carriera - il reato d'opinione è alle porte ma in realtà è già previsto dalla (in)costituzione: nessuno infatti provi a fare il saluto ROMANO, indice di onestà (la mano aperta), e marchio perenne della nostra stori latina, ma a tutti i rom è ben concesso di spacciare rubare e stuprare (incriminarli per i giudici significherebbe la fine della carriera!!!)

    povera Italia, 3000 anni di storia svenduta in poco più di 50 anni!!! e non siamo ancora alla fine, non c'è fine al peggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa grave è anche,a mio modo di vedere,che la Chiesa Cattolica Romana in questo momento vive,al vertice massimo, una crisi di identità per cui i comportamenti da Essa stigmatizzati non sono quelli che mettono in pericolo proprio la sopravvivenza della Istituzione Ecclesiastica in questione bensì quelli di autodifesa dei cristiani vandalizzati e stuprati della loro dignità in ogni parte del mondo e questo perchè si sono permessi di NON PORGERE l'altra guancia ai loro massacratori.
      Per non arrestare l'emorragia delle vocazioni cattoliche non si può adottare lo stesso sistema perverso ed antistorico di calarsi le braghe verso quelle avverse categorie (a)sociali, che certo non eccellono in rispetto della dottrina cattolica,solo perchè foriero di applausi politicamente corretti.

      NON SI FA
      NON SI FA

      La Religione Cattolica non è un elastico che si tira e si rilascia a propio comodo per ottenere consensi a tutti i costi.
      Non sempre la parabola del figliol prodigo vale per tutte le stagioni e non sempre essa è compresa da chi cattolico vero e praticante non lo è mai stato e non lo diventerebbe certo perchè il CAPO DELLA CHIESA CATTOLICA apre la porta della accoglienza senza se e senza ma,e decide MOTU PROPRIO che la CASA DEL SIGNORE è fatta anche per gli assassini che non hanno nessuna intenzione di pentirsi.
      Senza essere nè omofobo,nè islamofobo,nè xenofobo,nè cojonofobo,penso che i gironi danteschi debbano esistere anche su questa Terra e che chi si macchia di delitti orrendi e non ha intenzione di cambiare il corso della sua vita, debba essere fustigato dalle autorità religiose e ammesso nella comunità cattolica soltanto dopo un vero pentimnto ed un adeguato periodo di penitenza dura.
      Troppo comodo dire:
      LA CASA DEL SIGNORE E' APERTA A TUTTI...
      ....e perdonare i massacratori di cattolici,fare finta che tantissimi omosessuali(specie maschi) siano normali e non deviati nei loro comportamenti sociali di natura sessuale ed affettiva,scusarsi cogli islamici che invece continuano a massacrare cattolici nel mondo,accogliere ""dogs and pigs"" pur di aumentare i consensi.
      Questo comportamento mi sembra mutuato dai komunisti italiani
      che pur di avere altri voti facili usano l'arma della promessa dello IUS SOLI,della cittadinanza facile per tutti gli africani e mediorientali che si presentano alla frontiera specie marittima italiana, l'arma indecente di concedere privilegi a possibili elettori specie se NON ITALIANI ma disposti a diventarlo facile facile per poi ringraziare con una bella ""X"" sulla scheda elettorale italiana,alla faccia degli italiani doc dissenzienti e dei veri cattolici da 2000 anni che non ne vogliono sapere di coabitare a CASA PROPRIA col nemico anche se viene accolto da quei cojotes furbi in quanto ritenuto per proprio comodo come: ""(FINTO) POVERETTO PROFUGO O
      (FINTO)DISADATTATO SOCIALE NEL SUO PAESE D'ORIGINE"".

      Elimina
  7. Complimenti a voi per queste iniziative che dimostrano la vera ns. natura
    sociale.
    Il problema degli immigrati non è la presenza, che vi posso assicurare massiccia in tutti i paesi occidentali, ma l'integrazione e soprattutto
    IL RISPETTO DELLE REGOLE. Sono loro che si devono adeguare ai ns. usi e
    costumi e non l'inverso.
    La protezione che ricevono dalle istituzioni rosse e' VERGOGNOSA ed ingiustificabile.
    Vi seguo sempre con attenzione e cerco di diffondere nella cerchia di
    amicizie il ns. simbolo ed il ns credo.
    EVVIVA CASAPOUND
    Marco M. (Roma)

    RispondiElimina
  8. Complimenti a voi per queste iniziative che dimostrano la vera ns. natura
    sociale.
    Il problema degli immigrati non è la presenza, che vi posso assicurare massiccia in tutti i paesi occidentali, ma l'integrazione e soprattutto
    IL RISPETTO DELLE REGOLE. Sono loro che si devono adeguare ai ns. usi e
    costumi e non l'inverso.
    La protezione che ricevono dalle istituzioni rosse e' VERGOGNOSA ed ingiustificabile.
    Vi seguo sempre con attenzione e cerco di diffondere nella cerchia di
    amicizie il ns. simbolo ed il ns credo.
    EVVIVA CASAPOUND
    Marco M. (Roma)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LODEVOLI LE INIZIATIVE DI CPI MA SE LA CITTADINANZA NON APPREZZA NE' RINGRAZIA IO DIREI DI STOPPARE ANCHE SE MALVOLENTIERI QUESTE INIZIATIVE AD EVITARE DI ESSERE SCAMBIATI PER BRAVI SPAZZINI ED INVECE ATTIVARNE ALTRE UTILI AL CONSENSO POLITICO DEL MOVIMENTO DI CUI TANTI NE SCONOSCONO ANCORA L'ESISTENZA.
      BISOGNA ANDARE IN STRADA,NELLE PIAZZE PACIFICAMENTE CON STRISCIONI E VOLANTINAGGIO PER INFORMARE LA GENTE SULLE VERE PROBLEMATICHE CHE STANNO UCCIDENDO L'ITALIA PER COLPA DI QUESTI MALEDETTI POLITICANTI CHE DA QUASI 70 ANNI TENGONO SOTTO SCACCOO LA POPOLAZIONE CON LE LORO MAFIOSE MALEFATTE.
      I KOMUNISTOIDI VORREBBERO SOSTITUIRE LA RAZZA ITALIANA DOC CON UNA METICCIATA MA DOCILE E SOTTOMESSA E VOTANTE A SX.

      LA DESTRA ITALIANA NON CI STA A QUESTO SCONQUASSO SOCIALE E SI DEVE MUOVERE PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI.
      NON E' L'IMMIGRAZIONE CHE UCCIDE MA L'INVASIONE INCONTROLLATA DA PARTE DI GENTAGLIA MALINTENZIONATA.

      Elimina
  9. tra poco l'italia sara' tutta una discarica a cielo aperto e non sara' sufficiente quello che fa CPI

    RispondiElimina
  10. Perche' non denunciate per iscritto alle amm.ni civiche il degrado accertato con foto dettagliate e poi consegnate ai quotidiani locali un comunicato stampa per far sapere all'opinione pubblica lo sconcio denunciato alle autorita' affinche' lo risolvano???
    In questo modo dovranno essere i signori sindaci a fare gli ""spazzini"" invece di pensare a far star bene rom-musulmani-diversamente pervertiti e cinesi e clandestini congolesi.
    E casapound non dovra' sporcarsi le mani e cavare le castagne dal fuoco a questi indegni amm.ri locali sinistri debosciati.
    Comunque Grazie x esserci a rappresentare la parte sana della societa'.

    RispondiElimina
  11. http://www.imolaoggi.it/2013/09/21/assalto-a-storace-e-poliziotti-feriti-estremisti-di-sinistra-premiati-in-comune/

    Assalto a Storace e poliziotti feriti: estremisti di sinistra premiati in Comune

    21 sett – La medaglia verrà appuntata oggi al petto di 46 manifestanti dai partigiani di Carrara nella sala d’onore del Comune. Il loro «merito» è di aver partecipato a un corteo non autorizzato e di aver tentato di tappare la bocca a Francesco Storace e Adriano Tilgher. I fatti sono del 2 luglio 2011, giorno di un comizio (autorizzato) dei due politici a Marina di Carrara. Per impedirlo decine di manifestanti di sinistra scesero in piazza (illegalmente) e causarono disordini. «Una baraonda incredibile – ricorda oggi il leader de La Destra -, con incidenti, scontri e poliziotti feriti. Io fui costretto ad arrivare scortato». Il necessario intervento delle forze dell’ordine ha avuto come conseguenza l’identificazione di 46 estremisti: «Sono stati denunciati e sono sotto inchiesta per violenze. Il pm ha chiesto il rinvio a giudizio», continua Storace.

    Una prova di attivismo democratico insomma, che è valsa ai facinorosi il plauso del Consiglio comunale di Carrara, guidato dal centrosinistra, e un attestato di «cittadino esemplare nella lotta antifascista» a ciascuno degli indagati. La cerimonia oggi alle 11 nella sala di rappresentanza del Comune. A consegnare il riconoscimento saranno i partigiani dell’Anpi e della Fiap. «Come partigiano – spiega il presidente provinciale dell’Anpi Giorgio Mori – credo che il gesto spontaneo, fatto da questi manifestanti nel 2011, si ricolleghi alla mia generazione che combatteva per la Resistenza». Il messaggio è chiaro: impedire la manifestazione di un avversario politico è un esempio da seguire.

    Storace ha scritto anche al ministro dell’Interno Angelino Alfano attraverso il suo Giornale d’Italia: «Gli chiedo di verificare – dice al Giornale – cosa stia succedendo al Comune di Carrara, un’istituzione che di recente ha votato all’unanimità (il centrodestra è uscito dall’aula, ndr) un ordine del giorno di solidarietà ai teppisti e non ai poliziotti feriti». Per quell’ordine del giorno il presidente del Consiglio Luca Ragoni (Pd) e i consiglieri saranno premiati oggi insieme ai violenti. «Un precedente pericoloso – aggiunge Gianni Musetti, segretario provinciale de La Destra – di un’amministrazione e associazioni che riconoscono la violenza come fosse strumento di difesa della libertà. Quando abbiamo chiesto e ottenuto l’autorizzazione del sindaco alla nostra manifestazione, gli estremisti di sinistra si dissero “pronti alla guerra civile” pur di impedirla e mantennero la promessa con lancio di sassi e minacce di morte alla forze dell’ordine. Ora queste stesse persone vengono equiparati ai partigiani che hanno combattuto durante la Resistenza». Chi abbia voglia di opporsi con la violenza a un corteo è avvisato: potrebbe scapparci un premio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LA STORIA LI HA MALEDETTI PER SEMPRE QUESTI SINISTRONZI.
      SONO DEI CADAVERI,DEGLI ZOMBIE CHE VAGANO NELLE OMBRE E SARANNO RICACCIATI NELLE TENEBRE DELL'INFERNO DOVE STARANNO IN BUONA COMPAGNIA DI STALIN-LENIN-MAO-TOGLIATTI-ETC.ETC.ETC.

      Elimina
    2. sciogliere il consiglio comunale per attività eversive si puo'.
      Il Ministro dell'Interno lo puo' fare,ma comunque l'opposizione comunale a Carrara non deve uscire dall'aula ma contestare e fare casino altrimenti quei maledetti faranno sempre quello che vorranno.

      Elimina
    3. ANPI ASSOCIAZIONE DI CRIMINALI ANTITALIANI.


      FIAP FEDERAZIONE DI CRIMINALI PARTIGIANI ANTITALIANI


      ANDREBBERO SCIOLTE D'AUTORITA' ANCHE QUESTE CONGREGHE DI ASSASSINI STORICI.

      Elimina
    4. L'ITALIA FUTURA SARA' SALVATA DALLA DESTRA STORICA.

      PAROLA.....

      Elimina
  12. Se inquina De Benedetti nessuno tocca l'azienda
    A Vado Ligure i morti per tumore sono il doppio della media nazionale, come all'Ilva.Ma non è scattato alcun provvedimento sulle centrali a carbone di cui è socio l'Ingegnere.
    Stefano Filippi - Sab, 21/09/2013 - 07:58
    A Vado Ligure(Savona)si registrano 1000 morti in più per cancro rispetto a parametri scientifici presi a riferimento.Lo certificano gli esami epidemiologici dei consulenti della procura di Savona.
    Secondo l'Istituto tumori di Genova,nel decennio 1988-98 a Vado sono morte di cancro 112 persone su 100mila contro media nazionale di 54,più del doppio.Nel confinante capoluogo si scende di poco:97 su 100mila.I cittadini,gli ambientalisti,gli esperti,la magistratura,
    perfino la curia puntano il dito sulla centrale a carbone della Tirreno Power,che da 40 anni brucia 4.000 tonnellate di carbone al dì.Nel 1971 Enel inaugura la centrale che produce energia elettrica. 30 anni dopo,nel novembre 2002,l'impianto passa a Tirreno Power,
    cordata di imprenditori tra i quali primeggia De Benedetti,che non ne ha il controllo.Si avvia un piano di rinnovo,2 gruppi termici su 4 vengono riconvertiti a gas ma sono quelli alimentati anche a olio combustibile;le unità a carbone (330 megawatt ciascuna) bruciano ancora.Greenpeace nel 2009 attira l'attenzione su 2 enormi ciminiere bianche e rosse che scaricano nell'aria enormi quantità di polveri sottili.Passano altri 2 anni e la procura di Savona apre fascicolo per omicidio colposo,lesioni colpose,disastro ambientale.Il procuratore Granero e i sostituti Paolucci e Ceccarelli assegnano una consulenza a 3 medici: un primario dell'Istituto tumori di Milano,1 dell'Istituto tumori di Genova e 1 pneumologo ospedale Savona.Perizia depositata a fine giugno e l'altro giorno sono filtrate indiscrezioni sui risultati.Il procuratore Granero valuterà eventuali responsabilità della Tirreno Power.È un dejà vue a Taranto per l'Ilva.La politica tace,la magistratura agisce,pochi ne parlano finché non scattano provvedimenti clamorosi che in Liguria non sono stati adottati.Niente sequestri,arresti,confische.Mancano conferme sui legami tra emissioni della centrale termica ed effetti sulla salute pubblica.I legali della Tirreno Power sostengono che la perizia «è una consulenza di parte»,priva di contraddittorio,che non tiene conto di altri dati ambientali disponibili.A differenza che a Taranto (e nelle altre acciaierie del gruppo Ilva),a Vado la battaglia legale è appena agli inizi a differenza che a Taranto, dove la famiglia Riva non godeva di grandi appoggi,in Liguria la Tirreno Power(che è il 4^ produttore elettrico nazionale)sfrutta un ampio sostegno trasversale,intreccio tra politica,imprenditoria che fa da scudo alla gigantesca centrale,una delle 13 ancora alimentate a carbone in Italia.C'entrerà il fatto che la sinistra governa Vado ininterrottamente dal dopoguerra?Potrebbe essere:non sarebbero gli unici legami tra partito,amm.ni pubbliche e attività imprenditoriali.
    Anche l'attuale sindaco Caviglia,è uomo di sinistra pur essendo stato eletto in una lista civica:era il vice del suo predecessore,
    Carlo Giacobbe (Pd).E nel voto è stata determinante la politica ambientale e il futuro della zona industriale e portuale.C'entrerà anche la presenza nella compagine azionaria di De Benedetti? L'editore di Espresso e Repubblica controlla il 39% della centrale attraverso Sorgenia(gruppo Cir).Tirreno Power appartiene a due società al 50%:da un lato i francesi di Gdf Suez,dall'altro Energia Italiana Spa,le cui quote sono così ripartite:78% a Sorgenia,11% ciascuna alle multiutility quotate Hera e Iren,ex aziende municipalizzate di città storicamente in mano alla sinistra come Torino, Genova, Bologna e l'intera dorsale emiliano-romagnola. Anche Legambiente è socia di De Benedetti:10% della società Sorgenia MenoWatt che si occupa di soluzioni per l'efficienza energetica.

    http://www.ilgiornale.it/news/interni/se-inquina-de-benedetti-nessuno-tocca-lazienda-952090.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SAREBBE BELLO SE CPI INTERVENISSE PER FERMARE IL DEGRADO IN QUEL DI VADO LIGURE BLOCCANDO LE EMISSIONI DI POLVERI SOTTILI CHE PROVOCANO TANTI MORTI PER TUMORI.
      ATTENTI PERO' CHE C'E' DI MEZZO CARLETTO L'""OLIVETTO"" CHE TANTA MAGISTRATURA MILITANTE A SX HA DALLA SUA PARTE PER "PRINCIPIO".

      Elimina
  13. Verona:vietato parlare di ‘famiglia’,va in scena l’intolleranza gay
    21-09-2013
    Se provaste non dico a ‘disturbare’, come avviene a parti invertite, ma anche solo a presenziare in silenzioso dissenso a qualche pagliacciata di gay in calzamaglia, tipo un gay-pride, subito verreste tacciati di ‘omofobia’, e magari processati da qualche magistrato fanatico con ‘strane’ frequentazioni serali.
    Ma a loro invece, i vari circolini per gente sessualmente perversa e confusa, non basta esprimere le proprie opinioni, vogliono anche impedire a chi ha opinioni opposte di esprimere le proprie: è l’intolleranza che sta alla radice della famosa legge sulla ‘omofobia’.Così a Verona, qualche decina di invertiti in allerta permanente si è riunito fuori dalla sede dove si svolge un appuntamento culturale in difesa della famiglia, patrocinato dal Sindaco Tosi. Perché solo loro hanno diritto di parola, gli altri sono ‘omofobi’. E devono tacere.Dentro invece si discute senza tabù, i relatori sono medici e studiosi di fama.....

    http://voxnews.info/2013/09/21/verona-vietato-parlare-di-famiglia-va-in-scena-lintolleranza-gay/

    ARGINARE IL FENOMENO PRENDENDO LE DOVUTE CONTROMISURE ALTRIMENTI I PEDERASTI DISTRUGGERANNO LA SOCIETA' CIVILE,A LORO INTERESSA SOLO FARE SESSO PROMISCUAMENTE E SENZA PROTEZIONE.VE L'IMMAGINATE DUE FROCI CHE ADOTTANO UN BAMBINO?SE LO INCHIAPPETTERANNO SENZA ALCUNA REMORA E LO FARANNO DIVENTARE FROCIO COME LORO.MI INCAZZO COME UNA BELVA NEI CONFRONTI DI PAPA FRANCESCO CHE SI E' DATO UNA CALMATA CONTRO I FROCI E LI STA FACENDO RIENTRARE DALLA FINESTRA DOPO CHE I SUOI PREDECESSORI LI AVEVANO ALLONTANATI DALLA PORTA PRINCIPALE APPUNTO PER LA LORO PERVERSIONE CONCLAMATA.QUESTA E' LA MIA PERSONALE OPINIONE E NON CAMBIO IDEA.GLI OMOSESSUALI UOMO E DONNA VANNO CURATI E SEGUITI DA UNO PSICOTERAPEUTA PER GUARIRE,PERCHE' SI PUO' GUARIRE DA QUESTA DEVIANZA SESSUALE.


    Il rapporto tra l'omosessualità e Scientology è molto chiaro:
    in accordo con le teorie L. Ron Hubbard, l'omosessualità è considerata una devianza sessuale e la sua pratica costituisce un "atto overt" da sottoporre a terapia.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Omosessualit%C3%A0_e_Scientology





    http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/cronaca/2013/07/26/news
    /divina-l-omosessualita-e-una-devianza-1.7486008


    RispondiElimina
  14. Parma, assalto a gazebo della Lega

    Rainieri:


    . Lo denuncia Fabio Rainieri, segretario nazionale della Lega Nord Emilia che ringrazia le forze dell’ordine intervenute per allontanare gli aggressori e tutelare la democrazia. . . .

    Simone Girardin

    21 Settembre 2013 - 19:49


    http://www.lapadania.net/articoli/parma_assalto_a_gazebo_della_lega9307.php


    NON SIETE STATI DI PAROLA.
    AVEVATE PROMESSO CHE AVRESTE RIMOSSO LA MONNEZZA DAGLI ARGINI DELLA CITTà DI PARMA ED INVECE AVETE TRALASCIATO IL CUMULO PIU' GHIOTTO......QUELLO DEI ""CENTRI ASOCIALI"" PIENI DI TOPI E LORO PUZZOLENTI ESCREMENTI.
    PER FAVORE COMPLETATE LA DERATTIZZAZIONE.
    GRAZIE
    BUON FINE LAVORO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raccolgono firme contro Ius Soli: assaltati da fans della Kyenge

      21-09-2013

      PARMA - Aggressione squadrista da parte di un gruppo di fanatici dell’immigrazione in piazza Garibaldi intorno alle 18, quando un gruppo di estremisti di sinistra si è scagliato con violenza contro un gazebo della Lega Nord dove si stavano raccogliendo le firme contro lo ius soli e in difesa della legge contro il reato di clandestinità.

      scontritorino

      Sono stati strappati i volantini che stavano distribuendo i militanti del Carroccio e il banchetto è stato preso a calci e danneggiato, sono state urlate minacce: “Torneremo tutte le volte che sarete qui, l’Italia è multietnica, Kyenge vi eliminerà“. E altre frasi irriferibili.

      Per evitare che gli estremisti aggredissero fisicamente chi voleva firmare, sono intervenuti polizia, carabinieri e militari dell’esercito.

      “Calci al gazebo, vernice spray, insulti e spintoni. Così un gruppo di poco democratici frequentatori dei centri sociali, ha cercato di bloccare un gazebo della Lega Nord a Parma”. Dice Fabio Rainieri, segretario nazionale della Lega Nord Emilia che ringrazia le forze dell’ordine intervenute per allontanare gli aggressori e tutelare la democrazia.
      “Il gazebo in piazza Garibaldi – spiega Rainieri – era annunciato da tempo e autorizzato. A un certo punto, invidiosi forse dell’alta affluenza di cittadini che si avvicinavano per chiedere informazioni, un gruppo di appartenenti ai centri sociali ha circondato il gazebo. Con un nastro zebrato bianco e rosso, i pacifici sostenitori del centrosinistra hanno tentato di impedire l’accesso all’area scagliandosi poi contro gazebo e manifestanti. Non ricevendo risposte alle loro provocazioni, gli appartenenti dei centri sociali hanno quindi tentato di imbrattare la struttura”.
      “Bloccati dall’intervento di polizia, polizia locale e carabinieri – continua Rainieri – sono stati allontanati. A quel punto una folla enorme di persone ha raggiunto i militanti di Parma che ringrazio per quello che stanno facendo e li ha invitati a continuare nel loro lavoro. Il segno che Parma e’ stanca non solo di questi gesti vigliacchi, ma anche della scellerata politica del sindaco Pizzarotti”.
      “Prima di allontanarsi i rappresentanti dei centri sociali hanno poi detto che settimana prossima torneranno per impedire il gazebo della Lega. E’ questo il risultato delle politiche di Letta e Kyenge? Questa l’integrazione e la tolleranza che predica la sinistra? Beh – conclude Rainieri – sappiano che non ci facciamo intimidire da queste minacce e che continueremo a scendere in piazza a difesa della nostra gente”.

      La replica degli squadristi del centro sociale Art Lab è interessante: “Pretendiamo da Sindaco e Prefetto una presa di posizione in merito a tali concessioni ad un partito razzista e xenofobo”. Insomma, se non la pensi come loro, non puoi raccogliere firme, e se lo fai, aggrediscono chiunque osi avvicinarsi. E’ così, che intendono la democrazia, ed è così, che questi nullafacenti intimoriscono chi si oppone all’invasione. Sono solo figli di papà col cervello offuscato dal fumo.

      http://voxnews.info/2013/09/21/raccolgono-firme-contro-ius-soli-assaltati-da-fans-della-kyenge/

      Elimina
    2. feccia disumana e perversa quella di questi giovani traviati dai komunisti ed usati come banditi teppisti terroristelli.
      Alfano dovrebbe intervenire.

      Elimina
  15. Tensione in piazza Garibaldi: contestato il banchetto della Lega

    Momenti di tensione in piazza Garibaldi intorno alle 18, quando un gruppo di giovani di sinistra è arrivato a contestare il gazebo della Lega Nord dove si stavano raccogliendo le firme contro lo ius soli e sul reato di clandestinità. Sembra che siano stati strappati i volantini che stavano distribuendo i militanti del Carroccio e assestati calci al banchetto e urlate frasi del tipo: "Parma non si merita la feccia della Lega. Torneremo tutte le volte che sarete qui".
    Per evitare che la situazione degenerasse sono immediatamente intervenuti polizia, carabinieri e militari dell'esercito.

    RAINIERI (LEGA): "AGGRESSIONE CON CALCI AL GAZEBO, SPINTONI, INSULTI"

    "Calci al gazebo, vernice spray, insulti e spintoni. Così un gruppo di poco democratici frequentatori dei centri sociali, ha cercato di bloccare un gazebo della Lega Nord a Parma".
    Lo denuncia Fabio Rainieri, segretario nazionale della Lega Nord Emilia che ringrazia le forze dell'ordine intervenute per allontanare gli aggressori e tutelare la democrazia.
    "Il gazebo in piazza Garibaldi - spiega Rainieri - era annunciato da tempo e autorizzato. A un certo punto, invidiosi forse dell'alta affluenza di cittadini che si avvicinavano per chiedere informazioni, un gruppo di appartenenti ai centri sociali ha circondato il gazebo. Con un nastro zebrato bianco e rosso, i pacifici sostenitori del centrosinistra hanno tentato di impedire l'accesso all'area scagliandosi poi contro gazebo e manifestanti. Non ricevendo risposte alle loro provocazioni, gli appartenenti dei centri sociali hanno quindi tentato di imbrattare la struttura".
    "Bloccati dall'intervento di polizia, polizia locale e carabinieri - continua Rainieri - sono stati allontanati. A quel punto una folla enorme di persone ha raggiunto i militanti di Parma che ringrazio per quello che stanno facendo e li ha invitati a continuare nel loro lavoro. Il segno che Parma e' stanca non solo di questi gesti vigliacchi, ma anche della scellerata politica del sindaco Pizzarotti".
    "Prima di allontanarsi i rappresentanti dei centri sociali hanno poi detto che settimana prossima torneranno per impedire il gazebo della Lega. E' questo il risultato delle politiche di Letta e Kyenge? Questa l'integrazione e la tolleranza che predica la sinistra? Beh - conclude Rainieri - sappiano che non ci facciamo intimidire da queste minacce e che continueremo a scendere in piazza a difesa della nostra gente".

    http://www.gazzettadiparma.it/primapagina/dettaglio/1/207408/Tensione_in_piazza_Garibaldi%3A_contestato_il_banchetto_della_Lega.html





    MASCALZONI COJOTES INDEGNI ITALIANUCOLI QUESTI PSEUDOGIOVANI KOMUNISTELLI-NEMICI DELLA PATRIA ITALIANA...DA PRENDERE A CALCI NEL SEDERE E CACCIARLI NELLA DISCARICA PIU' MALEODORANTE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. BEN DETTO...
      VERGOGNA NAZIONALE QUESTI COVI DI TERRORISTI AMICI DI RODOTA'....
      AMICHE TARTARUGHE.......PER FAVORE....UN BEL RIPULISTI DA QUESTO MERDUME PUZZOLENTE DA SINISTRA...
      GRAZIE..
      SE SCENDEREMO IN MASSA IN PIAZZA PER IL REDE RATIONEM FINALE....DIO NON VOGLIA...QUESTI VIGLIACCHETTI PROTETTI DA PM COMPIACENTI.....AVRANNO QUELLO CHE SI MERITANO.....BRUTTI BASTARDI......

      Elimina
  16. Ragazzi ma nel programma di CPI c'è l'abrogazione delle leggi Mancino, Shelba e quella racente sull'omofobia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi pare.
      Sarebbe interessante conoscere la posizione ufficiale di CPI in merito...

      Elimina
    2. la legge mancino del 1993 è stata una iattura per il popolo italiano cattolico e tradizionalista perchè fa sembrare delittuoso quello che è invece normale.

      Elimina
    3. Adesso che gli islamici hanno dicharato guerra ai cristiani in tutto il mondo uccidendone migliaia in pochi mesi,sarebbe il caso di abrogarla questa infausta legge Mancino perchè rischiamo un autogol di quelli assurdi.
      Sembra che sia vietato difendersi dagli attacchi del nemico di razza,di religione,di ideali che venendo a casa tua pretende di fare il suo comodo e tu debba startene zitto a subire.

      ASSURDO.

      Elimina
    4. CHISSA' SE IN PAKISTAN C'E' LA LEGGE MANCINO COSI' LA POSSONO APPLICARE CONTRO QUEI RAZZISTI RELIGIOSI DEGLI ISLAMICI AMMAZZA CRISTIANI.....

      Elimina
    5. in pakistan c'è la legge della giungla congolese e vince il piu' forte,cioè gli islamici terroristi che se ne fottono delle leggi statali ed ammazzano gli INFEDELI CRISTIANI.
      A modo loro BONIFICANO il territorio da quei cani di cattolici!!!

      Elimina
    6. In pakistan ieri 90 cristiani uccisi dagli islamici terroristi (tutti) perche' la domenica loro festeggiano e santificano il loro allah con un bell'attentato kamikaze cosi si sono prenotati un bel posticino al calduccio con tante vergini accanto a maometto.
      Bello...no!!!!!!!!
      E tanti decerebrati occidentali nonche' quella associazione a delinquere chiamata Amnesty International hanno la faccia da imbecilli di difendere i ""diritti divini"" di questa feccia umana di terroristi coranici che vengono indottrinati da 4 anni nelle scuole musulmane dove tra una preghieruccia e l'altra all'allah,si tengono edificanti lezioni plagianti di shari'a e di califfato da perseguire nel mondo ad ogni costo anche col tritolo se serve tanto maometto li aspetta sull'uscio del paradiso islamico a braccia aperte.
      Che mondo degenere viviamo!!!!

      Elimina
    7. ANALISI CORRETTA.
      DIFENDIAMO COI DENTI IL CATTOLICESIMO DA QUESTI FANATICI CAVERNICOLI ASSASSINI....!!!!!!!!

      Elimina
    8. Bisogna fare il referendum per la abrogazione totale della legge Mancino del 1993 in quanto viene utilizzata furbescamente dalla SINISTRONZI e da quella orango congolese x cercare di spegnere ognni critica dei cittadini di DESTRA che ne hanno piene le p... di questi soprusi in casa propria e sulla loro pelle.

      Elimina
  17. A legge sulla omofobia non e' stata ancora approvata.
    Meno male....

    RispondiElimina
  18. ma ne vale la pena bonificare un territorio che la maggioranza dei cittadini di Parma adopera come discarica?
    Che fa il sindaco pentastellato che doveva col suo M5S rivoluzionare l'Itaalia?
    Non solo non ha fatto nulla di utile,ma sta facendo solo cose dannose per la cittadinanza italiana parmense che subisce senza fiatare...!!!!!!

    Roba da pazzi...

    RispondiElimina
  19. SENSO CIVICO DEI PARMENSI,E NON,SPORCACCIONI?

    ZERO......

    RispondiElimina
  20. Ci fate sapere se e quando il pentastellato decerebrato avra' fatto bonificare le altre zone di Parma invase dai rifiuti?
    Grazie e buon lavoro...
    Ok...cpi...

    RispondiElimina