venerdì 5 luglio 2013

CasaPound ricorda il 'Prefetto di Ferro' Cesare Mori ad Udine

Udine: l'omaggio di CasaPound al 'prefetto di ferro', primo in campo contro la mafia e artefice della bonifica delle terre friulane

Udine 5 luglio - “Se la mafia fa paura, lo Stato deve farne di più!" e "La burocrazia è la scienza dell'intercapedine". Con questi striscioni CasaPound Italia Udine ricorda la figura del prefetto Cesare Mori, morto a Udine il 5 luglio 1942.

''Ricordiamo la figura del 'prefetto di ferro', il primo rappresentante dello Stato italiano che scese in campo contro la mafia - afferma Denys Zanuttini, responsabile provinciale di Cpi Udine - riuscendo a colpire anche ai piani più alti il sistema mafioso, contrastandolo nella rete di interessi economici e
nella consistenza patrimoniale e creando un ambiente ostile alle cosche dal punto di vista culturale''.
'Il vero colpo mortale alla mafia lo daremo quando ci sarà consentito di rastrellare non soltanto tra i fichi d'india, ma negli ambulacri delle prefetture, delle questure, dei grandi palazzi padronali e, perché no, di qualche ministero', diceva Mori, il primo ad occuparsi delle connessioni tra mafia e politica''.

''Ma Mori - aggiunge Zanuttini - non fu soltanto un grande prefetto, fu anche l'artefice della bonifica delle terre friulane. Quanto riuscì a realizzare in meno di un quindicennio (dal 1929 al 1942) in Friuli ed in Istria ha dell’incredibile, soprattutto se rapportato ai mezzi operativi del tempo, alla vastità dei comprensori da sistemare e alla gravità dei problemi da risolvere: un imponente ed articolato programma di trasformazione e un ambizioso quanto difficile tentativo di rilancio economico del settore primario locale. Fu grazie a lui che le nostre terre, una volta paludose, furono bonificate e destinate all’uso agricolo''.


5 commenti:

  1. Mussolini ebbe tanti eccellenti collaboratori e tra questi annoveriamo il prefetto di ferro Cesare MORI il quale profuse il massimo delle sue capacita'.
    La mafia siciliana, cioe' Cosa Nostra, era un mostro tentacolare attivo in tutte le branche del crimine con giro di affari elevatissimo.
    Con spietatezza la Mafia siciliana gestiva i suoi loschi affari e si era pure infiltrata nei gangli statali.
    Mori seppe portare a termine il compito e costrinse Cosa Nostra a interrompere la sua attivita' delittuosa.
    Non si occupo' solo di questo ma la lotta a Cosa Nostra,presente anche in Usa con tante Famiglie,costitui' il fiore all'occhiello dei compiti assegnatigli dal Duce.
    Alto senso dello Stato e notevole disposizione al sacrificio e indomito coraggio furono i tratti distintivi del Prefetto di ferro Cesare Mori.
    Neanche l'ombra di personaggi simili a lui adesso tra i magistrati o funzionari antimafia impegnati contro Cosa Nostra dopo la stagione 80-90 del XX^ secolo con Falcone-Borsellino e altri...
    Onore e lodi al Prefetto Mori...

    RispondiElimina
  2. Onore a Cesare Mori.
    Tempo fa ho visto lo sceneggiato (alcuni amerikanizzati le chiamano fiction) dedicato a Mori sulla Rai.
    Ed ho fatto male.
    Ridicolo, anzi vergognoso.
    La solita falsificazione della realtà (Duce e fasciti ottusi e ridicoli, Mori simpatizzante comunista ecc.) e 'tentativo di appropriazione indebita', da parte dei raccomandatissimi e vili radical-chic sinistrosi sceneggiatori Rai.
    E li paghiamo noi...
    Onore a Mori.
    Giovanni-Roma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La colpa e' anche dei rappresentanti di centrodestra in Rai e ovunque che hanno una paura fottuta ad alzarsi e bloccare ogni tentativo di mistificare la Storia da parte dei SINISTRONZI.
      Ormai sembra che l'italiano medio non sinistrolso abbia perso la capacita' di "pensare" e di ribellarsi ai soprusi...
      Anche nei tg di mediaset tipo TGCOM24 guai a criticare i sinistronzi ma via libera a demonizzare o ignorare i rappresentanti politici del centrodestra.
      Non sai che canale scegliere perche' il 99% e' uniformato al CREDO ROSSO.......roba da manicomio.
      Stasera al TG4 delle 19,00 il conduttore ha stigmatizzato pesantemente il comportamento di un Vescovo e di un Parroco che si erano "permessi" di chiedere alle autorita' comunali di allontanare dai sagrati delle loro rispettive Chiese i ROM finti mendicanti e veri ladri che offendevano le persone che non davano l'elemosina richiesta....
      Giusta richiesta in quanto la sinistra da piu' di 20 anni vorrebbe fare uno scambio tra italiani veri di centrodestra e qualunque gaglioffo anche non italiano che possa votarli o avvantaggiarli in qualunque maniera anche illegale.
      Altro che OGM....
      .In questo caso la modifica genetica si vorrebbe attuare a danno degli Italiani che non si fanno rapinare-derubare-stuprare-uccidere-offendere-estorcere da ROM-musulmani-cinesi-terroristi di sinistra(centroasociali)-
      Questa e' la situazione assurda........che rappresentanti politici di centrodestra o conduttori di trasmissioni su canali di centrodestra tifano per il nemico.......Dio ci salvi
      Ci si e' messo anche Papa Francesco che domani 8 luglio 2013 si rechhera' a Lampedusa per celebrare Messa in ricordo dei clandestini musulmani che sono morti x non essere riusciti ad invadere il suolo italiano...
      Praticamente il Papa ci dice che "dobbiamo obbligatoriamente" accogliere a braccia aperte e far diventare italiani tutti i milioni di musulmani che decidono di OCCUPARE il nostro Paese.
      Vorrei dire al Santo Padre che intanto non ha potere di intervenire su vicende di altro Stato Dovrano e che se proprio ci tiene potrebbe far arrivare in Vaticano e vaticanizzare tutti i clandestini musulmani che vuole ma la smetta di STRIZZARE l'occhio alla Sinistra Italiana altrimenti si ritrovera' assediato anche lui da milioni di musulmani che lo vorrebbero volentieri in altro Mondo cisi da trasformare tutte le Chiese Cattoliche in altrettante Moschee cosi come fecero i musulmani x 200 anni circa tra l'8^ secolo e il10^ secolo in Sicilia e in tutti i luoghi occupati con inaudita violenza....
      A Mestre e a Ferrara gli ecclesiastici chiedono aiuto x arginare il fenomeno diventato generalizzato di scorribande x per le strade di delinquenti clandestini musulmani...
      Italia.......risvegliati e Risorgi da questo torpore in cui sei caduta prima che sia troppo tardi...
      I musulmani hanno da piu' di 20 anni dichiarato guerra agli INFEDELI CRISTIANI che se non saranno capaci di difendersi soccomberanno definitivamente.

      Elimina
  3. Dante Alighieri ai Sinistronzi tutti li ha inseriti in modalita' postuma nel girone infernale dei traditori della Patria da fucilare all' istante.
    Onore al Duce ed a tutti i Fascisti patriottici italiani da 7 generazioni.

    RispondiElimina
  4. Da un'Italia forte e rispettata dei tempi del Fascismo....siamo arrivati ad una nazioncina invasa da cinesi-musulmani-rom-terroristi comunisti e sotto scacco dei poteri forti mafiosi internazionali........peggio di cosi non ci poteva capitare.....e ci si e' messa pure la Chiesa di Papa Francesco ad incentivare l'invasione della Patria da parte dei clandestini anticristiani...
    Ci vorrebbero un Mussolini ed un prefetto Mori ad organixzare un riscatto epocale e necessario..

    RispondiElimina