mercoledì 17 luglio 2013

Torino: CasaPound commina finte multe per protesta contro strisce blu

Torino: CasaPound commina finte multe per protesta contro strisce blu

Torino 17/07/2013 - Decine di finte multe messe nella notte sui parabrezza delle auto parcheggiate nei parcheggi a pagamento di Torino, Rivoli ed Ivrea: è questa l'azione shock di CasaPound Italia per protestare contro le strisce blu. 

“Prima o poi tocca a tutti prendere una sanzione amministrativa per non aver pagato la zona blu – ha spiegato Matteo Rossino responsabile di CasaPound Torino – e questa notte, solo per finta, è toccata a centinaia di cittadini torinesi, rivolesi ed eporediesi.”

“Abbiamo in più occasioni affrontato l’annosa questione dei parcheggi a pagamento – ha ricordato Rossino – le amministrazioni sanno che spesso le strisce blu sono illegali e non potrebbero pretendere alcunché per la sosta. Eppure non solo aumentano le tariffe ma espandono anche le zone blu senza alcuna logica.”

“A Torino nelle zone antistanti gli ospedali, a Rivoli ed Ivrea anche in zone lontane dal centro ci si imbatte nei posteggi a pagamento – ha continuato Rossino – a tariffe che paiono decisamente spropositate. Non capiamo quale sia la strategia delle amministrazioni: tagliano sul trasporto pubblico, aumentano i prezzi per i titoli di viaggio e contemporaneamente estendono le aree di parcheggio a pagamento aumentando le tariffe. Le due strategie sono contrastanti e illogiche se non fosse che i comuni di Torino, Rivoli ed Ivrea sono solo interessati a far cassa, spremendo le tasche dei propri concittadini”

“Con queste finte multe – ha concluso Rossino – vogliamo avvertire le istituzioni che se intenderanno, come loro solito, aumentare nuovamente le zone blu approfittando dell’estate, troveranno sempre la nostra associazione battersi per evitare che l’inefficienza degli amministratori che indebitano le città, sia pagata dai sacrifici dei contribuenti”.



7 commenti:

  1. Nonostante i comunisti storicamente siano dei delinquenti parassiti giacobini sfruttatori, la gente di sinistra li vota con gioia e soddisfazione e sta zitta pavidamente anche quando gli amm.ri politici loro referenti li massacrano con tasse su tasse.
    Che tristezza vedere il declino inesorabile di un Popolo glorioso che 2000 anni fa dominava su tutto il mondo occidentale conosciuto.
    Come zombie gli elettori sinistronzi danno il loro consenso a dei malfattori mafiosi sfruttatori avendo perso la capacita' raziocinante.
    D'altronde chi segue le porcate tipo Ballaro'-Santoro-legge "repubblica" dello svizzero de benedetti- va ai frocipride-depravati e pedofili e batte le mani a nullita' politiche tipo Napolitano-Bersani-kongas/orango-l'iman laura bin loden!!!!
    Che capacita' raziocinante vuoi che abbia,dopo avere fatto spesa alla "Coop sei tu",ingrossando la ricchezza delle coop rosse-mafiose!!!!!!!???
    Non aggiungo altro se non che le iniziative di CPI sono intelligenti,socialmente valide,utili al cittadino distratto e non sempre ben informato.
    Bravi.
    Plaudo sempre a tutto quello che fa CPI.

    RispondiElimina
  2. Che si svvegliassero questi torinesi che da vent'anni votano sindaci di centro sinistra e la citta' e' morta dopo gli sprechi dell'olimpiade. Mi dispiace non aver dato una mano altro che decine di finte multe dovevano metterne cento mila . Torino e san salvario e torino barriera sono in mano ai delinwquenti sveglia torinesi.

    RispondiElimina
  3. Parcheggi a pagamento davanti agli ospedali pubblici l'emblema dello stato sociale che non funziona. 9000 dipendenti comunali ecco a cosa servono le zone blu quanti sprechi non alziamo mai la testa sempre la teniamo bassa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Denunciare questi abusi all'opinione pubblica come fa CPI non e' poco.
      Siete impareggiabili ragazzi e ragazze di CPI-

      Elimina
  4. CHI E' IL SINDACO DI TORINO?
    IL COMUNISTA "FASSINO".....QUELLO DELLA FAMOSA TELEFONATA CON CONSORTE:....""MA ALLORA ABBIAMO UNA BANCA??....""....GRAZIATO DA MANO AMICA GIUDIZiARIA COMUNISTA.-
    FASSINO E' UN NEMICO DELL'ITALIA.......UN TRADITORE COMUNISTA E COME TUTTI I COMUNISTI LI DOVREMMO MANDARE IN ""VACANZA COATTA"" NEI GULAG SOVIETICI PER RITEMBRARSI LE MEMBRA.-

    RispondiElimina
  5. Vivo nella Città che fu per prima Capitale d'Italia; una città secondo me meravigliosa che trasuda Storia da tutti i mattoni, e trasmette un fascino ineguagliabile a tutte le persone che la attraversano. Ma purtroppo è una città che inesorabilmente sta decadendo. Le responsabilità sono molteplici, ma gli amministratori Comunali degli ultimi 30 anni almeno, son certamente i primi colpevoli di questa situazione oramai insostenibile che si vive tutti i giorni a TORINO. Pezzi di "Bolscia", è ora che ve ne torniate da dove vi hanno forgiato, e cioè in quelle lande desolate dell' ex urss. Zingari, centri sociali culle di anarchici infami ma borghesi, deindustrializzazione selvaggia, sperperi di danaro pubblico, immigrazione incontrollata, droga, spaccio, pseudo moralismo sessuale, famiglia dimenticata e bistrattata, liberi tutti, salviamo i carnefici e dimentichiamoci delle vittime...................questi sono solo alcuni esempi di ciò che accade nella Città che amo: Torino.......Torinesi sveglia! E' ora di liberarci di questi Comunisti di Merda!!!!!

    RispondiElimina
  6. Diciamo la verita' una buona volta . A marchionne questa italia fa schifo e se ne stra sbatte di torino. La stampa di torino lo sostiene da sempre e i torinesi sono pecore senza cervello che non siribellano mai infatti fassino alle ultime elezioni ha preso il sessanta per cento. Torino proprio non si sveglia purtroppo. La fiat ha avuto tutto dagli operai di torino e dallo stato e ora e' una multinazionale americana che evade a londra. Che tristezza.

    RispondiElimina