martedì 13 agosto 2013

CasaPound Firenze ricorda i Franchi Tiratori

Onore ai Franchi Tiratori
Questa mattina CasaPound Firenze si è recata al Sacrario dei Martiri della Repubblica Sociale, al cimitero di Trespiano, per rendere omaggio, come ogni anno a coloro che sacrificando la loro vita resero immortale l'idea dalla quale il nostro agire trae continua ispirazione. Come in tutte le precedenti occasioni, abbiamo scelto di anticipare di ventiquattr'ore il teatrino mediatico che ogni anno si inscena intorno ai nostri valorosi caduti. Consapevoli della sacralità del momento, abbiamo preferito commemorare a modo nostro, con la compostezza che sempre ci ha contraddistinto, senza dare in pasto ai giornali, ai politici di "destra" e di "sinistra", agli speculatori e agli sciacalli di ogni ordine e grado il ricordo dei caduti della RSI. 

Dopo aver acceso la fiaccola che sta a simbolo dell'idea, ed aver apposto la corona di fiori, omaggio di tutti i camerati alla memoria dei loro predecessori caduti, sono stati letti i pensieri che alcuni camerati avevano preparato per l'occasione. Li riportiamo integralmente, certi di poter fare cosa gradita a chi, come noi, sente un profondo legame spirituale con coloro che seppero morire per onorare il Fascismo.

A Voi, figli della nostra Patria, che nobilitaste il valore della parola Italia col vostro sacrificio.
A Voi, avanguardia del popolo, che con il vostro gesto riaccendeste una scintilla di speranza nel futuro.
A Voi, valorosi soldati, che faceste di Firenze le Termopili d'Italia, che inchiodaste il nemico straniero per giorni, che puniste, dalla sovrana posizione offerta dai tetti della nostra città, i banditi e i traditori che accorrevano per traformare un'onorevole sconfitta in una umiliante vittoria.
A Voi, creature del Fascismo, che restaste al vostro posto mentre tutto cadeva in pezzi, dimostrando ai vili che scappavano, agli opportunisti che cambiavano giubba, agli infami che danzavano sui corpi dei loro fratelli, che chi crede nella nostra idea è pronto a battersi anche da solo contro tutti.
A Voi, difensori della Rivoluzione, che andaste a morire per renderla immortale,e permettere a noi, vostri eredi spirituali, di alimentarne il sogno.
A Voi, Franchi Tiratori Fiorentini, che ancora vegliate sopra Firenze da questa collina

Eterno Riposo
Eterno Ricordo
Eterno Onore