giovedì 6 giugno 2013

Cucchi, CasaPound: sentenza scandalosa, è morte dell'idea di Stato

Roma, 6 giu - “La scandalosa sentenza sul caso Cucchi testimonia bene la condizione drammatica di un'Italia in cui quando qualcuno finisce nelle mani dello Stato non ha più nessuna garanzia: nelle questure, nelle prigioni, negli ospedali e, a quanto pare, nei tribunali”. Lo afferma CasaPound commentando la sentenza sul caso del giovane arrestato il 16 ottobre 2009 e morto di fame e sete sei giorni dopo al Pertini. “Ciò che è accaduto a Stefano – prosegue Cpi – determina, oltre che una grande tragedia personale e familiare, la morte di ogni idea di Stato degno di questo nome. Non si tratta di dividersi su categorie astratte da talk show come quelle di 'garantismo' o 'giustizialismo' ma di affermare il dominio del diritto sull'arbitrio e sull'arroganza”. Per CasaPound, inoltre, “particolarmente scandalose appaiono le reazioni di tutte le forze politiche. Da una parte c'è una sinistra che si riscopre libertaria dopo anni di invocazioni forcaiole e di culto acritico della magistratura, dall'altra una destra che perde l'ennesima occasione per dimostrare la sincerità e la buona fede delle sue battaglie contro certe follie giudiziarie. Per entrambi gli schieramenti, un passo avanti potrebbe essere quello di far approvare una legge da tempo presente nel nostro programma, quella che prevede il codice identificativo per tutti gli appartenenti alle forze dell'ordine, proprio per evitare simili abusi”.


15 commenti:

  1. Ho letto e constato che sul caso Cucchi abbiamo posizioni simili. Però affrontate il discorso in termini un po' strumentali. A parte il fatto che c'è sinistra garantista e sinistra giustizialista: sapevatelo. Ma poi, soprattutto, "quella sinistra" sono anni che chiede di introdurre un numero identificativo sui caschi delle forze dell'ordine, e chiede, tra l'altro, anche l'introduzione del reato di tortura, e lo sconto di pene alternative, tipo l'applicazione reale di 47 bis, etc. "Quella sinistra" lo chiede con forza, da tempo, in particolare da Genova. Della magistratura, al netto delle peggiori performaces di repubblica e del pd, e di una vostra lettura, un po' faziosa, in questi anni si sono difese l'autonomia e l'indipendenza, e lo si è fatto peraltro in un momento in cui erano sotto assedio, sarebbe bene non trascurarlo. Questo non significa avallare ogni decisione presa da ogni singolo magistrato, decisione che è umana, e quindi umanamente - e financo giuridicamente talvolta - contestabile. Sono numerosissime le sentenze che hanno dato un esito che non faceva giustizia. Ma è sacrosanto che la magistratura possa agire liberamente. Ed è per quello che "certa sinistra" si è battuta. La differenza è quella che c'è tra riconoscere il diritto a usufruire di un servizio come l'asilo e condannare è un singolo maestro d'asilo che commette efferatezze. A me sembra evidente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quale sinistra? Quella che ha candidato un magistrato che voleva confiscare preventivamente gli averi ai cittadini?
      Anonimo facci il piacere...

      Elimina
    2. Per fortuna la sinistra va al di là di Ingroia, che dal mio punto di vista ha screditato con la sua scelta di candidarsi quanto si andava difendendo da anni. (Detto ciò la sua proposta sulla confisca dei beni accumulati per mafia, corruzione, evasione - a me non sembra così irricevibile, ma ammetto di non saperne un granché). Quale sinistra? Quella di Genova, ma anche quella dei referendum sui beni comuni e contro il nucleare, quella delle amministrative del 2011, quella - esigua - di Bologna, quella massiva che chiedeva, al di là dei 5 stelle, di votare Rodotà. Quella che si riconosce nelle piattaforme di sbilanciamoci, che pensa che ci sia un problema di sistema, quella che si è opposta alle ricette di austerity rivelatesi fatali, etc etc. certo è una sinistra che fatica a trovare una rappresentanza parlamentare degna e capace di tradursi in un unico significativo partito (ma comunque SEL ne rappresenta le istanze, pur non riuscendo ad essere minimamente egemone, né significativa a livello elettorale). Quella sinistra lì, di cui potete senza sforzo riconoscere l'esistenza (magari anche tra vostri conoscenti e amici), se avete un po' di onestà intellettuale. io i vostri post me li leggo e registro, più o meno laicamente, i momenti di vicinanza (pochissimi) e quelli di distanza politica (prevalenti). Ma, al di là degli schieramenti all'ingrosso, mi riservo un'autonomia di giudizio...potreste fare altrettanto.

      Elimina
  2. Non scordiamo che il Cucchi passava le giornate a drogarsi e delinquere...Da li farlo un MARTIRE e' troppo x me.
    Lo stato deve difendere con due corsie di marcia i cittadini differenziandoli tra buoni e cattivi altrimenti questi ultimi si sentiranno in diritto di violare il codice penale allegramente...
    il cucchi non e' stato malmenato da alcuno e forse nemmeno i medici hanno colpa della sua morte.
    pace all' anima sua e basta col farne un 'martire'.
    altrimenti tra poco la sorella ce la troveremo al Senato nelle fila di SEL oppure PD a rappresentare la Nazione..
    Ma finiamola con questa ipocrisia ed occupiamoci delle persone per bene italiane che soffrono in questo momento dell'assurda corsia preferenziale concessa a Rom-musulmani-cinesi-clandestini negri e non.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Lo stato deve difendere con due corsie di marcia i cittadini differenziandoli tra buoni e cattivi"..scusami ma quali sarebbero le due corsie di marcia? i buoni al processo e ai cattivi direttamente manganellate e olio di ricino? E poi: "Cucchi non è stato malmenato"??? ah, giusto, si è picchiato da solo! Forse sei tu che devi smettere di assumere stupefacenti..

      Elimina
    2. Cucchi non è stato malmenato? Ah si. Giusto. Si è buttato ripetutamente dalle scale. Che scemi, non l'avevamo capito.

      Elimina
    3. Sicuramente non siamo della stessa risma di una banda di assassini.

      Elimina
    4. Ma le hai viste le foto di cucchi morto,l'hanno massacrato di botte,penso che una società civile non debba permettere a nessuno di fare cose del genere,se uno commette un reato è giusto che paghi ma non che venga pestato da quattro pezzi di merda che solo perchè sono tutori dellìordine si possono sentire in diritto di sfogare la loro rabbia e frustrazione repressa su un altro essere umano,paghi per il reato e su questo io metterei pene anche piu severe e lavori per risarcire chi hai eventualmente danneggiato col tuo gesto ma la tortura gratuita in un commissariato o caserma che sia è veramente una cosa da infami anche perchè chi la subisce non si puo neanche difendere perchè magari è pure ammanettato,non auguro a nessuno di trovarsi in mezzo a 3 o 4 poliziotti che ti prendono a calci e pugni senza che tu puoi fare niente neanche ripararti dai loro colpi perchè con le mani legate, ti posso assicurare che ti sale una rabbia che se non diventi un serial killer è solo per il fatto che quando torni alla vita normale sai che hai delle persone che ti vogliono bene una famiglia e pensi che rinunciare alla tua vita per 4 infami non ne vale la pena ma a caldo la prima idea che ti viene è " ora vi vengo a cercare uno per uno e vi ammazzo tutti" poi ti calmi e speri un giorno di vedere la notizia sul giornale di uno di quegli infami morto ammazzato magari da uno che a differenza di te non aveva niente da perdere, e comunque loro queste cose le fanno solo con chi non è veramente un criminale con quellii veri si cagano dalla paura e non gli torcono neppure n capello stai sicuro

      Elimina
  3. Tu comincia ad occuparti di scrivere perbene in italiano,intanto.

    Grande CasaPound Italia,un altra lezione al pensiero reazionario e sbirresco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel programma di Casapound leggo che si rifà al pensiero di Stato mussoliniano...
      Immaginiamo di volerlo e poterlo realizzare.
      Iniziamo a progandare lo stato creato da Mussolini che era perfetto nelle sue intenzioni di GRANDE FAMIGLIA ITALIANA.....

      Elimina
  4. Se ci lasciamo dominare dal pessimismo vuol dire che la nostra volontà è bloccata dalla depressione.
    Non dobbiamo stare inerti ed incapaci di programmare un futuro per noi ed i nostri cari ed i nostri concittadini.
    Andiamo a votare e votiamo comunque centrodestra altrimenti la sinistra ci farà uccidere dagli stranieri con cui ha sottoscritto uno scellerato patto tipo GIUDA ricevendo già in anticipo i famosi 30 denari.

    RispondiElimina
  5. Ho letto commenti ridicoli, penosi, SCHIFOSI! Scritti da pseudo moralisti egoisti, che non hanno un MINIMO DI VALORE ETICO.

    Stefano si drogava, quindi? Che senso ha ammazzarlo di botte ??!!

    Siamo gestiti da politici corrotti, MAFIOSI, da banche che non si fanno nessuno scrupolo a pignorare la casa ai disgraziati; e le forze del DISordine cosa fanno? Tutelano chi rovina la vita della gente, eseguono gli ordini dei governi, proteggendo gli intoccabili e massacrando chi non ha ruoli istituzionali!


    Chi denigra la morte di questo ragazzo, come quella di Federico Aldrovandi, Gabriele Sandri, e di tutte le altre VITTIME del sistema, è un povero idiota senza personalità e coscienza; è UNA NULLITà !!!

    [Valerio Vanni]


    (Io non uso false identità o l' anonimato, come fanno quelli che insultano le vittime dello stato e del sistema in generale.

    Prendersi gioco di un ragazzo ridotto come una modella anoressica, e assassinato, è DA VIGLIACCHI INFAMI)

    RispondiElimina
  6. Siccome noto che, come su altre pagine on line, ci sono commenti idioti del tipo: “poveri poliziotti se era in carcere ci sarà stato un motivo” oppure "era un tossico di merda...uno meno!!!", vorrei far notare che molto probabilmente la maggiorparte dei commentatori che si adoperano a fare il magistrato o lo sbirro on line evidentemente non ha mai avuto la sfiga di ritrovarsi rinchiuso improvvisamente in un carcere senza sapere nè perchè, nè come…a provare sulla propria pelle quali sono i reali comportamenti preventivi dei funzionari dello stato indipendentemente dalla reale colpevolezza o meno del singolo individuo…se poi dopo 2 anni di ingiusta reclusione e dopo aver subito vari maltrattamenti, vai ad un processo e scoprono che sei innocente si risolve il tutto con 2 parole: “errore giudiziario”…che però ti ha rovinato la vita!!! Con questo commento non voglio difendere questo ragazzo ( io non sono un giudice ed in ogni caso ritengo che una giusta condanna sia quella dettata dalla magistratura competente, ovvero la detenzione che mi risulta stesse già pagando e non la pena di morte) , ma vorrei solamente far aprire gli occhi a tutti quelli che sono convinti che a loro non possa mai succedere una cosa del genere… PUò SUCCEDERE ANCHE A TE SEPPURE SEI L’ESSERE PIù ONESTO CHE C’è SULLA FACCIA DELLA TERRA…esistono migliaia di casi in tutto il mondo e non me lo sono inventato io, ed è successo anche a me a 40 anni, dopo una vita esemplare da semplice cittadino, sportivo e lavoratore cresciuto in una famiglia sana e all’onor del mondo che mi ha insegnato un'educazione e determinati principi morali fondamentali quali rispetto altrui, onestà, correttezza,etc...eppure, senza sapere come e perchè mi sono ritrovato vittima di un incredibile mandato d’arresto internazionale proveniente dalla spagna, prelevato da casa mia alle 3 di notte da polizia penitenziaria e carabinieri, estradato immediatamente, detenuto illegalmente 2 anni senza possibilità di difendermi, sotto minaccia di botte (ho visto con i miei occhi 7-8 guardie legare uomini a lettighe, fargli iniezioni di chissà che cosa e massacrarli di randellate a tal punto da renderli irriconoscibili e non poterli neanche mandare a colloquio con la propria famiglia…) per poi andare a processo e venire assolto… Però si sa già…siamo tutti froci col culo degli altri sino a quando la disgrazia non capita a noi… perciò cari ragazzi…prima di fare certi commenti da superficiali e menefreghisti, CERCATE DI APRIRE BENE GLI OCCHI, CAPIRE COSA SUCCEDE REALMENTE NEL MONDO CHE VI CIRCONDA E AZIONARE IL CERVELLO PRIMA DI SPARARE PUBBLICAMENTE CERTE CAZZATE!!! RICORDATEVI CHE PUò SUCCEDERE ANCHE A VOI, E MAGARI VI FARANNO GLI STESSI COMMENTI...OGGI A ME E DOMANI A TE!!! Vi farebbe piacere riceveri stessi commenti?!?! La fortuna è cieca ma la sfiga vede benissimo, prima o poi riceverete anche voi la vostra dose di sfiga e solo allora vi renderete conto di non essere superpartes e vi morderete le dita! PERCIò BASTA CON 'STE CAZZATE!!! DITE LA VERITà!!! 3 ONESTI LAVORATORI DI POLIZIA HANNO ESAGERATO NELL'ESERCIZIO DELLE PROPRIE FUNZIONI E A FARNE LE SPESE SONO STATI DEI MEDICI,SEPPUR MOLTE VOLTE COMPLICI DEL SISTEMA, MA SOPRATTUTTO UNA FAMIGLIA DI PERSONE A CUI è VENUTO A MANCARE UN LORO CARO, INDIPENDENTEMENTE CHE SIA STATO TOSSICO O MENO...PUNTO E BASTA!!! VERGOGNA AL SISTEMA, CONDOGLIANZE ALLA FAMIGLIA.

    RispondiElimina
  7. Chi ha pietà dei lupi, non ha pietà delle pecore ,
    se si facesse la stessa cosa anche a te ?

    Condoglianze alla Famiglia.

    RispondiElimina
  8. Il casi e' in mano alla magistratur che al 99% e' di sinistra e quindi non c' e' nulla da obiettare sulle sentenze che vengono emesse nel nome del popolo italiano.
    Qualcuno si scalda troppo e si dimentica che la societa' e' composta principalmente da individui rispettosi delle regole ed io sono dell'avviso che priorita' debba essere data a costoro.
    Non facciamo i finti radicali alla Bonino solo per prendere applausi ad ogni costo ed incarichi pubblici,salvo poi diventare di botto borghesi e dalla parte delle Istituzioni per convenienza del caso.
    Io ritengo che questa vicend Cucchi e' stata strumentalizzata e se ne parla troppo.
    Gia' la sorella appare in TV troppo di frequente e non vorrei che speculando sulla morte del congiunto si appropri di un posto statale lucroso alla faccia dei benpensanti....come hanno gia' fatto i Dalla Chiesa-Fava-Giuliani madre-Borsellino-ed altri.
    I problemi della societa' italiana sono aggravati dall'uso di stupefacenti che vengono ritenuti dal popolo di sinistra come eventi non gravi.
    Non dimentico le affermazioni di Livia Turco-Emma Bonino-Marco Pannella ed altri che in un passato recente hanno difeso l'uso quasi terapeutico delle droghe leggere (??) ....
    Questo pietismo peloso nei confronti di drogati e carcerati abituali e strafottenti non fa onore a CPI nel cui programma mi pare di avere letto la salvaguardia di ben altri principi.
    Io sono dell'avviso che da laici ci dobbiamo occupare della tutela in primis della parte sana della societa' e poi del resto.
    Non me ne voglia nessuno ma questo e' l' unico atteggamento educativo per gli sbandati che non debbano avere la percezione che errare humanum est et perseverare etiam....No-No-...altrimenti la comunita' e' indifesa.
    Da qualche anno a questa parte l'occidente europeo e non,e' sotto attacco,e'stato invaso da cinesi-rom (origine India)-musulmani-clandestini da ogni parte del mondo e sembra ci sia in giro una rassegnazione frustrata ed inerme.
    Le nostre citta' e i giovanissimi sono completamente spaesati e perplessi nel vedere che qualunque clandestino,anche se delinque e si droga,viene compatito e 'coccolato'.
    Ma e' pura follia....come lo e' il matrimonio tra gay (assolutamente contro natura)...far costruire moschee ai musulmani che non rispettano le nistre leggi ed usanze....spendere soldi per i Rom che per loro natura sono sfruttatori dei gage'....ed hanno ville faraoniche pur vivendo illecutamente.
    Molti italiani non sanno che avere dato il voto alla sinistra significa una condanna a morte delle priorita' sociali degli italiani e quando se ne accirgeranno...sara' troppo tardi.
    Saluti

    RispondiElimina