lunedì 8 luglio 2013

Lamezia, manifestazione di CasaPound contro le scarse politiche sociali calabresi

Lamezia, manifestazione di CasaPound contro le scarse politiche sociali calabresi

Lamezia, 07 Luglio – ‘Ci tolgono casa, lavoro e sanità. Lametino ribellati’. Questo il testo dello striscione esposto sabato sera dai militanti di CasaPound Italia sul Corso Numistrano a Lamezia per protestare contro le scarse politiche sociali attuate dall’amministrazione regionale e di quella comunale.  “E’ tempo di dire basta a questa politica scellerata che sta mettendo in ginocchio le nostre città e la nostra gente. Politica, che, anziché pensare a ridurre gli sprechi, eliminare i privilegi della casta, effettua tagli lineari a servizi di prima necessità quali casa, istruzione, sanità e politiche occupazionali. I lametini devono ribellarsiLo afferma Mimmo Gianturco, responsabile regionale del movimento CasaPound Italia.

''Siamo stanchi – dichiara Gianturco – di questa classe politica egoista, che anziché pensare a risolvere i problemi alle famiglie calabresi, a creare nuovi sbocchi lavorativi e a garantire le politiche sociali, crea nuovi escamotage per aumentare, i già numerosi privilegi, come lo scandalo dei “rimborsi facili” della scorsa primavera. E’ tempo di dire basta a queste politiche scellerate, che, di fatto, possono causare seri problemi al nostro territorio, basta pensare alla possibilità di chiusura del reparto di Terapia Intensiva Neonatale del nostro ospedale”. 

 “Invitiamo pertanto, -conclude Gianturco- per l’ennesima volta, la nostra classe politica a impegnarsi in maniera più concreta a trovare soluzioni efficaci, per i numerosi problemi, che purtroppo, affliggono la nostra Calabria. Qualora fossero a corto di idee li invitiamo a visitare il nostro sito www.casapoundcalabria.org dove potranno trovare numerose proposte che pensiamo possano esser più che utili per le problematiche Calabresi, e non solo”.