martedì 23 luglio 2013

Napoli: terzo suicidio in dieci giorni, la protesta di CasaPound Italia

Napoli: terzo suicidio in dieci giorni, la protesta di CasaPound Italia

Napoli, 23 luglio - “Non suicidatevi, ribellatevi!”. Questa la frase apparsa su uno striscione affisso da CasaPound Italia Napoli proprio sul ponte che, per la terza volta in appena dieci giorni, è stato teatro di un suicidio.
“Soltanto pochi giorni fa – afferma Giuseppe Savuto, responsabile napoletano del movimento - due persone, di 67 e 42 anni, si erano gettate dalla medesima struttura del Vomero Alto, una delle quali ha perso la vita, mentre l'altra resta attualmente in condizioni gravissime. Questa volta a togliersi la vita è stato un giovane di appena 24 anni, lavoratore saltuario, che ha scelto di morire nello stesso posto in cui i suoi coetanei appendono striscioni contenenti frasi d'amore”.


“Dietro questo ennesimo suicidio – continua Savuto - c'è il disagio sociale ed economico che la nostra città vive ormai da anni: i casi di depressione sono in aumento, e, cosa ancora più grave, spesso non si tratta neanche di depressione, ma di scelte estreme fatte con lucidità e consapevolezza da chi non riesce a intravedere altre vie d'uscita. Perciò, a nostro avviso, dovremmo preoccuparci più della mancanza di una rete sociale in grado di assistere i più deboli o chi finisce in difficoltà, che non, come sostiene qualche politico locale, dell’istallazione di una rete di protezione del cavalcavia''.

Che l’attuale Amministrazione Comunale dunque faccia le sue opportune considerazioni – conclude Savuto –, e si impegni affinché la propria coscienza, già abbondantemente sporcata dal sangue di queste vittime, in futuro non debba più trovarsi faccia a faccia con l’ennesimo caso di suicidio, alimentando ancora una volta un doloroso e fin troppo lungo elenco che, dall’inizio dell’anno, conta già otto vittime”.


9 commenti:

  1. Se aspetti che "giggino 'o sceriffo-flop" faccia qualcosa di utile per la cittadinanza morirai 200 volte e non succederà nulla.
    I napoletani la smettano di frignare e suicidarsi e diano una svolta alla loro città regolarmente e magnificamente ""AMMINISTRATA"" dalla CAMORRA....col beneplacido dei politici locali che fanno finta di indignarsi pubblicamente e poi di nascosto INCIUCIANO coi criminali.
    Chi è causa del suo mal pianga sè stesso.
    Sono decenni che i napoletani scelgono i comunisti mafiosi quali amministratori.
    Evidentemente la maggioranza della popolazione parteggia per la mafia locale!!!!
    E allora non c'è speranza anche perchè la magistratura locale è tutta presa dalle MAGAGNE commesse da BERLUSCONI e quindi non ha tempo e uomini per contrastare la criminalità organizzata.
    L'ITALIA ormai è perduta,tra non molto ci sarà una invasione definitiva di clandestini criminali musulmani aiutati dai comunisti collusi e tutti questi faranno rastrellamenti casa per casa e uccideranno tutti i nemici politici.
    SPERO DI SBAGLIARMI ma la strada che si sta percorrendo è quella.
    Ormai la sovranità popolare non esiste.
    Il lavoro di sensibilizzazione politica e sociale di CPI è impagabile e spero serva a risvegliare le coscienze degli italiani che devono ribellarsi a questa tragedia in arrivo.
    BUON LAVORO casapound.

    RispondiElimina
  2. Non soccombiamo cosi' alla crisi la vita e' un dono del signore sempre. Grazie cpi.

    RispondiElimina
  3. Sempre magnifici i vostri striscioni. Sempre piu' coraggiose le vostre battaglie sempre piu' buffoni quelli dei centri sociali di sinistra. Coraggio avanti svegliamo gli italiani.

    RispondiElimina
  4. Lottare contro la mafia cattocomunista-massonica-musulmana...
    Grazie x quello che fate.
    Bravi CPI...

    RispondiElimina
  5. Solo i codardi o i complici non si ribellano ai soprusi...
    Facciamo sentire la nostra rabbia verso una buona fetta di politici nazionali e locali che hanno scambiato il "servizio" con l'affarismo personale.
    L'Italia ha una storia complessa ma di eccezionale livello ma sono 20 anni che una SPECTRE delinquenziale nazionale e mondiale vuole azzerare la democrazia e schiavizzare il popolo per appropriarsi di uno Stato espropriandolo ai cittadini doc italiani.
    Basta con il sottotono.....URLIAMO tutta la nostra RABBIA verso questi sciacalli mangiacarogne e ricacciamoli dalla FOGNA da cui sono usciti.
    Gtazie CPI per tutte le iniziative sociali che organizzi.
    Smascheriamo i mariuoli anche ad Altissimo livello e facciamogliela pagare per tanta sofferenza procuarata dolosamente ai Patrioti italiani.
    Cacciamo via dall'Italia i cattocomunisti e i loro affiliati mafiosi...

    RispondiElimina
  6. Le parole scritte sullo striscione dico tutto non suicidatevi RIBELLATEVI. Non Molliamo

    RispondiElimina
  7. La rabbia monta visto che la casta politico-mafiosa fa quadrato per difendere a tutti i costi i propri ""SPORCHI PRIVILEGI""..
    Mi fa specie che tra i politici che non ne vogliono sapere di """MOLLARE L'OSSO""" ci siano in prima fila proprio i rappresentanti dei ceti deboli...
    La storia insegna ma il popolo bue non impara.
    Bertinotti col suo cashemire e' un esempio vivente ma i SINISTRONZI e loro elettori sanno solo criticare Berlusconi....
    Additano la pagliuzza nell'occhio altrui ma non guardano la TRAVE che sta nei loro beceri e satanici occhi.
    La verita' e' che il comunismo e l'islam sono emanazione diretta di SATANA il DEMONIO ed in effetti in entrambe le realta' non esiste rispetto altrui ma esclusiva SOPRAFFAZIONE.
    Diffondiamo questa realta' storica al fine di sconfiggere LUCIFERO,angelo caduto in disgrazia per avere disobbedito a DIO.
    SATANA e' sempre presente accanto agli uomini mossi da egoismo e basta.
    Oggi ricade il 70^ anno dalla Caduta del Fascismo,giorno infausto per l'Italia che comunque sapra' risalire la china della caduta dei valori patriottici e nazionalistici proprio per orgoglio e forza di disperazione.
    ITALIA Cattolica e Patriottica...REAGISCI..!!!!

    RispondiElimina
  8. Il vostro urlare democrazia è solo sintomo di un ignoranza di base. Il potere dei demoni (demos cratos) ha portato allo sfacelo le più grandi civiltà e ben presto anche la vostra. Io sono Dio, Geova, Allah, e il vostro parlare male dell'Islam vi condurrà solo a bruciare con Satana e i suoi sgherri demoni, sua fanteria, nelle fiamme eterne; è vero, la terra non smette di somministrarci falsi musulmani e miscredenti di ogni specie, ma il vero islam è e resta per sempre nel suo significato più ad hoc sottomissione, sottomissione alla Mia volontà, che io sono Il Re dei re, Malik al mulk, Padrone del regno.
    Pace! Uno dei Miei 99 bei nomi, che è importante conoscere per raggiungere i Miei giardini, i giardini di Adn, che sono più grandi di cieli e terra messi assieme, è Salam, la Pace.

    RispondiElimina