martedì 16 luglio 2013

Roma, CasaPound presenta 300 firme in V Municipio per stop a discriminazioni contro bimbi italiani negli asili nido comunali

V municipio: CasaPound, 300 firme per stop a discriminazioni contro bimbi italiani negli asili nido comunali

Roma, 16 luglio – “Da tempo CasaPound combatte al fianco dei residenti del V municipio (ex VI-VII) perché non ne vengano calpestati i diritti sociali e il diritto a vivere dignitosamente, di cui ogni cittadino dovrebbe godere. Per questo motivo, sosteniamo ora più che mai le famiglie del V municipio nella battaglia per l’annullamento e la riformulazione degli attuali requisiti d’accesso alle graduatorie delle scuole comunali dell’infanzia e dei nidi privati convenzionati che, ad oggi, danno la precedenza ai bambini extracomunitari e rom, a scapito dei bambini italiani”. Così Roberto Farinelli, responsabile per CPI al V municipio, commenta il disagio che numerosi genitori italiani devono affrontare per iscrivere i propri figli presso le strutture scolastiche comunali presenti sul territorio.

“Non permetteremo che venga negato il diritto all’istruzione dei nostri figli, trattati da bambini di serie b perche’ ‘colpevoli di essere italiani’ e, pertanto, esclusi dalle graduatorie d’accesso agli asili nido comunali”. Per CasaPound questa situazione “non solo costringe i genitori italiani ad iscrivere i figli presso scuole private, ma, laddove i bambini rientrano nelle graduatorie e con notevole ritardo, il processo d’istruzione subisce molto spesso rallentamenti, a causa della massiccia presenza di bambini extracomunitari con ovvie difficoltà  sia comportamentali, specie nel caso dei rom, che di comprensione della lingua italiana, a fronte della totale assenza di insegnanti di sostegno”.

CasaPound Italia esprime solidarieta’ alle famiglie italiane con queste difficoltà e fa sapere Farinelli che “questa mattina e’ stata trasmessa all’Assessorato alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani, al Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici e al presidente del V municipio, Giammarco Palmieri, una lettera con allegate 299 firme a nome delle famiglie, in cui si denuncia tale discriminazione sociale, adottata nei confronti dei bambini italiani. Ci aspettiamo dagli organi competenti una risposta, nonché l’immediata rielaborazione degli attuali criteri che regolano l’accesso agli asili comunali”.



26 commenti:

  1. DENUNCIATELI ALLA MAGISTRATURA QUESTI VIGLIACCHI TRADITORI COMUNISTI FILOMUSULMANI FILO-ROM FILO-CLANDESTINI
    PURTROPPO 800.000 ROMANI ITALIANI HANNO DATO IL VOTO AL SINDACO MARINO E SONO STATI INC. DI BRUTTO
    ERANO STATI AVVISATI IN CAMPAGNA ELETTORALE CHE MARINO E I FUTURI PRESIDENTI CIRCOSCRIZIONALI AVREBBERO DISCRIMINATO I ROMANI ITALIANI MA TANTISSIMI ELETTORI NON HANNO CREDUTO A QUESTI AVVERTIMENTI E SONO RIMASTI FREGATI DA QUESTE SCELTE SCRITERIATE..
    IO AL POSTO DI QUEI GENITORI ITALIANI ESCLUSI AVREI FATTO IL FINIMONDO MA SAPPIAMO COME ANDRA' A FINIRE...CHE LA MAGISTRATURA VENDUTA AI COMUNISTI DARA' RAGIONE A LORO E CONFERMERA' CHE LA RAZZA ITALIANA E' STATA SOPPRESSA E SOSTITUITA DA QUELLE ROM-MUSULMANE-CINESI-CLANDESTINI CONGOLESI....
    AVETE VOLUTO IL SINDACO IN BICI...?? PEDALATE VOI ADESSO CHE LUI VIAGGIA IN ROLLS-ROYCE-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti sei scordato di togliere il maiuscolo mentre scrivevi? (L.)

      Elimina
  2. LE DISCRIMINAZIONI CONTRO GLI ITALIANI SONO OVUNQUE MA EVIDENTEMENTE ALLA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI VA' BENE COSI' VISTO ANCHE LE ULTIME VOTAZIONI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non durera' per molto questa follia autolesionistica e sadica contro la Nazione Italia.
      La Storia insegna che il popolo affamato,ingannato,oppresso, trova la forza in se stesso per scacciare e sopprimere i traditori venduti al nemico.
      Nel 1989 a Berlino la popolazione si rivolto' contro il comunismo-stalinismo.
      Anche in Italia andra' a finire cosi...se i governanti attuali non la smettono di fottere il cittadino italiano.
      Non dimentichiamo che nel 1956 quando i soldati stalinisti dell'URSS invasero Budapest il caro compagno NAPOLITANO Giorgio espresse felicita' per questo evento "democratico" contro i nemici del comunismo "celestiale".
      Non dimentichiamo che il compagno TOGLIATTI Palmiro sia in Parlamento che in riunioni pubbliche disse palesemente che si condiderava piu'cittadino sovietico che italiano in quanto l'URSS era il "paradiso terrestre".
      Non dimentichiamo che la cara BOLDRINI Laura ha invitato nella Casa degli Italiani,infangandola,una becera delegazione di Rom,notoriamente ed asseritamente delinquenti abituali e nemici del popolo italiano definito da loro con disprezzo "GAGE'.
      Non dimentichiamo che il caro sindaco PISAPIA in campagna elettorale defini' amici i ROM SINTI notoriamente feroci criminali,come i fatti di cronaca nera odierni di Verona insegnano.
      Non dimentichiamo che la negra congolese(definita ORANGO dai leghisti e M5S) indegna politicamente ministra per l'invasione dell'Italia in occasione del giuramento al Quirinale e rivolta alla stampa fece capire candidamente che lei era ministra anche dei congolesi (?????)
      Non dimentichiamo che BOLDRINI Laura e' andata al gaypride nazionale di Palermo dando liceita' ad una carnevalata oscena di pervertiti col culo di fuori.
      Non dimentichiamo che sia la BOLDRINI (SEL-----sodomisti e leccacaxxi), sia la congolese "orango", hanno pubblicamente e piu' volte detto che bisognava dare una priorita' ai clandestini, definita da loro una risorsa per l'Italia.
      Questione di tempo...

      Elimina
  3. Purtroppo gli italiani borbottano si lamentano delle discriminazioni che subiscono quotidianamente, ma quando poi si arriva al dunque (elezioni), votano per queste persone che si immolano da palatini difendendo a spada tratta solo i diritti dei ROM o degli extracomunitari, fregandosene altamente dei problemi dei loro connazionali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto per completare le belle notizie dal sito www.esteri.it ho potuto sapere che stasera la Grande Emma BONINO offre(e io pago!!!!!!) una cena(ifta) ai musulmani italiani in occasione del ramadan......e ai cattolici???????
      Sono rimasto senza parole.
      La gente italiana si muore di fame e si ammazza pure e i nostri bravissimi governanti spendono i soldi nostri per manenere in Italia gli stranieri nemici dei cristiani.
      Dio ci salvi!!!!!!!!!

      Elimina
    2. Giusto per curiosità... ma dio non predicava l' uguaglianza? (L.)

      Elimina
  4. Prima o poi l'orgoglio individuale e patriottico uscira' fuori.
    Io sono molto pessimista ma realista.
    Siccome la sinistronzi non vuole fermare questa politica distruttiva anti-italiana,siccome non tutti sono disposti a suicidarsi,prevedo una guerra civile italiana con molto sangue che scorrera'.
    MORS TUA VITA MEA...

    RispondiElimina
  5. SOLO NEI REGIMI TOTALITARI COMUNISTI IL POPOLO VIENE VESSATO IN QUESTO MODO CRIMINALE.
    QUESTO GOVERNO ITALIANO PASTICCIATO E LE AMM.NI LOCALI DI SINISTRA VINCITORI ELEZIONI 2013 STANNO METTENDO IN ATTO UNA OFFENSIVA CONTRO LA RAZZA ITALIANA DOC AL FINE DI COSTRINGERLA A ""METICCIARSI"" ANCORA DI PIU'.
    ALTRO CHE HITLER E STALIN........ALMENO QUELLI TOGLIEVANO DALLA CIRCOLAZIONE GLI AVVERSARI POLITICI ED IL GIOCO ERA FATTO.
    INVECE QUESTI GOVERNANTI COMUNISTI,IN MODO SOFT MA INESORABILE,DANNO LA PRECEDENZA AGLI STRANIERI NEL SODDISFACIMENTO DELLE LORO ESIGENZE SOCIALI A DANNO DEI CITTADINI DOC ITALIANI.
    SE QUALCUNO OSA RIBELLARSI INTERVIENE LA MAGISTRATURA ""MILITANTE"" E BLOCCA IL ""SOVVERSIVO"".
    E' TRAGICO QUELLO CHE STA SUCCEDENDO MA GLI ELETTORI DI SINISTRA NON SEMBRANO PREOCCUPATI DI QUESTA VIOLENZA SOCIOANTROPOLOGICA. EVIDENTEMENTE RIESCONO AD AVERE DEI FAVORITISMI E GLI ULTIMI IN FILA RIMANGONO GLI ELETTORI DI DESTRA CHE IN PRATICA SONO PESANTEMENTE DISCRIMINATI ED ESCLUSI DALLA SOCIETA'-
    IL PARTITO DEL QUOTIDIANO ""REPUBBLICA"" DI CARLO DE BENEDETTI ED IL PARTITO DELLE ""TOGHE ROSSE"" AIUTANO IN MODO FEROCE ED IMPIETOSO I GOVERNANTI COMUNISTI A FARE UNA SELEZIONE DELLA RAZZA ELIMINANDO DI FATTO TUTTI I CITTADINI AVVERSARI POLITICI.
    CHE TRISTEZZA ESSERE TRADITI E VESSATI DAI PROPRI CONCITTADINI VENDUTI AL NEMICO.
    NON AVENDO POTUTO FAR OCCUPARE L'ITALIA DALLE TRUPPE SOVIETICHE NEGLI ANNI '50 DEL XX^ SECOLO,
    ADESSO I COMUNISTI TRADITORI CI PROVANO CON I ROM-MUSULMANI-CINESI-CLANDESTINI AFRICANI,PER VENDICARSI DEL FATTO DI NON AVERE VISTO REALIZZATO IL LORO SOGNO DI UNA ITALIA COMUNISTA ASSERVITA ALL'URSS DI STALIN E SOCI.
    SOLAMENTE CHE I CINESI SONO ECONOMICAMENTE E NUMERICAMENTE FORTI ED ATTACCATI ALLE LORO TRADIZIONI E NEL TEMPO RIUSCIRANNO AD ""OCCUPARE"" E CONTROLLARE I PAESI I CUI GOVERNI NON NE LIMITANO L'IMMIGRAZIONE E L'ESPANSIONE.
    PEGGIO E' COI MUSULMANI CHE DAL 7^ SECOLO DOPO CRISTO,A SEGUITO DELLA FURBA DIFFUSIONE DEL LORO TRATTATO DI GUERRA CHIAMATO ""CORANO"",(IMMERITEVOLMENTE DEFINITO LIBRO SACRO)HANNO APERTO LE OSTILITA' NEI CONFRONTI DEGLI INFEDELI E SARANNO PACIFICATI COL MONDO SOLO QUANDO SARA' PROCLAMATO IL ""CALIFFATO ISLAMICO MONDIALE"".FINO A QUEL GIORNO E' GUERRA SPIETATA CONTRO I CRISTIANI E CONTRO TUTTI I NON-ISLAMICI.
    BELLA PROSPETTIVA MA SEMBRA CHE BOLDRINI,CROCETTA,VENDOLA,FINOCCHIARO,BINDI,NAPOLITANO,ENRICO LETTA,D'ALEMA,PISAPIA,EMILIANO,FASSINO,RENZI, IGNAZIO MARINO,DE MAGISTRIS,VELTRONI,CAMUSSO,ENZO BIANCO,LEOLUCA ORLANDO,DEBORA SERRACCHIANI E TANTI ALTRI ANTI-ITALIANI,SI SIANO ""CONVERTITI" ALL'ISLAM PER CUI I LORO DISCORSI E LE LORO AZIONI SONO INDIRIZZATI AD UNA DIFESA AD OLTRANZA DELLE ESIGENZE DEI MUSULMANI PER CUI COSTORO DI FATTO NON RISPETTANO LA COSTITUZIONE ITALIANA E LE LEGGI ITALIANE E VIVONO IN ITALIA OSSERVANDO QUELLO CHE C'E' SCRITTO IN QUEL TRATTATO DI GUERRA CHE SI CHIAMA ""CORANO".
    I ROM SONO DEI CRIMINALI ABITUALI E STORICI MA FANNO COMODO AI COMUNISTI PERCHE' TENGONO A BADA GLI OPPOSITORI POLITICI E SERVONO QUINDI.

    RispondiElimina
  6. Questa è un'iniziativa molto importante.
    Ci porterà visibilità e seguito, ma non era buona pure per la campagna elettorale?
    O forse troppo "attaccabile" dai comunistoidi?
    Per quanto riguarda gli anti-italiani suicidi...ne riparleremo presto...
    I Romani, con Giovenale, dicevano che per tenere buono il popolo serviva "Panem et circenses" (Pane e Giochi circensi, spettacoli, divertimento).
    Oggi non ci sono più nemmeno quelli per gli Italiani.
    E allora finalmente il Popolo si sveglierà prima o poi e scaccerà gli invasori ed i traditori come un corpo estraneo...

    Roma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo l'elettore di destra,quello borghese x intenderci,negli ultimi tempi diserta le urne elettorali x tanti motivi.
      E' questa disaffezione al voto che sta distruggendo la societa' civile ed aiuta il canagliume comunista a prendere il potere.
      Ma non durera' molto in quanto i figli di tanti elettori di destra sono a spasso e i loro figli piccoli vengono discriminati dalle istituzioni sinistroidi e percio' prima o poi voteranno contro il marciume comunista-

      Elimina
  7. Dante nella Divina Commedia descrive le orrende pene che soffrono i seminatori di discordie, cioè coloro che in vita hanno operato lacerazioni politiche, religiose e familiari. Maometto è rappresentato come uno scismatico e l'Islam come una eresia. Al Profeta è riservata una pena atroce ma meritata: il suo corpo è spaccato dal mento al deretano in modo che le budella gli pendono dalle gambe. Alì, successore di Maometto, invece, ha la testa spaccata dal mento ai capelli.Nella descrizione di Maometto vengono impiegati termini espliciti e corretti e immagini esplicative di quello che era quell'uomo in vita.
    Nella Cappela Bolognini della Chiesa di San Petronio a Bologna esiste l'affresco di Giovanni da Modena del 1450 che si rifa' al Canto 28^ dell'Inferno in cui Maometto soffre le pene infernali meritate in vita.
    Anche nel Catechismo Maggiore di San Pio X^ è citato maometto e l'islam come nemici della cristianità e del cattolicesimo in quanto il corano è un trattato di guerra antidemocratico e negazionista della vita terrena.

    Anche gli omosessuali, nel linguaggio dantesco i sodomiti, sono messi all'indice nel poema dell'Alighieri. Coloro che ebbero rapporti «contro natura», sono infatti puniti nell'Inferno: i sodomiti, i peccatori più numerosi del girone, sono descritti mentre corrono sotto una pioggia di fuoco, condannati a non fermarsi. Nel Purgatorio i sodomiti riappaiono, nel canto XXVI, insieme ai lussuriosi eterosessuali.

    RispondiElimina
  8. E' dal 1992 che e' stata preparato a tavolino uno schema politico-giudiziario da parte del PCI x scardinare la democrazia ed impossessarsi del potere in Italia.
    Con tangentopoli viene attuato questo Golpe apparentemente non violento ne' spargimento di sangue.
    La gente era eccitata dagli arresti x corruzione di politicii-amm.ri pubblici-imprenditori- credendo che si trattasse di un'opera meritoria finalizzata allo scardinamento del rapporto perverso esistente tra corruttori e corrotti in politica e in amm.ne della Cosa Pubblica.
    Purtroppo non e' passato molto tempo x capire che la stagione ""Tangentopoli"" era un bluff ordito da poteri occulti politico-massonico-mafiosi x azzerare tutti i partiti tranne il PCI.
    Tranne Primo Greganti e qualche altro pesce piccolo,tanto x dare fumo negli occhi, nessun boss comunista e nemmeno il partito medesimo fu sconvolto dalle inchieste che ogni volta rallentavano non appena qualche testimone accusava di reato un ""compagno comunista"".
    I PM tipo Di Pietro guardavano sempre a destra mentre x loro il marcio denunciato a sinistra era solo ""sporca calunnia"".
    La discesa in campo di Forza Italia con Silvio BERLUSCONI ruppe le uova nel paniere al PCI che dovette fare buon viso a cattivo gioco ma chiese ed ottenne dalla magistratura militante a sinistra di continuare il fuoco di sbarramento giudiziario x buttare giu' il governo di Centrodestra che vinceva elezioni su elezioni.
    Anche la Lega Nord-la Padania era da bloccare.
    Con modalita' mutuate dai regimi comunisti stalinisti e comprando la connivenza di chicchessia la sinistra eversiva e' sempre riuscita a creare quell'allarme sociale necessario x conquistare consensi in modo subdolo accusando falsamente di qualunque scelta impopolare la Destra al Governo.
    Purtroppo secoli di cattolicesimo e il cattocomunismo del 1962 in poi hanno offuscato le menti degli Italiani che,nonostante una politica positiva dei governi di Centrodestra, hanno abboccato all'amo delle falsita' politiche.
    Arriviamo ai giorni nostri ed assistiamo al tentativo di colpo di grazia alla democrazia parlamentare da parte dei comunisti che utilizzano cinesi-rom-musulmani-clandestini-kongas x rompere definitivamente il fronte di centrodestra e comandare da soli in Italia.
    Politicamente parlando i nemici italiani della democrazia liberale anticomunista sono:
    Napolitano
    Boldrini
    PD
    SEL
    Grasso
    Preti comunisti
    Magistrati in servizio ed ex ma tutti militanti rossi tipo Ingroia e Di Pietro oppure Finocchiaro oppure Emiliano oppure De Magistris oppure Pisapia (avvocato) oppure Casson oppure quei magistrati che hanno manifestato in pubblico ideologie politiche di sinistra.
    Ecco di chi diffidare.
    Diffondiamo sempre di piu' le idee anticomunuste.
    Forza CPI........

    RispondiElimina
  9. E quell'italiano di enrico letta sceglie come ministro sul controllo dei clandestini proprio una ex-clandestina koncas che se ne frega degli italiani e si occupa degli africani che arrivano a frotte pretendendo che siano accolti in Italia x tutta la vita e magari mettono radici e noi li dobbiamo mantenere senza battere ciglio.
    E questa negra ha ricevuto pure la delega alla risoluzione dei problemi della gioventu' italiana di razza bianca.
    Roba da pazzi e ci sarebbe da ridere come al cabaret se non
    fosse una cosa serissima.
    Da quando va a spasso con auto ministeriale sta negrona non ha mai incontrato una comunita' di razza bianca ma solo negri-rom-musulmani anticristiani.
    Fanno bene quelli della lega a prenderla in giro e non lo fanno per quello che e' fisicamente ma per quello di illegale,di anticostituzionale e di illogico ed anti-italiano che pretenderebbe che si faccia....IUS SOLI-Abolizione reato clandestinita'-dare case popolari a milioni di stranieri in Italia ed assumere nello Stato quanti extracomunitari possibili.
    Ma dove l'ha trovata sta matta il caro e bravo
    Letta????????

    RispondiElimina
  10. la comunita' europea si sta rivelando una jattura per l'Italia poichè sta approvando ogni decisione che INCULI l'italiano doc eterosessuale.
    Difende i ROM,sostiene i musulmani,le unioni civili depravate tra froci.
    Mi viene in mente quel fetente di stefano rodotà,mancato presidente al Colle che all'epoca si batte' strenuamente affinchè non fosse inserita nella Costituzione fondativa dell'U.E. il richiamo alle origini giudaico-cristiane di alcuni stati aderenti tra cui l'Italia.
    Ecco servita la polpetta avvelenata.
    Siamo stati privati di questo ONORE e però la comunità europea riconosce STATI AMICI quelli con regime teocratico islamico tipo Arabia Saudita,Iran,Marocco,etc,etc,
    Che vili vigliacchi quegli Italiani anti-italiani tra cui attualmente la imamme boldrina che grazie all'appoggio scellerato di M5S siede indegnamente a Montecitorio al posto di quel traditore di fini.
    Che sequenza di presidenti a montecitorio:

    Nilde IOTTI
    Giorgio NAPOLITANO
    Irene PIVETTI
    Pier Ferdinando CASINI
    Gianfranco FINI
    Laura BOLDRINI

    La "galleria degli orrori" politici.

    Peggio di così l'Italia non poteva avere.
    Ma che abbiamo fatto di male e quanti peccati mortali dobbiamo scontare prima di meritarci un presidente di DESTRA e onesto e patriota come lo vorremmo NOI simpatizzanti e fans di CPI?

    E oggi il capogruppo al senato del M5S Nicola MORRA è stato ""cazziato"" dal suo eletto Pietro GRASSO(presidente senato) che gli ha impedito di nominare Giorgio Napolitano nel suo discorso relativo alla mozione di sfiducia contro il MInistro Alfano per la vicenda kazaka.
    INAUDITO
    Io al posto di Nicola MORRA avrei fatto un casino,invece lui da perfetto ""UTILE IDIOTA"" si è zittito e si è accucciato da perfetto cane fido.
    Questo sarebbe il nuovo che avanza,una accozzaglia di ""giovani cojotes"" scelti appositamnte da beppe grillo in modo da essere manipolati come delle marionette.
    Sono bravi ad attaccare il centrodestra e capaci di alzare la voce ma non appena provano a criticare la sinistra comunista vengono messi in riga e stanno zitti......

    C A C A S O T T O---------
    S M I D O L L A T I-------
    M A R I O N E T T E-------
    I G N O R A N T I---------
    I N C O M P E T E N T I---
    questo sono i parlamentari di M5S........e dire che milioni di italiani hanno votato quel pagliaccio miliardario evasore fiscale venduto di BEPPE GRILLO per poi avere quali rappresentanti al Parlamento dei BURATTINI manovrati dalla sinistra a loro uso e consumo.
    SI VERGOGNINO......e SI DIMETTANO se hanno un po' di dignità.

    RispondiElimina
  11. “Sono marocchino, non potete sfrattarmi!”: e getta figlio dalla finestra

    Mantova, 17 luglio 2013 –
    Ha tentato di gettare dal secondo piano il figlio di quattro anni per cercare di evitare lo sfratto da una casa di Poggio Rusco, nel Mantovano. Ma è stato bloccato e arrestato per tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale.

    L’ufficiale giudiziario si è presentato, con i militari, a casa di Ahmed Bakloul, 38 anni marocchino, per eseguire uno sfratto per morosità. Inizialmente l’uomo ha reagito tranquillamente. Ha cominciato ad agitarsi quando l’ufficiale giudiziario ha cominciato a compilare il verbale di sfratto. ”Hai la pistola? – ha chiesto a uno dei carabinieri – Perché a questo punto non mi resta che uccidermi”. Così, accecato dall’ira, ha preso in braccio il figlio di quattro anni avvicinandosi alla finestra della sala da pranzo per lanciarlo nel vuoto, da un’altezza di circa sette metri.
    Uno dei carabinieri è riuscito ad afferrare il bambino prima che precipitasse, mentre un collega si è scagliato contro l’ immigrato che ha reagito con calci e pugni. Nel corso della colluttazione uno dei militari ha riportato lesioni giudicate guaribili in quattro giorni.

    RispondiElimina
  12. Foggia:
    aiuta giovane immigrato ma questi la perseguita, ARRESTATO

    Voleva per forza una giovane studentessa universitaria che aveva instaurato con lui un rapporto di amicizia, impartendogli lezioni di italiano e dandogli anche modeste somme di denaro per le piccole esigenze quotidiane. Ma, di fronte al rifiuto di allacciare una relazione sentimentale, l’ha perseguitata. Un cittadino ghanese d 20 anni, A.S.B., regolarmente presente sul territorio nazionale, e’ stato arrestato dai carabinieri del capoluogo dauno con l’accusa di stalking. Da diversi mesi il giovane la tempestava di telefonate, anche nel corso della notte, appostamenti sotto la sua abitazione e pedinamenti per strada, minacce, pure nei confronti dei suoi genitori.

    Ieri mattina la ragazza, mentre usciva di casa, lo ha notato per l’ennesima volta per strada e, per timore di essere nuovamente molestata, ha deciso di barricarsi nel portone della sua abitazione, contro cui lo stesso ha sferrato violenti pugni e calci, insultandola e minacciandola e infine costringendola a chiedere l’intervento dei carabinieri. Questi ultimi hanno trovato il ghanese sotto casa della vittima ancora chiusa nel portone di ingresso dello stabile. La vittima aveva gia’ presentato due querele ad aprile alla Questura.

    Il giovane alloggia in una comunita’ di accoglienza. In alcune circostanze la vittima ha subito dei palpeggiamenti nelle parti intime ma e’ riuscita a divincolarsi e a scappare. Questa situazione l’ha costretta a non uscire piu’ di casa da sola e a cambiare il numero di telefono cellulare, senza trarre da cio’ grandi benefici, visto che l’ex amico si presentava direttamente a casa suonando ripetutamente al citofono e chiamando sul telefono fisso, creandole un tale stress che anche il rendimento negli studi ne ha risentito.

    Capite chi manteniamo nelle ‘comunità di accoglienza’? E cosa dire di chi ‘presta’ il suo servizio in questi luoghi di invasione:

    COLLABORAZIONISTI.

    VERGOGNATEVI AUTORITA' ITALIANE SMIDOLLATE-

    RispondiElimina
  13. Invasori chiamano,
    Guardia Costiera arriva:
    altri 58 invasori ‘soccorsi’


    Canale Sicilia, soccorsi 58 invasori

    Soccorsi durante la notte nel canale di
    Sicilia, con due interventi distinti
    della Guardia Costiera, 58 migranti.

    Una barca in difficoltà, con a bordo 41
    eritrei fra cui una donna, è stata soc-
    corsa al limite fra le acque italiane e
    quelle maltesi da una motovedetta che
    ha trasferito i migranti a Pozzallo(RG)

    Il secondo intervento si è reso neces-
    sario a 4 miglia da Lampedusa, dove so-
    no stati soccorsi 17 pseudo-siriani, fra cui
    che si trovavano a bordo di un gommone in avaria.

    La Guardia Costiera collabora in sostanza con i trafficanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie GUARDIA COSTIERA ITALIANA
      Come mai questi cosiddetti ""MIGRANTI"" non si dirigono verso la Grecia,la Spagna..Malta??
      Velo dico IO...da qualche anno a questa parte le navi militari di quei Paesi......SPARANO A VISTA contro i ""FALSI MIGRANTI"" che sono a tutti gli effetti clandestini pericolosi che sono stati inviati in Italia x creare disordini sociali e x poter accusare questi COJOTES di italiani quali RAZZISTI,non appena i cittadini italiani accennano a difendersi.
      GRAZIE GOVERNO COMUNISTA
      GRAZIE GIORGETTO NAPOLITANO
      GRAZIE LAURETTA BOLDRINI
      GRAZIE EMMA BONINO
      GRAZIE O.N.U.
      GRAZIE O.C.S.E.
      GRAZIE F.A.O.
      GRAZIE NEGRONA CONGOLESE---

      LE ""Mafie italiane e la mafia cinese ringraziano in quanto hanno mano d'opera gratis x i loro loschi traffici con personale in servizio 24/h pagato interamente dalla comunità italiana.
      C'è di che vantarsi,non c'è che dire.
      Una Nazione che ha 3000 anni di storia gloriosa ridotta ad una cloaca massima col beneplacido di SUA SANTITA' """Papa Francesco""" che ci mesorta ad accogliere tutti gli africani clandestini che vorranno venire in Italia.

      Sembra un film dell'assurdo
      Sembra un film dell'orrore
      Invece è realtà.

      Elimina
  14. Reggio Emilia:
    Rosy Bindi in soccorso dei Rom chiede più finanziamenti


    Rosy Bindi:“La Cooperativa Rom 95 non può chiudere”
    “Legalità è Coesione Sociale”. E’ stato questo il tema dell’incontro pubblico organizzato dal presidente della “Cooperativa Rom 1995″ Domenico Modafferi nel pomeriggio presso la sede di Via Reggio Campi e al quale hanno preso parte l’esponente del Pd candidata alla Camera Consuelo Nava, Nando Dalla Chiesa (docente di Sociologia della criminalità organizzata all’Università statale di Milano) e la Presidente del Pd e capolista alla Camera Rosy Bindi. Il Pd crede davvero che nell’Italia Giusta “nessuno debba rimanere indietro” e quindi accoglie l’appello del Presidente della cooperativa “Rom 1995″ che, nei giorni scorsi, ha invitato tutte le forze politiche a conoscere l’esperienza lavorativa dei Rom, oggi a rischio, “un’esperienza partita come una scommessa – afferma Modafferi – e che poi, negli anni, è diventata una realtà concreta ed importante per la città”.
    Al di là di tutta la retorica, la sostanza è:
    SOLDI DELLE TASSE AGLI ZINGARI.-

    Dei ROM si parla di loro presunta attività lavorativa????????????
    Ricoveriamo in manicomio quella """PIU' BELLA CHE INTELLIGENTE""" della rosettina Bindi.
    Pure i sassi ed i marziani sanno che l'unica e lucrosa attività """lavorativa""" dei poverini rom è il """"C R I M I N E""""

    Cacciamo via dall'Italia sia i ROM che la loro amica BINDI,indegna rappresentante di qualunque ITALIANO DOC.-

    RispondiElimina
  15. Vietato arrestare gli Zingari----

    Reggio Calabria:

    gruppo di zingari aggredisce poliziotti che avevano fermato un giovane rom a Ciccarello

    Incredibile vicenda,a Reggio Calabria:

    gli agenti di due pattuglie della Squadra Volante sono stati aggrediti da un gruppo di appartenenti alla comunita’ rom dopo aver fermato un giovane della stessa comunita’. E’ accaduto nel quartiere di Ciccarello, dove e’ ubicato un ghetto popolato dagli stessi rom. Dopo aver fermato il giovane per condurlo in questura per accertamenti, i poliziotti sono stati assaliti da un gruppo di persone numericamente superiore che gli ha scagliato contro vari oggetti contundenti. Per evitare maggiore pericolo gli agenti hanno dovuto allontanarsi dal luogo, senza riuscire a condurre con loro il giovane fermato. I quattro poliziotti sono stati poi medicati al pronto soccorso degli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria.

    RispondiElimina
  16. “Pisapia paga la famiglia del rom che uccise il vigile”


    Giornalettismo

    “Pisapia paga la famiglia del rom che uccise il vigile”

    MILANO – Tra le case abusive dei rom di via Monte Bisibino, a Baranzate (Milano) che verranno abbattute per l’Expo, con rimborsi di migliaia di euro agli abitanti, c’è anche quella di Remi Nikolic, il giovane rom che, con un suv, travolse e uccise l’agente della polizia locale di Milano, Niccolò Savarino.
    La notizia è data dal quotidiano Libero, che riporta quanto sostenuto da Daniele Vincini, segretario lombardo del sindacato di polizia locale Sulpm al quotidiano Repubblica.
    Vincini ha chiesto di fare chiarezza a Comune, Regione e Infrastrutture Lombarde (la società che si occupa degli espropri dei terreni che ostacolano l’area dell’Expo 2015).
    L’agente ha spiegato a Libero:
    “Durante le indagini condotte dai colleghi sul caso Savarino era emerso che al momento dell’omicidio in via Monte Bisbino abitavano i genitori di Remi Nikolic. Visto che all’interno della comunità c’erano state diverse persone che avevano cercato di coprirgli la fuga, vogliamo la certezza che nemmeno un euro finisca a chi lo aveva aiutato. E questo non per una questione di parentela, ma per il rischio che qualcuno che è stato connivente con un assassino riceva soldi pubblici, cosa che vale sia per la famiglia, sia per i vicini che potrebbero in qualche modo avere agito per aiutarlo”.
    Tra gli agenti della polizia locale di Milano, poi, brucia ancora la decisione del Tribunale dei minorenni di Milano di concedere a Nikolic le attenuanti generiche per il “contesto di vita familiare in cui è cresciuto, caratterizzato dalla commissione di illeciti da parte degli adulti di riferimento”.
    Dal Pirellone, sede della Regione Lombardia, dicono che spetta al Comune verificare la lista dei destinatari degli indennizzi. Come per la decisione e i soldi, anche in questo caso c’è un rimpallo di responsabilità tra Comune e Regione. Nel frattempo, sottolinea Libero,
    le case abusive si stiano svuotando. Così, la richiesta del sindacato di polizia di “verificare dieci volte la lista di chi sta ricevendo denaro per gli espropri, in modo da bloccare eventuali somme destinate ai parenti o a chi può avere aiutato in qualche modo Nikolic durante la fuga” rischia di essere disattesa e anche di trovare una risposta certa quando sarà ormai troppo tardi per bloccare un eventuale risarcimento

    PISAPIA TRADITORE.-

    RispondiElimina
  17. Piacenza, immigrati in piazza:
    “Dateci € 2.000 oppure occupiamo il Ferrhotel”


    I "nuovi italiani"

    Gli immigrati marciano anche su Piacenza.

    Arriva sotto il municipio la protesta dei sedicenti profughi mantenuti da oltre un anno dalla collettività. La manifestazione svoltasi in mattinata è illegale in quanto non autorizzata dalla questura. Gli immigrati hanno urlato sotto le finestre del comune per chiedere un incontro con il sindaco Dosi. Il 31 dicembre 2012 infatti è terminato lo stato di emergenza, e il 28 febbraio 2013 finiranno gli aiuti che hanno permesso loro di rimanere sul nostro territorio. Gli stranieri chiedono soldi per andarsene o di lavorare. La prefettura ha proposto 500 euro a testa ma loro ne vogliono almeno 2000. A garantire l’ordine e la sicurezza del palazzo comunale un codone di carabinieri, Digos e polizia municipale.

    Una delegazione di 4 profughi è stata ricevuta in comune. Alcuni dei manifestanti erano armati di ferri e catene che sono stati sequestrati dalla Digos. Il sindaco Dosi ai profughi che ha incontrato: «Non possiamo far altro che dare 500 euro, purtroppo la situazione è questa e non c’è margine». I profughi dal canto loro si sono dichiarati insoddisfatti e hanno minacciato di occupare con la forza il Ferrhotel se non verranno esaudite tutte le loro richieste.

    La reazione della Lega Nord per bocca del consigliere regionale Stefano Cavalli- ”L’onerosa parentesi profughi deve essere chiusa. Subito. Chiediamo al sindaco ‘tolleranza zero’ contro chi minaccia occupazioni e azioni eclatanti. I piacentini hanno sopportato fin troppo”. ”I piacentini hanno speso oltre tre milioni di euro per ospitare, in completa inattività, per due anni, oltre cento profughi, ben oltre la fine dell’emergenza libica – dichiara Cavalli -. In questi mesi alcuni migranti si sono resi responsabili di violenze, minacce, danneggiamenti alle strutture di accoglienza e oggi si permettono pure di rifiutare l’ennesimo aiuto (a perdere) concesso loro. La situazione è inaccettabile ed è chiaramente degenerata. Ci aspettiamo azioni decise e risolute. Basta sopportare in nome di un deleterio buonismo. La pazienza dei piacentini è finita”. “Si attivino quindi, immediatamente, le procedure per il rimpatrio. E i fondi che si vorrebbe assegnare a ciascun migrante vengano dirottati a favore dell’avviamento al lavoro dei nostri giovani e al sostegno ad anziani e famiglie, ai quali la politica è chiamata a garantire assoluta priorità”.

    RispondiElimina
  18. Integrazione a Torino:
    islamici pestano cristiano, non faceva il ramadan!

    Torino: cristiano copto picchiato con le catene dagli islamici perché non fa il Ramadan

    Sherif Azer, cristiano copto è stato selvaggiamente colpito alla testa con catene da un gruppo di islamici perché non fa il Ramadan, il digiuno islamico. Azer è stato coordinatore dei rapporti con la Comunità cristiana copta del nostro movimento politico Io amo l’Italia. I cristiani copti in Italia ammontano a circa 40 mila fedeli.





    E’ successo a Torino, in Corso Brescia angolo Corso Giulio Cesare, nella zona centrale di Porta Palazzo trasformata dagli islamici in un loro ghetto con ben 3 moschee e macellerie e negozi halal, cibo islamicamente corretto.
    Dopo averlo intercettato e averlo identificato sia come egiziano di origine sia come cristiano per la croce visibile al petto, un primo gruppo di 4 islamici l’ha fermato chiedendogli in modo provocatorio:
    “Fai il Ramadan?”, ovvero osservi il digiuno islamico iniziato l’8 luglio proprio il giorno della visita di Papa Francesco a Lampedusa dove rivolgendosi a dei clandestini musulmani santificò il Ramadan dicendo loro:
    “Un pensiero lo rivolgo ai cari immigrati musulmani che oggi, alla sera, stanno iniziando il digiuno di Ramadan, con l’augurio di abbondanti frutti spirituali. La Chiesa vi è vicina nella ricerca di una vita più dignitosa per voi e le vostre famiglie. A voi: o’scià!”

    Alla domanda “Fai il Ramadan?”, Azer ha risposto seccamente “No”.
    Gli islamici manifestano le loro reali intenzioni ordinandogli:
    “Glorifica il profeta Maometto!” (in arabo: “Salli ala al nabi”)
    Azer non si fa intimidire e risponde coraggiosamente:
    “Io non glorifico il profeta Maometto!”
    A quel punto i quattro si sono allontanati per pochi minuti, si sono ripresentati con altri islamici armati di catene, hanno assaltato Azer colpendo ripetutamente alla testa e in tutto il corpo urlando:
    “Noi ti ammazziamo cristiano di merda!”
    Per fortuna è intervenuta subita la polizia che ha messo in salvo Azer. Mi ha chiamato da un commissariato della Polizia per informarmi dell’aggressione appena subita.

    Chiedo al sindaco di Torino Piero Fassino, al presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta e al presidente della Regione Piemonte Roberto Cota di intervenire subito per condannare il vile attacco a un cittadino italiano cristiano copto nel centro di Torino, per assumere tutti i provvedimenti politici e amministrativi per prevenire il ripetersi di simili attentati di stampo terroristico, per restituire alla legalità e all’italianità la zona centrale di Porta Palazzo che è stata trasformata dagli islamici e dagli immigrati in una zona extraterritoriale dove imperversano l’arbitrio e la sharia, la legge islamica.

    RispondiElimina
  19. Il racket zingaro della prostituzione minorile
    Crimini Immigrati,

    19 luglio 2013

    NAPOLI – Hanno dai 13 ai 15 anni. In alcuni casi anche di meno. Sono i nuovi schiavi del sesso a pagamento a Napoli. Li mostra, in una video inchiesta esclusiva, il Corriere della Sera. Amalia de Simone si muove in macchina per Napoli, passando dalla zona della stazione ferroviaria e da quella del Centro direzionale. Ragazzini e ragazzine si prostituiscono già dal mattino, nell’indifferenza generale. “Sono quasi sempre ragazze dell’est o nigeriane, quasi sempre vittima di tratta, entrate in Italia con dei sogni e buttate per strada con violenze e ricatti – spiega intervistata sul Corriere Deborah Divertito, operatrice sociale -. I ragazzi sono per lo più rom o bulgari e partono dai 13 anni. Molto spesso si prostituiscono nei cinema a luci rosse dove per entrare esibiscono documenti falsi”.

    Amalia de Simone chiede a degli uomini che sono sulla strada a prostituirsi il perché della presenza, notata la sera prima, di un bambino di 6 anni, che è rimasto in strada tutta la notte. “Minorenni? Si, ce ne sono. Non sempre però. Dipende dalle famiglie, sono loro che li mettono sulla strada. Io ne conosco qualcuno, sono rom. Ci sarà anche qualcuno che lo fa di nascosto ma in generale sono le famiglie a mandarli”. A quanto pare Napoli sembra essere una piazza particolarmente “facile” per questo tipo di commerci. “Napoli è diventata una meta allettante per questi traffici – dice ancora Deborah Divertito – perché è facile ottenere documenti falsi tramite le organizzazioni criminali o anche attraverso laboratori clandestini del centro città o della zona flegrea. Inoltre i controlli sono pochissimi e c’è molta tolleranza”. Una di quelle storie che, veramente, si vorrebbe non dover raccontare.

    RispondiElimina
  20. la speranza di noi tutti è che prima o poi il Popolo Italiano, schifato e deluso della situazione attuale, si metta in "marcia" verso Roma, capovolgendo la nota ipocrisia di sinistra e trasformandola in Leggi reali e giuste, che diano agli Italiani dignità lavoro e rispetto...se ciò non avverrà TUTTI quanti noi saremo responsabili del declino morale, storico, culturale, economico, sociale e in ultimo (ma non per importanza) "razziale" del nostro Popolo...del resto anche in tal caso non mi stupirei affatto visto che questa becera mentalità disfattista e ipocrita ha lontane ma precise origini: 8 settembre e 25 aprile!!!
    chi è causa del proprio mal pianga se stesso!!!!

    AVANTI...RIBELLIONEEEEEEEEEE

    RispondiElimina